URL col bug in Windows

Scoperto un nuovo bug in Windows che potrebbe essere sfruttato dai cracker per lanciare attacchi DoS dall'interno di un semplice sito Web o con una e-mail HTML. Microsoft minimizza e rimanda la patch al prossimo service pack


Reston (USA) – Secondo il team interno per la sicurezza di Telia Telecom, tutte le versioni di Windows soffrirebbero di un bug che metterebbe a repentaglio la sicurezza dei sistemi e ne causerebbe in molti casi il crash.

Il team descrive il bug come un ciclo infinito generato da un URL che punta a sé stesso e che può rapidamente prosciugare le risorse di sistema generando schermate blu o altri blocchi del sistema.

“Nei sistemi operativi Windows, come è giusto che sia, è facile creare uno shortcut ad una risorsa Internet”, spiega Klaus Dhiim, del Telia Security Group. “Se però uno shortcut di tipo self-referencing viene fatto puntare a sé stesso, esso esaurirà le risorse del sistema”.

Quello che si viene a creare da una situazione di questo tipo è infatti un ciclo infinito capace di “mangiare” memoria ed altre risorse vitali di un computer. Secondo gli esperti di sicurezza di Telia è facile immaginare come questo bug, facilmente sfruttabile attraverso una semplice e-mail HTML o un sito malizioso, possa venire utilizzato per attacchi di tipo DoS.

Microsoft ammette l’esistenza del bug, ma smentisce che si tratti di un falla di sicurezza.

Uno dei portavoce del big di Redmond, Scott Culp, ha dichiarato che per ripristinare il funzionamento del sistema basta una bella riavviata e, per evitare futuri guai, è sufficiente non riaprire nuovamente il sito o la e-mail maliziosa. Facile, no?

Poiché difficilmente questa dichiarazione potrà bastare a tranquillizzare del tutto gli utenti, il big di Redmond promette l’integrazione, nel prossimo service pack, di una patch che aggiusti il problema.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    I videogiochi sono la rovina della societa'
    Columbine e' niente: pare che il Jumbo di Lockerbie sia stato tirato giu' da un ragazzino di 14 anni che aveva giocato troppo a Strike Commander...Comunque c'e' da capire le famiglie di quei ragazzi: avevano fatto il possibile per farli crescere sicuri, si erano riempiti la casa di armi, gli avevano anche insegnato a sparare per difendersi, e quelli che fanno? Prendono su e ammazzano i loro compagni di classe. Tutta colpa dei videogiochi.Io vieterei anche i Pokemon (quelli si'...)
  • Anonimo scrive:
    che invidia
    che invidia andare a scuola con in tasca una pistolache scivoli dal fianco e che si infili sotto al banconella ricreazionecombinare un bel macelloaltro che merendinequi si spara sul bidellogli eroi son topolinocon pippo e l'uomo ragnoma il mito è l'ispettoree la 44 magnumnon si può bere birratantomeno una cannettama sei considerato se sai usare la berettalegittima difesaun colpo accidentaleson storie ormai passate e rientran nel normalema il loro pezzo fortelo è e lo è sempre statola pena capitale in assenza di reatoMAMMA MIA LE CENTO LIRE ADESSO DEVI DARMIVADO IN AMERICAPERCHE'VOGLIO ARMARMICON LE ARMI(Punkreas)
  • Anonimo scrive:
    basta str.......!
    il fatto che due ragazzi non tanto normali che giocavano a doom abbiano fatto una strage non vuol dire nulla: milioni di altre persone ci hanno giocato e non hanno ucciso nessuno nella realta'!
  • Anonimo scrive:
    Che voglia di fraggare qualcuno per strada!
    Ieri sera mi sono fatto una partitina a UT, non vedo l'ora di uscire e comprarmi uno shock rifle per fare una combo in mezzo a un gruppo di passanti... chissa se mi compare:"Multi uccisione!"Mamma mia continuo ad augurarmi che sti Americani arrivino davvero ad essere così gonzi da segarsi giornalmente sempre di più. Io direi che 1000 al giorni sarebbe divertente...per iniziare, però speriamo che la CNN documenti tutto! :)Sai che risate!
  • Anonimo scrive:
    quante cazzate ragazzi....
    se fosse così vero che i VG influenzano il carattere.. beh comincio a far giocare la mia ragazza a Lula....quante cazzate! sempre la solita merda, purtroppo.
    • Anonimo scrive:
      Re: quante cazzate ragazzi....
      - Scritto da: mErLoZZo
      se fosse così vero che i VG influenzano il
      carattere.. beh comincio a far giocare la
      mia ragazza a Lula....

