Wireless HDMI verso il primo standard

Grazie al sostegno di Sony e Samsung, la tecnologia wireless WHDI potrebbe diventare uno standard di mercato in tempi brevi. Collegamenti senza fili per televisori e set-top box?

Roma – Tra i giganti dell’elettronica che sostengono la tecnologia Wireless High-definition Interface ( WHDI ), concepita per trasmettere segnali video in alta definizione ad un televisore senza l’uso di cavi, si sono aggiunte anche Sony e Samsung . Insieme a Motorola , Sharp e Hitachi , le due nuove arrivate si impegneranno a rendere WHDI uno standard de facto , accelerandone la diffusione sul mercato e implementandolo all’interno di televisori, monitor, lettori DVD/BD, decoder satellitari, PC e console da gioco.

La tecnologia WHDI è stata sviluppata da Amimom , e utilizza frequenze libere nella banda dei 5 GHz per trasportare, attraverso un link con ampiezza di banda massima di 3 Gbps , video full HD e audio non compressi fino a 30 metri di distanza. Amimon produce già chip wireless che implementano WHDI, e lo scorso maggio Sharp ha annunciato l’imminente commercializzazione dei primi televisori basati su tale tecnologia.

Da sottolineare come Sony e Samsung facciano già parte di un’alleanza che promuove la tecnologia WirelessHD ( WiHD ) (v. approfondimento ), un’antagonista di WHDI sviluppata da SiBEAM che utilizza frequenze libere nell’intorno dei 60 GHz e promette, nella sua prima versione, velocità di trasferimento dati fino a 4 Gbps e una portata massima di trasmissione di 10 metri . In futuro questa tecnologia dovrebbe essere in grado di stabilire collegamenti point-to-point con un’ampiezza di banda teorica di 25 Gbps, ossia più del doppio di quella offerta dall’interfaccia cablata HDMI 1.3.

La scelta di mettere il piede in due staffe è stata giustificata da Sony con la volontà di “ampliare il numero di opzioni”. Samsung, al contrario, sembra guardare a WHDI esclusivamente come ad una soluzione provvisoria , da utilizzare in attesa che WiHD divenga uno standard a tutti gli effetti. JaeMoon Jo, dirigente Samsung, ritiene infatti che sul lungo periodo WiHD diventerà “la tecnologia definitiva”, capace di fornire la più elevata qualità d’immagine .

Spesso viene citata tra le tecnologie Wireless HDMI, come WHDI e WiHD, anche lo standard emergente Wireless USB , basato sulla tecnologia wireless Ultra-WideBand. Almeno nella sua prima implementazione, però, Wireless USB non sembra avere le carte in regola per competere con le tecnologie citate in precedenza: la sua massima ampiezza di banda è infatti di 480 Mbit/s (circa mezzo gbit/s) e il suo raggio di trasmissione, a questa velocità, di soli 3 metri.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Jean Valjean scrive:
    nessuna risposta, vedo
    sia io che ricky abbiamo sollevato delle domande (io in modo implicito, Ricky a chiare lettere)non meritiamo risposte?come si fa a sapere se l'acqua che beviamo è flouridrata? (anche questo domanda meriterebbe una risposta)grazie
    • scettico scrive:
      Re: nessuna risposta, vedo

      come si fa a sapere se l'acqua che beviamo è
      flouridrata? (anche questo domanda meriterebbe
      unaanalisi chimiche per la ricerca di fluoro?
    • devid2g scrive:
      Re: nessuna risposta, vedo
      L'acqua che beviamo in italia è potabile perché viste le difficoltà in molte parti d'italia di filtrarla o di cambiare i tubi, i limiti di legge sono stati cambiati per fare potabile l'acqua dell'acquedotto.
    • Jean Valjean scrive:
      Re: nessuna risposta, vedo
      ciao ndr, scettico e devid2g, grazie mille della risposta@ scettico: in effetti avevo pensato anch'io a delle analisi chimiche, le ho subito cortesemente chieste all'azienda che distribuisce l'acqua potabile, ma non ho ancora avuto risposta@ devid2g: hai qualche riferimento per cortesia? la tua affermazione è interessante@ ndr: sì, naturalmente la mia fonte è wikipedia, perché non è facile trovarne altrel'associazione dei dentisti americana difende il fluorohttp://www.ada.org/public/topics/fluoride/facts/fluoridation_facts.pdfessi danno un numero impressionante di riferimenti (osserva gli anni in cui sono stati pubblicati molti articoli che loro citano), si affannano a dire che cinque importanti associazioni per la salute consigliano il fluoro, e dicono che gli studi non hanno mai provato che il fluoro sia dannosotra l'altro pubblicano una pagina (il kit per la stampa, e nello stivale di kit ne sappiamo qualcosa) http://www.ada.org/public/media/presskits/fluoridation/index.aspin cui ci dicono che la dose ottimale nell'acqua è una parte per milione, e che questa quantità è come dire un pollice su 16 miglia, oppure un cent su diecimila dollari (ua dimostrazione inconfutabile e quindi rassicurante)in effetti però il fluoro è dannosoecco infatti un chimico, Giorgio Petrucci http://www.macroedizioni.it/autore.php?id_autore=628che ne racconta alcune:in un intervista: http://www.uominicasalinghi.it/index.asp?pg=2494e in un libro: http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__i_pericoli_del_fluoro.phpquando li hai letti mi fai un riassunto? perché io non li leggo, ho di meglio da fare (o l'avrei):quando mi lavavo i denti senza dentifricio per dieci anni (con l'approvazione del mio dentista) non ho avuto una carie, dopo sì: quindi anche se fa bene per me è inutile, quindi risparmiojvjedit: c'era una frase non conclusa-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 agosto 2008 09.31-----------------------------------------------------------
  • Ricky scrive:
    mha...
    Scusate, hanno detto che il processo nuovo ha un impatto molto ridotto,anche se ha comunque un impatto, sull'effetto serra...ma non hanno detto se causa ALTRE anomalie...Questa informazione potrebbe anche essere importante...
  • Jean Valjean scrive:
    gli effetti sono reversibili?
    dal link a wikipedia presente nell'articolo:"gas nervino... conteneva notevoli quantità di fluoro""effetto bloccante sull'attività enzimatica e sul sistema nervoso centrale""riduzioni del quoziente d'intelligenza e ritardi mentali""depressione polmonare e cardiaca (fino alla morte, se assunto in dosi eccessive, come risulta in letteratura da assunzioni di pastiglie anticarie)""gas lacrimogeni""massa critica per gli ordigni nucleari... genera un rifiuto speciale... impossibile smaltire o trattare""Alcuni studiosi... sostengono che... non sia efficace contro la carie""(questa, ndr) convinzione... diffusa... dagli anni '40 senza prove scientifiche, sulla base di interessi economici (il fluoro è un rifiuto nucleare il cui smaltimento sarebbe troppo costoso)""Per via della capacità del fluoro di ridurre il quoziente intellettivo, alcuni sostengono che venga somministrato allo scopo di aiutare il controllo delle masse"devo continuare?
Chiudi i commenti