Windows 98 orfano di patch

Microsoft ha notificato ai propri utenti che in Windows 98 e Me esiste una patch che non può essere corretta, almeno non senza modificare un'ampia e critica porzione del sistema operativo

Redmond (USA) – Microsoft ha reso noto negli scorsi giorni che in Windows 98 e Windows Me è presente una vulnerabilità critica che non può essere corretta. Si tratta della falla di Esplora risorse descritta lo scorso aprile nel bollettino MS06-015 , che nelle più recenti versioni di Windows è già stata sistemata.

In un aggiornamento al proprio bollettino , Microsoft ha spiegato che la correzione del bug richiederebbe la riprogettazione di “una significativa porzione di uno dei componenti al cuore del sistema operativo”.

“Dopo una tale operazione – si spiega nel bollettino di Microsoft – non vi sarebbe alcuna garanzia che le applicazioni progettate per girare su queste piattaforme continuerebbero a funzionare anche sui sistemi aggiornati”.

Molti osservatori ritengono che la scelta di Microsoft sia stata dettata anche dalla scadenza, ormai prossima, del supporto a Windows 98/Me. Come ricordato poco tempo fa , infatti, il ciclo di vita di questi due diretti eredi di Windows 95 terminerà improrogabilmente il prossimo 11 luglio: a partire da questa data i clienti non potranno più avvalersi né del supporto a pagamento né degli aggiornamenti critici di sicurezza.

Microsoft raccomanda agli utenti che ancora utilizzano Windows 98/Me di proteggere i propri sistemi filtrando, per mezzo di un firewall perimetrale, la porta TCP/139. Il colosso ha anche suggerito l’aggiornamento di questi sistemi operativi con una più recente versione di Windows. Sfortunatamente Windows Vista è ancora piuttosto lontano, e dunque chi desidera aggiornare i propri sistemi Windows deve ripiegare sull’ormai non più giovane Windows XP. Questa situazione, secondo alcuni analisti, potrebbe indurre alcune aziende a valutare il passaggio a piattaforme alternative, come Mac OS X o Linux.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Vedo già dove arriveranno ...
    a un HD che funzionerà solo con Vista!L'integrazione della crittazione inoltre può essere una cosa fantastica o orribile a seconda di come lo implementeranno. Se per funzionare il disco necessiterà di attivare le sue capacità di crittazione, protezione, cache o quant'altro e se non forniranno le informazioni su come farlo rischiamo di ritrovarci con un disco che non funzionerà se non con il loro driver.Come sempre arriviamo al punto che tutto dipenderà dal fatto che forniscano o meno le informazioni su come funziona il nuovo sistema, altrimenti rischiamo di ritrovarci con degli HD funzionanti solo con il loro driver sul sistema operativo che loro decideranno di sopportare.E con il diffondersi dei sistemi DRM nei nuovi notebook non prevedo nulla di buono.Spero nell'intelligenza dei dirigenti Seagate, ma visto che questo nuovo sistema è stato sviluppato in collaborazione con Microsoft ho la tendenza a pensare che la manovra sia atta a creare delle macchine funzionanti unicamente con Windows Vista per tagliare una volta per tutte il mercato ai concorrenti.E io credo profondamente nella libertà dell'utente di scegliere il sistema che più lo aggrada, sia esso Windows, Linux, BSD, MacOS, o quant'altro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vedo già dove arriveranno ...
      Nel settore degli hard disk per PC la concorrenza si è assottigliata parecchio rispetto a pochi anni fa: oltre a Seagate, oggi restano in gioco Western Digital, Hitachi e Samsung. Tuttavia gli analisti sono scettici sulla possibilità che queste tre aziende, da sole, possano continuare a tenere testa ad un gigante come Seagate/Maxtor. Che vi siano altre fusioni in vista? http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1372421Oddio comincio a temere tu abbia ragione. L'unica speranza è che il mercato (cioè noi) sia ancora interessato ad acquistare hard disk che supportino pure altri sistemi operativi. Anche se ancora non abbiamo la certezza che questi ultimi non siano compatibili e poi non credo che possano far fuori le alternative in questo modo senza sollevare un vespaio di proteste.
  • Sky scrive:
    ma... 900 G
    gli hanno sparato per testarli? :D
    _
  • Anonimo scrive:
    Re: Seagate apre l'era dei dischi ibridi
    Tutta questa storia mi lascia un po' perplesso. Considerando che, a differenza dei dischi normali, le memorie a stato solido hanno un numero finito di scritture, sarà possibile cambiare tale memoria?Enrixo
    • Anonimo scrive:
      Re: Seagate apre l'era dei dischi ibridi
      - Scritto da:
      Tutta questa storia mi lascia un po' perplesso.
      Considerando che, a differenza dei dischi
      normali, le memorie a stato solido hanno un
      numero finito di scritture, sarà possibile
      cambiare tale
      memoria?