      quante cazzate! sempre la solita merda,
      purtroppo.Che gioco è?Così ci faccio giocare anche la mia!!
  • Anonimo scrive:
    E' sempre la solita storia....
    A parte il fatto che io come persona, non avrei mai chiesto "denaro" in risarcimento per la perdita di una persona; l'amore e l'affetto per il prossimo non si comprano, neppure se tale affetto ci viene a mancare in un modo così brutale. In secondo luogo io credo che come per tutte le cose, non ci sia una determinata attività che ti porti ad agire in un determinato modo. Una persona che commette un atto del genere e' malata e la scusa più banale per giustificare un atto del genere non puo' ricadere cosi stupidamente ed ingenuamente nei videogiochi, se no a quest'ora saremo circondati da milioni di maniaci omicidi che ti aspettano dietro l'angolo per spararti una fucilata nel mezzo degli occhi (Scusate la crudezza dell'esempio).Faccio notare che cose del genere succedevano anche anni fa... quando i videogiochi non esistevano... secondo voi perche' sono stati uccisi milioni di giovani/donne/bambini nei due conflitti mondiali? Perche' i capi di stato giocavano tutti a Risiko? Io non capisco come certe persone possano arrivare a pensare cose del genere, tirando in ballo motivazioni stupide e futili... senza andare ad analizzare la vera fonte dei problemi, che c'erano, che ci sono e che ci saranno sempre... primo fra tutti il rispetto per il prossimo.
  • Anonimo scrive:
    AMMERICA
    all'america piace la denuncia enorme e con molteplici zeri.l'hanno fatto con i produttori di tabacco (e tra l'altro il governo taglierà i fondi all'inchiesta...)ora denunciano DOOM and family.ieri hanno speso miliardi per sapere se il loro presidente raccontasse palle a sua moglie.domani denunceranno Braccio di Ferro: induce i bambini ad uno spasmodico uso di spinaci.(è vero, DOOM non ha fatto effetto solo sulla columbine h.s., anche sui NOSTRI bambini... io denuncerei i genitori, guarda un po'...)
  • Anonimo scrive:
    NON E' COLPA DEI VIDEOGIOCHI!!!!
    Buongiorno a tutti,ho letto l'articolo e ne sono rimasto veramente colpito.Dunque,innanzitutto,preciso subito che,nonostante io ODIO con tutto il mio cuore le multinazionali,qualsiasi tipo di multinazionalEquindi anche quelle dei videogiochi(AOL,Sony,ecc..) tuttavia in questo caso specifico devo PURTROPPO STARE DALLA PARTE DELLE CASE PRODUTTRICI DI VIDEOGAMES,e ora vi spiego il perché.ANCHE IO,COME QUEI DUE RAGAZZI CHE HANNO UCCISO A SANGUE FREDDO QUELLE PERSONE,ANCHE IO,COME LORO,GIOCAVO CENTINAIA DI ORE AL MESE A GIOCHI COME DOOM,DOOM 2 ECC..QUESTO QUANDO AVEVO CIRCA 15-16 ANNI(ORA NE HO 22),EPPURE NONOSTANTE QUESTO MAI E POI MAI MI E' VENUTO IN MENTE DI UCCIDERE QUALCUNO,E PENSO CHE MAI MI VERRA' IN MENTE DI COMMETTERE UN OMICIDIO NELLA MIA VITA.MI SCUSO SE POSSO SEMBRARE "SPIETATO" IN QUESTO MIO DISCORSO,MA QUESTA E' LA VERITA'.A MIO AVVISO E' SBAGLIATISSIMO AFFERMARE:"E' TUTTA COLPA DEI VIDEOGIOCHI,SONO LORO CHE INCITANO ALLA VIOLENZA I PIU' GIOVANI".NO, E' IMPOSSIBILE.VOLETE CHE VI DICA LA MIA? A MIO AVVISO,L'UNICO VERO ISPIRATORE DELLA VIOLENZA,DA QUANDO ESISTE L'UOMO,E' SEMPLICEMENTE IL MALE.TUTTO QUI.(E' UN DISCORSO ANCHE INUTILE,VISTO CHE NON DICO NULLA DI NUOVO).QUINDI L'UNICA COSA CHE FORSE POTREBBE ESSERE UTILE,SAREBBE QUELLA DI IMPORRE UN LIMITO MINIMO DI ETA' PER L'UTILIZZO DI GIOCHI MOLTO VIOLENTI,MA PER MOLTO VIOLENTI INTENDO DIRE NON,E RIPETO NON,GIOCHI COME DOOM O DOOM 2,MA GIOCHI MOLTO PIU' VIOLENTI,COME AD ESEMPIO SWAT 3 O SOLDIER OF FORTUNE..TUTTO QUI,SCUSATE SE VI HO ANNOIATO,E GRAZIE A PUNTO INFORMATICO,CIAO A TUTTI.
    • Anonimo scrive:
      Re: NON E' COLPA DEI VIDEOGIOCHI!!!!
      Se e' per questo anche io (campione regionale di doom I e II, nonche' il tipo che ha finito in 2 gg sof senza farsi manco mai colpire o quasi) sono mai andato in giro a sparare alal gente per i guso di farlo... bah.. ke kazzate.Crerigan- Scritto da: DOOM2
      Buongiorno a tutti,ho letto l'articolo e ne
      sono rimasto veramente
      colpito.Dunque,innanzitutto,preciso subito
      che,nonostante io ODIO con tutto il mio
      cuore le multinazionali,qualsiasi tipo di
      multinazionalEquindi anche quelle dei
      videogiochi(AOL,Sony,ecc..) tuttavia in
      questo caso specifico devo PURTROPPO STARE
      DALLA PARTE DELLE CASE PRODUTTRICI DI
      VIDEOGAMES,e ora vi spiego il perché.ANCHE
      IO,COME QUEI DUE RAGAZZI CHE HANNO UCCISO A
      SANGUE FREDDO QUELLE PERSONE,ANCHE IO,COME
      LORO,GIOCAVO CENTINAIA DI ORE AL MESE A
      GIOCHI COME DOOM,DOOM 2 ECC..QUESTO QUANDO
      AVEVO CIRCA 15-16 ANNI(ORA NE HO 22),EPPURE
      NONOSTANTE QUESTO MAI E POI MAI MI E' VENUTO
      IN MENTE DI UCCIDERE QUALCUNO,E PENSO CHE
      MAI MI VERRA' IN MENTE DI COMMETTERE UN
      OMICIDIO NELLA MIA VITA.MI SCUSO SE POSSO
      SEMBRARE "SPIETATO" IN QUESTO MIO
      DISCORSO,MA QUESTA E' LA VERITA'.A MIO
      AVVISO E' SBAGLIATISSIMO AFFERMARE:"E' TUTTA
      COLPA DEI VIDEOGIOCHI,SONO LORO CHE INCITANO
      ALLA VIOLENZA I PIU' GIOVANI".NO, E'
      IMPOSSIBILE.VOLETE CHE VI DICA LA MIA? A MIO
      AVVISO,L'UNICO VERO ISPIRATORE DELLA
      VIOLENZA,DA QUANDO ESISTE L'UOMO,E'
      SEMPLICEMENTE IL MALE.TUTTO QUI.(E' UN
      DISCORSO ANCHE INUTILE,VISTO CHE NON DICO
      NULLA DI NUOVO).QUINDI L'UNICA COSA CHE
      FORSE POTREBBE ESSERE UTILE,SAREBBE QUELLA
      DI IMPORRE UN LIMITO MINIMO DI ETA' PER
      L'UTILIZZO DI GIOCHI MOLTO VIOLENTI,MA PER
      MOLTO VIOLENTI INTENDO DIRE NON,E RIPETO
      NON,GIOCHI COME DOOM O DOOM 2,MA GIOCHI
      MOLTO PIU' VIOLENTI,COME AD ESEMPIO SWAT 3 O
      SOLDIER OF FORTUNE..TUTTO QUI,SCUSATE SE VI
      HO ANNOIATO,E GRAZIE A PUNTO
      INFORMATICO,CIAO A TUTTI.
  • Anonimo scrive:
    E le armi al supermercato?
    Certo che gli americani hanno una fantasia... prima vendono le armi al supermercato (davvero, specie in Texas e in Arizona, per non parlare dello stato di Washington, dove non serve neppure un documento), e poi si lamentano se dei ragazzini, evidentemente non curati dai genitori, fanno una strage...Ho conosciuto uno (laureato in ingegneria), che ha lavorato in Texas: ha detto che non ci mettera' piu' piede, visto che ai mini-tornei di Magic i ragazzini ci vanno con la pistola! (se non loro, il fratello, il papa', lo zio...)
    • Anonimo scrive:
      Re: E le armi al supermercato?
      - Scritto da: zyxwo
      Certo che gli americani hanno una
      fantasia... prima vendono le armi al
      supermercato (davvero, specie in Texas e in
      Arizona, per non parlare dello stato di
      Washington, dove non serve neppure un
      documento), e poi si lamentano se dei
      ragazzini, evidentemente non curati dai
      genitori, fanno una strage...
      Ho conosciuto uno (laureato in ingegneria),
      che ha lavorato in Texas: ha detto che non
      ci mettera' piu' piede, visto che ai
      mini-tornei di Magic i ragazzini ci vanno
      con la pistola! (se non loro, il fratello,
      il papa', lo zio...)Speriamo che si ammazzino tutti a vicenda sti ragazzini, chi se ne frega!Loro sono la classe dirigente americana di domani, fanno già schifo ora!Gli americani sono oltre 250 milioni, se si sparano fra loro magari abbiamo la fortuna che si riducano fino a 150 milioni o meno!Sarebbe un positivo sviluppo per il pianeta...
  • Anonimo scrive:
    Giù le mani da Atari!
    Ah no! E' troppo facile incolpare le software house, i genitori dovevano avere maggiore controllo di quello che facevano i figli!E' come se un padre compra la Maserati a suo figlio (neopatentato) e il giorno dopo questo muore spiaccicato sul muro...Potevi comprargli un Sulki!
  • Anonimo scrive:
    La colpa é della societá americana
    Ciao a tutti, secondo me, la colpa é della societá americana, troppo permissiva, violenta alla radice, dove chiunque farebbe qualsiasi cosa per i soldi, figuratevi che impressione e idea possono avere dei ragazini delle medie, di 12-13 anni,va bene, porre dei limiti alla violenza, in televisione , ma non si puó dare la colpa ai video-giochi o a cantanti tipo M.Manson, chiedetevi da dove prendono i soldi questi bambini, dai genitori, quindi, evitando l'eccessivo permissivismo si puó fare di meglio.SCUSATE SE TERMINO QUÍ MA DEVO ANDARE.IMPEGNO IMPROVVISO!!
    • Anonimo scrive:
      Re: La colpa é della societá americana
      - Scritto da: APOCALISSE
      Ciao a tutti, secondo me, la colpa é della
      societá americana, troppo permissiva,
      violenta alla radice, dove chiunque farebbe
      qualsiasi cosa per i soldi, figuratevi che
      impressione e idea possono avere dei
      ragazini delle medie, di 12-13 anni,va bene,
      porre dei limiti alla violenza, in
      televisione , ma non si puó dare la colpa ai
      video-giochi o a cantanti tipo M.Manson,
      chiedetevi da dove prendono i soldi questi
      bambini, dai genitori, quindi, evitando
      l'eccessivo permissivismo si puó fare di
      meglio.Troppo comodo dare la causa sempre alla società. Una persona dovrebbe essere in grado di connettere con il proprio cervello. Un ragazzo normale con una cognizione normale del bene e del male non prende e spara, non lo fa MAI! Dare la causa ad uno o più videogames è per i genitori un modo per lavarsi le mani dalla propria responsabilità!!!!
      SCUSATE SE TERMINO QUÍ MA DEVO
      ANDARE.IMPEGNO IMPROVVISO!!
  • Anonimo scrive:
    Grossa indignazione
    Vi dirò una cosa: i videogiochi ad oggi nella rete stanno diventando sempre più uno SPORT, si uno sport digitale dove riflessi, velocità e precisione portano al miglioramento e alla vittoria. A proposito della proffesionalità a riguardo guardatevi www.ngi.it e il loro assetto societario, oppure la lega CPL con in palio 100 milioni per i migliori cyber atleti del mondo (Lega alla qual gli italiani "Tulls" l'anno scorso sono arrivati ben 4^ !!).Vi dirò una cosa: la violenza non centra nulla centra l'azione, la velocità la sfida con gli altri e con se stessi per migliorare, gioco a giochi "violenti" da Operation Wolf, Wolf3D, DooM, DooM2, Quake, Duke Nukem, Quake2, Half-life e mi ritengo una persona del tutto equlibrata e "normale".Vi dirò una cosa: è facile separare la realtà dalla finzione, dalla finzione di un gioco nel quale genitori premurosi posso anche togliere l'effetto "violento" (sangue etc), e vedo MOLTO PIU NEGATIVO e PERICOLOSO l'atteggiamento dei giornalisti con le loro cronache insistenti e perverse su eventi tragici ( si vedano i numerosi delitti in famiglia a seguito del delitto di novi ligure.....!!!!!)Vi dirò un'ultima cosa: FAcile, molto facile, troppo facile dare la colpa a ciò che non si conosce e non si capisce, difficile troppo difficile accusare il proprio schema mentale, l'etica della propria società, ricercare cause piu vere e profonde.Sono molto aperto a discussioni sul tema se volete scrivetemi pure delle email, e vi saprò spiegare più in dettaglio le NOSTRE posizioni, nostre di giocatori stufi di queste sterili e miopi accuse!
  • Anonimo scrive:
    AMERICANI...
    L'unico scopo di questa causa è la percentuale che spetta all'avvocato, il quale di sua spontanea volontà si è presentato a casa delle famiglie coinvolte raccontandogli che si può fare una causa alle società prodruttrici dei giochi ecc, ecc...Dare la colpa a Doom è talmente ridicolo, che quasi si stenta a credere che la notizia sia vera, perchè invece, non fare causa alle società che producono armi o meglio ancora allo stato che le fa vendere anche nei supermercati e mette le stesse alla mercè di chicchessia!Ah dimenticavo... le società che producono armi finanziano da anni le campagne elettorali... dei politici americani!!!
  • Anonimo scrive:
    amati soldi
    per cinque miliardi di dollari denuncerei anche Il Vaticano per le violenze di Padre Pio. è solo una questione di $$$...:-)
  • Anonimo scrive:
    CALMA SIGNORI .....E' UN MONDO DI MERDA....
    E NON CERTO PER COLPA DEI RAGAZZI DI OGGI CHE DOMANI SARANNO ADULTI E GENITORI PURE LORO, CHE A LORO VOLTA GENERERANNO BAMBINI, CHE SARANNO RAGAZZI, CHE SARANNO POI ADULTI E DI NUOVO GENITORI, E' UNA RUOTA......ROLLERBAAL NON E' LONTANO, IL FUTURO PROSPETTATO DA ROLLERBAAL SI AVVERERA', E' INEVITABILE. PREPARIAMOCI.NON NASCONDETEVI DIETRO AD UN DITO DI BUONISMO.
    • Anonimo scrive:
      Re: CALMA SIGNORI .....E' UN MONDO DI MERDA....
      ti si è rotto il caps/lock?:-)- Scritto da: Alien
      E NON CERTO PER COLPA DEI RAGAZZI DI OGGI
      CHE DOMANI SARANNO ADULTI E GENITORI PURE
      LORO, CHE A LORO VOLTA GENERERANNO BAMBINI,
      CHE SARANNO RAGAZZI, CHE SARANNO POI ADULTI
      E DI NUOVO GENITORI, E' UNA RUOTA......
      ROLLERBAAL NON E' LONTANO, IL FUTURO
      PROSPETTATO DA ROLLERBAAL SI AVVERERA', E'
      INEVITABILE. PREPARIAMOCI.
      NON NASCONDETEVI DIETRO AD UN DITO DI
      BUONISMO.
    • Anonimo scrive:
      Re: CALMA SIGNORI .....E' UN MONDO DI MERDA....
      non dici che la colpa e' del draga?
    • Anonimo scrive:
      Re: CALMA SIGNORI .....E' UN MONDO DI MERDA....
      Va be allora andiamo già adesso in giro con mitra e prepariamoci a difenderci....Sarà anche un mondo di merda [secondo me no] ma il mondo di merda ce lo creiamo noi e io in un mondo di merda non voglio viverci, se qualcuno 10-100-1000 in questo mondo è un po' coglione e fa delle grosse minchiate non vuol dire che sono tutti e [non so quanti siamo su sta sfera] _________? coglioni Perchè due bambini hanno ucciso dei loro compagni, tragedia che ci deve comunque far riflettere, non vuol dire che tutti i bambini vanno a scuola con un coltello in tasca...Il mondo a cui tu alludi è ancora talmente lontano che possiamo ancora cambiare qualcosa.
      • Anonimo scrive:
        Re: CALMA SIGNORI .....E' UN MONDO DI MERDA....
        - Scritto da: MorfeuS
        Va be allora andiamo già adesso in giro con
        mitra e prepariamoci a difenderci....
        Sarà anche un mondo di merda [secondo me no]
        ma il mondo di merda ce lo creiamo noi e io
        in un mondo di merda non voglio viverci, se
        qualcuno 10-100-1000 in questo mondo è un
        po' coglione e fa delle grosse minchiate non
        vuol dire che sono tutti e [non so quanti
        siamo su sta sfera] _________? coglioni
        Perchè due bambini hanno ucciso dei loro
        compagni, tragedia che ci deve comunque far
        riflettere, non vuol dire che tutti i
        bambini vanno a scuola con un coltello in
        tasca...Il mondo a cui tu alludi è ancora
        talmente lontano che possiamo ancora
        cambiare qualcosa.OVVIAMENTE ME LO AUGURO, MA SONO ........DICIAMO DI TENDENZE PESSIMISTE IN QUESTO CAMPO, NON MI PIACE IL PROSSIMO, ALMENO IL "PROSSIMO" INTESO COME PRODOTTO E CREAZIONE MODELLATO SULLA E DALLA SOCIETA' CONSUMISTICA E DAGLI "SPOT" TELEVISIVI, quello che passa le serate davanti al "MAURIZIO COSTANZO SHOW, A STRANAMORE, A BOH, NON I RICORDO I TITOLI, NON LI VEDO, A ECC......", INSOMMA AI FINTI BUONISTI, A QUELLI CHE BATTONO LE MANINE SU ORDINE DELLA CLAQUE, CHE RIDONO A 32 DENTI SU OGNI CAZZATA CHE SPARA L' ANCHORMAN DI TURNO, BRRRRRRR.... LI ODIO.COMUNQUE E' VERO, DA CHE STORIA E' STORIA, SONO SEMPRE STATI I "POCHI" A SEGNARE IL CAMMINO NEL MONDO, SIA NEL BENE CHE NEL MALE, SE PUO' FARVI FELICI, SPERO PREVALGA IL ....."NEL BENE".
        • Anonimo scrive:
          Re: CALMA SIGNORI .....E' UN MONDO DI MERDA....
          Devo contraddirti almeno in parte, da che mondo è mondo poche hanno convinto la massa a fare minchiate, ma senza la massa ignorante che era pronta a seguire un idiota con idee stralunate. Nulla da togliere a quelle persone dannatamente intelligenti da farsi seguire, tanto da togliere a chi l'ha seguito...[Hitler da solo non faceva miglioni di morti]
          • Anonimo scrive:
            Re: CALMA SIGNORI .....E' UN MONDO DI MERDA....
            - Scritto da: Morfeus


