Windows 11: all-in di Microsoft sulla qualità

Windows 11: all-in di Microsoft sulla qualità

Panos Panay di Microsoft non ha dubbi su quale sia il segreto di Windows 11: la qualità del sistema operativo e delle sue caratteristiche.
Panos Panay di Microsoft non ha dubbi su quale sia il segreto di Windows 11: la qualità del sistema operativo e delle sue caratteristiche.
Guarda 22 foto Guarda 22 foto

In quel di Redmond non hanno mai nascosto le ambizioni relative a Windows 11, fin dalla sua presentazione ufficiale avvenuta lo scorso anno. E non perdono occasione per ribadire quanto sia importante continuare a lavorare sodo, con l’obiettivo di migliorare il sistema operativo e le sue caratteristiche, puntando tutto sulla qualità. È questa la priorità assoluta. Un’ennesima testimonianza è giunta la scorsa settimana, quando Microsoft ha reso disponibile per tutti gli utenti la possibilità di scaricare e installare l’aggiornamento al nuovo sistema operativo.

Anche su Amazon è possibile acquistare un codice di autenticazione per le versioni Home e Pro di W11.

Panos Panay sulla qualità di Windows 11

A tornare sull’argomento oggi è Panos Panay, uno dei volti maggiormente rappresentativi della software house, insieme al CEO Satya Nadella. Lo ha fatto intervenendo nella cornice dell’evento Computex 2022 in corso a Taipei. Queste le sue parole.

Windows 11 ha il rating più alto in termini di qualità. È l’aspetto più importante per la nostra squadra: qualità, qualità, qualità. Le persone che lo stanno utilizzando, stanno scoprendo la qualità del prodotto, il che è semplicemente fantastico. Questo si traduce in soddisfazione. È la più elevata mai registrata per ogni versione di Windows mai distribuita. È lì da vedere.

Per gli interessati, una sessione del Computex 2022 dedicata a Windows 11 è visibile sul canale ufficiale YouTube dell’evento.

Proclami a parte, non tutti sono ancora pienamente soddisfatti del lavoro svolto da Microsoft con il suo nuovo sistema operativo. La piattaforma ha attirato fin dal primo momento qualche critica, soprattutto per via delle modifiche apportate a un’interfaccia già ben collaudata in Windows 10: a finire nel mirino sono state soprattutto componenti come il menu Start e la barra delle applicazioni. Il team di Redmond ha dimostrato di sapere ascoltare e accogliere i feedback giunti dalla community, più di quanto fatto in passato, ma c’è ancora molto da fare.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Neowin
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 23 mag 2022
Link copiato negli appunti