USA, sulle presidenziali è scontro all'ultima email

Finiscono online ancora migliaia di missive dello staff della Clinton, con tanto di papabili vicepresidenti provenienti dalla Silicon Valley. Ma anche Trump deve fare i conti con server poco aggiornati

Roma – Nonostante l’Ecuador abbia confermato il taglio della connessione al rifugiato politico nella sua ambasciata londinese Julian Assiange (scelta che tuttavia non influenzerà sul suo status), Wikileaks sta continuando a pubblicare online le email di John Podesta , capo dello staff di Hillary Clinton. Propio il contrario di quanto invece si augurerebbe lo stato che ospita il co-fondatore di Wikileaks, che vorrebbe imporre una sorta di silenzio elettorale per non risultare coinvolto in un tentativo più o meno consapevole di influenzare il voto presidenziale.

L’intenzione del sito di delazioni sembra essere quella di far luce sui presunti legami del candidato democratico con le banche ed il mondo islamico. Tuttavia tra le ultime oltre 2mila email diffuse, in realtà, ad aver attirato l’attenzione sono state le comunicazioni nelle quali si legge dell’ipotesi del CEO di Apple Tim Cook, di Bill Gates, della moglie Melinda e di Michael Bloomberg come possibili candidati alla vice-presidenza.

Nel frattempo dagli atti (diventati pubblici grazie al Freedom of Information Act ) delle indagini dell’FBI sulla vicenda incentrata sulla posta elettronica dell’ex-Segretario di Stato, transitata attraverso server privati, emerge anche un presunto dipendente di un contractor della difesa retribuito da Judicial Watch per investigare eventuali attacchi informatici ai danni della Clinton.

D’altra parte la battaglia presidenziale tra Donald Trump ed Hilary Clinton sembra destinata a chiudersi sulle polemiche legate alle loro email: un fil-rouge che vede la candidata democratica incespicare fin dall’inizio su questioni legati alla sicurezza delle sue comunicazioni e che l’ ha tormentata lungo tutta la campagna elettorale, tanto da spingere il Partito Democratico a parlare direttamente di influenza di uno Stato straniero (la Russia) sulle sorti elettorali degli Stati Uniti.

Se Atene piange, Sparta non ride: secondo quanto riferisce Motherboard , i server di posta elettronica di Donal Trump, utilizzati nei suoi hotel e in diverse altre sue imprese, utilizzano sistemi di verifica con un solo fattore e soprattutto non sono aggiornati né preparati ad aventuali attacchi informatici. In particolare in alcuni sarebbe ancora adottato come sistema operativo il non più supportato Windows Server 2003 e il webserver IIS 6.0.

Una scoperta – fatta da un ricercatore esperto di sicurezza – a cui ha fatto seguito in modo del tutto accidentale il sito web trump.com momentaneamente offline: due avvenimenti che messi assieme rischiano di costringere Trump a difendersi su un argomento che aveva molto battuto come punto di forza nella sua campagna contro la Clinton.

Per il momento, in ogni caso, la Trump Organization si è limitata a sottolineare con un comunicato il suo impegno ad adottare “le migliori tecnologie anti-intrusione” ed il suo monitoraggio 24/7 sui server.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • sumsun scrive:
    capisci
    Grattacapi?I capi non saranno grattati, perché sono delle iene alfa.Saranno grattati i dipendenti: prima mazziati e poi cornuti.
  • Shiba scrive:
    McCuneWright
    Battete il ferro finché è caldo! Avete sì e no un paio di settimane prima che gli zombie dimentichino.
  • xcaso scrive:
    Qualcuno mi spieghi per favore.
    Gadget esplosivo o gadget infiammabile?
  • Mao99 scrive:
    Info.
    Io ho un buon vecchio S3 e da utente Samsung dico che è proprio immensa questa come cacchiata.. ovvio che ne rimarrà danneggiato il nome...Pensa come la Apple e gli altri se la ridono...
  • prova123 scrive:
    basta
    <i
    "un piccolo errore, da parte di uno dei tanti operai deputati all'assemblaggio di centinaia di migliaia di unità al giorno" </i
    ... questo lo raccontano all'utonto medio che va allo store a chiedere informazioni. ;) Non mi puzza di problema di assemblaggio manuale che potrebbe riguardare solo alcuni lotti di pezzi e non tutta la produzione, questo puzza molto di più di problema di progetto/ montaggio SMD delle schede.Se non sbaglio, mi risulta che sul Note7 abbiano usato batterie "più performanti". La domanda sorge spontanea: per quanto riguarda l'alimentazione l'hw della scheda è stato aggiornato di conseguenza o è stato valutato che non era necessario alcun aggiornamento .....................ormai è diventata una moda non fare test adeguati e buttare sul mercato i dispositivi attendendo i feedback dei clienti, solo che questa volta puetroppo è andata molto male.
    • prova123 scrive:
      Re: basta
      PS per l'utonto che va allo store:un operaio pur lavorando 24 ore su 24 montando 1 dispositivo al secondo al giorno ne monterebbe al massimo 86400 ... centinaia di migliaia ... adesso dovrebbe essere chiara la portata della XXXXXXX.
    • maxsix scrive:
      Re: basta

