Web Days 2004 a Torino

23 e 24 ottobre


Torino – Mancano ormai pochi giorni all’apertura di Web Days 2004 – le giornate della Rete , manifestazione che si terrà il 23 e 24 ottobre presso il padiglione Atrium di piazza Solferino.

Si tratta della quinta edizione per l’evento dedicato a telematica e nuove tecnologie, evento organizzato dal Comue di Torino, dall’Associazione CentroScienza e dal CSP. Tra gli ospiti dei Web Days 2004 anche il celebre professor Derrick de Kerckhove.

“Un intero week-end – si legge in una nota – dedicato alla navigazione in Internet, alla scoperta delle nuove tecnologie e all?esplorazione del multiforme universo del weblog. Un viaggio nella blogosfera in compagnia di esperti del mondo della comunicazione telematica per scoprire che cosa sono i blog e come si diventa blogger”.

All’Atrium – continua la nota – “incontri, mini-convegni, concorsi, qualche ora di lezione sugli strumenti e le forme di comunicazione più comuni in Internet, presentando anche le ultime novità in tema di sviluppo delle tecnologie informatiche nella pubblica amministrazione e nelle aziende di servizi a cittadini e imprese”.

Tutte le informazioni sono disponibili qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Cosa vogliono monopolizzare oltre?!?!?
    Non ho parole........Chi ha i soldi fa tutto. Chi sa fare elemosina :@
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa vogliono monopolizzare oltre?!?

      Chi sa fare elemosina :@Anche chi ha i brevetti(troll)
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa vogliono monopolizzare oltre?!?
        se invece di esserci scritto microsoft c'era scritto pinco palla non avreste fatto obiezioni. Solo microsoft non deve venderequa siamo finiti nel ridicolo, l'informatica non è ne politica ne campionato di calcio. Avete le manie di persecuzione. Non solo pretendete che gli altri usino il vostro OS ma create delle vere sette religiose. Avvicinarvi ad un OS nemico vi provoca reazioni tipo vampiro davanti all'aglio. Iniziate ad essere ridicoli. Poi si chiedono perchè l'informatica in Italia non va avanti quando ci si ostina ad usare una cosa solo per idee politiche (e parlo di tutti gli OS). Usate tutto incondizionatamente e vedrete come ognuno servirà.
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa vogliono monopolizzare oltre?!?

          se invece di esserci scritto microsoft c'era
          scritto pinco palla non avreste fatto
          obiezioni. Il problema è che non si osteggia microsoft per partito preso o perchè rappresenta "il male".Semplicemente vuole avere le mani in pasta in tutto.E questa situazione è un pochettino pericolosa, non trovi.E' come se un presidente del consiglio controllasse le tre maggiori emittenti private nazionali e le tre pubbliche :-P
          l'informatica
          non è ne politica ne campionato di
          calcio. qui son daccordo.
          Avete le manie di persecuzione. Non
          solo pretendete che gli altri usino il
          vostro OS ma create delle vere sette
          religiose. accade da etrambe ( o tutte e tre / quattro) le parti
          Avvicinarvi ad un OS nemico vi
          provoca reazioni tipo vampiro davanti
          all'aglio. Iniziate ad essere ridicoli. idem come sopra.Le ultime frasi si adattano perfettamente ad ogni tipo di utenza o "schieramento".saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa vogliono monopolizzare oltre?!?
            questa è la realtà, non le favolette. Ogni azienda cerca di fare più soldi possibili. Nel settore informatico si sente il problema perchè non molte riescono a stare dietro a microsoft. Di conseguenza esiste un'unica azienda. Guarda invece le console dove ci sono più concorrenti, chi sa fare avanza.Microsoft riesce, non è un'azienda di dementi. Può non fare sempre al meglio una cosa, ma colpa della concorrenza che non gli dà da preoccuparsi. Nei settori dei linguaggi di programmazione va benissimo ad esempio perchè la borland è sempre in agguato. Se linux riuscirà ad insidiare veramente la microsoft darà il meglio e li si vedrà
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa vogliono monopolizzare oltre?!?
            - Scritto da: Anonimo
            questa è la realtà, non le
            favolette. Ogni azienda cerca di fare
            più soldi possibili. Nel settore
            informatico si sente il problema
            perchè non molte riescono a stare
            dietro a microsoft. Di conseguenza esiste
            un'unica azienda. Guarda invece le console
            dove ci sono più concorrenti, chi sa
            fare avanza.
            Microsoft riesce, non è un'azienda di
            dementi. Può non fare sempre al
            meglio una cosa, ma colpa della concorrenza
            che non gli dà da preoccuparsi.Piccolo particolare non da poco...c'e' una cosa che si chiama Antitrust e leggi anti monopolio...ma sai com'e'...al giorno d'oggi chi se ne ricorda più... :(
  • Anonimo scrive:
    Non vi sembra un pò eccessivo ...
    Che un sistema di cui solo una azienda nel mondo conosce la struttura e il codice, gestisca l'intero sistema delle transazioni mondiali ?Fidarsi e bene ma insomma ....
    • Anonimo scrive:
      Re: Non vi sembra un pò eccessivo ...
      chi lo usa non ha interesse a sapere come funziona. L'importante è che non lo sappiano gli hacker. Altrimenti tanto vale che ognuno si faccia il suo SO
      • F. scrive:
        Re: Non vi sembra un pò eccessivo ...
        - Scritto da: Anonimo
        chi lo usa non ha interesse a sapere come
        funziona. L'importante è che non lo
        sappiano gli hacker. Altrimenti tanto vale
        che ognuno si faccia il suo SOil meglio è che il sorgente sia alla conoscenza di tutti, così che se che si possano trovare (e stuccare) tutti i buchi possibili.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non vi sembra un pò eccessivo ...
          se viene scoperta una falla tra gli utenti abbiamo un OS pericoloso per qualche giorno ma se una falla va a toccare cose importanti in 5 minuti il danno è fatto. E' troppo pericoloso. La cosa che giustamente deve avvenire è un test continuo di sicurezza ed upgrade veloci nel caso di danni. Anche se per sistemi embedded è più semplice
          • Anonimo scrive:
            Re: Non vi sembra un pò eccessivo ...
            - Scritto da: Anonimo
            se viene scoperta una falla tra gli utenti
            abbiamo un OS pericoloso per qualche giorno
            ma se una falla va a toccare cose importanti
            in 5 minuti il danno è fatto. E'
            troppo pericoloso. La cosa che giustamente
            deve avvenire è un test continuo di
            sicurezza ed upgrade veloci nel caso di
            danni. Anche se per sistemi embedded
            è più sempliceIl fatto di avere pubblicato lo standard OPENSSL e i listati del triple des, fino ad ora non mi sembra che abbia portato a grossi problemi di sicurezza.Mi sembra invece che sia stato aperto un certo sistema di criptazione RC4 utilizzato da M. con gran segretezza diversi anni fa in un sistema oggi obsoleto.Penso che sarebbe opportuno lasciare la sicurezza a chi si occupa di sicurezza e le interfacce grafiche a chi si occupa di interfacce grafiche.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non vi sembra un pò eccessivo ...

