Xeon E5 v3, la potenza di Haswell-EP sui server

Intel presenta l'ennesimo "mostro" di performance basato sull'ultimo refresh della microarchitettura Haswell, una CPU destinata esclusivamente all'uso sui server. Conta, tra le altre cose, su un numero massimo di core pari a 18

Roma – Dopo aver fatto debuttare i Core i7 a otto core “Haswell-E” per il mercato consumer, Intel è ora pronta a dare una bella scossa anche al settore server e CED con le CPU Xeon E5 v3: in questo caso i core massimi per processore salgono a 18 , con vantaggi prestazionali molto evidenti che però costano non poco, anche a causa della scarsa abilità della concorrenza di giocare ad armi pari con Chipzilla.

Le CPU Xeon più performanti mai realizzate da Intel sono basate su microarchitettura x86-64 Haswell-EP a 22 nm, dove EP starebbe “Efficient Performance”, a significare un incremento di efficienza nell’utilizzo dell’energia elettrica in proporzione all’aumento delle prestazioni in ambito single e multi-threading.

I processori Xeon E5 v3 includono le due diverse CPU E5-2600 v3 e E5-1600 v3, con 26 diverse varianti del primo processore – destinato a un gran numero di applicazioni differenti – e 6 del secondo per il mercato delle workstation x86.

Oltre al numero di core massimo salito dai 12 di Xeon E5 v2 ai 18 di Xeon E5-2600 v3, caratteristiche qualificanti dell’architettura Haswell-EP sono l’introduzione del supporto nativo ai moduli di memoria DDR4 (già introdotta per il mercato consumer da Haswell-E), nuove estensioni Advanced Vector Extensions 2 (AVX2) per un incremento prestazionale nei calcoli interi e a virgola mobile di 1,9 volte rispetto alla precedente generazione, raddoppio di performance per le istruzioni AES-NI, memoria cache per socket da 45 Megabyte.

Stando a quanto sostiene Intel, i nuovi Xeon E5 v3 sono processori x86 adatti all’uso in server, workstation, infrastrutture di rete e di storage dedicati all’analisi dei dati, ad applicazioni HPC (High Performance Computing) e supercomputer, telecomunicazioni, servizi cloud-centrici, Internet delle Cose e altro ancora.

