Windows Vista SP2 è completo

Con il rilascio della release candidate, avvenuto in questi giorni, Microsoft ha di fatto completato lo sviluppo del Service Pack 2 per Vista e Server 2008. La versione pubblica è attesa a breve, e si indirizzerà ad un ampio pubblico
Con il rilascio della release candidate, avvenuto in questi giorni, Microsoft ha di fatto completato lo sviluppo del Service Pack 2 per Vista e Server 2008. La versione pubblica è attesa a breve, e si indirizzerà ad un ampio pubblico

Mentre l’attenzione del pubblico è ormai catalizzata da Windows 7, si sta facendo silenziosamente strada verso la luce il secondo service pack (SP2) per Windows Vista e Windows Server 2008. Come annunciato da Microsoft negli scorsi giorni, questo aggiornamento ha appena raggiunto lo stato di release candidate (RC), ed è già a disposizione di coloro che sono abbonati a TechNet Plus e MSDN.

BigM ha promesso di rendere accessibile la RC a tutti i propri utenti nel giro di qualche giorno, ma inizialmente questa sarà disponibile solo in Inglese, Francese, Tedesco e Spagnolo. Le altre principali localizzazioni, inclusa quella italiana, dovrebbero seguire nelle prossime settimane.
La RC sarà la seconda versione pubblica del SP2 dopo la beta rilasciata lo scorso dicembre.

Il debutto della versione finale del SP2 resta ufficialmente fissato per il secondo trimestre dell’anno : secondo alcune fonti, il periodo più probabile è metà maggio.

Come noto, questo service pack ingloba in un unico file sia gli aggiornamenti per Vista che quelli per Server 2008 : l’unica discriminante è data dall’architettura hardware. Oltre alla versione a 32 bit, del peso di circa 390MB (versione multi-lingua), il pacchetto stand alone del SP2 è disponibile in due versioni a 64 bit: quella per architetture x64, di circa 622MB, e quella per Itanium, di circa 396MB.

Tra le principali novità del SP2, sintetizzate in questo post in italiano e approfondite in questo post in inglese, vi è il supporto nativo alla masterizzazione dei dischi Blu-ray , l’integrazione del motore di ricerca desktop Windows Search 4.0 , un sistema di gestione dei consumi migliorato, il supporto ai processori VIA a 64 bit , il supporto a Bluetooth 2.1 e l’aggiunta del wizard Windows Connect Now , studiato per semplificare la configurazione delle reti WiFi.

Il precedente service pack per Vista fu rilasciato, dopo alcuni problemi dell’ultima ora, durante lo scorso marzo, mentre la versione italiana arrivò circa un mese più tardi. È inusuale che BigM rilasci due service pack per il proprio sistema operativo a così breve distanza l’uno dall’altro , ma oggi questa mossa non sorprende affatto. Windows 7, che ormai da mesi sta monopolizzando l’attenzione di media e utenti, rischia infatti di soffocare le vendite del suo ancor giovane predecessore Vista. Con la distribuzione anticipata del SP2, il big di Redmond spera di incentivare i propri clienti , soprattutto quelli aziendali, ad aggiornare le installazioni di Windows ora, senza attendere Seven. Certo i tempi sono davvero stretti se, come si vocifera , la prima e unica RC di Windows 7 uscirà ad aprile.

Da questo punto di vista, i messaggi lanciati da Microsoft sono piuttosto contraddittori. Da un lato, infatti, BigM sta compiendo un grande sforzo per completare il suo nuovo sistema operativo nel più breve tempo possibile, e non manca mai di dargli grande visibilità. Dall’altro lato, invece, Microsoft sta tentando di convincere le aziende che Windows 7 non è la panacea , che Vista può già rispondere alle loro esigenze adesso e che una migrazione da XP a W7 è irta di ostacoli.

Aggiornato Internet Explorer 8 per W7
Negli scorsi giorni Microsoft ha rilasciato su Windows Update un aggiornamento per la versione di Internet Explorer 8 inclusa nella beta pubblica di W7: tale versione si pone tra la beta e la RC1 resa recentemente disponibile per Windows Vista e XP . Secondo il big di Redmond, l’update contiene buona parte dei fix per la stabilità inclusi nella RC1.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti