Windows 10: cosa, come, quando, quanto?

Le build mobile di Windows 10 saranno pronte dopo quelle per PC, rivela Microsoft, mentre gli early adopter su mobile costringono la corporation a tornare sui propri passi sul fronte del design. Windows come servizio? C'è chi prospetta advertising e funzionalità parziali

Roma – Windows 10 arriverà entro l’estate, ma solo su PC: lo conferma Joe Belfiore, vicepresidente Microsoft e responsabile del design della versione mobile del sistema operativo al centro della nuova strategia tutta cloud, advertising e servizi ad abbonamento della corporation di Redmond.

Sui dispositivi diversi dai PC, ha spiegato Belfiore, Windows 10 farà la sua comparsa nei mesi successivi al lancio della versione dell’OS per computer; HoloLens, Xbox, Surface e gadget mobile saranno interessati da una successiva ondata di lanci “scaglionati” del sistema Windows di nuova generazione, ha riferito il dirigente.

Utenti e mercato devono poi abituarsi alla nozione di “Windows come servizio”, sostiene il manager, perché l’OS verrà aggiornato con nuove e importanti funzionalità anche dopo il lancio. In concreto, l’affermazione di Belfiore descrive un Windows 10 monco di alcune delle caratteristiche sin qui presentate al pubblico (come il supporto alle estensioni HTML5/JS del browser Edge, per esempio) e la loro implementazione come update incrementali in un momento successivo.

Certo è che un Windows 10 “come servizio” presta il fianco a più di un dubbio sulle intenzioni di Microsoft per il prossimo futuro, con nuovi episodi inquietati come l’aggiornamento “consigliato” di Windows 7 pensato esclusivamente per pubblicizzare l’uscita della versione RTM di Windows 10 a tempo debito.
Un Windows 10 “come servizio”, anche considerando l’offerta di aggiornamento gratuito valida per un anno, potrebbe secondo alcuni osservatori, veicolare advertising, adware o pretendere dall’utente il pagamento di una somma mensile a mo’ di abbonamento.

Sia come sia, Microsoft intende incentivare gli utenti all’upgrade a Windows 10 eliminando il supporto a funzionalità “vetuste” come l’ interfaccia Media Center e offrendo lo streaming dei giochi Xbox One su PC. Tutto pur di convertire gli attuali trend di utilizzo di Windows 7, un sistema in crescita costante a discapito di Windows XP o anche Windows 8(.x).

Sul fronte mobile, infine, Windows 10 deve fare i conti con lo scarso apprezzamento degli early adopter per le nuove scelte di design del nuovo OS e con la necessità, per quanti volessero sfruttare la funzionalità Continuum per accedere a una sorta di desktop castrato collegando un monitor esterno al cellulare, di acquistare terminali di produzione recente .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Pianeta Video scrive:
    La sconfitta dei pirati
    Ennesima dimostrazione che la pirateria è sull'orlo della disfatta! Tra poco gli scarriconi smarzi capiranno che se vogliono musica e film devono cacciare i contanti! @^
    • Leguleio scrive:
      Re: La sconfitta dei pirati

      Ennesima dimostrazione che la pirateria è
      sull'orlo della disfatta! Tra poco gli scarriconi
      smarzi capiranno che se vogliono musica e film
      devono cacciare i contanti!
      @^Smarzi?!?
  • Leguleio scrive:
    E quindi
    « Le parti hanno ora negoziato un accordo stragiudiziale: Grooveshark ha scelto la resa. I responsabili della piattaforma, si legge nel documento che ha sancito l'accordo, si sono impegnati a versare alle etichette una somma di 50 milioni di dollari a titolo di risarcimento, a chiudere la piattaforma e a fare pubblica ammenda. RIAA ha celebrato la fine di Grooveshark come "l'esaurimento di una delle maggiori fonti di attività illegale" .»E da ora in poi in territorio Usa solo offerta legale.O forse no. (newbie)
    • somalo scrive:
      Re: E quindi
      - Scritto da: Leguleio
      « <I
      Le parti hanno ora negoziato un accordo
      stragiudiziale: Grooveshark ha scelto la resa. I
      responsabili della piattaforma, si legge nel
      documento che ha sancito l'accordo, si sono
      impegnati a versare alle etichette una somma di
      50 milioni di dollari a titolo di risarcimento, a
      chiudere la piattaforma e a fare pubblica
      ammenda. RIAA ha celebrato la fine di Grooveshark
      come "l'esaurimento di una delle maggiori fonti
      di attività
      illegale" </I