      questo puzza
      molto di più di problema di progetto/ montaggio
      SMD delle
      schede.
      Esatto.E' un mese che glielo dico a codardo.
      • prova123 scrive:
        Re: basta
        Alla fine è comunque chiamata in causa la progettazione hw. Se la BOM caricata sulle macchine SMD in produzione contiene un componente errato sull'alimentazione sarebbe chiaro perchè ha coinvolto tutto la produzione, ma la BOM è fatta e verificata dalla progettazione.Se anche ci fosse un errore di dimensionamento del componente caricato dalla libreria del CAD resta comunque da spiegare perchè dopo la prototipazione/revisione della scheda nessuno è andato a verificare il montaggio dei componenti e la BOM della scheda.Comunque è dura riconoscere "al volo" un componente di errato dimensionamento elettrico, fisicamente hanno tutti un formato "simile".Però è questo uno dei compiti dei progettisti hw.
        • Maxsix scrive:
          Re: basta
          - Scritto da: prova123
          Alla fine è comunque chiamata in causa la
          progettazione hw.

          Se la BOM caricata sulle macchine SMD in
          produzione contiene un componente errato
          sull'alimentazione sarebbe chiaro perchè ha
          coinvolto tutto la produzione, ma la BOM è fatta
          e verificata dalla
          progettazione.
          Se anche ci fosse un errore di dimensionamento
          del componente caricato dalla libreria del CAD
          resta comunque da spiegare perchè dopo la
          prototipazione/revisione della scheda nessuno è
          andato a verificare il montaggio dei componenti e
          la BOM della
          scheda.
          Comunque è dura riconoscere "al volo" un
          componente di errato dimensionamento elettrico,
          fisicamente hanno tutti un formato
          "simile".
          Però è questo uno dei compiti dei progettisti hw.Non è un problema, secondo me, di componente o componenti in se. È un evento, ovvero al succedere di una determinata cosa si innesca il problema. Cosa sia probabilmente se lo stanno ancora chiedendo.
      • La Sottiletta a Millanta core fa figo scrive:
        Re: basta
        - Scritto da: maxsix

        questo puzza

        molto di più di problema di progetto/
        montaggio

        SMD delle

        schede.



        Esatto.è un problema "di progetto" palesemente sottovalutato il carico con 3 aspetti tecnici che complicano la vita.1) ricarica rapida (è chiaro che se sei "rapido" ti scaldi alla svelta) 2) batteria palesemente sottodimensionata (cosa comune a molti modelli "top di gamma" a "millanta core") e anche qui più ti scarichi in fretta più ti scaldi.Il mio telefono lo ho scelto anche guardando il dato di capicità della batteria (infatti mi dura almeno 2 giorni a volte anche 3) se il telefono che avete vi fatica (con batteria nuova) a arrivare a fine giornata avete sbagliato acquisto per l'uso che ne fate.Io lo uso abbastanza intensamente ma ripeto ho scelto non a caso pensando a come lo uso.Ci sono telefoni che nascono "sfigati" anche solo per questo motivo il "sottilettone" (guarda come è sottile! (rotfl)(rotfl) ) da millanta core non ce la può proprio fare per progetto ma ovviamente Samsung (ma anche altri) sono sempre a rischio di fare il passo più lungo della gamba.
        • maxsix scrive:
          Re: basta
          - Scritto da: La Sottiletta a Millanta core fa figo
          - Scritto da: maxsix


          questo puzza


          molto di più di problema di progetto/

          montaggio


          SMD delle


          schede.