Tra i lati negativi di Haswell-EP c’è sicuramente il prezzo, visto che il costo delle CPU Xeon E5-2600 v3 variano dai 213 dollari ai 2.702 dollari per pezzo e la serie Xeon E5-1600 va dai 295 dollari ai 1.723 dollari. AMD, se ci sei batti un colpo.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Grazie per la segnalazione
    Uso Disconnect su Firefox, e non sapevo che ci fosse anche per Android... buono a sapersi! :D
  • Davide scrive:
    Firmate la petizione
    Se volete che tutti gli sviluppatori vengano trattati alla stessa maniere firmate questa http://www.change.org/p/sviluppatori-android-pari-opportunit%C3%A0-per-tutti-trasparenza-e-supporto?utm_medium=email&utm_source=notification&utm_campaign=new_petition_recruit
  • Alima sane scrive:
    bien
    Bonjour
  • Nopi scrive:
    Disconnect
    è uno dei migliori software/servizi per cercare di proteggere la propria privacy... eliminato dallo store ovviamente. È cattivo! :)
    • Izio01 scrive:
      Re: Disconnect
      - Scritto da: Nopi
      è uno dei migliori software/servizi per cercare
      di proteggere la propria privacy... eliminato
      dallo store ovviamente. È cattivo!
      :)Interessante. Fortunatamente si può installare senza problemi (basta leggere un QR Code). Però sono andato sul loro sito e tutto quello che dicono del programma è:- Reduce the risk of identity theft by blocking malicious tracking- Block malvertising threats disguised as legitimate ads- Protection from thousands of suspected malware sitesNon è che questo mi dica molto; tu l'hai provato? Hai capito cosa faccia? Dici che vale la pena di installarlo?Grazie!
    • il signor rossi scrive:
      Re: Disconnect
      - Scritto da: Nopi
      è uno dei migliori software/servizi per cercare
      di proteggere la propria privacy... eliminato
      dallo store ovviamente. È cattivo!
      :)non è questione di protezione della privacy, è questione del fatto che molti sviluppatori e la stessa Google guadagnano con la pubblicità, e tu è grazie alla pubblicità che puoi avere Android, servizi come gmail, maps, search e via dicendo e app tutto gratis senza cacciare un euro.Perciò togliere la pubblicità è come piratare un'app, perché in pratica la usi senza compensare l'autore e il distributore delle spese che sostengono per lo sviluppo e la gestione dell'infrastruttura.Con l'aggravante che lo fai non perché magari sei giovane o squattrinato (o entrambe le cose... :) ), ma perché ti fa fatica vedere qualche annuncio pubblicitario (e magari cliccarci sopra, per aiutare a compensare lo sviluppatore).Quindi fa benissimo Google a bloccare gli ad-blocker... purtroppo il mondo è pieno di leecher... quelli che prendono e basta e non danno mai, quelli che scaricano i film ma non li condividono per non sprecare la LORO banda (però usano gratis quella degli altri), quelli che hanno sostituito la condivisione etica con lo scaricamento selvaggio dai siti di streaming, e vediamo quanto durerà questo modello di business... intanto le app sostenute dalla pubblicità stanno sparendo, sempre più spesso bisogna effettuare degli acquisti in app. Almeno un risultato l'avete ottenuto.
      • Sg@bbio scrive:
        Re: Disconnect
        Parli senza aver visto la pubblicità invasiva.
        • Randy scrive:
          Re: Disconnect
          Se la pubblicità è invasiva è un tuo diritto disinstallare l'app... ma non è un tuo diritto usufruire dei servizi che l'app ti offre danneggiando l'azienda che te la fornisce.... gli sviluppatori non possono lavorare gratis, quindi o paghi per l'app oppure accetti il compromesso di visualizzare gli annunci, prendere un'app gratis perché questa si finanzia con gli annunci e bloccargli gli annunci è criminale!E' molto semplice come ragionamento ma a quanto pare la gente è buona a pagare centinaia di euro l'anno per nuovi telefoni per spacconeggiare e poi si comporta peggio di un barbone con le pezze al XXXX quando si tratta di pagare per un servizio.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Disconnect
            - Scritto da: Randy
            Se la pubblicità è invasiva è un tuo diritto
            disinstallare l'app... ma non è un tuo diritto
            usufruire dei servizi che l'app ti offre
            danneggiando l'azienda che te la fornisce.... gli
            sviluppatori non possono lavorare gratis, quindi
            o paghi per l'app oppure accetti il compromesso
            di visualizzare gli annunci, prendere un'app
            gratis perché questa si finanzia con gli annunci
            e bloccargli gli annunci è
            criminale!Io parlo dell'andazzo generale, non nel caso specifico, comunque definire criminale evitare pubblicità invasiva è diffamazione.
            E' molto semplice come ragionamento ma a quanto
            pare la gente è buona a pagare centinaia di euro
            l'anno per nuovi telefoni per spacconeggiare e
            poi si comporta peggio di un barbone con le pezze
            al XXXX quando si tratta di pagare per un
            servizio.Io invece vedo gente che di buon grado si fa spennare per le app, quando qualcuno invece vuole un pò di rispetto, viene additato come criminale.
          • Pasta alla Pirateria scrive:
            Re: Disconnect
            - Scritto da: Randy
            prendere un'app
            gratis perché questa si finanzia con gli annunci
            e bloccargli gli annunci è
            criminale!ciò che è criminale è stabilito dalla legge, non da te.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 settembre 2014 21.20-----------------------------------------------------------
          • Allibito scrive:
            Re: Disconnect
            - Scritto da: Randy
            Se la pubblicità è invasiva è un tuo diritto
            disinstallare l'app... ma non è un tuo diritto
            usufruire dei servizi che l'app ti offre
            danneggiando l'azienda che te la fornisce.... gli
            sviluppatori non possono lavorare gratis, quindi
            o paghi per l'app oppure accetti il compromesso
            di visualizzare gli annunci, prendere un'app
            gratis perché questa si finanzia con gli annunci
            e bloccargli gli annunci è
            criminale!

