Wikipedia: Theora, scelgo te

L'enciclopedia online avrà i suoi video. E saranno open

Roma – Una volta implementati i video Wikipedia sarà ancora più completa, sempre più multimediale e open source . L’ avvento dei filmati non dovrebbe compromettere lo spirito con cui si costruisce giorno per giorno l’enciclopedia online: il codec che gli accademici del Web avrebbero intenzione di usare per questa nuova funzione è Ogg Theora , alternativa free a MPEG-4 rilasciata lo scorso novembre.

Inoltre dovrebbero essere messi a disposizione degli utenti dei tool di conversione del formato video, in modo da renderli maneggiabili da ogni tipo di piattaforma . Erik Moller, vicedirettore della Wikimedia Foundations , ha indicato come soluzione alternativa FireOgg, addon per Firefox in grado di convertire in Ogg Theora video di qualsiasi formato in procinto di essere caricato.

La scelta di Theora invece del popolare H.264 appare perfettamente in linea con la filosofia Wiki, che per la riproduzione dei file audio utilizza da tempo il cugino Ogg Vorbis, e potrebbe rappresentare l’unica vera alternativa al codec H.264: soprattutto in vista dell’introduzione di HTML 5 . ( G.P. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Tanakka scrive:
    Doppio errore?
    Mi chiedo quanto abbia effettivamente vinto la guerra il Blu-Ray. Ok, ha battuto l' HD DVD, ma poi? A che cifre di mercato siamo? L'investimento è valso la pena?Non ho fatto studi approfonditi e quindi potrei facilmente sbagliare, magari poi in questi gg spulcio un po' di dati, però son molto scettico.Escludendo quelli considerabili amatori, e qualche persona extra, è uno step che la massa vorrà effettuare?Non è che il Blu-Ray rischia di essere il WinVista della situazione? Non è che la gente si terrà XP per fare il salto?Più che prevedibile, il fatto che il blu-ray possa essere una parentesi molto circoscritta, è per molti addirittura tangibile. Sbaglieremo, ma il futuro parebbe proprio essere avulsa da tale genere di supporti specifici.Certo ancora non ci siamo propriamente, per quanto riguarda ad es. le possibilità HI DEF anche su Netflix e similari, al contempo non so quanti pensino che siamo così lontani (anzi direi ci siamo quasi) da far si che possa meritare aggiornarsi a tale tecnologia? In tale situazione di incertezza/scetticismo pesa come un macigno il fatto che costa molto, specie in proporzione alla prospettiva di vita che potrebbe avere. Certo il fatto che esso legga comunque i DVD è un fatto considerevole (al contrario non gli avrei dato un euro), ma lo stesso non so se possa bastare..Per tali ragioni, probabilmente esagerando, mi chiedevo quasi se Toshiba a quel punto, avendo ormai perso la battaglia (ma anche la guerra) di cui sopra, non convenisse passare del tutto. Sapranno sicuramente meglio loro di me, però, da uomo della strada, un piccolo dubbio che rischino di usare a vuoto le loro risorse (umane ed economiche) per 2 volte consecutive (anche se a quanto si legge, per questa realizzazione non dovrebbe richiederne di troppo ingenti)..Oddio, non sono un esperto in genere, ma di videogiochi ormai non son aggiornato per niente. Quindi le mie considerazioni sono avulse da tale ambito..Poi boh... chi ne sa di più del sottoscritto mi illumini pure, grazie; certo è che personalmente non farò le corse per comprarlo. Magari aspetto che esca il 1°ServicePack... :-P :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 luglio 2009 14.35-----------------------------------------------------------
    • Barbogio scrive:
      Re: Doppio errore?
      L'avanzata di BD non sta seguendo un andamento molto diverso da quello che seguì il DVD, che non è un cattivo risultato se si considera che DVD permetteva visibili miglioramenti rispetto al VHS sui televisori SD, sfruttandoli al massimo delle loro possibilità, mentre BD per mostrare un progresso tangibile ha bisogno di un televisore HD, presente finora in una minoranza delle case.Il vero decollo si avrà con il progressivo spegnimento della TV analogica e quindi l'accelerazione del ricambio degli apparecchi, oltre che col naturale calo di prezzo di TV HD, lettori BD e dischi.A questo punto qualcuno dice sempre: ma per allora ci sarà un nuovo e più mirabile formato. Che però dovrà partire da zero, come hanno fatto VHS, DVD e BD prima di lui.In realtà proprio ora, verso la sua fine, DVD ottiene il maggiore sucXXXXX, mentre BD sta terminando le fasi più pionieristiche del suo lancio.L'altra obiezione è la concorrenza del download digitale. Che però richiede banda MOLTO larga per l'alta definizione, e ci vorrà ancora molto tempo per averla nella maggioranza delle abitazioni: anche allora, però ci sarà spazio, sia pur percentualmente minore, per i contenuti su supporto fisico, e ci sarà comunque mercato per la registrazione delle trasmissioni, risultato, probabilmente la generazione di formati fisici successiva a BD o addirittura quella successiva al suo sucXXXXXre avrà una diffusione percentuale minore, ma assoluta forse maggiore, grazie all'allargamento del mercato.A partire dal prossimo formato o dal successivo, quindi, eventuali format war costeranno molto care ai produttori HW, con minori opportunità di recupero anche per il vincitore, quindi sarà consigliabile evitarle, o almeno farsele finanziare totalmente da chi è interessato a scatenarle.
    • tex scrive:
      Re: Doppio errore?
      compra un buon libro di italiano, ne hai bisogno.
  • Barbapuzzol o scrive:
    Povera Toshiba...
    ...In pratica le manovre anti-BD (in funzione esclusivamente anti-Sony e anti-PlayStation) sono ricadute tutte sul suo groppone.Certo, magari anche a MS sono rimasti qualche decina di migliaia di lettori HD-DVD add-on per XB360 invenduti, ma un danno dell'ordine dei milioni di dollari, massimo decine di milioni, una spesa totalmente preventivata per frenare BD e danneggiare Sony, se poi gli andava bene e BD perdeva la guerra, si sarebbe ripagata abbondantemente, ma anche così MS ha ottenuto sulla pelle di Toshiba un risultato non disprezzabile e pagato poco.
    • stex scrive:
      Re: Povera Toshiba...
      beh, ti ricordo che Toshiba (fra gli altri) produce il cell proXXXXXr di PS3, quindi era in una sorta di win-win situation con la guerra dei formati.Forse da questa storia ci ha perso di + microsoft che toshiba.Ora aspettiamo la nuova xbox con bd-player incorporato! ;)
      • LaNberto scrive:
        Re: Povera Toshiba...
        - Scritto da: stex
        beh, ti ricordo che Toshiba (fra gli altri)
        produce il cell proXXXXXr di PS3, quindi era in
        una sorta di win-win situation con la guerra dei
        formati.
        Forse da questa storia ci ha perso di + microsoft
        che
        toshiba.

        Ora aspettiamo la nuova xbox con bd-player
        incorporato!
        ;)strano, sapevo che il cell lo produce IBM, pensa un po'
        • Malox scrive:
          Re: Povera Toshiba...
          - Scritto da: LaNberto
          strano, sapevo che il cell lo produce IBM, pensa
          un po'Sapevi solo un pezzo della storia. Il Cell è stato sviluppato congiuntamente da Sony, Toshiba e Ibm a partire dal 2001, con una joint venture chiamata, guardacaso STI.http://en.wikipedia.org/wiki/Cell_(microproXXXXXr)
  • Mr_Nick scrive:
    Era ovvio
    Ci avrei giurato. Nel mio vecchio blog scrissi un post riguardante la vittoria sul mercato da parte di BluRay e conclusi scrivendo "Ma ve l'immaginate Toshiba che tra un po' di tempo inizia a produrre lettori BluRay? Io si!".Ed ecco qua la conferma :)E' la legge del mercato.
    • Jiraya scrive:
      Re: Era ovvio
      beh, certo che era ovvio :DAnche la sony lo fece a suo tempo dopo il Betamax...
      • fred scrive:
        Re: Era ovvio
        La legge del mercato impone che bisogna adattarsi o si viene schiacciati;interessante il fatto che i BD siano molto diffusi in Giappone e questo spiega i bassi prezzi dei vergini che pur essendo di qualita' e comprese le varie spese costano a noi meno di 3 euro l'uno (t*k 4x stampabili).Ho cominciato ad usarli come storage e nonostante il prezzo elevato quasi doppio li trovo pratici e molto veloci dato che superano facilmente i 30mb/s.Il prezzo scendera' ancora considerando che a natale costavano il doppio.
Chiudi i commenti