          Esatto.
          è un problema "di progetto" palesemente
          sottovalutato il carico con 3 aspetti tecnici che
          complicano la
          vita.
          1) ricarica rapida (è chiaro che se sei "rapido"
          ti scaldi alla svelta)

          2) batteria palesemente sottodimensionata (cosa
          comune a molti modelli "top di gamma" a "millanta
          core") e anche qui più ti scarichi in fretta più
          ti
          scaldi.Eh sembrava che fosse quello effettivamente.Ma il caso del tipo sull'aereo ha dimostrato che non è così in quanto il telefono era spento prima del decollo.L'ipotesi della vite poco stretta che potrebbe fare 1000 cose, da corti circuiti improvvisi a archi elettrici non prevedibili è quanto mai realistica.
          • giaguarevol issimevolm ente scrive:
            Re: basta
            - Scritto da: maxsix

            L'ipotesi della vite poco stretta che potrebbe
            fare 1000 cose, da corti circuiti improvvisi a
            archi elettrici non prevedibili è quanto mai
            realistica.Ma per favore!Una volta che hai "stressato" la batteria a sufficienza da provocare un degrado a livello chimico molecolare il tutto diventa pericolosamente instabile e si scatenano reazioni che generano correnti parassite all'interno dei composti elettrolitici può surriscaldarsi come possono invece espandersi certi composti (mai vista una batteria deformata da questo comunissimo fenomeno?) i tempi in cui questo avviene sono sostanzialmente imprevedibili (una volta fatto il danno che innesca il proXXXXX).Le "viti" sono l'ultimo dei tuoi problemi in questi casi.Lascia perdere vah! Che come al solito la hai fatta fuori dal vasino.
          • maxsix scrive:
            Re: basta
            - Scritto da: giaguarevol issimevolm ente
            - Scritto da: maxsix



            L'ipotesi della vite poco stretta che
            potrebbe

            fare 1000 cose, da corti circuiti improvvisi
            a

            archi elettrici non prevedibili è quanto mai

            realistica.
            Ma per favore!Sentiamo.
            Una volta che hai "stressato" la batteria a
            sufficienza da provocare un degrado a livello
            chimico molecolare il tutto diventa
            pericolosamente instabile e si scatenano reazioni
            che generano correnti parassite all'interno dei
            composti elettrolitici può surriscaldarsi come
            possono invece espandersi certi composti (mai
            vista una batteria deformata da questo
            comunissimo fenomeno?) i tempi in cui questo
            avviene sono sostanzialmente imprevedibili (una
            volta fatto il danno che innesca il
            proXXXXX).Vero anche questo, però diciamo pure che la causa della crisi della batteria sarebbe più semplice da riprodurre.Una tra tutti la ricarica wireless.Inoltre il proXXXXX di instabilità che giustamente dici deve avvenire e avviene con batteria in funzione, mentre abbiamo il caso in cui il tutto è andato in flambé a terminale spento.Boh vedremo, anche se a questo punto non credo che Samsung darà ulteriori spiegazioni.
            Le "viti" sono l'ultimo dei tuoi problemi in
            questi
            casi.
            Lascia perdere vah! Che come al solito la hai
            fatta fuori dal
            vasino.Non hai certezze tu, non le ho io.Mi baso su quello che leggo in giro, ogni opzione è sul tavolo.Per samsung comunque avere una giustificazione plausibile come un errore di montaggio sarebbe comunque una panacea in quanto non verrebbe messa in discussione la qualità della componentistica o del progetto.
          • giaguarevol issimevolm ente scrive:
            Re: basta
            - Scritto da: maxsix
            Vero anche questo, però diciamo pure che la causa
            della crisi della batteria sarebbe più semplice
            da
            riprodurre.Infatti è semplice da riprodurre su QUALUNQUE batteria.Prova a caricarla a un tot (elevato) di Ampere <b
            per fare più in fretta </b
            e mettici la manina sopra....Fatto? 8)Ecco il caldo che senti non vuole dire che la batteria si sta facendo le pippe perchè è contenta! :D

            Inoltre il proXXXXX di instabilità che
            giustamente dici deve avvenire e avviene con
            batteria in funzione, mentre abbiamo il caso in
            cui il tutto è andato in flambé a terminale
            spento.Ma neppure per idea!Il proXXXXX anzi è accelerato dal terminale spento che non può aitare la batteria (e gli elettroliti) in una situazione di non criticità.è come quando tu fai indigestione di salamelle e sei stitico!Senza possibilità di sfogo fai la fine di Tognazzi nella grande abbuffata!

            Boh vedremo, anche se a questo punto non credo
            che Samsung darà ulteriori
            spiegazioni.Certo che no!Dato che la vicenda una volta deciso il ritiro e la cessazione della produzione è da "far dimenticare" il più velocemente possibile.


            Le "viti" sono l'ultimo dei tuoi problemi in

            questi

            casi.

            Lascia perdere vah! Che come al solito la hai

            fatta fuori dal

            vasino.

