WhatsApp: arrivano gli aggiornamenti di stato vocali

WhatsApp: arrivano gli aggiornamenti di stato vocali

WhatsApp beta per Android permette di condividere messaggi vocali negli aggiornamenti di stato, la funzione è in test a numero chiuso.
WhatsApp beta per Android permette di condividere messaggi vocali negli aggiornamenti di stato, la funzione è in test a numero chiuso.

Dopo la feature relativa al blocco dei contatti, su WhatsApp è in arrivo un’altra interessante e innovativa funzionalità che sicuramente saprà fare la gioia dei più: la possibilità di caricare delle note vocali come aggiornamento di stato.

WhatsApp: aggiornamenti di stato con note vocali

A dirla tutta, non si tratta di una novità totalmente inedita, in quanto era già stata “avvistata” a luglio scorso, quando era in fase di sviluppo. Adesso, però, la funzione è stata implementata nella versione 2.23.2.8 di WhatsApp per Android disponibile su Google Play Store ed è fruibile a numero chiuso da coloro che installano l’ultimo aggiornamento beta.

Stando a quanto riferito, la condivisone delle note vocali nello stato ha luogo tramite una schermata apposita che presenta notevoli similitudini con quella proposta per la composizione testuale, ma in più figura il pulsante per la registrazione audio.

Pare sia altresì possibile scegliere il colore di sfondo per la registrazione, la quale viene mostrata agli ascoltatori sotto forma di fumetto. La riproduzione, invece, avviene in automatico ogni volta che l’aggiornamento di stato viene aperto.

Altra cosa da tenere presente è che la nota vocale non può superare i 30 secondi ed è protetta da crittografia end-to-end.

Allo stato attuale non è possibile sapere quando, di preciso, la funzionalità verrà effettivamente resa fruibile da parte di tutti gli utenti, ma sicuramente il fatto che ora sia accessibile dalla beta è indice che non dovrebbe volerci ancora molto, salvo ovviamente il sorgere di eventuali imprevisti che potrebbero far ritardare o addirittura annullare il tutto.

Fonte: WABetaInfo
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 18 gen 2023
Link copiato negli appunti