Windows Media Player 11 sfida iTunes

La nuova release, la stessa che farà parte integrante di Windows Vista, può essere scaricata nella sua versione finale. Tra le novità, il negozio online URGE, una nuova interfaccia e nuove funzioni di sync

Redmond (USA) – Dopo un parto più travagliato del previsto, all’inizio della settimana Microsoft ha dato alla luce Windows Media Player (WMP) 11, lo stesso lettore multimediale che si troverà integrato in Windows Vista. Va subito detto che la versione stand alone di WMP 11 può essere installata esclusivamente sotto Windows XP Service Pack 2 e che, al pari dei più recenti download per Windows, richiede il via libera del test di autenticità del sistema operativo.

Disponibile come beta pubblica fin dallo scorso maggio, WMP 11 rappresenta una timida evoluzione della release precedente. Le novità sembrano in gran parte ispirate al suo più diretto rivale , l’iTunes di Apple , un jukebox con cui WMP11 ha ora in comune un’interfaccia utente più elegante, intuitiva e ordinata, una migliorata gestione dei contenuti multimediali, e la possibilità di navigare tra le cover dei propri album di musica.

Windows Media Player 11 Come iTunes, poi, WMP integra ora un negozio di musica. Si tratta di Urge , un servizio online creato in collaborazione con MTV che fornisce l’accesso a più di due milioni di canzoni, centinaia di radio online gratuite ed altri contenuti originali forniti dalla stessa MTV e da altre emittenti nordamericane come VH1 e CMT.

Sebbene Microsoft disponga già di MSN Music, Urge viene considerato dagli analisti la prima vera sfida del colosso all’iTunes Music Store . Ciò su cui il big di Redmond fa maggiore affidamento è l’ampio supporto guadagnato in questi anni dal proprio formato multimediale Windows Media e dalla relativa tecnologia di DRM, la stessa utilizzata da Urge.

Per il momento il servizio può essere sottoscritto solo dagli utenti residenti in USA e Canada, che possono anche avvalersi di 14 giorni di prova gratuita. I tipi di abbonamento sono due: uno, chiamato Access to go , costa 149 dollari l’anno (14,95 al mese) e permette di ascoltare la musica acquistata anche su di un player portatile o su altri PC; l’altro, chiamato All access , costa invece 99 dollari l’anno (9,95 al mese) e consente di ascoltare le canzoni solo sul PC da cui sono state acquistate.

WMP 11 supporta anche altri negozi di musica, come Napster e Live365, ma Urge è il servizio predefinito: ciò significa che i collegamenti al servizio non posso essere né rimossi né nascosti.

La nuova major release di WMP porta poi con sé una funzione che, similmente a quella già offerta da altri servizi, è in grado di identificare le tracce audio archiviate su hard disk comparando la loro forma d’onda con quella memorizzata in un database online: in questo modo è possibile ottenere tutte le informazioni su di un brano ed aggiornarne i metadati.

Microsoft ha poi aggiunto al proprio player il supporto ai formati Windows Media Audio Professional e WAV Lossless e migliorato la gestione delle playlist, l’estrazione delle tracce audio da un CD, la masterizzazione, l’organizzazione e la ricerca di musica, foto e video, e la sincronizzazione con i player portatili : con quelli compatibili è ad esempio possibile navigare tra i file, cercare canzoni e sincronizzare musica e video con pochi clic del mouse.

