WiMax, licenze all'asta. In Germania

Si aprirà martedì prossimo la gara per la concessione di quattro licenze per il broadband wireless. Sei le aziende che se le contenderanno. La gara è un'operazione di trasparenza

Monaco (Germania) – È stato fissato per il 19 dicembre il kick-off del WiMax tedesco: avrà infatti luogo martedì prossimo l’asta federale con cui si assegneranno quattro licenze per operare sul territorio con reti WiMax.

Secondo quanto riferito dall’Authority locale, la Bundesnetzagentur , sono sei le aziende che vi prenderanno parte , di cui quattro tedesche – Deutsche Breitband Dienste , EWE , Inquam Broadband e Televersa Online – e due estere: la filiale lussemburghese di Clearwire e un’italiana, MGM Productions Group srl.

Brillerà per la propria assenza Deutsche Telekom, che ha dichiarato di non ritenere il WiMax una tecnologia veramente alternativa alle soluzioni broadband oggi disponibili. Gli operatori concessionari dovranno essere in grado di dare copertura, entro il 2009, ad almeno il 15% dei centri localizzati nei lander in cui sono presenti. Entro 6 anni, la copertura dovrà estendersi almeno al 25%.

Le frequenze saranno quindi concesse, precisa il presidente dell’Authority Matthias Kurth, agli operatori intenzionati ad effettuare gli investimenti necessari a realizzare reti e infrastrutture idonee per andare incontro alle esigenze dell’utenza. L’asta, conclude, non serve a far aumentare le entrate dello Stato, ma a definire in modo trasparente e limpido chi, tra le compagnie che hanno richiesto di accedervi, sia in grado di utilizzare in modo efficace le poche frequenze disponibili.

L’Italia è ancora un passo indietro, ma attende fiduciosa : la scorsa settimana è stato annunciato l’avvio di un tavolo di lavoro tra Comunicazioni e Difesa , imperniato sulla liberazione della banda 3,5 GHz, che alimenta le speranze di coloro che nella tecnologia WiMax vedono una soluzione al digital divide nostrano. “Il tavolo – ha spiegato la Difesa – sta definendo tempi, modi e contorni finanziari del progetto per un rapido avvio del WiMax sul territorio”.

