Windows 10 Insider Preview 19592 pensa ai 2-in-1

Microsoft ha pubblicato la Insider Preview Build 19592 di Windows 10: introdotti miglioramenti all'interfaccia per i convertibili 2-in-1.
Microsoft ha pubblicato la Insider Preview Build 19592 di Windows 10: introdotti miglioramenti all'interfaccia per i convertibili 2-in-1.

Questa settimana Microsoft ha reso nota la volontà di interrompere, a partire da maggio, il rilascio degli aggiornamenti opzionali per il proprio sistema operativo: verranno distribuiti solo quelli relativi alla sicurezza. Una misura introdotta ovviamente nel contesto dell’emergenza coronavirus che ha frenato il lavoro di tutte le software house. Non significa però che il gruppo di Redmond abbia smesso di lavorare sulle future versioni di Windows 10, come dimostra oggi la pubblicazione della Preview Build 19592.1001 messa a disposizione degli Insider presenti nel Fast Ring.

Windows 10 Insider Preview Build 19592: le novità

La più importante novità introdotta riguarda un’ottimizzazione dell’interfaccia per l’esecuzione della piattaforma in modalità tablet sui PC convertibili 2-in-1. Un’esperienza che come descritto sul blog ufficiale è differente rispetto a quella già attivabile all’interno delle “Impostazioni” (alla voce “Schermo” nella sezione “Sistema” ), più simile al layout desktop tradizionale, ma con alcuni accorgimenti specifici per l’utilizzo mediante display touch: maggiore distanza tra le icone sulla barra delle applicazioni, box di ricerca ridotto a un’icona da espandere in caso di necessità, visualizzazione automatica della tastiera quando si preme su un campo di testo e padding aumentato per gli elementi nel file manager.

Windows 10 Insider Preview Build 19592: i miglioramenti all'interfaccia per i convertibili 2-in-1

Il rollout sarà graduale a partire da una porzione di quegli Insider che non hanno mai scollegato la tastiera dal proprio dispositivo 2-in-1 specificando nelle configurazioni di non effettuare lo switch automatico per la modalità tablet. La funzionalità, come sottolinea Microsoft, era già stata messa in fase sperimentale dalla Build 18970 (30 agosto 2019) alla Build 19013 (31 ottobre 2019) dell’aggiornamento 20H1 di Windows 10. Ora ritorna, in seguito ad alcuni perfezionamenti, con l’obiettivo di raccogliere ulteriori feedback.

Altre migliorie riguardano il sistema Windows Search Platform per la ricerca di file e contenuti in modo da non pesare in modo eccessivo sulle risorse e la correzione di alcuni bug riscontrati nelle release precedenti. Come sempre, trattandosi comunque di una build d’anteprima e dunque soggetta a instabilità, se ne sconsiglia l’utilizzo su PC e device utilizzati quotidianamente per lavoro o studio.

Fonte: Windows
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti