WhatsApp: pin dei messaggi nelle conversazioni

WhatsApp: pin dei messaggi nelle conversazioni

Adesso WhatsApp permette di effettuare il pin dei messaggi, come su Facebook Messenger, sia nelle chat individuali che in quelle di gruppo.
WhatsApp: pin dei messaggi nelle conversazioni
Adesso WhatsApp permette di effettuare il pin dei messaggi, come su Facebook Messenger, sia nelle chat individuali che in quelle di gruppo.

Dopo i messaggi vocali con autodistruzione, su WhatsApp ha fatto capolino un’altra nuova e interessante caratteristica che di certo saprà fare la gioia di tutti coloro che non trovano ancora soddisfacenti le opzioni offerte per tenere traccia dei messaggi di rilievo o che comunque necessitano di ulteriori strumenti utili allo scopo. Nelle scorse ore, infatti, sulla celebre app di messaggistica di proprietà di Meta è stata aggiunta la funzione di pin.

WhatsApp permette di fissare i messaggi in chat

Andando più in dettaglio, la funzionalità consente di fissare un messaggio nella parte superiore della chat, sia quelle singole che di gruppo, per un massimo di 30 giorni, in modo tale da avere sempre ben in vista una specifica informazione, presumibilmente ritenuta importante.

Utilizzare la funzione è molto semplice: è sufficiente effettuare una pressione prolungata sul messaggio relativamente a cui si desidera andare ad agire e selezionare l’opzione Pin dal menu che compare.

La durata predefinita dei pin è di 7 giorni, ma come anticipato la si può eventualmente modificare a partire da 24 ore e fino a un massimo di 30 giorni.

Si può pinnare praticamente qualsiasi messaggio, compresi i sondaggi, le immagini e i video. Inoltre, gli amministratori delle chat di gruppo possono decidere di rendere visibile un pin solo agli utenti di pari grado. Non è chiaro, al momento, se in futuro sarà possibile agire pure sui canali.

Da tenere presente che la feature era già presente in casa Meta, su Facebook Messenger, ed è già disponibile da svariato tempo su molte altre applicazioni di messaggistica, come nel caso di Telegram.

Fonte: The Verge
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 13 dic 2023
Link copiato negli appunti