            Devo contraddirti almeno in parte, da che
            mondo è mondo poche hanno convinto la massa
            a fare minchiate, ma senza la massa
            ignorante che era pronta a seguire un idiota
            con idee stralunate. Nulla da togliere a
            quelle persone dannatamente intelligenti da
            farsi seguire, tanto da togliere a chi l'ha
            seguito...[Hitler da solo non faceva
            miglioni di morti]...al di là del fatto che si scrive MILIONI... :O)verissimo, i grandi assassini della storia (Hitler, Stalin, Codreanu, Pol Pot e compagnia bella) non sarebbero riusciti nel loro intento senza l'appoggio della massa o almeno di un gruppo elitario in grado di convogliare in una precisa direzione sentimenti profondamente radicati come l'odio classista o razziale e coordinare azioni di sterminio efficienti.Ah, c'è una cosa che nei libri di storia non c'è scritto: Hitler ha vinto la leadership della NSDAP battendo Rohm ad Unreal Tournament, mentre Stalin era solito distrarsi con Carmageddon.
  • Anonimo scrive:
    Come fu per i cartoni animati...
    Una cosa analoga successe in Italia alla fine degli anni 80 quando le associazioni dei genitori chisero che fosse interrotta la trasmissione dei cartonanimati quali Goldrake o Mazinga Z perchè troppo violenti. I cartoni animati furono tolti...ma ancora oggi i figli possono diventare pericolosi. Ma sono pericolosi i figli o i genitori che non osservano crescere il figlio?
  • Anonimo scrive:
    perchè non spariamo ai genitori ?
    Ho anch'io un figlio che, nonostante i suoi quattro anni e mezzo, gioca tranquillamente con il mio PC a tutto quello che gli pare. In più si guarda in tutta tranquillità films da adulti (es. Terminator, Predator, ecc.). Il massimo del limite che gli arriva da me e mia moglie, è un limite di tempo, per evitare che passi troppe ore al giorno davanti ad un monitor o ad un TV.Vi posso assicurare che -nonostante questo- è un bimbo equilibrato, allegro, e assolutamente non violento. Non impicca i pupazzi ai pomoli delle porte, non cerca di squartare il cane o il suo coniglietto nano (anzi, passa parecchio tempo a coccolarli), non gira per casa con un coltello cercando di emulare qualche videogame o film che dir si voglia. Però c'è da dire che è un bambino seguito ed amato dai genitori, che cercano -nel limite del possibile- di seguirlo e di "lasciarlo vivere", ovvero non spaccargli i marroni ogni due per tre ("mettiti la maglia, lascia stare quella cosa lì, non salire là, non toccare questo, non fare quello", ecc.).Guardiamoci in faccia; ci sono due persone reponsabili in prima persona della crescita dei bambini: il padre e la madre.Non mentiamo a noi stessi con put....te come quelle dei videogiochi, del rock satanico, o di tutte queste menate. Questi sono alibi dei genitori falliti, che passano la vita senza vedere realmente i propri figli, e lamentandosi poi di come sono cresciuti male.Io a Doom ci giocherei con questa razza di irresponsabili, menefreghisti, e pressapochisti: A fucilate e colpi di bazooka, uno per ogni volta che hanno trascurato i propri figli, o che hanno scelto di guardarsi la partita alla tele o di andare a lavare la macchina, piuttosto che stare con loro.byeGiovi
    • Anonimo scrive:
      Re: perchè non spariamo ai genitori ?
      - Scritto da: Giovi
      Ho anch'io un figlio che, nonostante i suoi
      quattro anni e mezzo, gioca tranquillamente
      con il mio PC a tutto quello che gli pare.
      In più si guarda in tutta tranquillità films
      da adulti (es. Terminator, Predator, ecc.).
      Il massimo del limite che gli arriva da me e
      mia moglie, è un limite di tempo, per
      evitare che passi troppe ore al giorno
      davanti ad un monitor o ad un TV.

      Vi posso assicurare che -nonostante questo-
      è un bimbo equilibrato, allegro, e
      assolutamente non violento. Non impicca i
      pupazzi ai pomoli delle porte, non cerca di
      squartare il cane o il suo coniglietto nano
      (anzi, passa parecchio tempo a coccolarli),
      non gira per casa con un coltello cercando
      di emulare qualche videogame o film che dir
      si voglia.

      Però c'è da dire che è un bambino seguito ed
      amato dai genitori, che cercano -nel limite
      del possibile- di seguirlo e di "lasciarlo
      vivere", ovvero non spaccargli i marroni
      ogni due per tre ("mettiti la maglia, lascia
      stare quella cosa lì, non salire là, non
      toccare questo, non fare quello", ecc.).

      Guardiamoci in faccia; ci sono due persone
      reponsabili in prima persona della crescita
      dei bambini: il padre e la madre.

      Non mentiamo a noi stessi con put....te come
      quelle dei videogiochi, del rock satanico, o
      di tutte queste menate. Questi sono alibi
      dei genitori falliti, che passano la vita
      senza vedere realmente i propri figli, e
      lamentandosi poi di come sono cresciuti
      male.

