Windows 10: fix temporaneo per le stampanti

Windows 10: fix temporaneo per le stampanti

In attesa della soluzione definitiva, Microsoft ha pubblicato la procedura per applicare un fix provvisorio e ripristinare la stampa in Windows 10.
In attesa della soluzione definitiva, Microsoft ha pubblicato la procedura per applicare un fix provvisorio e ripristinare la stampa in Windows 10.

Come promesso pochi giorni fa, Microsoft ha fornito ulteriori informazioni sul bug causato dagli aggiornamenti cumulativi rilasciati il 9 marzo per le versioni di Windows 10 ancora supportate. L’azienda di Redmond ha condiviso anche un fix temporaneo che permette di utilizzare la stampante, evitando la comparsa del famigerato BSOD (Blue Screen Of Death).

Windows 10: fix per evitare lo schermo blu

Microsoft spiega che, dopo l’installazione degli aggiornamenti KB5000802 (Windows 10 20H2/2004), KB5000808 (Windows 10 1903), KB5000822 (Windows 10 1809) e KB5000809 (Windows 10 1803), viene mostrato il BSOD con l’errore APC_INDEX_MISMATCH quando l’utente cerca di stampare con specifiche stampanti in alcune app. Il problema si verifica in particolare con un sottoinsieme di driver Tipo 3. Per identificare il driver è sufficiente aprire il servizio Gestione stampa (printmanagement.msc) e leggere la colonna “tipo di driver” in Server di stampa > [nome computer] > Stampanti.

In attesa del fix definitivo è possibile applicare un workaround che prevede l’uso della stampa diretta (Direct Printing). L’utente deve aprire il prompt dei comandi e digitare quanto segue per verificare se la funzionalità è già attiva:

  • rundll32 printui.dll,PrintUIEntry /Xg /n nome_stampante

Se nella riga Attributi non è presente la parola “Direct”, allora deve essere digitato il seguente comando:

  • rundll32 printui.dll,PrintUIEntry /Xs /n mome_stampante attributes +direct

Questa soluzione provvisoria permette di ripristinare la stampa con le applicazioni a 32 bit su Windows a 64 bit. Per stampare con applicazioni a 64 bit su Windows a 64 bit o con applicazioni a 32 bit su Windows a 32 bit è necessario seguire una procedura più complessa, come illustrato nel video pubblicato da Microsoft.

Fonte: Microsoft
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

15 03 2021
Link copiato negli appunti