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    il database servira'...
    il database servira o potrebbe essere utilizzato da qlche major come arma nei confronti di server ed2k et similia. l ordine potrebbe essere piu' o meno questo questo : " filtra i tuoi contenuti attraverso questo comodo e ottimo database fornito da filips, adesso nn hai piu' scuse!"capisco filtrare i server di youtube, ma il p2p ! hahaha mi sembra la pietra filosofale, tutti ci giurano, ma nessuno e' in grado di farlo.Hermes
  • Anonimo scrive:
    Sento puzza...
    ...di megaimbroglio.Se il sistema è semplicistico come sembra dall'articolo, direi che Philips sta per piazzare un colossale bidone alle major e agli ISP timorosi di esse (geek)(ghost) :D
  • SardinianBoy scrive:
    BOICOTTA PHILIPS
    Bene bene, si vede che la philips non ha imparato nulla dalla Sony.Quindi, boicottiamo e non compriamo nemmeno Sony.Anzi spero che fallisca pure, e mi auguro che non diano poi la colpa di ciò al p2p !
    • tdimax scrive:
      Re: BOICOTTA PHILIPS
      - Scritto da: SardinianBoy
      Bene bene, si vede che la philips non ha imparato
      nulla dalla
      Sony.
      Quindi, boicottiamo e non compriamo nemmeno Sony.
      Anzi spero che fallisca pure, e mi auguro che non
      diano poi la colpa di ciò al p2p
      !UP! Boicottate Philips. Non merita un centesimo da noi.
  • Anonimo scrive:
    markettari
    Altra azienda caduta nelle mani dei markettari: tanti nuovi bisness, tanto vaporware ... e meno prodotti di qualità.A quando il fallimento?
  • Anonimo scrive:
    guardate che la philips...
    ha anche inventato la tv che non permette di cambiare canale durante la pubblicita'...cioe'...da oggi non si compra piu' philipspensa te se devo finanziare chi vuole mettermelo nel culo
  • Anonimo scrive:
    CACCIA ALLE STREGHE
    Con i mezzi attuali difficilmente riusciranno nell'intento.Ennesimo vaporware?
    • Anonimo scrive:
      Re: CACCIA ALLE STREGHE
      - Scritto da:
      Con i mezzi attuali difficilmente riusciranno
      nell'intento.
      Ennesimo vaporware?Che almeno stavolta dragherà una montagna di soldi da multinazionali USA e nippo e le porterà nelle tasche di una, sia pur non santa, multinazionale europea.Tutto sommato viva Philips, ma continuiamo a criticarla, così le major pensano che il sistema è davvero utile ai loro sporchi scopi e si beccano il megabidone. O) @^ :D
    • Anonimo scrive:
      Re: CACCIA ALLE STREGHE
      esatto! ma filips nn pensa alla ricaduta di immagine che hanno queste dichiarazioni?contenti loro. li aggiungo alla lista nera, subito dopo il nome sony.
  • Anonimo scrive:
    E pure questa...
    Altra company da depennare per tutti i futuri acquisti...si, lo so, si potrebbe dire come fai a depennarle tutte, intanto le + famose non sono sinonimo di qualità assoluta (e qui ci sarebbe da parlare), dopo tengo + alla mia moralità, e sottolineo mia, che alle loro aspirazioni da novelli cybercops, ultimo ma non ultimo, è già una marca che mi stava sulle palle, visto che lavoravo con lei indirettamente, e non smetterò di mangiare per lei....(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    E chissenefrega...
    Se YouTube diventerà schizzinoso... peggio per lui: andremo a postare da qualcun'altro. e se anche (io non credo succederà) dovessero blindare tutto il P2P, ci scambieremo dei gran HD esterni tra noi "orribili pirati"! A proposito: il costo di un HD da 300 Gbyte rende ormai più favorevole memorizzare lì che lo sbattimento di masterizzare, unito a questo, ci sono da un po' Hard Disk da 500 Gbyte (a presto 1 Terabyte)... secondo loro dovremmo riempirli con i filmini delle vacanze? Se impediranno di registrare nelle sale cinematografiche, pazienza, tanto guando escono col DVD basta copiarlo e portarlo "fisicamente" a casa dell'amico! E quando questo comportamento diventerà, finalmente, un modo per comunicare loro il nostro disprezzo per le loro politiche, sarà troppo tardi perchè recuperino la nostra fiducia. Per cui: ben vengano le battaglie delle major, ogni povero stronzo che colpiscono, si creano 100.000 nuovi acerrimi nemici, che se prima copiavano per comodità, da ora lo faranno PER PRINCIPIO.
    • Anonimo scrive:
      Re: E chissenefrega...
      No ti sbagli, esistono persone come chi ti scrive che non desiderano essere accostate con Voi trogloditi.Io ho bisogno di vivere nella legalità.
      • Anonimo scrive:
        Re: E chissenefrega...
        - Scritto da:
        No ti sbagli, esistono persone come chi ti scrive
        che non desiderano essere accostate con Voi
        trogloditi.

