Redstone 5 sarà Windows 10 October 2018 Update

Microsoft ha annunciato che il prossimo update del sistema operativo Windows 10 avverrà entro il mese di ottobre: tra le novità il Cloud Clipboard.

Redstone 5 sarà Windows 10 October 2018 Update

Un nuovo aggiornamento software sta per arrivare agli utenti Windows 10 di tutto il mondo: si tratta di un major update che porta una lunga serie di piccole novità sul sistema operativo con rilascio previsto entro il mese di ottobre. Sta tutto nel nome, del resto: quella che è stata fin qui denominata “Redstone 5”, arriva agli utenti a titolo ufficiale sotto il nome di “Windows 10 October 2018 Update“.

L’importanza dell’aggiornamento è anzitutto nei numeri: “circa 700 milioni di dispositivi” saranno coinvolti dall’update di quello che ad oggi è il principale sistema operativo al mondo (in mano a circa il 47% degli utenti). Ignota al momento la data esatta del rilascio, ma sulla base delle esperienze antecedenti è presumibile ipotizzare il rollout nella seconda metà di ottobre.

L’update contemplerà una lunga serie di piccoli interventi migliorativi, mentre tra le novità si segnala ad esempio un elemento particolarmente interessante quale la Cloud Clipboard. Da tempo annunciata, tale funzione arriva soltanto ora effettivamente a disposizione degli utenti e rappresenterà per molti una scorciatoia utilissima per passare contenuti tra un device e un altro. Cloud Clipboard, infatti, è una sorta di copia/incolla in remoto sfruttando il cloud: si fa “copia” su un dispositivo e si fa “incolla” su un altro, potendo altresì scegliere all’interno di una cronologia di copie effettuate in passato. La Cloud Clipboard è disponibile pertanto su tutti i device sui quali l’utente ha avuto accesso tramite login con il proprio Microsoft Account: una piccola utilissima funzione che offre una volta di più la percezione per cui al centro della scena non vi sia il PC, ma il suo utente.

La “dark mode” su Esplora Risorse è invece un vezzo grafico che apprezzerà chi intende utilizzare un’interfaccia scura sul proprio sistema operativo. Il nuovo strumento per gli screenshot, invece, consente un uso intelligente di tale funzione con un apposito pannello di gestione che permette di scegliere l’opzione desiderata prima di archiviare le immagini (con tanto di interazione ottimizzata con il pennino, strumento ormai ampiamente disponibile su laptop, tablet e convertibili).

L’aggiornamento precedente è stato il Windows 10 April 2018 Update e per il prossimo major update occorrerà attendere la primavera 2019, sulla base del piano semestrale di aggiornamento seguito dalle tradizionali patch. Una curiosità: l’aggiornamento in rilascio è relativo alla versione “1809”, così come il precedente fu il “1803”. Il numero, nella fattispecie, è la combinazione di due numeri da due cifre indicano l’anno e il mese di rilascio della RTM.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • trekfan1 scrive:
    "Una curiosità: l’aggiornamento in rilascio è relativo alla versione “1809”, così come il precedente fu il “1803”. Il numero, nella fattispecie, è la combinazione di due numeri da due cifre indicano l’anno e il mese di rilascio della RTM." Aggiungete pure che è una scopiazzatura palese dal sistema di numerazione di UBUNTU!
Chiudi i commenti