L’elenco delle nuove caratteristiche può essere consultato sul sito italiano di WMP, mentre la versione finale del player può essere scaricata, per ora solo in inglese, tedesco, francese e spagnolo, da qui . La localizzazione italiana è attesa per le prossime settimane.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Claudio scrive:
    Cosa ci vedono di strano
    Dove la notizia, non diceva un vecchio proverbio chi la fa la aspetti, ma provate ad inserire truffe paypal su un qualsiasi motore di ricerca e capirete perche non ci vedo niente di strano sul pacco bomba, ma con tutti i PACCHI CHE TIRANO LORO mi pare normale che uno torni HAAA HAAA
  • anon scrive:
    collaborano con i truffatori
    Salve,ho venduto su ebay qualcosa naturalmente affidandomi al sistema di pagamento Paypal per ricevere i soldi.Dopo aver ricevuto il pagamento ho inviato all'utente l'oggetto con corriere espresso.Dopo 2 settimane l'utente che acquistato l'oggetto apre la controversia come oggetto non ricevuto.Io vado a controllare tramite tracking e mi dice la data e l'ora di consegna. L'utente mente didendo di non averlo ricevuto.Dopo un altra settimana mi vedo sottratti i soldi da paypal che effettua il rimborso all'utente.In quel momento mi trovo senza soldi e senza oggetto.Il truffatore si ritrova con l'oggetto e i soldi restituiti dal "mitico paypal!" Paypal ha guadagnato nel frattemo sulla transazione.Io invece ho perso tempo nel mettere in vendita questo oggetto su ebay. Io ho perso naturalmente anche i soldi 500 euro.Paypal truffa ed aiuta i truffatori. nè venditori nè compratori hanno alcuna garanzia.Affidatevi al vecchio e consolidato sistema del bonifico bancario. Lo reputo più sicuro di Paypal.
  • Anonimo scrive:
    I russi? La CIA?
    Un pò di sana paranoia... :)Saranno i russi di AllofMp3.com che si vendicano per la storia delle carte di credito o gli americani della CIA per far CREDERE che siano i russi di AllofMp3.com?Ai posteri l'ardua sentenza!(anonimo)http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1715563
    • Anonimo scrive:
      Re: I russi? La CIA?
      Boh... Io credevo fosse un altro articolo sulle batterie Sony (newbie)
    • Anonimo scrive:
      Re: I russi? La CIA?
      Sono stati cinesi per farti credere che possano essere stata la cia per incolpare i russi.
      • teddybear scrive:
        Re: I russi? La CIA?
        - Scritto da:
        Sono stati cinesi per farti credere che possano
        essere stata la cia per incolpare i
        russi.No, è stato Bin Laden, che fa pensare a qualcuno che i cinesi riescono a far credere che possa essere stata la Cia per incolpare i russi.
    • MandarX scrive:
      Re: I russi? La CIA?

      Un pò di sana paranoia... :)
      Saranno i russi di AllofMp3.com che si vendicano
      per la storia delle carte di credito o gli
      americani della CIA per far CREDERE che siano i
      russi di
      AllofMp3.com?
      Ai posteri l'ardua sentenza!
      (anonimo) MA LOOOOOOL
    • Anonimo scrive:
      Re: I russi? La CIA?
      I russi? La CIA?No, auguri di natale da parte di postepay.A parte gli scherzi, so che Ebay ora rifiuta i pagamenti con PostePay, ma se si usa abbinata a paypal, funziona?
      • Anonimo scrive:
        Re: I russi? La CIA?
        - Scritto da:
        A parte gli scherzi, so che Ebay ora rifiuta i
        pagamenti con PostePay, ma se si usa abbinata a
        paypal,
        funziona?Sì e hanno messo anche l'immagine della postepay tra le carte accettate! (rotfl)Ciauz!
      • Anonimo scrive:
        Re: I russi? La CIA?
        Cavolo se funziona, infatti è per questo che molta gente su ebay continua con postepay nonostante tutto: paypal non offre niente di più di postepay e costa...
    • Anonimo scrive:
      Re: I russi? La CIA?
      forse quelli di google (google checkout stenta a decollare....anzi si sta rivelando un autentico fallimento)
      • Anonimo scrive:
        Re: I russi? La CIA?
        Ma non è che i cinesi, sotto consiglio dei russi di Allowquellarobalì hanno inviato una batteria sony così che essa esplodesse appena aprissero la busta grazie ad un collegamento wireless con la stazione meteo in cui il "colonnello G." opera?Risiko centra qualcosa? La Kamchatka, la Cita e la Jakuzia le avete già conquistate?I carroarmatini rossi ki ce li ha?http://sport.supereva.it/realasnago/index.htm
  • Anonimo scrive:
    hahaha se lo meritano
    Sono dei pezzenti, c'è gente che è stata rovinata da loro. agiscono come una banca, ma non si ha alcuna garanzia.Guadagnano milioni di euro sulle transazioni e spesso fanno sparire ingenti quantitativi di denaro non più recuperabili da conti di onesti ebayers ed e-workers.PayPal non fornisce ALCUNA garanzia sui soldi che ci ficcate dentro né riguardo alla sicurezza dei vostri dati personali, e dei codici delle vostre carte di credito.Un sito per saperla tutta? http://www.paypalsucks.com
    • Anonimo scrive:
      Re: hahaha se lo meritano
      bravo.Allora secondo te il modo migliore per far rigare dritto una azienda e' metterci una bomba? che bravo, capito proprio tutto della liberta'.Vai a nanna che domani hai l'interrogazione di storia, se il prof ti da un 3 poi dopo mammina e papino non ti comprano il cellulare nuovo.sei patetico.
      • Anonimo scrive:
        Re: hahaha se lo meritano
        - Scritto da:
        bravo.

        Allora secondo te il modo migliore per far rigare
        dritto una azienda e' metterci una bomba? che
        bravo, capito proprio tutto della
        liberta'.

        Vai a nanna che domani hai l'interrogazione di
        storia, se il prof ti da un 3 poi dopo mammina e
        papino non ti comprano il cellulare
        nuovo.

        sei patetico.Speriamo che non si vendichi col professore facendogli esplodere la cattedra!
        • Anonimo scrive:
          Re: hahaha se lo meritano
          Ai miei prof squartavo le gomme delle auto, ficcavo cacciaviti nella corrozzeria e dipingevo i vetri con bombolette spray.Devono capire che non sono invulnerabili e non possono dettare legge su chi vogliono senza poi subirne le conseguenze.
          • Anonimo scrive:
            Re: hahaha se lo meritano
            - Scritto da:
            Ai miei prof squartavo le gomme delle auto,
            ficcavo cacciaviti nella corrozzeria e dipingevo
            i vetri con bombolette
            spray.Grazie per confessione, ti ho appena segnalato.
          • Anonimo scrive:
            Re: hahaha se lo meritano
            - Scritto da:
            Ai miei prof squartavo le gomme delle auto,
            ficcavo cacciaviti nella corrozzeria e dipingevo
            i vetri con bombolette
            spray.Ovviamente nascosto dall'anonimato.
            Devono capire che non sono invulnerabili e non
            possono dettare legge su chi vogliono senza poi
            subirne le
            conseguenze.Vigliaccone.
          • Anonimo scrive:
            Re: hahaha se lo meritano
            Tu un giorno prenderai un sacco di botte e capirai che la legge della violenza premia il solo il più forte, e non sei tu!
      • Anonimo scrive:
        Re: hahaha se lo meritano
        - Scritto da:
        bravo.

        Allora secondo te il modo migliore per far rigare
        dritto una azienda e' metterci una bomba? che
        bravo, capito proprio tutto della
        liberta'.

        Vai a nanna che domani hai l'interrogazione di
        storia, se il prof ti da un 3 poi dopo mammina e
        papino non ti comprano il cellulare
        nuovo.