      Io a Doom ci giocherei con questa razza di
      irresponsabili, menefreghisti, e
      pressapochisti: A fucilate e colpi di
      bazooka, uno per ogni volta che hanno
      trascurato i propri figli, o che hanno
      scelto di guardarsi la partita alla tele o
      di andare a lavare la macchina, piuttosto
      che stare con loro.

      bye
      GioviCondivido in pieno. Purtroppo l'alibi dei videogames è semplice. Mi chiedo una cosa: una ragazzo non spara da un giorno all'altro: ma i genitori non si sono accorti che avevano un assassino per casa? In fondo qualche sintomo doveva pur mostrarlo! Ma c'è che pensa che essere genitori sia anch'esso un gioco. Io non ho figli. Se ne avessi gli insegnerei ad usare il computer da piccoli (se conosci una cosa sai anche come difenderti da essa e come è giusto usarla). Ma li controllerei a costo di portarmi via mouse e joistic, cavi e adattatori pur che non facciano uso della tecnologia in mia assenza. Ma ci vuole coscenza del proprio ruolo. Ultimamente vedo bambini più maturi degli adulti: non so chi mi fan più paura: i bambini/adulti o gli adulti/bambini.
  • Anonimo scrive:
    La storia si ripete
    In passato era usanza comune attribuire la responsabilità di delitti come quello di Denver a tutto quello che poteva in qualche modo turbare la psiche: c'è stato il tempo in cui erano i romanzi a fungere da capri espiatori, poi i film, quindi la musica. Adesso (oddio, adesso... da un bel po' di tempo) tocca ai videogiochi. Niente di nuovo sotto il sole. Compreso il voler negare il più semplice principio: quello della responsabilità individuale. Continuiamo a nasconderci dietro a sempre nuove cause, convinti che prima o poi problemi come questo non si presentino più, creiamo pure una società iperprotettiva e proibizionista. Quando capiranno? Probabilmente nemmeno quando i loro figli cresciuti al riparo da tutto e da tutti si renderanno protagonisti di stragi simili.
  • Anonimo scrive:
    Perchè solo Doom?
    Scusate ma Populous e Sim City dove li mettiamo??? A tutta la gente invasata che sta "giocando realmente" a questi 2 titoli non la possiamo far passare liscia...Ho saputo che Hitler ha fatto da beta-tester per Black & White!Allora io che me li sono fatti tutti da Wolf in su, sono un soggetto a rischio?Ho giocato ai 3 Carmageddon, faccio decine di km al giorno e non ho ancora fatto stragi (toccatina di balls), ma forse sto aspettando che si risvegli il Max Damage che è in me...
  • Anonimo scrive:
    Ma di chi è la colpa
    Ma veramente daranno la colpa alle case produttrici...mi sembrerebbe alquanto una minchiata...loro producono ciò che i bambini vogliono, io ci ho sempre giocato e non ho mai fatto stragi, non so ma a sto punto mi viene voglia di denunciare la Benelli perchè produce fucili che istigano alla violenza...e poi chissà perchè è successo in america, un paese poco poco violento, basta che hai 18 anni e giri armato, qua in italia il massimo che facevano sti bambini era 2 calci e qualche pugno, sono curioso di vedere come andrà a finire....
  • Anonimo scrive:
    meravigliosi
    non finiranno mai di stupirmi.......con tutte le colpe che si possono attribuire ai colossi industriali proprio questa dovevamo sentire.ma che guardassero con che valori crescono i loro figli anziche scaricare responsabilità inesistenti sui videogiochi.sono da sempre i principi del razzismo ;adoratori di armi ;signori della guerra ;imperatori del capitalismo ;rampanti arrivisti & chi + ne ha + ne metta.ora io mi chiedo:ma quando i videogames non esistevano a quale scusa si appoggiavano, xchè se la memoria non mi inganna da sempre negli USA "e getta" si verificano questi fenomeni!a voi giudicare!
    • Anonimo scrive:
      Re: meravigliosi
      Semplice.. ai libri e ai film.. prima ai abrdi e trovatori... ma cmq str...zate eranoCrerigan- Scritto da: runner170
      non finiranno mai di stupirmi.......
      con tutte le colpe che si possono attribuire
      ai colossi industriali proprio questa
      dovevamo sentire.
      ma che guardassero con che valori crescono i
      loro figli anziche scaricare responsabilità
      inesistenti sui videogiochi.
      sono da sempre i principi del razzismo
      ;adoratori di armi ;signori della guerra
      ;imperatori del capitalismo ;rampanti
      arrivisti & chi + ne ha + ne metta.
      ora io mi chiedo:
      ma quando i videogames non esistevano a
      quale scusa si appoggiavano, xchè se la
      memoria non mi inganna da sempre negli USA
      "e getta" si verificano questi fenomeni!
      a voi giudicare!
  • Anonimo scrive:
    Qui si parla solo di quattrini
    Dimenticatevi le tirate moralistiche. Qui si parla solo di quattrini.Gli USA sono un paese di avvocati. I tribunali, per fortuna loro, sono efficientissimi. I giudici, oltre agli avvocati, sono in affari e si leccano i baffi con cause miliardarie. Tutti ne abbiamo sentito parlare.Butto la' una previsione: non beccheranno una lira. L'amministrazione Bush sta difendendo gli industriali in tutti i modi. Giusto ieri si è saputo che l'indagine contro i produttori di tabacco finirà in un nulla di fatto (valore della causa: 100 miliardi di dollari)
    • Anonimo scrive:
      Re: Qui si parla solo di quattrini

      si parla solo di quattrini.
      Be', che cosa ci si doveva aspettare da un popolo -senza storia-, che deve la sua esistenza unicamente alla sua capacita' economica ?Anche i bambini morti hanno un valore monetario, all'americano tipo i valori come 'affetto', 'amore', 'simpatia', se non possono essere monetizzati, suonano semplicemente come parole vuote, senza senso.Sono fatti cosi'. Prendiamone atto.Andrea
      • Anonimo scrive:
        Re: Qui si parla solo di quattrini
        Signori è l' America non è poi uno stato come un' altro, è lo stato in cui non puoi bere neanche una birra fino a 18 anni ma da quel momento in poi puoi girare armato, è lo stato che fai un crimine, superi il confine e sei a posto...[Ma mi chiedo l' ultimo paese prima del confine con il Messico...ma che posto è...]
    • Anonimo scrive:
      Re: Qui si parla solo di quattrini
      - Scritto da: Bestia
      Dimenticatevi le tirate moralistiche. Qui si
      parla solo di quattrini.

      Gli USA sono un paese di avvocati. I
      tribunali, per fortuna loro, sono
      efficientissimi. I giudici, oltre agli
      avvocati, sono in affari e si leccano i
      baffi con cause miliardarie. Tutti ne
      abbiamo sentito parlare.

      Butto la' una previsione: non beccheranno
      una lira. L'amministrazione Bush sta
      difendendo gli industriali in tutti i modi.
      Giusto ieri si è saputo che l'indagine
      contro i produttori di tabacco finirà in un
      nulla di fatto (valore della causa: 100
      miliardi di dollari)Giustissimo. Ognuno può farsi del male se vuole ma deve anche pagarne le coseguenze e tacere. Già che ora l'informazione esiste ognuno deve imparare ad essere responsabile delle proprie scelte!!!
  • Anonimo scrive:
    Speriamo continuino...
    Ma come mai solo negli USA succedono queste cose?Gli stessi giochi ci sono anche in Europa e nel resto del mondo, in certi paesi è facile comprarsi armi + o - come negli USA.Io mi auguro che continuino ad ammazzarsi fra loro, magari capiranno che non serve fare cause miliardarie per scaricare la responsabilità, capiranno che è colpa loro del loro "essere i migliori"... ma forse no non lo capiranno, lo si capisce dall'ultimo presidente che + o - si sono eletti.Il presidente dell'America prima e sola, dell'america che rifiuta i patti di Kyoto, quella isolazionista che nella storia ha sempre fatto le scelte peggiori... chi si ricorda l'isolazionismo post Prima Guerra mondiale? Oppure i 20 milioni di poveri creati da Regan nel paese più ricco del mondo? L'America degli eccessi, quella ipocrita, bigotta e bacchettona, che preferisce scaricare il suo fracasso su altri...E' come l'impero Romano, quando è stato al massimo si è seduto sul suo potere, e si è rammolitto, fino al crash... l'unico problema è che gli USA distruggono con il loro stile di vita anche il pianeta (anche noi europei lo facciamo, ma almeno tentiamo di fare qualcosa per salvarlo).L'amara ironia del destino è che quando se ne accorgeranno sarà troppo tardi per far qualcosa, e allora brinderemo tutti insieme alla fine!Intanto che continuino ad ammazzarsi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Speriamo continuino...
      Forse sono solo stupido... ma io mi ritengo qualcuno che prima di fare qualcosa penso con la mia testa.. e se quel qualcosa decretera' la mia fine cmq lo avro' decido io e ne avro' accettato le conseguenze il momento stesso che ho iniziato...se tutti fossimo cosi' saremmo a posto... ma non lo sono, cmq secondo me sei un po' troppo apocalittico ^_^Crerigan- Scritto da: Shrap
      Ma come mai solo negli USA succedono queste
      cose?
      Gli stessi giochi ci sono anche in Europa e
      nel resto del mondo, in certi paesi è facile
      comprarsi armi + o - come negli USA.
      Io mi auguro che continuino ad ammazzarsi
      fra loro, magari capiranno che non serve
      fare cause miliardarie per scaricare la
      responsabilità, capiranno che è colpa loro
      del loro "essere i migliori"... ma forse no
      non lo capiranno, lo si capisce dall'ultimo
      presidente che + o - si sono eletti.
      Il presidente dell'America prima e sola,
      dell'america che rifiuta i patti di Kyoto,
      quella isolazionista che nella storia ha
      sempre fatto le scelte peggiori... chi si
      ricorda l'isolazionismo post Prima Guerra
      mondiale? Oppure i 20 milioni di poveri
      creati da Regan nel paese più ricco del
      mondo? L'America degli eccessi, quella
      ipocrita, bigotta e bacchettona, che
      preferisce scaricare il suo fracasso su
      altri...
      E' come l'impero Romano, quando è stato al
      massimo si è seduto sul suo potere, e si è
      rammolitto, fino al crash... l'unico
      problema è che gli USA distruggono con il
      loro stile di vita anche il pianeta (anche
      noi europei lo facciamo, ma almeno tentiamo
      di fare qualcosa per salvarlo).
      L'amara ironia del destino è che quando se
      ne accorgeranno sarà troppo tardi per far
      qualcosa, e allora brinderemo tutti insieme
      alla fine!