            Mi sembra invece che sia stato aperto un
            certo sistema di criptazione RC4 utilizzato
            da M. con gran segretezza diversi anni fa in
            un sistema oggi obsoleto.Tutti (non solo quelli di ms) quelli basati su una errata implementazione di RC4 hanno avuto dei seri problemi con una cosa in particolare, e cioè che nel flusso rc4 devi scartare diversi output (alcune migliaia per sicurezza, comunque pochi msec) dopo il keying, per avere la necessaria sicurezza. Ora openssl usa un rc4 implementato bene.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non vi sembra un pò eccessivo ...
        - Scritto da: Anonimo
        chi lo usa non ha interesse a sapere come
        funziona. L'importante è che non lo
        sappiano gli hacker. Altrimenti tanto vale
        che ognuno si faccia il suo SONè riparleremo quando tra 5 anni ti avranno fregato i soldi e troverai sul sito della Microsoft il SP3 con scritto : "Questa patch risolve il problema di sicurezza introdotto 5 anni fa e che potrebbe permettere ad un malintenzionato di prendere PIENO POSSESSO dei tuoi soldi" come i vari WORM fatti da gente che era importante che non sapesse nulla ma purtroppo sapevano.Nè riparleremo quando ti diranno che i tuoi soldi non erano assicurati perchè la garanzia scadeva nel momento in cui hai inserito la tessera.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non vi sembra un pò eccessivo ...
          non è bello neanche che il sistema sia davanti agli occhi di tutti. Non so se hai notato ma su linux stranamente iniziano a vedersi delle vulnerabilità man mano che si diffonde. Se un sistema open source viene usato massicciamente il numero di hacker professionisti con la passione per il pinguino aumenteranno e non dovranno far altro che studiarsi il codice.Se ti sta antipatica microsoft va bè, cavoli tuoi ma in questo caso io personalmente gradirei una versione di linux closed. Che almeno gli hacker si impegnino, qua non parliamo di computer utenti che se l'hacker fa danni non ci guadagna niente (che gli frega se un ufficio si blocca per una settimana, al massimo ci si è divertito). Qua vedrai gruppi di professionisti che codice alla mano troveranno i punti deboli e li abbatteranno e non ci sarà nulla che tenga, non esiste il sistema sicuro, troveranno i difetti, ti ruberanno i soldi e nessuno ti risarcirà (con l'open source a chi chiedi i danni?).Usate windows, mac o una versione closed di linux o quello che vi pare. L'importante è non far vedere alla gente il meccanismo, sarebbe come dare il codice del bancomat, tanto la carta te la clonano in 2 secondi qualsiasi sia il sistema di sicurezza adottato
          • Anonimo scrive:
            Re: Non vi sembra un pò eccessivo ...
            Veramente la security by obscurity si è dimostrata fallimentare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non vi sembra un pò eccessivo ...
            - Scritto da: Anonimo
            non è bello neanche che il sistema
            sia davanti agli occhi di tutti. Non so se
            hai notato ma su linux stranamente inizianoNessuno ha parlato di LINUX ...Di solito la sicurezza viene gestita con sistemi embedded differenti.Il punto è che più una cosa è semplice e più la si conosce a fondo, più è possibile prevedere i bachi. Questo è solitamente il motivo per cui il firmware ha meno bachi del software e l'autoradio non ti "crascha" come il PC.XP è molto complesso, ci sono un sacco di cose che non servono allo scopo e di cui nessuno sa nulla, anche quello embedded, fidati ... l'ho usato.Nel momento in cui qualcuno viene a sapere qualcosa di più acquista una posizione di vantaggio e si rimane fottuti.Ma se proprio vuoi parlare di LINUX, sappi che per costruire un sistema embedde in Linux, ti basta un kernellino stringato e un programma di cui puoi quasi esaminare riga per riga che mi sembra più sicuro che montare 2 megabytes di roba closed source con le varie patch ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Non vi sembra un pò eccessivo ...
            e 2 mega di OS risolverà?a chi converrà avera un OS che non ti gestisce magari neanche un minimo di interfaccia o di WIFI?aumenti i costi di produzione del software. Prendi .net. Se windows embedded fosse reso sicuro con .net abbatti i costi di produzione il che effettivamente è qualcosa di molto apprezzato. Windows embedded sarà, spero, privato di molte cose inutili e sarà quindi più semplice. Non si può sempre tornare al dos
    • Anonimo scrive:
      Re: Non vi sembra un pò eccessivo ...
      - Scritto da: Anonimo
      Che un sistema di cui solo una azienda nel
      mondo conosce la struttura e il codice,
      gestisca l'intero sistema delle transazioni
      mondiali ?