      EnrixoNo. Intel prevede di includere uno slot per flash sulle motherboard per sfruttare questa nuova funzionalità. Anche Seagate avrebbe fatto meglio ad includere semplicemente uno slot per magari un nuovo formato per flash se il CompactFlash non fosse stato adatto.
  • Anonimo scrive:
    che senso ha?
    un hard disk che funziona solo su vista? e con gli altri sisemi che succede?
    • Masque scrive:
      Re: che senso ha?
      - Scritto da:
      un hard disk che funziona solo su vista? e con
      gli altri sisemi che
      succede?che qualcuno svilupperà i driver o quello che serve per supportarlo anche loro?
    • smemobox scrive:
      Re: che senso ha?
      - Scritto da:
      un hard disk che funziona solo su vista? e con
      gli altri sisemi che
      succede?che non crasha.
  • Anonimo scrive:
    braccia rubate...
    ... all'agricoltura!!!hardware insensato che puo' venire ottimizzato solo dall'utilizzo di un determinato s.o. ...(forse!!!)il futuro sono gli hd completamente flash, tanto per il 90 per cento dell'utenza 30 gb bastano e avanzano...
    • Anonimo scrive:
      Re: braccia rubate...
      - Scritto da:
      ... all'agricoltura!!!

      hardware insensato che puo' venire ottimizzato
      solo dall'utilizzo di un determinato s.o.
      ...(forse!!!)

      il futuro sono gli hd completamente flash, tanto
      per il 90 per cento dell'utenza 30 gb bastano e
      avanzano...



      il famoso ladro arpenio luzzen continua a fare incetta di braccia tra i ghetti dei braccianti agricoli del sud del mondo.Tzeni Ghatta, famoso detective sud africano, promette vendetta.
    • Anonimo scrive:
      Re: braccia rubate...