        Io ho bisogno di vivere nella legalità.E chi te lo impedisce?o pensi che la legalità sia qualcosa che viene prodotto in serie dalla philips?Interessante concetto...Andrò in negozio a comprare tre o quattro pezzi di legalità e due o tre etti di democrazia!Ma mi raccomando che sia di marca eh! :sPensa te!E io che credevo che la legalità la producessero le leggi fatte dal popolo. (newbie)
  • rockroll scrive:
    Ci credono proprio stupidi!
    L'azienda, riferisce AP, sta per lanciare il suo MediaHedge, un servizio che analizza i file pubblicati o sottoposti al suo vaglio in cerca di tag o caratteristiche specifiche che consentano di paragonare quei file ad un database gestito dall'azienda. In caso di riscontro positivo, questo il concetto, i gestori di siti potranno decidere sul da farsi. Secondo Philips, MediaHedge è in grado di individuare un video pirata anche se la sua qualità è stata modificata, o se è stato alterato o se sono stati utilizzati solo brevi spezzoni del video originale. Come possono illudersi di individuare in automatico files "all'indice" se questi vengono "modificati" opportunamente? Passi per la conversione di formato e la compressione in DivX/MP3, che usano algoritmi ormai di pubblico dominio, per cui l'individuazione dell'originale, se la perdita di informazioni non è elevata, potrebbe teoricamente riuscire, a patto di avere un Data-Base veramente immenso di elementi (spezzoni) all'indice ed una potenza di elaborazione davvero paurosa; ma qualunque forma di conversione dati privata, anche la più banale, che costa poi solo una, dico una, istruzione di macchina (Translate), basata su una tabella non nota al loro furbissimo sistema, renderebbe logicamente inattuabile il loro progetto. In pratica sto parlando di banalissime esigue chiavi "private", preistituite tra scambisti, non presenti on-line, e comunque modificabili in qualunque momento (precomunicate per E-Mail o altre vie tradizionali): anche i loro TAG indicatori sarebbero traslati secondo regole non conosciute e diventerebbero non riconoscibili nel contesto di files che non significano nulla. Il problema se mai è un altro: sarà sempre permesso depositare in siti di scambio files che non significano nulla, ovvero che non rispondano allo standard di formati riconoscibili? Direi di si, perchè mi sembra legittimo che una comunità virtuale inventi un formato suo, con estensione sua, trattato da un software suo, e files di questo formato intenda parcheggiare e condividere.La conversione crittografica, idea sfruttata ad esempio da FreeNet (Reti DarkNet), mette comunque fuori gioco i loto sforzi.Ma non è neppure necessario arrivare a questo: qualunque conformazione dei files protetti che conterrà (o già contiene) i cosidetti TAG di individuazione di contenuto protetto, deve comunque rispettare le regole di formato prefissate, altrimenti il programma utenza (diciamo il Player) non sarà in grado di utilizzarlo: i Tag sono dati spuri, non comntestuali ai dati utilizzati per la fruizione del contenuto. Quanto pensate che ci metta un Hacker a fornire un'utility di pulizia, che trasforma in un baleno (update diretta) un file ricavato da un contenuto protetto in un file autoprodotto. Solo l'occhio umano o sistemi intelligenti disponibili fra 50 anni sono in grado di vederne la differenza (di qualità cinematografica, mica di altro). ... Tranquilli ragazzi: non sarà certo la Philiphs, dalla quale esorto a non acquistare più nulla, a violare le leggi della logica, alle quali giocoforza devono soggiacere anche altre altrettanto illustri ed altrettanto illuse entità ideatrici di simili pensate. Mi.... che penzate ...! -----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 dicembre 2006 06.04-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci credono proprio stupidi!
      Più che altro mi sembra inutile fare il tipo di ricerca in questione, visto che, già sulla base della tecnologia attualmente esistente, il problema non è individuare chi scambia contenuti illegali, ma mettersi a perseguirli tutti per vie giudiziarie (e affrontare le ricadute di immagine che la cosa comporterebbe).
      • Anonimo scrive:
        Re: Ci credono proprio stupidi!
        - Scritto da:
        Più che altro mi sembra inutile fare il tipo di
        ricerca in questione, visto che, già sulla base
        della tecnologia attualmente esistente, il
        problema non è individuare chi scambia contenuti
        illegali, ma mettersi a perseguirli tutti per vie
        giudiziarie (e affrontare le ricadute di immagine
        che la cosa
        comporterebbe).No, il loro scopo non e' far perseguire tutti i "fuorilegge" (che e' cosa impraticabile), bensi' ridurre lo scambio di materiale illegale. Per raggiungere lo scopo ricorrono al terrorismo psicologico. E questo mi sembra proprio un tentativo in tale direzione, a mio avviso alquanto maldestro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci credono proprio stupidi!
      Pensavo anch'io che se il sistema si basa sulle tag come primo indizio, basta modificarle, obbligando 'sto supermegagalattico cybercop a controlli computazionalmente molto più onerosi, ammesso che invece il sistema non si basi solo sulle tag e il confronto bit a bit, come sembrerebbe invece dall'articolo, nel qual caso è fregato in partenza...
  • Anonimo scrive:
    ...il cane torna al suo vomito...
    se non ricordo male philips ha brevettato anche un sistema da installare sui televisori per impedire all'utente di girare canale durante la pubblicità.(complimentoni)a quanto pare possono permettersi di mettere in vendita quello che nessuno vorrà comprare.manager dissennati e disprezzo dei consumatori, ecco quello che sono.da loro non acquisterò più nulla.
    • Anonimo scrive:
      Re: ...il cane torna al suo vomito...
      Ti consiglio di girare loro per e-mail questo tuo illuminato pensiero (senza ironia)... forse ti risponderanno... io ci ho provato su una cosa del genere e mi hanno risposto... patetici!
    • Anonimo scrive:
      Re: ...il cane torna al suo vomito...
      Ricordi male, non esistono televisori con una simile funzionalità che è stata pensata per altri dispositivi.Solo uno stolto può pensare che ad un televisore possa servire una simile funzionalità.Comunque per tua curiosità Microsoft ha brevetti più interessanti in materia.Dovresti cambiare letture e riconsiderare l'utilità degli studi che la collettività ti ha pagato per ottenere ritorni più importanti delle cazzate che scrivi.
      • Anonimo scrive:
        Re: ...il cane torna al suo vomito...
        - Scritto da:
        Ricordi male, non esistono televisori con una
        simile funzionalità che è stata pensata per altri
        dispositivi.