      Intanto che continuino ad ammazzarsi...
  • Anonimo scrive:
    Americani inguaribili bacchettoni
    Squisitamente americana questa tendenzaa scaricare su qualcun altro le propriemancanze.Nessun cenno alle lobby dei produttori di armi che al Congresso sono riusciti da annia far vendere le armi al supermercato.Se un videogioco riesce realmente ad insegnarequalcosa, giusta o sbagliata che sia,vuol dire che ha preso il posto che dovrebbeessere preso dagli insegnanti tradizionali,la famiglia e la scuola; mi ricorda tantole campagne censorie sulla televisione.Abbiate pazienza, se proprio di dannivogliamo parlare, alle giovani menti fa piu`danno un film come Scream (ieri sera su Italia1)che un film erotico d'autore (per esempiodi Siffredi)Quale videogioco insegna ai piccoli mafiosia far saltare le auto dei magistrati conl'esplosivo?E come mai in America non succede e qui si?Colpa dei videogiochi troppo violenti, eh?Pino Silvestre
    • Anonimo scrive:
      Re: Americani inguaribili bacchettoni
      - Scritto da: Pino Silvestre
      Squisitamente americana questa tendenza
      a scaricare su qualcun altro le proprie
      mancanze.

      Nessun cenno alle lobby dei produttori di
      armi che al Congresso sono riusciti da anni
      a far vendere le armi al supermercato.....HAI FATTO CENTRO!!!!!
  • Anonimo scrive:
    M di cosa si stupiscono??
    I ragazzi crescono a pane e violenza: cartoni animati violenza, telefilm violenza, videogame violenza, scuole violenza. Logico che prima o poi degenera. In america sparano i italia accoltellano o pestano, no che cambi molto secondo me.
  • Anonimo scrive:
    Sega e Nintendo????
    Mi chiedo, ma che diavolo c'entrano la Sega e la Nintendo tra le case coinvolte... avete mai visto un Quake o un Resident Evil fatto DALLA Sega o dalla Nintendo?Le uniche cose che mi vengono in mente sono The House Of The Dead della Sega (che come gioco è un po' ridicolo...) e Pokèmon della Nintendo... si perchè Pokèmon, in tutte le versioni esistenti (cartone animato, figurine, pupazzetti o videogioco) fa davvero male ai bambini.Quasi quasi adesso mi metto il mio vestito da riccio blu e vado a fare del male ai robot del Dr Robotnik con uno spin dash... mmmmh no no troppo violento! Forse è meglio saltare sulla testa dei funghetti per liberare la principessa...
  • Anonimo scrive:
    e bravo l'avvocato......
    Piu' che altro pensate quanto si intasca l'avvocato se gli riesce il colpo ,-)))Altro che balle.....
  • Anonimo scrive:
    Non sono i primi....
    ...e non saranno gli utlimi!C'è solo da sperare che anche questa volta, come avviene di solito, il giudice rida loro in faccia!
  • Anonimo scrive:
    Se è così..
    i genitori delle vittime dovrebbero chiedere 100 milioni di dollari ai genitori degli assassini visto che probabilmente o erano malati o non controllati o cresciuti male.
  • Anonimo scrive:
    ...e il governo che permette l'acquisto di armi?
    .....e il loro governo che permette ad ogni cittadino l'acquisto e la detenzione di armi in quantità industriale?.......bha.....fate attenzione gente quando siete in strada.....potreste incontrarmi.....e x voi sarebbe la fine!!!!!......perchè?.....perchè gioco a Quake2, Quake3 e U.T.!!!! :-)........ adesso ho appena eliminato il mio capo ufficio con una elasticata in fronte!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ...e il governo che permette l'acquisto di armi?
      GhagahgahgahagahgahgahaaaaaCEREAL KILLER.....GahghagahgahaghagahahaaaaChe bel Nick..Grandissimo!!!Sbaglio o era il tipo del film Hacker!?!?!?!
      • Anonimo scrive:
        Re: ...e il governo che permette l'acquisto di armi?
        - Scritto da: Micky
        Ghagahgahgahagahgahgahaaaaa
        CEREAL KILLER.....
        Gahghagahgahaghagahahaaaa
        Che bel Nick..Grandissimo!!!
        Sbaglio o era il tipo del film Hacker!?!?!?!...si bravo....proprio quello.
      • Anonimo scrive:
        Re: ...e il governo che permette l'acquisto di armi?
        - Scritto da: Micky
        Ghagahgahgahagahgahgahaaaaa
        CEREAL KILLER.....
        Gahghagahgahaghagahahaaaa
        Che bel Nick..Grandissimo!!!
        Sbaglio o era il tipo del film Hacker!?!?!?!sì, ed è anche il nome di una pista di MicroMachine 2 (o 3?) ^___^
    • Anonimo scrive:
      Re: ...e il governo che permette l'acquisto di armi?
      - Scritto da: CEREAL KILLER
      .....e il loro governo che permette ad ogni
      cittadino l'acquisto e la detenzione di armi
      in quantità industriale?....E' sicuramente parte della causa. Del resto l'fbi due anni fa ha scoperto un esercito interno fatto di privati che si esercitavano con armi vere in terreni privati: piu' di 40mila persone tutte appartenenti allo stesso gruppo sparsi per il paese.Pero' c'e' da tenere conto che anche se c'e' di mezzo la cattiva educazione e anche la chiusura in solitudine di quei ragazzini, questo non toglie che i videogiochi in questione potrebbero aver avuto una forte influenza. ora qui qualcuno ridera' ma ad esempio io dopo 30-40 minuti di gioco a doom o quake o simili, mi viene un forte mal di testa come si mi avessero dato una botta in testa. come se mi avessero ipnotizzato poi, vedo tutto distorto. Il mio medico dice che sono soggetto ad attacchi di fotosensibilismo per via di quei disegni lampeggianti. Immaginate se quei ragazzini non badavano a cosa fa loro il gioco, e alla fine il loro cervello e' impazzito (del resto si sono suicidati, forse dopo aver capito quello che avevano fatto). In ogni caso sara' un processo lungo in quanto infatti e' vero che mi fanno male, che non sono piu' un ragazzino, e che so quando interrompere e che tutti i videogiochi hanno l'avvertenza di non usarli oltre e interrompere se provocano mal di testa o attacchi epilettici, ma la componente violenta in un videogioco del genere e' molto alta, per cui tale gioco doveva essere secondo me venduto ai soli maggiorenni. In questo modo le case si potrebbero salvare sicuramente.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: ...e il governo che permette l'acquisto di armi?
      già.. qua in italia dove lo va a trovare un fucile un ragazzino ??- Scritto da: CEREAL KILLER
      .....e il loro governo che permette ad ogni
      cittadino l'acquisto e la detenzione di armi
      in quantità industriale?....
      ...bha.....fate attenzione gente quando
      siete in strada.....potreste
      incontrarmi.....e x voi sarebbe la
      fine!!!!!......perchè?.....perchè gioco a
      Quake2, Quake3 e U.T.!!!! :-)
      ........ adesso ho appena eliminato il mio
      capo ufficio con una elasticata in
      fronte!!!!
  • Anonimo scrive:
    Metodo sperimentale....
    In America giocano a Doom (mah! ancora?)In Europa ancheIn america tantissimi ragazzini posseggono armiIn europa noIn America i ragazzi entrano nelle scuole e fanno stragiIn Europa noDirei che la colpa non è nei videogiochi, ma nel fatto che un ragazzo possa avere a disposizione delle armi.Sembra tanto una farsa grottesca, dove mi sa che qualche giudice in cerca di popolarità potrebbe anche dare ragione a queste assurdità, per finire in prima pagina.Ma dico, si vogliono vendere le armi al supermercato, e dopo si lamentano perchè qualcuno le usa?
  • Anonimo scrive:
    Gli americani...
    Sono unici (e patetici) in queste cose... c'e' chi ha fatto cause milionarie ai produttori di forni a microonde perche' nelle istruzioni non c'era scritto di non inserire il gatto nel forno. Una vecchietta l'ha fatto, il gatto e' andato a ramengo e lei sconvolta ha chiesto risarcimenti danni astronomici...Se compri un martello in USA c'e' attaccato un librone con le avvertenze, tipo "Non dartelo sui maroni perche' potrebbe nuocere ai tuoi futuri figli".Ridicolo... per la serie: "Quando la vita dei nostri figli ha un prezzo"
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli americani...
      Ed aggiungo...in Italia (od in Europa in generale) tutti i liceali che giocano a Doom (e via dicendo) non fanno altro che fare stragi a scuola....- Scritto da: lauro
      Sono unici (e patetici) in queste cose...
      c'e' chi ha fatto cause milionarie ai
      produttori di forni a microonde perche'
      nelle istruzioni non c'era scritto di non
      inserire il gatto nel forno. Una vecchietta
      l'ha fatto, il gatto e' andato a ramengo e
      lei sconvolta ha chiesto risarcimenti danni
      astronomici...

      Se compri un martello in USA c'e' attaccato
      un librone con le avvertenze, tipo "Non
      dartelo sui maroni perche' potrebbe nuocere
      ai tuoi futuri figli".