            E' molto semplice come ragionamento ma a quanto
            pare la gente è buona a pagare centinaia di euro
            l'anno per nuovi telefoni per spacconeggiare e
            poi si comporta peggio di un barbone con le pezze
            al XXXX quando si tratta di pagare per un
            servizio.Assolutamente d'accordo.
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: Disconnect
            - Scritto da: Randy
            Se la pubblicità è invasiva è un tuo diritto
            disinstallare l'app... ma non è un tuo diritto
            usufruire dei servizi che l'app ti offre
            danneggiando l'azienda che te la fornisce.... gli
            sviluppatori non possono lavorare gratis, quindi
            o paghi per l'app oppure accetti il compromesso
            di visualizzare gli annunci, prendere un'app
            gratis perché questa si finanzia con gli annunci
            e bloccargli gli annunci è
            criminale!

            E' molto semplice come ragionamento ma a quanto
            pare la gente è buona a pagare centinaia di euro
            l'anno per nuovi telefoni per spacconeggiare e
            poi si comporta peggio di un barbone con le pezze
            al XXXX quando si tratta di pagare per un
            servizio.Esatto!Così come per la TV: di fronte alla pubblicità non dovresti né cambiare canale né andare in bagno. Te la devi sciroppare altrimenti sei un criminale.
      • Pasta alla Pirateria scrive:
        Re: Disconnect
        - Scritto da: il signor rossi
        Perciò togliere la pubblicità è come piratare
        un'appla legge la pensa in modo opposto.Filtrare di ciò che vedo sul mio terminale è un diritto inalienabile.
        • Davide scrive:
          Re: Disconnect
          Quello che tu dici è corretto. Ma google non fornisce dettagli quando banna, non da la possibilità di un contatto diretto come fa apple per risolvere i problemi. quando scrive una violazione la scrive in maniera generica quindi tu non sai cosa veramente stai violando.(Se non sai quello che violi come puoi risolvere il problema?)E una pratica scorretta, e viene applicata solo hai piccoli sviluppatori.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Disconnect
            Non è che appstore di apple sia trasparente, eh ? Di casi dove venivano cacciati per capricci uterini, applicazioni varie nell'ecosistema apple...
        • Allibito scrive:
          Re: Disconnect
          - Scritto da: Pasta alla Pirateria
          - Scritto da: il signor rossi


          Perciò togliere la pubblicità è come piratare

          un'app

          la legge la pensa in modo opposto.
          Filtrare di ciò che vedo sul mio terminale è un
          diritto
          inalienabile.Puoi fare a meno dell'app, se questo ti crea fastidio o, in alternativa ne acquisti una che non prevede pubblicità. Devi scegliere o la botte piena o la moglie ubriaca.
          • Funz scrive:
            Re: Disconnect
            - Scritto da: Allibito
            Puoi fare a meno dell'app, se questo ti crea
            fastidio o, in alternativa ne acquisti una che
            non prevede pubblicità. Devi scegliere o la botte
            piena o la moglie
            ubriaca.non dobbiamo scegliere niente, nè vi dobbiamo niente.Cancellare la pubblicità non è vietato dalla legge, quindi delle vostre belle considerazioni (e di voialtri) ce ne possiamo sbattere felicemente.
          • Pasta alla Pirateria scrive:
            Re: Disconnect
            - Scritto da: Allibito
            Puoi fare a meno dell'app, se questo ti crea
            fastidio o, in alternativa ne acquisti una che
            non prevede pubblicità. Devi scegliere o la botte
            piena o la moglie
            ubriaca.a casa mia faccio quello che mi pare, basta non violare alcuna legge.Quindi finchè non esiste una legge che mi obblighi a sorbirmi la pubblicità, io non me la sorbirò.QUINDI O esibisci tale leggeO taci.
      • Elrond scrive:
        Re: Disconnect
        - Scritto da: il signor rossi
        - Scritto da: Nopi

        è uno dei migliori software/servizi per cercare

        di proteggere la propria privacy... eliminato

        dallo store ovviamente. È cattivo!