            Non hai certezze tu, non le ho io.Io una certezza visibile ce la ho guarda qui![yt]x3Iz0SPy2Ic[/yt]A 1.59 minuti si vede benissimo la batteria e la sua ridicola dimensione!Il "probabile difetto" è chiaro ... se è attaccata a un albero è verde sottile non fa cri cri e in autunno cade e somiglia molto alle altre che ha vicino è probabilmente una <b
            foglia </b
            ... certo "potrebbe essere" un <b
            grillo muto </b
            ma secondo il rasoio di Occam non è un grillo! :D
            Per samsung comunque avere una giustificazione
            plausibile come un errore di montaggio sarebbe
            comunque una panacea.E sarebbe stato un problema risolvibile emendando il proXXXXX produttivo.Una cosa che capita di continuo in qualunque "famiglia".Assai più complicato invece prendere la BOM è buttarla nel cestino ridisegnare tutto riparire da zero e rimenare col magazzino pieno di componenti inutilizzabili (compreso il costosissimo case).
            in quanto non verrebbe messa
            in discussione la qualità della componentistica o
            del
            progettoChe invece è proprio la cosa più probabile perchè una volta che hai il magazzino pieno di batterie e altri componenti inutilizzabili se non con un device più "parco" non puoi più tornare indietro o ridisegni case e tutto il resto (inaccettabile) oppure droppi la produzione e ricicli le batterie per un altro futuro modello per il "top" ormai il bagno nella XXXXX lo hai fatto non ti conviene continuare.Ti conviene ricominciare da zero.Non è complicato da capire. Lascia perdere va e continua con moto e salamelle che ti conviene non andare su "robba" che non è pane per i tuoi denti da latte! 8)
          • maxsix scrive:
            Re: basta
            - Scritto da: giaguarevol issimevolm ente
            - Scritto da: maxsix


            Vero anche questo, però diciamo pure che la
            causa

            della crisi della batteria sarebbe più
            semplice

            da

            riprodurre.
            Infatti è semplice da riprodurre su QUALUNQUE
            batteria.
            Prova a caricarla a un tot (elevato) di Ampere
            <b
            per fare più in fretta </b
            e
            mettici la manina
            sopra....
            Fatto?
            8)
            Ecco il caldo che senti non vuole dire che la
            batteria si sta facendo le pippe perchè è
            contenta!
            :DOvvio, ma a questo punto sarebbe comunque uscito da qualche parte che il Note 7 durante la carica sarebbe stato molto caldo.Non ho letto niente a riguardo di questo frangente e quindi baso la mia teoria su questo.Però ovviamente se succedeva hai ragione tu.
            Certo che no!
            Dato che la vicenda una volta deciso il ritiro e
            la cessazione della produzione è da "far
            dimenticare" il più velocemente
            possibile.
            Hmmm... la vedo dura.Anche perchè da quello che si legge in giro ci sono ancora molti Note7 in circolazione che Samsung per un motivo o per un altro non riesce a ritirare.C'è una class action in corso di costruzione e la questione degli aeroporti con tanto di kiosk e personale Samsung addette al controllo e ritiro dei Note 7.

            Per samsung comunque avere una
            giustificazione

            plausibile come un errore di montaggio
            sarebbe

            comunque una panacea.

            E sarebbe stato un problema risolvibile emendando
            il proXXXXX
            produttivo.
            Una cosa che capita di continuo in qualunque
            "famiglia".Appunto.
            Assai più complicato invece prendere la BOM è
            buttarla nel cestino ridisegnare tutto riparire
            da zero e rimenare col magazzino pieno di
            componenti inutilizzabili (compreso il
            costosissimo
            case).


            in quanto non verrebbe messa

            in discussione la qualità della
            componentistica
            o

            del

            progetto

            Che invece è proprio la cosa più probabile perchè
            una volta che hai il magazzino pieno di batterie
            e altri componenti inutilizzabili se non con un
            device più "parco" non puoi più tornare indietro
            o ridisegni case e tutto il resto (inaccettabile)
            oppure droppi la produzione e ricicli le batterie
            per un altro futuro modello per il "top" ormai il
            bagno nella XXXXX lo hai fatto non ti conviene
            continuare.
            Ti conviene ricominciare da zero.
            Non è complicato da capire.E queste sono tutte quelle voci che vanno a sommarsi nella casella danno in tutta questa storia.La questione della vite è solo una giustificazione plausibile che minimizza la questione da un punto di vista qualità verso l'utente.Poi che sia vera o no, boh, vedremo.
          • giaguarevol issimevolm ente scrive:
            Re: basta
            - Scritto da: maxsix
            - Scritto da: giaguarevol issimevolm ente

            - Scritto da: maxsix




            Vero anche questo, però diciamo pure
            che
            la

            causa


            della crisi della batteria sarebbe più

            semplice


            da


            riprodurre.