      ... all'agricoltura!!!anche nell'agricoltura senza testa vai poco lontano;e le braccia servono sempre meno visto che ci sono sempre più macchine
      hardware insensato che puo' venire ottimizzato
      solo dall'utilizzo di un determinato s.o.
      ...(forse!!!)solo di uno?solo di quelli che lo supportano al limite, cioè prima o poi tutti
      il futuro sono gli hd completamente flash, tanto
      per il 90 per cento dell'utenza 30 gb bastano e
      avanzano...sottovaluti il P2P e i temp da internet (il 90% non sa cos'è la temp e quindi non la svuota, solo per fare 1 esempio)
  • opazz scrive:
    ll problema è uno..
    Fin tanto che il collo di bottiglià sarà l'interfaccia, puoi metterci quel che vuoi a velocizzare.. Non penso avremo enormi benefici..
    • smemobox scrive:
      Re: ll problema è uno..
      - Scritto da: opazz
      Fin tanto che il collo di bottiglià sarà
      l'interfaccia, puoi metterci quel che vuoi a
      velocizzare.. Non penso avremo enormi
      benefici..quoto :'(
  • The Raptus scrive:
    5400?
    ... Vuole essere più veloce?Perchè non inizia dalla rotazione a 7200, è già MOOOOLTO meglio.A meno che questo no serva SOPRATTUTTO per ridurre i consumi.Aspetto di vedere test che, grazie all'appoggio del sistema operativo, sfruttano questa particolare cache.Mi ricordo che anni fa c'erano controlli SCSI con ram a bordo per aumentare la velocità (soprattutto in scrittura!). Sono scomparsi?Che differenza avevano con questi, tecnologia a parte ???
  • Super_Treje scrive:
    Re: Seagate apre l'era dei dischi ibridi
    Secondo me e' la strada che portera' ad hd in cui verra' abbandonato completamente il disco rotante per essere sostituito dalla parte solida dei nuovissimi hd senza piattello.Aspetteremo i prossimi 10 anni per vedere se sara' cosi'.
    • Anonimo scrive:
      Re: Seagate apre l'era dei dischi ibridi
      - Scritto da: Super_Treje
      Secondo me e' la strada che portera' ad hd in cui
      verra' abbandonato completamente il disco rotante
      per essere sostituito dalla parte solida dei
      nuovissimi hd senza
      piattello.
      Aspetteremo i prossimi 10 anni per vedere se
      sara'
      cosi'.fra 3 anni le memorie flash avranno preso almeno il 30 per cento del mercato, fra 10 sentiremo parlare di dischi rotanti solamente nei documentari sui cartoni giapponesi (goldrake e simili) (cylon)
      • Anonimo scrive:
        Re: Seagate apre l'era dei dischi ibridi
        - Scritto da:

        - Scritto da: Super_Treje

        Secondo me e' la strada che portera' ad hd in
        cui

        verra' abbandonato completamente il disco
        rotante

        per essere sostituito dalla parte solida dei

        nuovissimi hd senza

        piattello.

        Aspetteremo i prossimi 10 anni per vedere se

        sara'

        cosi'.


        fra 3 anni le memorie flash avranno preso almeno
        il 30 per cento del mercato, fra 10 sentiremo
        parlare di dischi rotanti solamente nei
        documentari sui cartoni giapponesi (goldrake e
        simili)
        (cylon)Perchè secondo te fra 3 anni le flash avranno transfer rate di 200MByte/s, durata e costo equivalenti ad un HDU in operazioni di scrittura ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Seagate apre l'era dei dischi ibridi
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da: Super_Treje


          Secondo me e' la strada che portera' ad hd in

          cui


          verra' abbandonato completamente il disco

          rotante


          per essere sostituito dalla parte solida dei


          nuovissimi hd senza


          piattello.


          Aspetteremo i prossimi 10 anni per vedere se


          sara'


          cosi'.





          fra 3 anni le memorie flash avranno preso almeno

          il 30 per cento del mercato, fra 10 sentiremo

          parlare di dischi rotanti solamente nei

          documentari sui cartoni giapponesi (goldrake e

          simili)

          (cylon)


          Perchè secondo te fra 3 anni le flash avranno
          transfer rate di 200MByte/s, durata e costo
          equivalenti ad un HDU in operazioni di scrittura
          ?fra tre anni il transfer rate sara' migliorato e il costo si sara' abbassato, pur senza arrivare a quello degli hdu. la durata, la affidabilita' e il livello di consumo sono gia' adesso migliori rispetto agli hdu.quindi avendo una macchina senza grandi esigenze di spazio, come ad esempio il client di una rete, non ho dubbi che si trattera' della soluzione migliore anche perche' garantira' la massima stabilita' del sistema operativo.quindi per me il 30% e' una stima prudenziale e ci scommetterei volentieri sopra... @^
    • Anonimo scrive:
      Re: Seagate apre l'era dei dischi ibridi
      Quoto!PS: mi dai un punto bonus?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 giugno 2006 15.22-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti