Windows 11: il Blocco note ora conta i caratteri

Windows 11: il Blocco note ora conta i caratteri

La barra di stato del Blocco note su Windows 11 ora include il conteggio dei caratteri, una funzione attesa da tempo dagli utenti.
Windows 11: il Blocco note ora conta i caratteri
La barra di stato del Blocco note su Windows 11 ora include il conteggio dei caratteri, una funzione attesa da tempo dagli utenti.

L’editor di testo di Windows, Blocco note, è in circolazione da quasi quarant’anni, ma solo recentemente ha ricevuto alcune funzionalità molto richieste dagli utenti. Tra queste, spiccano la dark mode, il salvataggio automatico, le schede e una nuova interfaccia. Ora, con Windows 11, Blocco note si arricchisce di altre due novità: il conteggio dei caratteri e un nuovo collegamento per aprire i documenti di testo.

Il conteggio dei caratteri, una funzione utile per il lavoro e la scuola

Il conteggio dei caratteri è una funzione che mostra il numero totale di caratteri digitati in un documento, compresi alfabeti, numeri, simboli, spazi, punteggiatura, ecc. Si differenzia dal conteggio delle parole, che conta solo il numero totale di parole in un documento. Il conteggio dei caratteri può essere utile a chi usa il Blocco note per il lavoro e la scuola, per avere un riferimento alla lunghezza di un documento.

Notepad (o Blocco note) mostra il conteggio dei caratteri nella barra di stato in fondo alla finestra. Se quindi, si seleziona una parte di testo nel documento, si potrà vedere il conteggio dei caratteri per il testo selezionato e il conteggio totale del documento separatamente. Questa funzione è stata annunciata da Microsoft e sarà disponibile per gli utenti del Dev Channel e del Canary Channel nel programma Windows Insider Preview.

Un nuovo collegamento per modificare rapidamente i documenti di testo con Blocco note

L’altra novità riguarda l’Esplora file di Windows 11, che offre un nuovo modo per modificare rapidamente i documenti di testo con Notepad. Facendo clic con il pulsante destro del mouse su un file TXT, viene visualizzata un’opzione che dice “Modifica con Blocco note”. Questo è un metodo più rapido rispetto alla scelta del menu Apri con e alla selezione di Notepad. Il bello è che la nuova opzione del menu contestuale funziona con più file. Questo può essere utile quando si desidera aprire in batch diversi documenti in Notepad con un solo clic.

I nuovi miglioramenti sono disponibili nella versione 11.2311.29.0 di Notepad. Microsoft sembra voler rendere Notepad il successore di WordPad, che sarà ritirato in un futuro aggiornamento di Windows. Tuttavia, Notepad è ancora molto lontano da applicazioni di terze parti come NotePad++ o da una suite per ufficio completa come LibreOffice, entrambe completamente gratuite. Ci sono poi alternative come Office Online e Google Docs che si possono usare gratuitamente, ma non sono proprio degli editor di testo e ovviamente non sono programmi offline.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 8 dic 2023
Link copiato negli appunti