WhatsApp: come attivare la verifica in due passaggi

WhatsApp: come attivare la verifica in due passaggi

Proteggere WhatsApp non è solo una priorità, ma è anche un dovere: ecco perché è indispensabile attivare la verifica a due fattori.
Proteggere WhatsApp non è solo una priorità, ma è anche un dovere: ecco perché è indispensabile attivare la verifica a due fattori.

Con l’aumento delle minacce informatiche si fa sempre più necessario proteggere i propri dispositivi. Phishing, smishing, vishing, malware, trojan e altri virsu sono ormai pericoli all’ordine del giorno. Quindi, se mettere in sicurezza i nostri dispositivi è diventata una priorità, attivare la verifica in due passaggi su WhatsApp è ora un dovere.

Il problema, infatti, risiede nella natura stessa di questa diffusissima app di messaggistica istantanea. Essendo sempre più social, ci permette non solo l’invio di file multimediali, come immagini, video e audio, ma anche la condivisione di informazioni sensibili. Perciò, in pericolo ci sono tutti i dati che gli utenti condividono.

Sostanzialmente, non proteggere WhatsApp significherebbe mettere in pericolo la sicurezza anche dei propri contatti. Ecco perché attivare la verifica a due fattori sta diventando un caso di responsabilità personale.

In questo articolo scopriremo perché è importante questo sistema di sicurezza applicabile a WhatsApp e, attraverso alcuni semplici passaggi, vedremo le istruzioni per attivare questa funzionalità, disponibile già da tempo.

WhatsApp: cos’è la verifica in due passaggi

La verifica in due passaggi è uno strumento che serve a impedire l’accesso illecito al proprio account da parte di altre persone. In pratica, un cybercriminale esperto potrebbe riuscire a carpire le credenziali di un utente e utilizzarle per accedere al suo profilo WhatsApp.

Installando l’applicazione su un nuovo dispositivo, con una certa facilità e con il suo numero di telefono, questo cybercriminale avrebbe accesso a tutte le conversazioni private, inclusi foto, video, dati personali e audio messaggi.

Evitare questo pericolo, che è molto più diffuso di quanto si possa immaginare, è possibile grazie alla verifica a due fattori di WhatsApp. Attivando questa funzionalità verrà richiesto l’inserimento di un PIN ogni qualvolta si cerca di accedere al servizio di messaggistica istantanea da una nuova postazione. Ecco cosa hanno affermato i ricercatori di Panda Security Antivirus, azienda leader di cybersicurezza:

In generale, questo è il metodo più efficace per proteggere gli account online. In pratica, un cybercriminale dovrebbe riuscire a recuperare entrambi i fattori di autenticazione per hackerare un account, cosa molto difficile soprattutto se oltre ad una buona password associamo un metodo di autenticazione biometrico come le impronte digitali o il riconoscimento facciale.

Come attivare la verifica a due fattori

Ora che vi abbiamo spiegato cosa è effettivamente la verifica a due fattori e a cosa serve, ora vediamo come attivarla su WhatsApp attraverso alcuni semplici e veloci passaggi che richiederanno pochi minuti del vostro tempo:

  • apri WhatsApp e seleziona il Menù facendo tap sui tre puntini in alto a destra;
  • vai su Impostazioni e seleziona Account;
  • in questa sezione trovi la voce Verifica in due passaggi, selezionala;
  • segui tutte le istruzioni a video per impostare il PIN che ti verrà richiesto quando vorrai accedere a WhatsApp da un nuovo dispositivo;
  • inserisci un indirizzo email per il ripristino, nel caso in cui dovessi dimenticarti il PIN;
  • conferma l’attivazione della verifica in due passaggi.

Ovviamente questa funzionalità proteggerà solo l’accesso a WhatsApp da altre persone che non sono te. Tuttavia, per poter mettere in completa sicurezza il tuo dispositivo è sempre consigliata l’installazione di un sistema antivirus che integra in un’unica soluzione anche VPN e protezione WiFi.

Un’ottima soluzione disponibile e attualmente in forte sconto, solo 17,49 euro all’anno, è Panda Dome Essential 2022. Si tratta di una suite completa per la tua sicurezza capace di proteggere in tempo reale i tuoi dispositivi anche mobile grazie alle sue app compatibili.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 21 mag 2022
Link copiato negli appunti