        sei patetico.Ma libertà di cosa? Io ho acquistato un misero lettore mp3 pagando con "il sistema sicuro ed assicurato" paypal. Non me l'hanno mai inviato. Dopo reclami vari mi hanno ridato 10 euro perchè 40 euro circa erano la quota perchè si muovessero per me... DIO BONO CHE LADRI mi son detto...per riavere un quinto della cifra? MAI PIU PAGHERO' CON PAYPAL, se vorrò farmi ciucciare i soldi dalla tasca piuttosto vado a Porta Palazzo con il portafogli ben in vista...'FANKULO!
    • Anonimo scrive:
      Re: hahaha se lo meritano
      - Scritto da:
      Sono dei pezzenti, c'è gente che è stata rovinata
      da loro. agiscono come una banca, ma non si ha
      alcuna garanzia.Quindi bastava scrivere soltanto "agiscono come una banca".
    • Anonimo scrive:
      Re: hahaha se lo meritano
      Sono leggende metropolitane, per non dire ca**ate! Non sto dalla parte delle multinazionali, ma se l'informazione ufficiale va sempre presa con le pinze, la cosiddetta "controinformazione" va presa ancor più con cautela, poichè le notizie su tanti presunti complotti sono attendibili quanto un oroscopo!Nel caso specifico, Paypal ha un flusso di transazioni enorme, che interesse ha a far sparire poche migliaia di euro da qualche utente? E' così che diventa ricca?! Gli errori ci sono sempre e non è detto che una banca li riconosca più facilmente di Paypal o che garantisca il recupero di somme perdute!
      • Anonimo scrive:
        Re: hahaha se lo meritano
        esatto, si prende una commessa ricevi un pagamento diretto da carta di credito, un'altra quando rivuoi i tuoi soldi, poi naturalmente c'è quella su ebay!
        • Anonimo scrive:
          Re: hahaha se lo meritano
          - Scritto da:
          esatto, si prende una commessa ricevi un
          pagamento diretto da carta di credito, un'altra
          quando rivuoi i tuoi soldi, poi naturalmente c'è
          quella su
          ebay!E' una società commerciale, non certo un'organizzazione di beneficenza! Se poi non vuoi usare Paypal sei libero di non farlo, magari dopo aver provato a sottoscrivere un contratto con qualche banca per poter accettare le carte di credito vedrai quanto è più conveniente Paypal! E soprattutto.. se vendi su Ebay, vedrai quanti si fidano a darti il numero di carta di credito per portare a termine la transazione! (rotfl)
          • Elendil scrive:
            Re: hahaha se lo meritano
            Aggiungo che le mie passate esperienze con PayPal sono molto positive: sono riuscito a farmi rimborsare in toto un acquisto fatto su eBay.La merce non era quella che avevo ordinato, l'inserzione non rispettava le regole di eBay e il venditore (americano) si rifiutava di sostituirmela. Ho quindi avviato la procedura di contestazione e dopo pochi giorni ho ricevuto il rimborso...Per un problema analogo con una carta di credito italiana sono dovuto ricorrere a un'associazione dei consumatori: la banca emittente scaricava il barile sulla società di gestione e quest'ultima non rispondeva alle raccomandate.Dopo le lettere inviate dall'avvocato dell'associazione il rimborso è arrivato, ma dopo 6 mesi abbondanti, senza contare i costi sostenuti per le raccomandate, per l'iscrizione all'associazione, ecc.Senza contare che le commissioni per la ricezione di pagamenti tramite carta di credito da parte dei commercianti sono molto più elevate con i tradizionali servizi italiani che con PayPal...
          • Anonimo scrive:
            Re: hahaha se lo meritano
            t'è andata bene perchè il venditore americano era uno scemo, ma vai a beccare un truffatore che ti offre anche paypal per spacciarsi a posto e vedrai...prima che sarai riuscito a fare reclamo quello avrà svuotato tutti i suoi conti e deletato.Due o tre giri a botte di tv all'ectoPLASMA (ovviamente 42") ed in (__I__) a tutti
      • Anonimo scrive:
        Re: hahaha se lo meritano
        non e' vero, io ho perso 400 euro per colpa delle politiche di paypal, perche' non hanno accettato la ricevuta di un pacco ordinario estero come prova della restituzione della merce al venditore!
        • Anonimo scrive:
          Re: hahaha se lo meritano
          - Scritto da:
          non e' vero, io ho perso 400 euro per colpa delle
          politiche di paypal, perche' non hanno accettato
          la ricevuta di un pacco ordinario estero come
          prova della restituzione della merce al
          venditore!La ricevuta della spedizione? O di ritorno? Ricevuta di ritorno spero, senno' temo abbiano avuto ragione
      • Claudio scrive:
        Re: hahaha se lo meritano
        Mamma mia cosa mi tocca leggere, Paypal che non diventa piu ricca facendo sparire poche migliaia di euro, ma vi siete fatti un idea di quante sono le persone che ci hanno rimesso 10, 100, o migliaia di euro fottute grazie alla complicita di Paypal senza che quest'ultimo abbia fatto la minima mossa per trovarli.Sicuramente sono contrario al sistema di buttare una bomba negli uffici di Paypal, andrebbe buttata negli uffici delle istituzione che glielo permettono scherzi a parte, sono le istituzione che permettono a societa come Paypal di truffare o favorire le truffe agli utilizzatori della rete, le societa come paypal non si bombardano ma si boicottano non usando piu il loro DISSERVIZIO, e se lo dico e perche sono tra i truffati attraverso il circuito Paypal, al quale fornito IP del truffatore Telefono e tutti i dati per rintracciarlo mi ha semplicemente risposto non e compito loro ed in base ad un articolo rispondo noi siamo solo un gateway di pagamento senza responsabilta, in pratica e come dall'ultimo piano di un grattacielo pagate il fronitore utilizzando la finestra, se gira il vento il problema e vostro, quantomeno la finestra non vanta commissioni.
    • Anonimo scrive:
      Re: hahaha se lo meritano
      "onesti" ebayers ed e-workers è una barzelletta. Su eBay è pieno di truffatori. I dirigenti di eBay sono dei ladri senza cervello che hanno preso lezioni di economia da Prodi visto che aumentano le tasse del servizio e non sanno fare altro che quello. Ma dire che rovinano gli onesti quando eBay è piena di venditori che truffano la gente facendosi forti della mancanza di controlli serrati e della stupida privacy in un servizio che dovrebbe obbligare invece a mostrare i propri dati reali visto che si tratta di transazioni commerciali... - Scritto da:
      Sono dei pezzenti, c'è gente che è stata rovinata
      da loro. agiscono come una banca, ma non si ha
      alcuna
      garanzia.
      Guadagnano milioni di euro sulle transazioni e
      spesso fanno sparire ingenti quantitativi di
      denaro non più recuperabili da conti di onesti
      ebayers ed
      e-workers.
      PayPal non fornisce ALCUNA garanzia sui soldi che
      ci ficcate dentro né riguardo alla sicurezza dei
      vostri dati personali, e dei codici delle vostre
      carte di
      credito.