        Solo uno stolto può pensare che ad un televisore
        possa servire una simile
        funzionalità.

        Comunque per tua curiosità Microsoft ha brevetti
        più interessanti in
        materia.

        Dovresti cambiare letture e riconsiderare
        l'utilità degli studi che la collettività ti ha
        pagato per ottenere ritorni più importanti delle
        cazzate che
        scrivi.Gli studi casomai glieli ha pagati la famiglia. E il fatto che non siano i televisori ma altri dispositivi non cambia il succo del discorso: obbligarci a essere obbedienti consumatori. Poi ci sono quelli che oltre a consumare sono pure strenui difensori, gli schiavi contenti, ed é qui che inzieranno a fischiarti le orecchie... (cylon)(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    E' illegale
    1. 1 cosa è frugare tra i video caricati su un server da utenti che li hanno lì depositati spontaneamente e dopo aver firmato un consenso scritto di visione e uso conto terzi2. un'altra cosa è intercettare un traffico privato tra due pc di utenti privati che scambiano informazioni private tra di loro via p2p.La 2. può essere compiuta solo dall'autorità giudiziaria nei modi e nei termini prescritti dalla leggeIl fatto che sia "facile" o fattibile a vari livelli non frega un cazzoSempre illegale è e rimane
    • MeX scrive:
      Re: E' illegale
      - Scritto da:
      1. 1 cosa è frugare tra i video caricati su un
      server da utenti che li hanno lì depositati
      spontaneamente e dopo aver firmato un consenso
      scritto di visione e uso conto
      terzi

      2. un'altra cosa è intercettare un traffico
      privato tra due pc di utenti privati che
      scambiano informazioni private tra di loro via
      p2p.

      La 2. può essere compiuta solo dall'autorità
      giudiziaria nei modi e nei termini prescritti
      dalla
      legge

      Il fatto che sia "facile" o fattibile a vari
      livelli non frega un
      cazzo
      Sempre illegale è e rimaneè vero... prima di indagare su scambi di files pedofili ad eempio dovrebbero avvertirti per email giusto?
      • Anonimo scrive:
        Re: E' illegale
        - Scritto da: MeX

        - Scritto da:

        1. 1 cosa è frugare tra i video caricati su un

        server da utenti che li hanno lì depositati

        spontaneamente e dopo aver firmato un consenso

        scritto di visione e uso conto

        terzi



        2. un'altra cosa è intercettare un traffico

        privato tra due pc di utenti privati che

        scambiano informazioni private tra di loro via

        p2p.