      Fidarsi e bene ma insomma ....
      A parte il fatto che la cosa già succede e non con Microsoft: tutte le banche del mondo conservano i propri soldi su dei mainframe IBM. Quindi i tuoi soldi, i miei, quelli del tuo comune o dello stato sono tutti immagazzinati su sistemi IBM.Sei più tranquillo se si chiama IBM invece che Microsoft?
      • Anonimo scrive:
        Re: Non vi sembra un pò eccessivo ...

        Sei più tranquillo se si chiama IBM
        invece che Microsoft? non sono l'autore del post, e non ho una spiccata antipatia / simpatia per nessuna sw house, ma rispondo si alla tua domanda.Ritengo IBM meno invasiva, con manie di grandezza trascurabili rispetto a Ms, meno arrogante e piu' affidabile.E' ovviamente solo un' opinione ...
  • Anonimo scrive:
    Poveri noi... andiamo bene!!
    Possibile scena durante un acquisto:- "Contanti o bancomat?"- "Bancomat!"- (striciata di carta)- "Ooopss... schermata blu... aspetti che riavvio il POS!!!!"Naturalmente non sarà così.... o forse no? :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Poveri noi... andiamo bene!!
      - Scritto da: Anonimo
      Possibile scena durante un acquisto:

      - "Contanti o bancomat?"
      - "Bancomat!"
      - (striciata di carta)
      - "Ooopss... schermata blu... aspetti che
      riavvio il POS!!!!"

      Naturalmente non sarà così....
      o forse no? :Dhttp://www.theinquirer.net/?article=11130
      • Anonimo scrive:
        Re: Poveri noi... andiamo bene!!
        ROTFL!
      • Anonimo scrive:
        Re: Poveri noi... andiamo bene!!
        - Scritto da: Quelo
        - Scritto da: Anonimo

        Possibile scena durante un acquisto:



        - "Contanti o bancomat?"

        - "Bancomat!"

        - (striciata di carta)

        - "Ooopss... schermata blu... aspetti
        che

        riavvio il POS!!!!"



        Naturalmente non sarà
        così....

        o forse no? :D

        www.theinquirer.net/?article=11130 http://www.theinquirer.net/images/articles/beehive_atm.jpgnella messagebox HxSessionFlowsi legge la chiamata a 2 funzioni, il problema è nell'applicativo e non le SO.s
        • Anonimo scrive:
          Re: Poveri noi... andiamo bene!!
          infatti. Il problema è che su windows ci sviluppano porci e cani e quando fanno una applicazione creano casini. Solo il fatto che i programmatori C++ si dimenticano di deallocare la memoria danno problemi. Cosa accade su linux se io faccio un programma in cui genero un errore?
      • CalicoJack scrive:
        Re: Poveri noi... andiamo bene!!
        Io ricordo di aver visto un bell'errore DOS su un terminale delle FS a BG se ricordo bene era un disk failure la cosa che ricordo benissimo era il messaggio: Annulla, Riprova, Tralascia....Poi alla stazione centrale di Milano ho visto 4 belle schermate blu di windows con il classico errore su una di quelle torri che hanno i 4 schermi con gli orari. Mi sa che faccio il backup del mio bancomat caso mai ad uno di quegli affari gli venisse lo sfizio di formattarlo :-)
Chiudi i commenti