            Infatti è semplice da riprodurre su QUALUNQUE

            batteria.

            Prova a caricarla a un tot (elevato) di
            Ampere


            <b
            per fare più in fretta </b

            e

            mettici la manina

            sopra....

            Fatto?

            8)

            Ecco il caldo che senti non vuole dire che la

            batteria si sta facendo le pippe perchè è

            contenta!

            :D

            Ovvio, ma a questo punto sarebbe comunque uscito
            da qualche parte che il Note 7 durante la carica
            sarebbe stato molto
            caldo.

            Non ho letto niente a riguardo di questo
            frangente e quindi baso la mia teoria su
            questo.Che tu non lo abbia lettonon mi meraviglia è in inglese!http://www.gottabemobile.com/2016/09/29/galaxy-note-7-hot-charging-problems-fixes/(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

            Però ovviamente se succedeva hai ragione tu.e succedeva infatti:"Were hearing more and more reports regarding exactly that"ah si è ancora inglese... :s
            Hmmm... la vedo dura.Non conta come la "vedi tu" che Samsung non abbia interesse a parlare ancora della vicenda è assai palese! :D

            La questione della vite è solo una
            giustificazione plausibile che minimizza la
            questione da un punto di vista qualità verso
            l'utente.e quindi sei FiloSamsung?(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

            Poi che sia vera o no, boh, vedremo.Si abbiamo visto che non ci capisci un tubo neppure di batterie figuriamoci di tutto il resto.Ma non è che sia una gran novità! 8)
          • iRoby scrive:
            Re: basta
            - Scritto da: giaguarevol issimevolm ente
            Infatti è semplice da riprodurre su QUALUNQUE
            batteria.
            Prova a caricarla a un tot (elevato) di Ampere
            <b
            per fare più in fretta </b
            e
            mettici la manina
            sopra....
            Fatto?
            8)
            Ecco il caldo che senti non vuole dire che la
            batteria si sta facendo le pippe perchè è
            contenta!
            :DSto affrontando questa cosa in questi giorni.Ho preso altoparlanti bluetooth molto belli perché a 50 euro hanno qualità audio come i Bose Soundlink mini.Ma hanno solo la micro usb di ricarica, non puoi alimentarli mentre suonano.O meglio puoi anche farlo, ma avendo driver da 10w l'uno i 5v 1Ah non riescono a tenerli accesi a lungo anche sotto carica.Quindi o gli do 5v 4Ah ma solo durante l'uso, o li smonto e mi metto in parallelo alla batteria con un diodo, e fornisco alimentazione esterna, con un alimentatore che dia stesso voltaggio della batteria ed amperaggio sufficiente a pilotare i due driver.Perché in questi prodotti alimentati stanno giocando sXXXXX le aziende, le batterie non si possono sostituire e quando finiranno i loro cicli di ricarica ti ritrovi con oggetti inservibili.
          • iRoby scrive:
            Re: basta
            - Scritto da: maxsix
            L'ipotesi della vite poco stretta che potrebbe
            fare 1000 cose, da corti circuiti improvvisi a
            archi elettrici non prevedibili è quanto mai
            realistica.Archi elettrici a 1,5v max 3,3v, non avvengono nelle CPU a distanze infinitesimali.Tu stai delirando e scrivi XXXXXXX assurde!Vai via, uomo della strada che pretende di parlare di tecnologia.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: basta
            Veramente sono proprio le distanze infinitesimali che facilitano gli archi elettrici. La tensione di breakdown è espressa sempre in V/d ed è più o meno costante e dipende dal materiale. Se diminuisci d, diminuisce V.
  • maxsix scrive:
    Kill switch
    Ma a sto punto per quale motivo non lo usano?Brikkano la periferica e la cambiano.Boh.
    • Il fuddaro scrive:
      Re: Kill switch
      - Scritto da: maxsix
      Ma a sto punto per quale motivo non lo usano?
      Brikkano la periferica e la cambiano.

      Boh.Perché i clienti degli smartphone li considerano delle capre paganti è basta!Se non fosse per la cattiva pubblicità verso l'azienda vi avrebbero pensato voi 'utenti' giusto il tempo che uno impiega a dire faffanXXXX quando vede una XXXXX di cane sul marciappiede.
Chiudi i commenti