        La 2. può essere compiuta solo dall'autorità

        giudiziaria nei modi e nei termini prescritti

        dalla

        legge



        Il fatto che sia "facile" o fattibile a vari

        livelli non frega un

        cazzo

        Sempre illegale è e rimane

        è vero... prima di indagare su scambi di files
        pedofili ad eempio dovrebbero avvertirti per
        email giusto?Prendiamo tutti e facciamo un sessione di tortura ad olio di ricino per 2 ore, chi confessa lo sbattiamo dentro, chi resiste e si professa innocente esce.Il reato non importa lo si interroga sui principali in ordine alfabetico.
        • MeX scrive:
          Re: E' illegale
          ...è vero hai ragione... non c'è più praivasi... aboliamo le targhe dalle auto! Ê troppo facile risalire al proprietario!
      • Anonimo scrive:
        Re: E' illegale
        - Scritto da: MeX

        - Scritto da:

        1. 1 cosa è frugare tra i video caricati su un

        server da utenti che li hanno lì depositati

        spontaneamente e dopo aver firmato un consenso

        scritto di visione e uso conto

        terzi



        2. un'altra cosa è intercettare un traffico

        privato tra due pc di utenti privati che

        scambiano informazioni private tra di loro via

        p2p.



        La 2. può essere compiuta solo dall'autorità

        giudiziaria nei modi e nei termini prescritti

        dalla

        legge



        Il fatto che sia "facile" o fattibile a vari

        livelli non frega un

        cazzo

        Sempre illegale è e rimane

        è vero... prima di indagare su scambi di files
        pedofili ad eempio dovrebbero avvertirti per
        email
        giusto?Si , e' giusto . Anche per i pedofili purtroppo. Si chiama Avviso di Garanzia , ed e' la misura di civilta' di una societa'.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: E' illegale


        è vero... prima di indagare su scambi di files
        pedofili ad eempio dovrebbero avvertirti per
        email
        giusto?Mex difendere le major va bene se ne sei convinto ma qui rasenti il ridicolo:primo la philips è un azienda privata e non la magistratura quindi non deve sostituirsi alla polizia, secondo fagli leggere anche la tua posta o magari il tuo conto in banca perchè a questo si arriva se si permette ad un'azienda privata di spiare le comunicazioni tra due PC.Le indagini le devono fare i magistrati non i privati.
        • Anonimo scrive:
          Re: E' illegale
          - Scritto da:



          è vero... prima di indagare su scambi di files

          pedofili ad eempio dovrebbero avvertirti per

          email

          giusto?

          Mex difendere le major va bene se ne sei convinto
          ma qui rasenti il ridicoloQuale parte di "Troll" non ti è chiara?
        • MeX scrive:
          Re: E' illegale
          ma PHILIPS mica si sostituisce alla polizia... afferma di aver creato uno strumento di controllo... mica la PHILIPS può mettersi a spiare la gente... o meglio... se vuole potrà farlo ma resta illegale
    • Anonimo scrive:
      Re: E' illegale
      Una cosa è avere conoscenza delle regole, sempre e non solo quando fa' comodo, un'altra è esserne convinti al punto da dimostrare esattamente il contrario.Sembra che oggi la parola doveri non sia più in voga, eppure dovrebbe essere ciò che precede la pretesa di presunti diritti.Nel caso specifico gli unici diritti che esistono sono quelli che chi crive in queste pagine viola quotidianamente. La Vostra ignoranza non costituisce una esimente e nuppure una attenuante, si tratta della solita aggravante per manifesta ignoranza.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' illegale


      Il fatto che sia "facile" o fattibile a vari
      livelli non frega un
      cazzo
      Sempre illegale è e rimaneQuello che é "legale" o meno lo decidono le autorità, bambino.Torna in camera tua a giocare ed evita di parlare a vanvera.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' illegale
        - Scritto da:




        Il fatto che sia "facile" o fattibile a vari

        livelli non frega un

        cazzo

        Sempre illegale è e rimane

        Quello che é "legale" o meno lo decidono le
        autorità,
        bambino.

