Windows 8, 100 milioni di licenze e la sfida di Blue

In sei mesi l'ultima release è alla pari con il sistema operativo precedente, Windows 7. Ma con l'aggiornamento in arrivo, e con nuovi form-factor per i PC, Microsoft spera di fare anche di meglio
In sei mesi l'ultima release è alla pari con il sistema operativo precedente, Windows 7. Ma con l'aggiornamento in arrivo, e con nuovi form-factor per i PC, Microsoft spera di fare anche di meglio

Dalle vendite di Windows 8 al futuro dei PC, un’ intervista rilasciata dal Chief Financial Officer (CFO) di Microsoft Tami Reller al blogger statunitense Brandon LeBlanc. A più di sei mesi dal lancio sul mercato globale, l’ultimo OS di Redmond ha portato alla distribuzione di oltre 100 milioni di licenze tra nuovi dispositivi e aggiornamenti dalle vecchie versioni software .

Alla fine dello scorso gennaio, BigM aveva confermato la distribuzione globale di oltre 60 milioni di licenze relative al nuovo OS, per un vistoso aumento del 14 per cento negli utili operativi della sua divisione software. Le vendite globali di Windows 8 hanno dunque raggiunto lo stesso ritmo registrato a sei mesi dal lancio del vecchio 7 , precedentemente descritto come il sistema operativo più velocemente venduto nella storia.

Lo stesso CFO di Windows ha poi certificato un aumento nel volume di vendita dei dispositivi con licenze 8 e RT, con la progressiva inclusione di ulteriori touch device nella gamma offerta dal colosso di Redmond. Tami Reller ha però ammesso uno scarso livello di soddisfazione finora maturato dai vertici di Microsoft nell’assortimento di dispositivi touchscreen sul mercato globale.

Resta infatti un alone di mistero sull’esatto volume di vendita dei tablet Surface, che secondo la società d’analisi IDC avrebbero portato alla distribuzione di 900mila unità nell’ultimo trimestre del 2013 . Se il PC “è molto vivo e sempre più mobile” – come spiegato da Reller – il sistema operativo Windows 8 dovrà trascinare l’azienda statunitense verso la nuova generazione nelle postazioni desktop.

Microsoft è dunque pronta al rilancio con l’aggiornamento (nome in codice) Windows Blue, che dovrebbe essere svelato nei dettagli entro la fine di questo maggio . “Blue è un aggiornamento – ha spiegato Reller – È un buon modo per descriverlo e per pensarlo”. Con Blue, la Grande M si concentrerà su tre aree principali, dalle nuove strategie touch all’ascolto di tutti i feedback pervenuti dall’esterno nel corso dei sei mesi trionfali di Windows 8.

Al di là delle criticità identificate nel rastrellamento dei feedback – in primis sulla mancanza del pulsante di avvio (start) – l’azienda di Redmond punterà sulla distribuzione dei tablet a 7 e 8 pollici ancor prima della release dell’aggiornamento Blue. Continuando a puntare sulle licenze Windows RT, che per gli stessi analisti di IDC potrebbero fare la fine del dodo con un misero 0,4 per cento pari a 200mila unità distribuite nel mercato globale delle tavolette .

Infine, recentemente anche integrato nel nuovo corso di Outlook.com , il servizio di storage SkyDrive ha festeggiato il traguardo dei 250 milioni di utenti , di cui 50 guadagnati nei sei mesi dal lancio di Windows 8.

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 05 2013
Link copiato negli appunti