      E da ora in poi in territorio Usa solo offerta
      legale.
      O forse no. (newbie)E i 50 milionazzi da dove li tirano fuori ?
      • wonderboy scrive:
        Re: E quindi
        - Scritto da: somalo

        E i 50 milionazzi da dove li tirano fuori ?Se li hanno patteggiati vuol dire che li hanno, o non penserai che avevano messo in piedi il tutto per il bene dell'umanità vero?
        • ocio scrive:
          Re: E quindi
          - Scritto da: wonderboy
          - Scritto da: somalo



          E i 50 milionazzi da dove li tirano fuori ?
          Se li hanno patteggiati vuol dire che li hanno, o
          non penserai che avevano messo in piedi il tutto
          per il bene dell'umanità
          vero?Se leggi il disclamer sul sito sembra di si.E come li hanno raggranellati? A suon di banner?
          • wonderboy scrive:
            Re: E quindi
            - Scritto da: ocio
            - Scritto da: wonderboy

            - Scritto da: somalo





            E i 50 milionazzi da dove li tirano
            fuori
            ?

            Se li hanno patteggiati vuol dire che li
            hanno,
            o

            non penserai che avevano messo in piedi il
            tutto

            per il bene dell'umanità

            vero?

            Se leggi il disclamer sul sito sembra di si.Ah se c'è scritto sul sito sarà sicuramente vero. Ho qui una email di un tizio nigeriano che cerca un socio per un pozzo di petrolio, se vuoi te la giro. 100% legit.
            E come li hanno raggranellati? A suon di banner?Stai dicendo che il business model a banner non rende così tanto? Quindi tutti i discorsi che i detentori dei diritti dovrebbero seguire lo stesso modello per monetizzare e lasciare le opere gratis sono fuffa?
          • Leguleio scrive:
            Re: E quindi

            Quindi tutti i discorsi che i
            detentori dei diritti dovrebbero seguire lo
            stesso modello per monetizzare e lasciare le
            opere gratis sono
            fuffa?Sono fuffa, ma non per il motivo che pensi tu.Un imprenditore, da che mondo è mondo, decide in proprio le modalità di vendita e di distribuzione di ciò che produce. Non se lo fa imporre dai forum.
          • Elemento di forza sociale scrive:
            Re: E quindi
            - Scritto da: Leguleio

            Quindi tutti i discorsi che i

            detentori dei diritti dovrebbero seguire lo

            stesso modello per monetizzare e lasciare le

            opere gratis sono

            fuffa?

            Sono fuffa, ma non per il motivo che pensi tu.
            Un imprenditore, da che mondo è mondo, decide in
            proprio le modalità di vendita e di distribuzione
            di ciò che produce. Non se lo fa imporre dai
            forum.Non si parla di opinioni da forum ma di dichiarazioni di maior supportate da studi (loro).
          • Leguleio scrive:
            Re: E quindi

            Non si parla di opinioni da forum ma di
            dichiarazioni di maior Giusto. <I
            Ubi maior minor cessat </I
            , lo dicevano già latini.
          • Basta con la pirateria scrive:
            Re: E quindi
            eh sì perchè loro non ti conoscevano.Ma qui il "minor" invece non cessat mai rompe continuamente gli zebedei a tutti.
          • Basta con la pirateria scrive:
            Re: E quindi
            Evvai col tuo solito sbocco di bile.
          • Elemento di forza sociale scrive:
            Re: E quindi
            - Scritto da: Leguleio