        Torna in camera tua a giocare ed evita di parlare
        a
        vanvera.Sbagliato! quello che è legale lo decide la legge (cui anche le autorità sono soggette) il potere di non importa quale autorità è soggetto alla legge!Mi pare quindi che tu sia tra i tanti che parlano a vanvera!
  • gaia75 scrive:
    Ma sono delle sanguisughe
    "cercacheranno di ritracciare anche spezzoni di video".Che sarà mai di così dannoso se non una forma di pubblicità gratuita. Comunque che esagerino pure nel tentativo di farsi pagare i diritti anche per una fischiatina, tanto l'esagerazione porta sempre all'autodistruzione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma sono delle sanguisughe
      - Scritto da: gaia75
      "cercacheranno di ritracciare anche spezzoni di
      video".Che sarà mai di così dannoso se non una
      forma di pubblicità gratuita. Comunque che
      esagerino pure nel tentativo di farsi pagare i
      diritti anche per una fischiatina, tanto
      l'esagerazione porta sempre
      all'autodistruzione.No! non sono più delle (sangui)sughe ormai di questi tempi gli va bene tutto anche la m... direi che al massimo sono delle ...sughe (il "sangui" si può omettere ... gli va bene tutto!)
  • Anonimo scrive:
    Philis facci il suo mestiere
    Fabbrichi i televisori e non rompa i maroni se no gli rompiamo i suoi maroni e gli lasciamo le sue ciofeche elettroniche sugli scaffali.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Philis facci il suo mestiere
      - Scritto da:
      Fabbrichi i televisori e non rompa i maroni se no
      gli rompiamo i suoi maroni e gli lasciamo le sue
      ciofeche elettroniche sugli
      scaffali.Ricordo male io oppure la Philips è anche una di quelle ditte pro-brevetti software in europa che tanto ha fatto e minacciato per imporceli? (newbie)
      • Anonimo scrive:
        Re: Philis facci il suo mestiere
        - Scritto da: Wakko Warner

        - Scritto da:

        Fabbrichi i televisori e non rompa i maroni se
        no

        gli rompiamo i suoi maroni e gli lasciamo le sue

        ciofeche elettroniche sugli

        scaffali.

        Ricordo male io oppure la Philips è anche una di
        quelle ditte pro-brevetti software in europa che
        tanto ha fatto e minacciato per imporceli?
        (newbie)
        Sì! E' proprio lei.
        • Anonimo scrive:
          Re: Philis facci il suo mestiere
          Gli adolescenti confrontatio a Voi sono perle di saggezza.IBM e Microsoft registrano molti più brevetti di Philips e in gran parte proprio sul software.Inutile cercare di spiegarvi la differenza, ma i brevetti di Philips sono già registrati all'ufficio brevetti europeo perché non riguardano le interfacce, ma applicazioni industriali.Se poi aveste letto l'intervista al numero due di MS, avreste le idee più chiare.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Philis facci il suo mestiere
            - Scritto da:
            Gli adolescenti confrontatio a Voi sono perle di
            saggezza.

            IBM e Microsoft registrano molti più brevetti di
            Philips e in gran parte proprio sul
            software.Io ho parlato di un fatto ben preciso. Ossia che PHILIPS assieme ad altre aziende (mi pare ci fosse pure la Siemens) ha letteralmente MINACCIATO il consiglio europeo di chiudere le fabbriche europee e trasferirle in asia se i brevetti software non venivano approvati.Questa mi sembra una cosa MOLTO grave, anche più del brevetto software in sé.
          • Anonimo scrive:
            Re: Philis facci il suo mestiere
            Ma vada a morire anche Philips e gli olandesi cannaiolo. Ho acquistato diverso materiale Philips tra cui un Hifi(?) Cubo compatto.. è durato sei mesi.. poi apriti cielo per riaverlo funzionante... Mai più philips in casa mia, tanto meno dopo aver rotto le palle con i brevetti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Philis facci il suo mestiere

            Mai più philips in casa mia, tanto
            meno dopo aver rotto le palle con i
            brevetti.Sai quanto gliene frega a Philips dei tuoi boicottaggi da nerd sfigato.Sveglia, nerdini, voi NON CONTATE NULLA. Siete tre gatti e mezzo, potreste crepare tutti domani e il mercato non se ne accorgerebbe nemmeno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Philis facci il suo mestiere
            - Scritto da:


            Mai più philips in casa mia, tanto

            meno dopo aver rotto le palle con i

            brevetti.