        :)

        non è questione di protezione della privacy, è
        questione del fatto che molti sviluppatori e la
        stessa Google guadagnano con la pubblicità, e tu
        è grazie alla pubblicità che puoi avere Android,
        servizi come gmail, maps, search e via dicendo e
        app tutto gratis senza cacciare un
        euro.
        Perciò togliere la pubblicità è come piratare
        un'app, perché in pratica la usi senza compensare
        l'autore e il distributore delle spese che
        sostengono per lo sviluppo e la gestione
        dell'infrastruttura.
        Con l'aggravante che lo fai non perché magari sei
        giovane o squattrinato (o entrambe le cose... :)
        ), ma perché ti fa fatica vedere qualche annuncio
        pubblicitario (e magari cliccarci sopra, per
        aiutare a compensare lo
        sviluppatore).
        Quindi fa benissimo Google a bloccare gli
        ad-blocker... purtroppo il mondo è pieno di
        leecher... quelli che prendono e basta e non
        danno mai, quelli che scaricano i film ma non li
        condividono per non sprecare la LORO banda (però
        usano gratis quella degli altri), quelli che
        hanno sostituito la condivisione etica con lo
        scaricamento selvaggio dai siti di streaming, e
        vediamo quanto durerà questo modello di
        business... intanto le app sostenute dalla
        pubblicità stanno sparendo, sempre più spesso
        bisogna effettuare degli acquisti in app. Almeno
        un risultato l'avete
        ottenuto.Bla bla bla... Cambiare canale in TV durante la pubblicità... È da leecher??
        • Pasta alla Pirateria scrive:
          Re: Disconnect
          - Scritto da: Elrond
          Bla bla bla...
          Cambiare canale in TV durante la pubblicità... È
          da
          leecher?
          ?no, secondo lui è pirateria.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • Randy scrive:
          Re: Disconnect
          Cambiare canale lo puoi paragonare a cambiare app o a disinstallarla se non ti piacciono gli annunci che visualizza...non certo a bloccare la sua fonte di finanziamento per vie traverse. Un'applicazione può richiedere da mesi ad anni di sviluppo e investimenti, gli sviluppatori possono permettersi di dare app gratis per gli sponsor, toglietegli questi e gli toglierete ogni guadagno...Bei ragionamenti del cavolo che fate, attivate il cervello per favore.
          • Elrond scrive:
            Re: Disconnect
            Ti stai arrampicando sugli specchi. È esattamente la stessa cosa. Comunque, non mi interessa discutere. Io sono legittimato a scegliere a quali siti il mio telefono / PC / tablet si può collegare o meno. Se poi un'applicazione vale, stai sicuro che la compro. Il resto è fuffa.
          • Pasta alla Pirateria scrive:
            Re: Disconnect
            - Scritto da: Randy
            Un'applicazione può richiedere da mesi ad anni di
            sviluppo e investimenti, gli sviluppatori possono
            permettersi di dare app gratis per gli sponsor,
            toglietegli questi e gli toglierete ogni
            guadagno...piangi quanto vuoi, ma la legge NON TI PERMETTE DI CIHAMARE PIRATERIA QUELLO CHE PIRATERIA NON E'.
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: Disconnect
            - Scritto da: Randy
            Cambiare canale lo puoi paragonare a cambiare app
            o a disinstallarla se non ti piacciono gli
            annunci che visualizza...No. Equivale esattamente a filtrare (così come sono esistite tv e videoregistratori in grado di individuare la pubblicità per oscurarla o tagliarla).Quello che dici corrisponderebbe a spegnere completamente la tv o evitare a prescindere di guardare un canale commerciale.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 giugno 2015 12.05-----------------------------------------------------------
      • Allibito scrive:
        Re: Disconnect
        - Scritto da: il signor rossi
        - Scritto da: Nopi

        è uno dei migliori software/servizi per cercare

        di proteggere la propria privacy... eliminato

        dallo store ovviamente. È cattivo!

