WhatsApp: messaggi vocali con autodistruzione

WhatsApp: messaggi vocali con autodistruzione

WhatsApp ha annunciato la funzionalità Visualizza una volta anche per i messaggi vocali, quindi scompariranno dopo l'ascolto da parte del destinatario.
WhatsApp: messaggi vocali con autodistruzione
WhatsApp ha annunciato la funzionalità Visualizza una volta anche per i messaggi vocali, quindi scompariranno dopo l'ascolto da parte del destinatario.

Come anticipato a fine ottobre, WhatsApp ha annunciato la disponibilità dei messaggi vocali con autodistruzione. La funzionalità è simile a quella introdotta per foto e video oltre due anni fa. I messaggi vocali scompariranno dopo l’ascolto da parte del destinatario.

Ascolta una sola volta

La funzionalità è denominata View Once (Visualizza una volta) per foto e video. WhatsApp ha mantenuto lo stesso nome per i messaggi vocali, anche se sarebbe più corretto dire “Ascolta una volta”. L’azienda di Menlo Park sottolinea che si tratta di un ulteriore livello di privacy, in quanto permette di condividere informazioni sensibili, ad esempio i dati della carta di credito.

L’autodistruzione dei messaggio vocali, in stile Mission Impossible, funziona in modo simile a quella per foto e video. Nella schermata di registrazione del messaggio deve essere toccata l’icona con il numero 1 alla destra della forma d’onda. Quando diventa verde, la funzionalità è attiva. Il messaggio vocale non potrà essere ascoltato dal mittente prima dell’invio e scomparirà dopo l’ascolto da parte del destinatario (e in ogni caso dopo 14 giorni). La funzionalità può essere usata anche nelle chat di gruppo.

I messaggi vocali con l’opzione Visualizza una volta sono protetti dalla crittografia end-to-end. Ovviamente non possono essere salvati o inoltrati, come avviene per foto e video. Se non ancora aperti possono essere salvati nel backup. Dopo l’apertura non verranno salvati nel backup.

WhatsApp consiglia di usare l’opzione Visualizza una volta solo con persone fidate, in quanto il messaggio vocale potrebbe essere registrato con un altro smartphone. La funzionalità sarà disponibile per tutti nel corso dei prossimi giorni.

Fonte: WhatsApp
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 8 dic 2023
Link copiato negli appunti