WhatsApp testa la condivisione video e audio per i Watch Party

WhatsApp testa la condivisione video e audio per i Watch Party

WhatsApp testa la condivisione di video e audio per ospitare i Watch Party, per guardare insieme agli amici film, serie TV e ascoltare la musica.
WhatsApp testa la condivisione video e audio per i Watch Party
WhatsApp testa la condivisione di video e audio per ospitare i Watch Party, per guardare insieme agli amici film, serie TV e ascoltare la musica.

WhatsApp è senza dubbio uno dei servizi di messaggistica istantanea più apprezzati nel panorama attuale. La sua vasta gamma di funzionalità gli dà un vantaggio competitivo in un settore estremamente affollato. Meta, infatti, si impegna costantemente nell’implementazione di nuove funzioni volte a migliorare l’esperienza dell’utente all’interno dell’app.

Secondo i beninformati di WABetaInfo, WhatsApp starebbe sviluppando una nuova funzionalità che potrebbe rivoluzionare il modo in cui gli utenti condividono audio e video. L’opzione era già stata individuata in una versione beta dell’app per iOS, e ora sembra che WhatsApp la stia testando anche per la piattaforma Android.

Su WhatsApp arriva la condivisione dell’audio durante le videochiamate

La condivisione dell’audio, è stata individuata nella versione 2.23.26.18 di WhatsApp beta per Android e si va ad aggiunge alla funzione di condivisione dello schermo introdotta ad agosto. Questa caratteristica potrebbe rivelarsi particolarmente utile in situazioni come i watch party, in cui tutti i partecipanti possono vedere e ascoltare i contenuti condivisi sullo schermo. È importante notare, però, che questa funzione non sarà disponibile durante le chiamate vocali o nelle chat video in cui l’utente ha disabilitato il flusso video.

C’è da dire che WhatsApp si sta impegnando parecchio per migliorare l’esperienza dell’utente. È il caso di un’altra interessante funzione, recentemente apparsa nella versione beta di WhatsApp per Android. Alcuni beta tester, infatti, hanno scoperto un’opzione che consente agli utenti di Instagram di collegare il proprio account a WhatsApp, con la possibilità di effettuare il cross-posting tra le due piattaforme. Ricordiamo che attualmente, Instagram permette già agli utenti di pubblicare contenuti su Facebook, un altro servizio di Meta.

La privacy prima di tutto?

WhatsApp è diventato popolare grazie alla sua vasta gamma di funzionalità e alla sua crittografia end-to-end, che offre una maggiore sicurezza per le conversazioni degli utenti. Tuttavia, è importante ricordare che è ancora di proprietà di Meta, e che l’azienda, regolarmente fa i conti con alcune criticità riguardo alla privacy e alla sicurezza dei dati. Quando si tratta di scegliere un servizio di messaggistica istantanea, privacy sicurezza dovrebbero essere valori fondamentali da considerare.

Per chi ha a cuore la privacy e alla sicurezza dei propri dati, WhatsApp potrebbe non essere la scelta migliore. Fortunatamente, ci sono altre app di messaggistica istantanea che offrono maggiori garanzie e possibilità di gestione delle informazioni personali. Tra queste, le più note sono Telegram, Signal, Viber e Discord.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 22 dic 2023
Link copiato negli appunti