            Sai quanto gliene frega a Philips dei tuoi
            boicottaggi da nerd
            sfigato.

            Sveglia, nerdini, voi NON CONTATE NULLA. Siete
            tre gatti e mezzo, potreste crepare tutti domani
            e il mercato non se ne accorgerebbe
            nemmeno.
            Già il mercato è fatto di gente che ama martellarsi le oo col DRM perchè gli è molto utile vero? @^Ci mostri Lei la prego sig dottore in "Marketting " i grafici con il mostruoso crescere della domanda di tale feature!Ci spieghi Lei egregio che il mercato non è il luogo in cui si incontrano in 2 (offerta e domanda) e non dove uno solo dei 2 insiste (ignorato dai più) a sgolarsi "venghino venghino siorrri e siorre... mi voglio rovinareee non dico 10, non dico 5...."Ma vai a studiare che ne hai bisogno povero forzato del novantagradismo e supino alle altrui truffe!Ma guarda te... anche il gabbato e contento che fa lezione ci mancava! :|
          • Anonimo scrive:
            Re: Philis facci il suo mestiere
            Se quelli come te crepassero domani, allora si avremmo un mondo migliore e meno stronzi..
          • Anonimo scrive:
            Re: Philis facci il suo mestiere
            - Scritto da:


            Mai più philips in casa mia, tanto

            meno dopo aver rotto le palle con i

            brevetti.

            Sai quanto gliene frega a Philips dei tuoi
            boicottaggi da nerd
            sfigato.

            Sveglia, nerdini, voi NON CONTATE NULLA. Siete
            tre gatti e mezzo, potreste crepare tutti domani
            e il mercato non se ne accorgerebbe
            nemmeno.
            Se succedesse sarebbe una rovina per MS, non avrebbe più chi copiare, perché Apple la sua roba la protegge con copyright e brevetti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Philis facci il suo mestiere
            - Scritto da: Wakko Warner
            Questa mi sembra una cosa MOLTO grave, anche più
            del brevetto software in
            sé.Non solo è grave, per mè è più che sufficiente a far si che io non compri nessun prodotto consumer di questi signori (e fin quì potrebbero anche sbattersene del sottoscritto) ma oltre a questo per "premiarli" della azione di lobbyng in favore dei brevetti software ho deciso anche che nessun componente elettronico da loro prodotto va a finire nei devices embedded che io e la mia azienda produciamo ne sarà supportato a livello software (o.s. e drivers) del nostro software/firmware.Questo spero gli faccia un pochino più male perchè "cuba" molto di più in termini di mercato diretto e indiretto!Anche per i chip che utilizzo per l'encoding/decoding MPEG4 NON ho scelto loro ne lo farò in futuro!Che si tengano le loro ciofecas!È ora che chi fa certe scelte sappia che deve essere disposto a pagarne le conseguenze!
      • Funz scrive:
        Re: Philis facci il suo mestiere

        Ricordo male io oppure la Philips è anche una di
        quelle ditte pro-brevetti software in europa che
        tanto ha fatto e minacciato per imporceli?
        (newbie)
        Per non parlare del brevetto per la TV che ti impedisce di cambiare canale quando c'e' la pubblicita', e se provi ad alzarti per andare al ce@@o emette un allarme a 130 dB (quest'ultima "feature" la stanno brevettando) (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Philis facci il suo mestiere
      - Scritto da:
      Fabbrichi i televisori e non rompa i maroni se no
      gli rompiamo i suoi maroni e gli lasciamo le sue
      ciofeche elettroniche sugli
      scaffali.philips: sense and semplicity,... and DRM.dopo lo schifo di masterizzzatore che gli ho comprato philips con me ha chiuso x sempre. Ora poi che fa registratori adware e rilevatori di materiale "illegale" devo proprio boicottarla.
    • Anonimo scrive:
      Re: Philis facci il suo mestiere
      Lo scopo di Philips, come di qualunque società, é di fare soldi.Se lo possono fare vendendo TV, bene.Se lo possono fare mettendo la mordacchia a internet, bene lo stesso.
Chiudi i commenti