      Ridicolo... per la serie: "Quando la vita
      dei nostri figli ha un prezzo"
  • Anonimo scrive:
    Natural born killers (lungo)
    signori, sono pervenuto a quella che credo essere la soluzione a buona parte dei mali del mondo.si potrebbe fare una buona legge per impedire a chicchessia di usare qualsiasi tipo di violenza , inoltre si dovrebbero prevedere delle sanzioni adeguate del tipo fucilazione pubblica , impiccaggione durante le sagre paesane e roba simile a chi ne fa uso mettere al rogo tutti i volumi , videogame , videocassette , dvd ,gionali , fumetti ,opinioni ,idee e segrete fantasie (con la collaborazione di psicoanalisti degni di fiducia) che suscitano turbamento negli animi dei giovani ,che traviano una gioventù che vive in un mondo che sinceramente nulla ha a che fare con il mondo nel quale vivo IO;un mondo in cui se uccidi qualcuno, e tuo padre è ingegnere ,si comincia a discutere sul disagio giovanile ,si punta il dito contro la violenza ,i videogiochi e quant'altro possa giustificare "l'insano gesto" però quando si trovano ragazzini che a 15\16 anni vanno a sparare o rapinare per poter avere qualcosa che è sotto i loro occhi e che sanno non potranno avere mai in altra maniera ,allora si parla di criminali ,di bestie senza anima e quant'altro l'inferno ha vomitato su di noi.E'un mondo questo , in cui ,se dai una sberla a tuo figlio sei poco meno di un criminale nazista scoperto dopo anni di coperture ,se invece torni a casa da lavoro con ,sulla camicia ,il sangue ancora caldo (metaforico) dei tuoi colleghi,clienti ,concorrenti ,o rivali ,beh in quel caso sei un'eroe un modello di comportamento per i tuoi figli ,mica come quello sfigato del ragioniere del piano di sotto .Tua figlia compie sedici anni e purtroppo i tuoi geni difettosi (?)le hanno dato un profilo con un naso "importante" beh.. regalale una rinoplastica ,cosi quella imperfezione non intaccherà la sagacia ,intelligenza e bonta d'animo che è racchiusa e nascosta in lei e che quell'obbrobrio impedisce di rivelarsi .Se ci si chiede se i media influenzano gli assassini la risposta è, SI influenzano , e questo ,almeno nella modalità in cui si uccide, è molte volte innegabile ,propongo che tutte le scene violente perciò siano realizzate attraverso l'uso dei coltelli perchè cosi almeno si hanno meno morti che con le armi da fuoco o con le bombe.Peccato che non è importante come lo si fa ,ma perchè si fa ,e qui ci si dovrebbe cominciare a chiedere chi ,per essere amico\a del proprio figlio\a non ha saputo dire di no all'acquisto del videogioco violento (o quant'altro) dato che a ciò se ne dà la responsabilità ,da parte del figlio\a ,sensibile ed influenzabile ?Perchè la colpa è sempre degli altri? perche se tuo figlio è drogato ,schizzato o semplicemente un pezzo di m_e_r_d_a la colpa è delle cattive amicizie ? Perchè se tua figlia è una t_r_o_i_a la colpa è di quei porci che la ingannano, ..ogni volta ? perchè non si spiega che la cosiddetta bellezza è statisticamente un malattia ,nel senso che colpisce il 4/5% della popolazione come la "fibbrosi spastica del sacco scrotale e delle vie anali"?(in altre parole ,puoi fare ciò che vuoi ma non sarai mai come Naomi o Brad) eppure la colpa ,se mia figlia è anoressica ,è della tv che da falsi modelli ma ,la stessa parola teleVISIONE fa capire che se metto uno sgorbio a presentare le notizie ,gli stessi babbi e mamme di quei giovini ,cambiano canale.Inoltre certo che se mmio figlio di quattordici anni è andato a prendere il fucile in cantina e me lo sta puntando contro mi sa che la colpa di qualcuno deve essere ,magari c'è un videogioco o una fiction nel quale si spara ai propri genitori con i fucili a canne mozze che gli stessi detengono per puri fini di collezionismo; comunque spero che qualcuno, dopo che il mio caro figliolo avrà premuto il grilletto ,gli spieghi che ciò che ha visto in quel video non è la realtà , e speriamo che capisca e non lo faccia mai più (sia maledetto chiunque ha traviato la giovine volonta del mio pargolo) BANG .Per tornare alla legge che proponevo all'inizio consiglierei di usare come metodo di esecuzione la vecchia e collaudata ghigliottina ,perche permette di far capire ai violenti cosa li aspetta se continuano ad essere violenti, e per farlo capire meglio si dovrebbe mandare a reti unificate il momento della nettazione del capo ,con zoom ,dei conseguenti spasmi che il capo e il corpo avranno ,magari usando appositamente il ralentì e amplificando le grida di terrore registrate prima della esecuzione, in ogni caso a chi non è d'accordo con questa via ,ricordo che lo si fara solo per motivi di persuasione e che non generera alcun problema ne psicologico (to the kids) ne di emulazione,perche il suo scopo è puramente didattico.Scusate la lunghezza ,non sono schizzato ,anche se guardando la mia serie di video giochi mi sa che una carneficina prima di sera la faccio.Inoltre se cento politici vengono scoperti a rubare non è statisticamente rilevante (e voi siete dei qualunquisti),se invece su duecento milioni di videogiocatori si annidano ben 37 (trentasette) assassini ,allora mi sa che è dimostrato scientificamente a cosa si devono imputare quegli omicidi.Comunque vi lascio con una mia intima speranza:Aspetto con impazienza il giorno che verrà, in cui sarà ucciso finalmente l'ultimo assassino sulla terra!!!!!!!!!!!!.... (?)
    • Anonimo scrive:
      Re: Natural born killers (lungo)
      - Scritto da: C. Manson
      signori, sono pervenuto a quella che credo
      essere la soluzione a buona parte dei mali
      del mondo.
      si potrebbe fare una buona legge per
      impedire a chicchessia di usare qualsiasi
      tipo di violenza , inoltre si dovrebbero
      prevedere delle sanzioni adeguate del tipo
      fucilazione pubblica , impiccaggione durante
      le sagre paesane e roba simile a chi ne fa
      uso mettere al rogo tutti i volumi ,
      videogame , videocassette , dvd ,gionali ,
      fumetti ,opinioni ,idee e segrete fantasie
      (con la collaborazione di psicoanalisti
      degni di fiducia) che suscitano turbamento
      negli animi dei giovani ,che traviano una
      gioventù che vive in un mondo che
      sinceramente nulla ha a che fare con il
      mondo nel quale vivo IO;un mondo in cui se
      uccidi qualcuno, e tuo padre è ingegnere ,si
      comincia a discutere sul disagio giovanile
      ,si punta il dito contro la violenza ,i
      videogiochi e quant'altro possa giustificare
      "l'insano gesto" però quando si trovano
      ragazzini che a 15\16 anni vanno a sparare
      o rapinare per poter avere qualcosa che è
      sotto i loro occhi e che sanno non potranno
      avere mai in altra maniera ,allora si parla
      di criminali ,di bestie senza anima e
      quant'altro l'inferno ha vomitato su di noi.
      E'un mondo questo , in cui ,se dai una
      sberla a tuo figlio sei poco meno di un
      criminale nazista scoperto dopo anni di
      coperture ,se invece torni a casa da lavoro
      con ,sulla camicia ,il sangue ancora caldo
      (metaforico) dei tuoi colleghi,clienti
      ,concorrenti ,o rivali ,beh in quel caso sei
      un'eroe un modello di comportamento per i
      tuoi figli ,mica come quello sfigato del
      ragioniere del piano di sotto .Tua figlia
      compie sedici anni e purtroppo i tuoi geni
      difettosi (?)le hanno dato un profilo con un
      naso "importante" beh.. regalale una
      rinoplastica ,cosi quella imperfezione non
      intaccherà la sagacia ,intelligenza e bonta
      d'animo che è racchiusa e nascosta in lei e
      che quell'obbrobrio impedisce di rivelarsi .
      Se ci si chiede se i media influenzano gli
      assassini la risposta è, SI influenzano , e
      questo ,almeno nella modalità in cui si
      uccide, è molte volte innegabile ,propongo
      che tutte le scene violente perciò siano
      realizzate attraverso l'uso dei coltelli
      perchè cosi almeno si hanno meno morti che
      con le armi da fuoco o con le bombe.
      Peccato che non è importante come lo si fa
      ,ma perchè si fa ,e qui ci si dovrebbe
      cominciare a chiedere chi ,per essere
      amico\a del proprio figlio\a non ha saputo
      dire di no all'acquisto del videogioco
      violento (o quant'altro) dato che a ciò se
      ne dà la responsabilità ,da parte del
      figlio\a ,sensibile ed influenzabile ?
      Perchè la colpa è sempre degli altri? perche
      se tuo figlio è drogato ,schizzato o
      semplicemente un pezzo di m_e_r_d_a la colpa
      è delle cattive amicizie ? Perchè se tua
      figlia è una t_r_o_i_a la colpa è di quei
      porci che la ingannano, ..ogni volta ?
      perchè non si spiega che la cosiddetta
      bellezza è statisticamente un malattia ,nel
      senso che colpisce il 4/5% della popolazione
      come la "fibbrosi spastica del sacco
      scrotale e delle vie anali"?(in altre parole
      ,puoi fare ciò che vuoi ma non sarai mai
      come Naomi o Brad) eppure la colpa ,se mia
      figlia è anoressica ,è della tv che da falsi
      modelli ma ,la stessa parola teleVISIONE fa
      capire che se metto uno sgorbio a presentare
      le notizie ,gli stessi babbi e mamme di quei
      giovini ,cambiano canale.Inoltre certo che
      se mmio figlio di quattordici anni è andato
      a prendere il fucile in cantina e me lo sta
      puntando contro mi sa che la colpa di
      qualcuno deve essere ,magari c'è un
      videogioco o una fiction nel quale si spara
      ai propri genitori con i fucili a canne
      mozze che gli stessi detengono per puri fini
      di collezionismo; comunque spero che
      qualcuno, dopo che il mio caro figliolo avrà
      premuto il grilletto ,gli spieghi che ciò
      che ha visto in quel video non è la realtà ,
      e speriamo che capisca e non lo faccia mai
      più (sia maledetto chiunque ha traviato la
      giovine volonta del mio pargolo) BANG .
      Per tornare alla legge che proponevo
      all'inizio consiglierei di usare come metodo
      di esecuzione la vecchia e collaudata
      ghigliottina ,perche permette di far capire
      ai violenti cosa li aspetta se continuano ad
      essere violenti, e per farlo capire meglio
      si dovrebbe mandare a reti unificate il
      momento della nettazione del capo ,con zoom
      ,dei conseguenti spasmi che il capo e il
      corpo avranno ,magari usando appositamente
      il ralentì e amplificando le grida di
      terrore registrate prima della esecuzione,
      in ogni caso a chi non è d'accordo con
      questa via ,ricordo che lo si fara solo per
      motivi di persuasione e che non generera
      alcun problema ne psicologico (to the kids)
      ne di emulazione,perche il suo scopo è
      puramente didattico.Scusate la lunghezza
      ,non sono schizzato ,anche se guardando la
      mia serie di video giochi mi sa che una
      carneficina prima di sera la faccio.Inoltre
      se cento politici vengono scoperti a rubare
      non è statisticamente rilevante (e voi siete
      dei qualunquisti),se invece su duecento
      milioni di videogiocatori si annidano ben 37
      (trentasette) assassini ,allora mi sa che è
      dimostrato scientificamente a cosa si devono
      imputare quegli omicidi.Comunque vi lascio
      con una mia intima speranza:
      Aspetto con impazienza il giorno che verrà,
      in cui sarà ucciso finalmente l'ultimo
      assassino sulla terra!!!!!!!!!!!!.... (?)Un consiglio, sparati!! cosi' farai un favore all' umanità.Sei ancora in tempo, la via della perdizione è lunga.....
      • Anonimo scrive:
        Re: Natural born killers (lungo)