            Non si parla di opinioni da forum ma di

            dichiarazioni di maior
            Giusto. <I
            Ubi maior minor cessat
            </I
            , lo dicevano già latini.Stai andando del tutto fuori di testa sai ? Ti trovo sempre peggio ogni volta che ripasso di qua.Vorrei fare i sinceri complimenti al tuo fegato per tutta la bile trasudata da ieri a oggi.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • ... scrive:
            Re: E quindi
            - Scritto da: Leguleio
            Giusto. <I
            Ubi maior minor cessat
            </I
            , lo dicevano già latini.Il problema è chi decide cosa è major e cosa è minor, e soprattutto, in base a cosa viene presa tale decisione.
          • Basta con la pirateria scrive:
            Re: E quindi
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Leguleio


            Giusto. <I
            Ubi maior minor cessat

            </I
            , lo dicevano già latini.

            Il problema è chi decide cosa è major e cosa è
            minorMa lo decide Leguleio è ovvio!Che razza di domande sono?
          • Basta con la pirateria scrive:
            Re: E quindi
            - Scritto da: Leguleio
            Sono fuffa, ma non per il motivo che pensi tu.
            Un imprenditore, da che mondo è mondo, decide in
            proprio le modalità di vendita e di distribuzione
            di ciò che produce. Non se lo fa imporre dai
            forum.A meno che non siano imprenditori di Seattle.http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4241709&m=4241770In quel caso potrebbero farsi convincere da un "noto" commentatore di PI 8)
          • Basta con la pirateria scrive:
            Re: E quindi
            Ed ecco un altro sbocco di bile.
        • ... scrive:
          Re: E quindi
          - Scritto da: wonderboy
          non penserai che avevano messo in piedi il tutto
          per il bene dell'umanità
          vero?mai sentito parlare di startup, genio?
          • wonderboy scrive:
            Re: E quindi
            - Scritto da: ...

            mai sentito parlare di startup, genio?Poi mi spieghi cosa c'entra il fatto che sia una startup con il fatto che abbia potuto far business con contenuti non licenziatiE dopo 8 anni di attività non la chiamerei più startup
          • ... scrive:
            Re: E quindi
            - Scritto da: wonderboy

            mai sentito parlare di startup, genio?
            Poi mi spieghi cosa c'entra il fatto che sia una
            startup con il fatto che abbia potuto far
            business con contenuti non
            licenziatinon c'entra nulla e infatti non capisco perché lo tiri in ballo.Tu hai parlato di soldi, e i soldi ancora non li faceva, indipendentemente dal servizio che offriva.
            E dopo 8 anni di attività non la chiamerei più
            startupnon conta il tempo, esci dalla fase startup quando hai deciso come monetizzare il tuo modello di business.Anche facebook ha iniziato a farlo solo da poco.
          • wonderboy scrive:
            Re: E quindi
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: wonderboy
            non c'entra nulla e infatti non capisco perché
            lo tiri in
            ballo.
            Tu hai parlato di soldi, e i soldi ancora non li
            faceva, indipendentemente dal servizio che
            offriva.http://en.wikipedia.org/wiki/Grooveshark Grooveshark entered beta in September 2007. In the beta, users bought and sold tracks amongst themselves for 99 cents. Around 70 cents went to the record label, 25 cents went to the user selling the track, and 4 cents went to Grooveshark ... As of 2009, Grooveshark had secured almost $1 million in seed funding ... Groovesharks catalog streamed over 1 billion sound files per month ... Grooveshark offered two subscription services that gave users increased features, no banner ads, and playability on mobile devices. Quindi si facevano pagare.
            non conta il tempo, esci dalla fase startup
            quando hai deciso come monetizzare il tuo modello
            di
            business.
            Anche facebook ha iniziato a farlo solo da poco.E mi pare avessero deciso come monetizzare
          • ocio scrive:
            Re: E quindi
            - Scritto da: wonderboy
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: wonderboy

            non c'entra nulla e infatti non capisco perché

            lo tiri in

            ballo.