      Un sito per saperla tutta?
      http://www.paypalsucks.com
      • Anonimo scrive:
        Re: hahaha se lo meritano
        - Scritto da:
        "onesti" ebayers ed e-workers è una barzelletta.
        Su eBay è pieno di truffatori. I dirigenti di
        eBay sono dei ladri senza cervello che hanno
        preso lezioni di economia da Prodi visto che
        aumentano le tasse del servizio e non sanno fare
        altro che quello. Ma dire che rovinano gli onesti
        quando eBay è piena di venditori che truffano la
        gente facendosi forti della mancanza di controlli
        serrati e della stupida privacy in un servizio
        che dovrebbe obbligare invece a mostrare i propri
        dati reali visto che si tratta di transazioni
        commerciali...




        - Scritto da:

        Sono dei pezzenti, c'è gente che è stata
        rovinata

        da loro. agiscono come una banca, ma non si ha

        alcuna

        garanzia.

        Guadagnano milioni di euro sulle transazioni e

        spesso fanno sparire ingenti quantitativi di

        denaro non più recuperabili da conti di onesti

        ebayers ed

        e-workers.

        PayPal non fornisce ALCUNA garanzia sui soldi
        che

        ci ficcate dentro né riguardo alla sicurezza dei

        vostri dati personali, e dei codici delle vostre

        carte di

        credito.



        Un sito per saperla tutta?

        http://www.paypalsucks.comcompro e vendo da ebay usando paypal legato alla postepay e non ho mai trovato un servizio migliore. Certo che le prendi le inculate su ebay se non stai attento.. come nella vita di tutti i giorni..P.S.: Bel sito.. "Clicca qui per l'alternativa #1 a PayPal..." Ma v@ff@ va..
      • Anonimo scrive:
        Re: hahaha se lo meritano
        - Scritto da:
        "onesti" ebayers ed e-workers è una barzelletta.Compro su ebay da un sacco. Finora non ho mai avuto un problema.Si incontra spesso gente piu' onesta e disponibile di quanto non accada in negozi "reali".Sono estremamente soddisfatto.I truffatori esistono sia su eBay che altrove, si vive per fare esperienza e si cerca di usarla per evitare guai in futuro, come sempre e come in qualunque altro luogo.Burp
    • Anonimo scrive:
      Re: hahaha se lo meritano
      Uno dei miei account eBay che uso solo x gli acquisti ha 331 transazioni solo di acquisti, pagate tutti con PayPal. Su queste 3 volte mi è capitato di perderci soldi e 21 rimborsi sono andati a buon fine, senza commissione (che è stata introdotta per un certo periodo per una certa categoria di acquisti) se non il cambio sempre vantaggioso x loro.In sostanza mi hanno fottuto meno soldi on-line che dal vivo...se questi li chiamate dei ladri allora vuol dire che non avete molta esperienza di acquisti...
Chiudi i commenti