        Un consiglio, sparati!! cosi' farai un
        favore all' umanità.

        Sei ancora in tempo, la via della perdizione
        è lunga.....mi sa che hai capito proprio tutto dell'opinione di manson, vero?
        • Anonimo scrive:
          Re: Natural born killers (lungo)
          quando fai un po' di ironia c'e' sempre qualche ottusangolo che non capisce..per lo meno questo e' dalla parte giusta.- Scritto da: ozzy



          Un consiglio, sparati!! cosi' farai un

          favore all' umanità.



          Sei ancora in tempo, la via della
          perdizione

          è lunga.....

          mi sa che hai capito proprio tutto
          dell'opinione di manson, vero?
      • Anonimo scrive:
        Re: Natural born killers (lungo)
        - Scritto da: UT
        Un consiglio, sparati!! cosi' farai un
        favore all' umanità.

        Sei ancora in tempo, la via della perdizione
        è lunga.....Sei tu quello che si deve sparare!!! Quotare un intero messaggio lunghissimo per scrivere 4 righe!!!!!!!!!!!!!!!!anzi non spararti, stampa la tua mail e strozzati con la carta.
        • Anonimo scrive:
          Re: Natural born killers (lungo) - HO IMPARATO!
          - Scritto da: Chi non sà quotaresignori, sono pervenuto a quella che credo essere la soluzione a buona parte dei mali del mondo.si potrebbe fare una buona legge per impedire a chicchessia di usare qualsiasi tipo di violenza , inoltre si dovrebbero prevedere delle sanzioni adeguate del tipo fucilazione pubblica , impiccaggione durante le sagre paesane e roba simile a chi ne fa uso mettere al rogo tutti i volumi , videogame , videocassette , dvd ,gionali , fumetti ,opinioni ,idee e segrete fantasie (con la collaborazione di psicoanalisti degni di fiducia) che suscitano turbamento negli animi dei giovani ,che traviano una gioventù che vive in un mondo che sinceramente nulla ha a che fare con il mondo nel quale vivo IO;un mondo in cui se uccidi qualcuno, e tuo padre è ingegnere ,si comincia a discutere sul disagio giovanile ,si punta il dito contro la violenza ,i videogiochi e quant'altro possa giustificare "l'insano gesto" però quando si trovano ragazzini che a 15\16 anni vanno a sparare o rapinare per poter avere qualcosa che è sotto i loro occhi e che sanno non potranno avere mai in altra maniera ,allora si parla di criminali ,di bestie senza anima e quant'altro l'inferno ha vomitato su di noi.E'un mondo questo , in cui ,se dai una sberla a tuo figlio sei poco meno di un criminale nazista scoperto dopo anni di coperture ,se invece torni a casa da lavoro con ,sulla camicia ,il sangue ancora caldo (metaforico) dei tuoi colleghi,clienti ,concorrenti ,o rivali ,beh in quel caso sei un'eroe un modello di comportamento per i tuoi figli ,mica come quello sfigato del ragioniere del piano di sotto .Tua figlia compie sedici anni e purtroppo i tuoi geni difettosi (?)le hanno dato un profilo con un naso "importante" beh.. regalale una rinoplastica ,cosi quella imperfezione non intaccherà la sagacia ,intelligenza e bonta d'animo che è racchiusa e nascosta in lei e che quell'obbrobrio impedisce di rivelarsi .Se ci si chiede se i media influenzano gli assassini la risposta è, SI influenzano , e questo ,almeno nella modalità in cui si uccide, è molte volte innegabile ,propongo che tutte le scene violente perciò siano realizzate attraverso l'uso dei coltelli perchè cosi almeno si hanno meno morti che con le armi da fuoco o con le bombe.Peccato che non è importante come lo si fa ,ma perchè si fa ,e qui ci si dovrebbe cominciare a chiedere chi ,per essere amico\a del proprio figlio\a non ha saputo dire di no all'acquisto del videogioco violento (o quant'altro) dato che a ciò se ne dà la responsabilità ,da parte del figlio\a ,sensibile ed influenzabile ?Perchè la colpa è sempre degli altri? perche se tuo figlio è drogato ,schizzato o semplicemente un pezzo di m_e_r_d_a la colpa è delle cattive amicizie ? Perchè se tua figlia è una t_r_o_i_a la colpa è di quei porci che la ingannano, ..ogni volta ? perchè non si spiega che la cosiddetta bellezza è statisticamente un malattia ,nel senso che colpisce il 4/5% della popolazione come la "fibbrosi spastica del sacco scrotale e delle vie anali"?(in altre parole ,puoi fare ciò che vuoi ma non sarai mai come Naomi o Brad) eppure la colpa ,se mia figlia è anoressica ,è della tv che da falsi modelli ma ,la stessa parola teleVISIONE fa capire che se metto uno sgorbio a presentare le notizie ,gli stessi babbi e mamme di quei giovini ,cambiano canale.Inoltre certo che se mmio figlio di quattordici anni è andato a prendere il fucile in cantina e me lo sta puntando contro mi sa che la colpa di qualcuno deve essere ,magari c'è un videogioco o una fiction nel quale si spara ai propri genitori con i fucili a canne mozze che gli stessi detengono per puri fini di collezionismo; comunque spero che qualcuno, dopo che il mio caro figliolo avrà premuto il grilletto ,gli spieghi che ciò che ha visto in quel video non è la realtà , e speriamo che capisca e non lo faccia mai più (sia maledetto chiunque ha traviato la giovine volonta del mio pargolo) BANG .Per tornare alla legge che proponevo all'inizio consiglierei di usare come metodo di esecuzione la vecchia e collaudata ghigliottina ,perche permette di far capire ai violenti cosa li aspetta se continuano ad essere violenti, e per farlo capire meglio si dovrebbe mandare a reti unificate il momento della nettazione del capo ,con zoom ,dei conseguenti spasmi che il capo e il corpo avranno ,magari usando appositamente il ralentì e amplificando le grida di terrore registrate prima della esecuzione, in ogni caso a chi non è d'accordo con questa via ,ricordo che lo si fara solo per motivi di persuasione e che non generera alcun problema ne psicologico (to the kids) ne di emulazione,perche il suo scopo è puramente didattico.Scusate la lunghezza ,non sono schizzato ,anche se guardando la mia serie di video giochi mi sa che una carneficina prima di sera la faccio.Inoltre se cento politici vengono scoperti a rubare non è statisticamente rilevante (e voi siete dei qualunquisti),se invece su duecento milioni di videogiocatori si annidano ben 37 (trentasette) assassini ,allora mi sa che è dimostrato scientificamente a cosa si devono imputare quegli omicidi.Comunque vi lascio con una mia intima speranza:Aspetto con impazienza il giorno che verrà, in cui sarà ucciso finalmente l'ultimo assassino sulla terra!!!!!!!!!!!!.... (?)- Scritto da: AndreaD
          - Scritto da: UT

          Un consiglio, sparati!! cosi' farai un

          favore all' umanità.



          Sei ancora in tempo, la via della
          perdizione

          è lunga.....