            Tu hai parlato di soldi, e i soldi ancora non li

            faceva, indipendentemente dal servizio che

            offriva.
            http://en.wikipedia.org/wiki/Grooveshark

            <i
            Grooveshark entered beta in September 2007. In
            the beta, users bought and sold tracks amongst
            themselves for 99 cents. Around 70 cents went to
            the record label, 25 cents went to the user
            selling the track, and 4 cents went to
            Grooveshark </i

            ...
            <i
            As of 2009, Grooveshark had secured almost $1
            million in seed
            funding </i

            ...
            <i
            Groovesharks catalog streamed over 1 billion
            sound files per
            month </i

            ...
            <i
            Grooveshark offered two subscription services
            that gave users increased features, no banner
            ads, and playability on mobile
            devices. </i


            Quindi si facevano pagare.


            non conta il tempo, esci dalla fase startup

            quando hai deciso come monetizzare il tuo
            modello

            di

            business.

            Anche facebook ha iniziato a farlo solo da poco.
            E mi pare avessero deciso come monetizzareMa allora il modello di business era vincente, e da quello che dici il 75% di quanto pagato dagli utenti era comunque destinato ai detentori dei diritti.Vista così sembra che le major abbiano ammazzato la gallina dalle uova d'oro. Perché ?
          • wonderboy scrive:
            Re: E quindi
            - Scritto da: ocio
            Ma allora il modello di business era vincente, e
            da quello che dici il 75% di quanto pagato dagli
            utenti era comunque destinato ai detentori dei
            diritti.

            Vista così sembra che le major abbiano ammazzato
            la gallina dalle uova d'oro.
            Vincente per Grooveshark, non è detto che lo fosse anche per le major.
            Perché ?c'è scritto sul sito <i
            we made very serious mistakes. We failed to secure licenses from rights holders for the vast amount of music on the service. That was wrong. We apologize. </i
          • ocio scrive:
            Re: E quindi
            - Scritto da: wonderboy
            - Scritto da: ocio

            Ma allora il modello di business era
            vincente,
            e

            da quello che dici il 75% di quanto pagato
            dagli

            utenti era comunque destinato ai detentori
            dei

            diritti.



            Vista così sembra che le major abbiano
            ammazzato

            la gallina dalle uova d'oro.


            Vincente per Grooveshark, non è detto che lo
            fosse anche per le
            major.Ok ma mi sembrano ne più ne meno le condizioni di iTunes, anzi, qui i detentori non avevano neanche da sbattersi troppo: i brani erano sharati direttamente tra gli utenti.


            Perché ?
            c'è scritto sul sito
            Scusa tanto eh, ma quando io cito il disclamer tu te esci con:
            Ah se c'è scritto sul sito sarà sicuramente veroe ora che lo citi te invece va bene ?
          • wonderboy scrive:
            Re: E quindi
            - Scritto da: ocio
            Ok ma mi sembrano ne più ne meno le condizioni di
            iTunes, anzi, qui i detentori non avevano neanche
            da sbattersi troppo: i brani erano sharati
            direttamente tra gli
            utenti.Non so che dirti, fatto sta che alle major evidentemente non andava bene in quel caso. Purtroppo la scelta sta a loro.




