VPN e antivirus, servono davvero entrambi?

VPN e antivirus, servono davvero entrambi?

VPN e antivirus rappresentano un barriera insormontabile per le minacce esterne. ExpressVPN è una delle migliori VPN a cui affidarsi ora
VPN e antivirus rappresentano un barriera insormontabile per le minacce esterne. ExpressVPN è una delle migliori VPN a cui affidarsi ora

Le minacce informatiche sono un fiume in piena su Internet, è inutile negarlo, con gli hacker che si nascondono negli angoli più remoti del pianeta per rubare informazioni personali dal Wi-Fi pubblico. In questo, VPN e antivirus servono entrambi?

A ben pensarci, quando si tratta di sicurezza informatica personale, le due difese principali sono proprio un software antivirus e una VPN. Quindi, è scontato che entrambi siano essenziali per la protezione online, anche se la loro funzionalità è molto diversa.

In poche parole, una VPN come ExpressVPN protegge la privacy e i dati personali, creando una connessione anonima e crittografata a Internet per proteggere le attività da potenziali hacker e altri intrusi.

Invece, un buon programma antivirus protegge il dispositivo da malware come virus, trojan, ransomware e worms.

VPN e antivirus insieme, una protezione a 360 gradi

VPN e antivirus

Un antivirus lavora scansionando il sistema in modo approfondito alla ricerca di potenziali minacce da isolare ed eliminare, mentre ExpressVPN è una protezione online decisamente proattiva.

Quindi, VPN e antivirus formano insieme una barriera insormontabile per qualsiasi minaccia esterna.

Sia che un utente utilizzi un router personale o un Wi-Fi pubblico, con ExpressVPN accadono tre cose:

  • tutto il traffico Internet viene reindirizzato tramite un server VPN anziché l’ISP o il Wi-Fi pubblico. In questo modo la privacy di un utente viene protetta con una politica rigorosa di No-Log, rendendo impossibile a chiunque risalire ai siti visitati, ai messaggi inviati e ai file scaricati;
  • la rete globale dei server di ExpressVPN fa apparire l’utente come collegato da una diversa località rispetto a quella reale;
  • la connessione a un server privato e sicuro rende il traffico e l’attività protetta tramite la creazione di un tunneling tra l’utente e Internet. Questa protezione viene ulteriormente garantita da una crittografia di livello militare, che impedisce a un hacker o altre terze parti di intercettare l’attività online, rendendo impossibile la decifrazione dei dati e la conseguente lettura.

È possibile abbonarsi al servizio ExpressVPN cliccando qui e approfittarne della garanzia di rimborso entro 30 giorni per provare la VPN.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 2 nov 2022
Link copiato negli appunti