        :)

        non è questione di protezione della privacy, è
        questione del fatto che molti sviluppatori e la
        stessa Google guadagnano con la pubblicità, e tu
        è grazie alla pubblicità che puoi avere Android,
        servizi come gmail, maps, search e via dicendo e
        app tutto gratis senza cacciare un
        euro.
        Perciò togliere la pubblicità è come piratare
        un'app, perché in pratica la usi senza compensare
        l'autore e il distributore delle spese che
        sostengono per lo sviluppo e la gestione
        dell'infrastruttura.
        Con l'aggravante che lo fai non perché magari sei
        giovane o squattrinato (o entrambe le cose... :)
        ), ma perché ti fa fatica vedere qualche annuncio
        pubblicitario (e magari cliccarci sopra, per
        aiutare a compensare lo
        sviluppatore).
        Quindi fa benissimo Google a bloccare gli
        ad-blocker... purtroppo il mondo è pieno di
        leecher... quelli che prendono e basta e non
        danno mai, quelli che scaricano i film ma non li
        condividono per non sprecare la LORO banda (però
        usano gratis quella degli altri), quelli che
        hanno sostituito la condivisione etica con lo
        scaricamento selvaggio dai siti di streaming, e
        vediamo quanto durerà questo modello di
        business... intanto le app sostenute dalla
        pubblicità stanno sparendo, sempre più spesso
        bisogna effettuare degli acquisti in app. Almeno
        un risultato l'avete
        ottenuto.Il discorso non fa una piega. Sembra che quando all'acquisto di un prodotto sia legato un omaggio, qualcuno vorrebbe solo il secondo.
      • Funz scrive:
        Re: Disconnect
        - Scritto da: il signor rossi
        non è questione di protezione della privacy, è
        questione del fatto che molti sviluppatori e la
        stessa Google guadagnano con la pubblicità, e tu
        è grazie alla pubblicità che puoi avere Android,
        servizi come gmail, maps, search e via dicendo e
        app tutto gratis senza cacciare un
        euro.
        Perciò togliere la pubblicità è come piratare
        un'app, perché in pratica la usi senza compensare
        l'autore e il distributore delle spese che
        sostengono per lo sviluppo e la gestione
        dell'infrastruttura.tanto, noi che blocchiamo la pubblicità siamo una minoranza. Non ti preoccupare, c'è tutto il resto del gregge che compensa abbondantemente.
        Con l'aggravante che lo fai non perché magari sei
        giovane o squattrinato (o entrambe le cose... :)
        ), ma perché ti fa fatica vedere qualche annuncio
        pubblicitario (e magari cliccarci sopra, per
        aiutare a compensare lo
        sviluppatore).non è che mi fa fatica, è una questione basilare di qualità della vita.Niente pubblicità = vita migliore.E a me interessa vivere meglio, degli sviluppatore non me ne sbatte.
        Quindi fa benissimo Google a bloccare gli
        ad-blocker... purtroppo il mondo è pieno di
        leecher... quelli che prendono e basta e non
        danno mai, quelli che scaricano i film ma non li
        condividono per non sprecare la LORO banda (però
        usano gratis quella degli altri), quelli che
        hanno sostituito la condivisione etica con lo
        scaricamento selvaggio dai siti di streaming, e
        vediamo quanto durerà questo modello di
        business... intanto le app sostenute dalla
        pubblicità stanno sparendo, sempre più spesso
        bisogna effettuare degli acquisti in app. Almeno
        un risultato l'avete
        ottenuto.e hai detto niente. Meglio un'app che mi chiede soldi apertamente di una che si finanzia surrettiziamente ficcandomi pubblicità non richieste e non gradite.So benissimo che fino a poco tempo fa funzionava così. Se il business delle pubblicità sparisce per me è solo una cosa positiva.
Chiudi i commenti