            Perché ?

            c'è scritto sul sito



            Scusa tanto eh, ma quando io cito il disclamer tu
            te esci
            con:


            Ah se c'è scritto sul sito sarà sicuramente
            vero

            e ora che lo citi te invece va bene ?Nel primo caso intendevo che non è che solo perchè dicevano di volerlo fare per il bene del mondo questo fosse vero. La differenza è che il loro era un intento, il fatto che non avessero accordi è, appunto, un fatto. E aver monetizzato il tutto anche senza un accordo con le major implica che lo facevano anche per tornaconto personale.Mettiamo in chiaro lo usavo anch'io, ma sapevo che era legalmente in una zona grigia al meglio.
          • Basta con la pirateria scrive:
            Re: E quindi
            - Scritto da: wonderboy
            Mettiamo in chiaro lo usavo anch'io, ma sapevo
            che era legalmente in una zona grigia al
            meglio.Era un modello di business stile Seattle...Con molte zone "grigie".. leggermente "clonate"http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4241709&m=4241770
          • Basta con le Leguleiate scrive:
            Re: E quindi
            - Scritto da: Basta con la pirateria
            - Scritto da: wonderboy


            Mettiamo in chiaro lo usavo anch'io, ma
            sapevo

            che era legalmente in una zona grigia al

            meglio.
            Era un modello di business stile Seattle...No, Maranello[img]http://cdn.trendhunterstatic.com/thumbs/fake-sports-car.jpeg[/img]
          • Basta con la pirateria scrive:
            Re: E quindi
            - Scritto da: Basta con le Leguleiate
            - Scritto da: Basta con la pirateria

            - Scritto da: wonderboy




            Mettiamo in chiaro lo usavo anch'io, ma

            sapevo


            che era legalmente in una zona grigia al


            meglio.

            Era un modello di business stile Seattle...

            No, Maranello

            [img]http://cdn.trendhunterstatic.com/thumbs/fake-eheheh...Trovato col "clonuccio" in mano nevvero Legu?(rotfl)(rotfl)E puntualmente ecco il travasuccio.... 8)
          • Basta con la pirateria scrive:
            Re: E quindi
            - Scritto da: wonderboy

            Mettiamo in chiaro lo usavo anch'io, ma sapevo
            che era legalmente in una zona grigia al
            meglio.Eh si era un modello di business in stile industria auto di Seattle con molte zone grige e piuttosto "clonate".http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4241709&m=4241770Ma per fortuna c'è il pescatore (all'ombra dell'ultimo sole)....
          • Basta con la pirateria scrive:
            Re: E quindi
            Ma quanti sbocchi di bile stasera!
          • E aveva un solco lungo ilviso scrive:
            Re: E quindi
            Come una specie di sorriso!(o forse era proprio una risata a crepapelle).....(rotfl)(rotfl)Dai retta Legù autosegnalati a "Seattle" ti conviene...
          • E aveva un solco lungo ilviso scrive:
            Re: E quindi

            Come una specie di sorriso!
            (o forse era proprio una risata a crepapelle).....
            (rotfl)(rotfl)
            Dai retta Legù autosegnalati a "Seattle" ti
            conviene...De André non avrebbe saputo dirlo meglio: uno sbocco di bile!
          • Basta con la pirateria scrive:
            Re: E quindi
            Canarino da corsa in una "zona grigia" dalle parti di Seattle (WA).[img]http://i.ebayimg.com/00/s/ODQwWDk5Mg==/z/mXQAAOxyY3ZRpQ~J/$T2eC16V,!yUE9s6NEl6!BRpQ+Ilo-Q~~60_59.JPG?set_id=880000500F[/img]
          • Basta con la pirateria scrive:
            Re: E quindi
            Ulteriore travaso di bile.
          • Vi segnalo alla redazione scrive:
            Re: E quindi
            Pez*i di mer*a!
          • Vi segnalo alla redazione scrive:
            Re: E quindi
            - Scritto da: Vi segnalo alla redazione
            Pez*i di mer*a!Doppio sbocco di bile incrociato.
          • Cerry Jala scrive:
            Re: E quindi
            - Scritto da: Vi segnalo alla redazione
            - Scritto da: Vi segnalo alla redazione

            Pez*i di mer*a!