          Sei tu quello che si deve sparare!!! Quotare
          un intero messaggio lunghissimo per scrivere
          4 righe!!!!!!!!!!!!!!!!
          anzi non spararti, stampa la tua mail e
          strozzati con la carta.COSI' VA BENE? DISADATTATO VIRTUALE??
          • Anonimo scrive:
            Re: Natural born killers (lungo) - HO IMPARATO!

            si potrebbe fare una buona legge per
            impedire a chicchessia di usare qualsiasi
            tipo di violenzaCensurare i cartoni giapponesi è un buon inizio. Quella merda gialla, scusate il gioco di parole, va estirpata, si perchè la merda se la rimuovi subito ottieni risultati soddisfacienti, se aspetti corri il rischio di farla seccare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Natural born killers (lungo)
      Non quoto, ma hai ragione in tutto e per tutto, a parte l'ultima frase che non ho capito.Anch'io la penso come te, che ormai con mamme in carriera e padri che in nome dei soldi rinunciano a stare con la propria famiglia, il mondo deve necessariamente andare in questa direzione.Un fondo di verità forse può anche esserci, ma penso che forse il videogioco è solo un "ispiratore" di come commettere questo delitto, e non la causa.La causa va cercata altrove, e il peggio è che finchè questi ottusi genitori continueranno a dare la colpa ai videogiochi, sia che vincano, sia che perdano la causa, dovranno fare l'abitudine a questi episodi di violenza.Se invece la volontà è quella di eliminare il fenomeno, allora inizino a proibire le armi, ed ad educare i propri figli, ma soprattutto a passare più tempo con loro. Perchè si legge molto spesso di genitori che non sanno più come comportarsi e vanno a fare i corsi di educazione con gli psicologi........ che inizino a giocare a Doom con i propri figli... forse inizieranno a capirli un po'.
  • Anonimo scrive:
    Avranno mai giocato questi signori?

    Secondo DeCamp è possibile dimostrare che
    quell'evento fu direttamente ispirato da
    Doom: "Quel gioco in particolare è preso al 100
    per cento dalle esercitazioni militari e
    trasferito nel commercio al pubblico".L'unica cosa che ha di militare DooM è il tuo avatar...sei un marine ecc...ecc...la storia la sapete tutti, eccetto DeCamp che non ci ha nemmeno mai giocato, come i familiari delle vittime che lasciano impunemente i ragazzi a girello permettendogli di comprarsi delle armi...
  • Anonimo scrive:
    pazzesco
    Non e' certamente colpa delle leggi americane che impediscono di tenere in casa un vibratore ma non una pistola (incredibilmente vero in alcuni stati) , non e' sicuramente colpa dei genitori che piazzano i figli davanti alla televisione fregandosene di tutto, non e' colpa della scuola americana che non insegna assolutamente nulla producendo dei perfetti ignoranti che pensano solo a trombare prima del college (con annesse frustrazioni) , non e' colpa di quei due coglioni che perlomeno hanno avuto il buon gusto di suicidarsi (fossero stati italiani ora sarebbero in carcere e l'intero paese si chiederebbe se e' il caso di perdonarli) .La colpa e' di doom che ci ha trasformati tutti in pazzi sanguinari.... anzi ora vado ad ammazzare qualcuno ,ehi ma qui in Italia una pistola dove la compro?
    • Anonimo scrive:
      Re: pazzesco

      assolutamente nulla producendo dei perfetti
      ignoranti che pensano solo a trombare prima
      del college (con annesse frustrazioni) .... ignoranti mica tanto..... :)
  • Anonimo scrive:
    Gioco a U. T. e me ne vanto
    Credo che questo tipo di polemiche siano prive di fondamento, e posso addurre il fatto di sperimentare su me stessa la realtà. Ho Unreal Tournament da 4 mesi, e si tratta di un gioco definito come "sparatutto in soggettiva".Lo adoro,mi ci diverto e ammazzo indistintamente circa 1 volta al giorno, almeno una trentina di esseri virtuali.Non per questo, penso che l'omicidio sia una soluzione ai miei problemi. La violenza è sempre esistita, è un dato di fatto, fa parte di me e di voi, se ancora potete chiamarvi esseri umani: la malattia mentale è un'altra cosa, ma esiste lo stesso.Pregherei i mass media di considerare le cose nel loro vero contenuto: io posso controllare i miei istinti, chi è malato meno, e la causa non è il giochino elettronico.Se mi dimostrate scientificamente, con tanto di referti e analisi che uccidere i bot genera psicosi omicide mi arrendo, ma è più probabile che sia la psicosi omicida a portarmi ad uccidere i bot, in attesa di uccidere altri.La verità è che non si sa come reagire alla follia umana: se andaste in un ospedale psichiatrico giudiziario, dopo essere andati in una sala giochi, notizie come questa non sarebbero degne di essere pubblicate: ma siamo o no nel 21esimo secolo????
    • Anonimo scrive:
      Re: Gioco a U. T. e me ne vanto
      Io ho messo un redeemer sulla macchina e il primo che mi fa girare le balle lo atomizzo
  • Anonimo scrive:
    A quando...
    ...un bel videogame via di mezzo tra quake e carmageddon dove si possono investire / uccidere / massacrare le major, le aziende monopolistiche ma soprattutto i dirigenti SIAE, RIA e compagnia bella?Mah...
  • Anonimo scrive:
    E' colpa di Doom, non c'e' dubbio
    *Non* ho appena giocato a Doom.Ora pero' esco e stiro con l'automobile il primo deficiente che incontro per la strada.Sia chiaro, nulla e' imputabile a me.Ho appena finito una partita a Carmaggeddon.
  • Anonimo scrive:
    Ma non diciamo stronzate
    E' una cosa pietosa, hanno le armi in ogni casa, le bande di ragazzini ammazzano i coetanei nelle strade per il controllo dello spaccio da 30 anni, film su film carichi di sangue e budella, e chi più ne ha più ne metta, e poi la colpa è di DOOM!!! (titolo ormai molto vecchio e con una grafica che fa più sorridere che digrignare i denti) che li istiga alla violenza facendone macchine di distruzione !!! MA FATEMI IL PIACERE!Sono come quelli che dopo 30 anni di vita a 2 pacchetti di cicche al giorno si beccano finalmente l'enfisema per il quale si sono impegnati una vita, e poi fanno causa alle multinazionali del tabacco che ha venduto loro le sigarette. Idioti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma non diciamo stronzate
      - Scritto da: G.T.
      E' una cosa pietosa, hanno le armi in ogni
      casa, le bande di ragazzini ammazzano i
      coetanei nelle strade per il controllo dello
      spaccio da 30 anni, film su film carichi di
      sangue e budella, e chi più ne ha più ne
      metta, e poi la colpa è di DOOM!!! (titolo
      ormai molto vecchio e con una grafica che fa
      più sorridere che digrignare i denti) che li
      istiga alla violenza facendone macchine di
      distruzione !!! MA FATEMI IL PIACERE!

      Sono come quelli che dopo 30 anni di vita a
      2 pacchetti di cicche al giorno si beccano
      finalmente l'enfisema per il quale si sono
      impegnati una vita, e poi fanno causa alle
      multinazionali del tabacco che ha venduto
      loro le sigarette. Idioti.
      Pienamente d'accordo !!!!Hai la mia solidarieta' totale!!!
  • Anonimo scrive:
    Solite palle
    E perche' allora non mettere fuori legge tutti i film violenti?
  • Anonimo scrive:
    Fatto gravissimo
    Se si cominciia a dare la resposnabilita' ai video-giochi ci si dimentica che il vero responsabile e' il genitore.
    • Anonimo scrive:
      Re: Fatto gravissimo
      Ci stiamo avvicinando , ma non dobbiamo dare completamente colpa ai genitori .Non è facile capire o dover ammettere con l' occhio di un genitore che i propri figli hanno gravi problemi mentali.- Scritto da: Manlio Minotti
      Se si cominciia a dare la resposnabilita' ai
      video-giochi ci si dimentica che il vero
      responsabile e' il genitore.
    • Anonimo scrive:
      Re: Fatto gravissimo
      - Scritto da: Manlio Minotti
      Se si cominciia a dare la resposnabilita' ai
      video-giochi ci si dimentica che il vero
      responsabile e' il genitore. Concordo. C'è il modo di ifnormarsi di cosa i ragazzi comprano grazie a riviste e negozianti capace di dare consigli ai genitori interessati. Un ragazzo normale non prende e spara. Se uccide è perché nessuno gli ha inculcato la differenza tra bene e male e, quella, non sono certo i videogames a insegnarla.AnnaLa Guerriera che cercava Messiah ma è solo per PC!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Fatto gravissimo
      Credo proprio che tu abbia ragione.Io sono cresciuto guardandomi l'uomo tigre e kenshiro. Ho giocato a Doom, Quake, Postal e penso che chi ha voglia di esprimere la propria rabbia davanti ad un monitor faccia solo bene, perchè è sempre meglio che prendere il fucile davvero. (cosa che poi negli usa è più facile che entrare al cinema) Se si pensa veramente che i videogame facciano male allora quando il paparino si reca nel negozio si legga la fottuta etichetta sulla scatola prima di lamentarsi che suo figlio sta tirando sotto delle persone con il suo bolide.Da quando ho 4 anni adoro il mondo dei videgames. C'è gente che non ha mai visto un computer e ne ha fatte di peggio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Fatto gravissimo
        - Scritto da: TBK
        Credo proprio che tu abbia ragione.
        Io sono cresciuto guardandomi l'uomo tigre e
        kenshiro. Ho giocato a Doom, Quake, Postal e
        penso che chi ha voglia di esprimere la
        propria rabbia davanti ad un monitor faccia
        solo bene, perchè è sempre meglio che
        prendere il fucile davvero. (cosa che poi
        negli usa è più facile che entrare al
        cinema) Se si pensa veramente che i
        videogame facciano male allora quando il
        paparino si reca nel negozio si legga la
        fottuta etichetta sulla scatola prima di
        lamentarsi che suo figlio sta tirando sotto
        delle persone con il suo bolide.
        Da quando ho 4 anni adoro il mondo dei
        videgames. C'è gente che non ha mai visto un
        computer e ne ha fatte di peggio.Già, vero, almeno il pc consente di massacrare anche i propri genitori solo virtualmente, si può considerare come una valvola di sfogo.
Chiudi i commenti