            Doppio sbocco di bile incrociato.No, doppia libidine coi fiocchi! XXXXX![yt]YJXv7jdR5Rg[/yt]
          • Cerry Jala scrive:
            Re: E quindi

            - Scritto da: Vi segnalo alla redazione

            - Scritto da: Vi segnalo alla redazione


            Pez*i di mer*a!



            Doppio sbocco di bile incrociato.

            No, doppia libidine coi fiocchi! XXXXX!
            La libidine può essere infiocchettata, gli sbocchi di bile mai.
          • basta con il bruciore di stomaco scrive:
            Re: E quindi
            Hai provato Antonetto? :D[img]https://enezvaz.files.wordpress.com/2010/04/digestivo-antonetto.jpg[/img]
          • basta con il bruciore di stomaco scrive:
            Re: E quindi
            Hai provato Antonetto?[img]http://enezvaz.files.wordpress.com/2010/04/digestivo-antonetto.jpg[/img]
          • basta con il bruciore di stomaco scrive:
            Re: E quindi
            Stai collezionando travasi di bile.
          • Elemento di forza sociale scrive:
            Re: E quindi
            - Scritto da: wonderboy
            - Scritto da: ocio

            Ok ma mi sembrano ne più ne meno le
            condizioni
            di

            iTunes, anzi, qui i detentori non avevano
            neanche

            da sbattersi troppo: i brani erano sharati

            direttamente tra gli

            utenti.
            Non so che dirti, fatto sta che alle major
            evidentemente non andava bene in quel caso.
            Purtroppo la scelta sta a
            loro.







            Perché ?


            c'è scritto sul sito






            Scusa tanto eh, ma quando io cito il
            disclamer
            tu

            te esci

            con:




            Ah se c'è scritto sul sito sarà
            sicuramente

            vero



            e ora che lo citi te invece va bene ?
            Nel primo caso intendevo che non è che solo
            perchè dicevano di volerlo fare per il bene del
            mondo questo fosse vero. La differenza è che il
            loro era un intento, il fatto che non avessero
            accordi è, appunto, un fatto. E aver monetizzato
            il tutto anche senza un accordo con le major
            implica che lo facevano anche per tornaconto
            personale.

            Mettiamo in chiaro lo usavo anch'io, ma sapevo
            che era legalmente in una zona grigia al
            meglio.Hahahaha che rosicata il legù (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • ZLoneW scrive:
            Re: E quindi
            - Scritto da: ocio
            Ok ma mi sembrano ne più ne meno le condizioni di
            iTunes, anzi, qui i detentori non avevano neanche
            da sbattersi troppo: i brani erano sharati
            direttamente tra gli utenti.E' questo il punto, per come lo capisco io: gli utenti non hanno il diritto di rivendere i brani pagati. Secondo le major, non ne sono proprietari, ne detengono solo una licenza d'uso temporanea e non trasferibile.Oltretutto, rimane il dubbio che quella che viene rivenduta sia una copia abusiva e non autorizzata, invece dell'originale.E' la stessa questione della differenza tra CD fisico contenente musica (rivendibile dal privato) e la collezione dei brani in MP3 contenuti nel CD (non rivendibili sebbene regoòarmente acquistati), o tra libro fisico ed ebook: i contenuti digitali non sono un oggetto, sono un servizio.
          • CrazyCo scrive:
            Re: E quindi
            Di fatto erano come spotify, l'unica differenza è che chiunque poteva caricare e condividere i propri brani anche senza licenza, e se non ricordo male permettevano anche di acquistare legalmente alcuni brani, ma granparte del guadagno lo facevano con banner avevano comunque un traffico enorme sopratutto all'inizio che non c'erano tante alternative :D
      • ZLoneW scrive:
        Re: E quindi
        Non cedo vedranno un centesimo di quei 50 milioni... probabilmente è stata solo una questione di principio, che si è risolta in un deterrente per chi tentasse di seguire la stessa strada.
Chiudi i commenti