XP sarà inoculato in XO

Ma non prima della metà del 2008. Lo annuncia Microsoft: 40 sviluppatori si preparano alla sfida di alleggerire Windows e di farlo girare su una flash memory da 2 GB

Roma – Ai rumors riguardo all’avanzamento del progetto di Microsoft per iniettare il suo sistema operativo nel computer solidale OLPC si aggiunge ora una conferma ufficiale che giunge direttamente da Redmond: Microsoft sta sì lavorando al porting ma, checché ne dica Nicholas Negroponte, la strada è ancora impervia.

“Vogliamo che Windows possa girare su XO e stiamo investendo in questo progetto energie e talenti”, ha spiegato James Utzschneider, a capo di Microsoft Unlimited Potential . Il sistema scelto da Microsoft per soppiantare Sugar sarebbe Windows XP.

A far pensare ad una svolta è stato l’annuncio della tabella di marcia fornito da Microsoft: Utzschneider parla di test sul campo che potrebbero iniziare a gennaio 2008 negli Stati Uniti, in India e in Romania. Test che, se condurranno a risultati incoraggianti, sospingeranno il big di Redmond verso la produzione della versione di Windows XP tagliata su misura per XO e per i bimbi dei paesi emergenti entro la metà del 2008 .

“Ma non è ancora tutto così certo – scrive Utzschneider sul suo blog – il porting di Windows su XO non è in alcun modo concluso”. L’indicazione della metà 2008 non è che un obiettivo che Microsoft potrebbe centrare solo nelle migliori previsioni .

Al progetto stanno lavorando oltre 40 persone tra dipendenti Microsoft e non. A loro il compito di sbrogliare numerose complessità. Innanzitutto la sfida di dover lavorare a un nuovo BIOS e di comprimere Windows e Office per adattarli a girare sui 2 GB della SD Card alloggiata nello slot che Microsoft ha chiesto venisse aggiunto a OLPC. Sarà inoltre necessario scrivere nuovi driver che gestiscano le periferiche e le funzionalità di XO, dalla cam alla scheda per reti mesh.

Giungono repliche da OLPC: “A meno che Microsoft non svolga un lavoro più accurato di quello che mi aspetto, Sugar rappresenterà la scelta più naturale per il target a cui XO è destinato”. Eguagliare Sugar sarebbe troppo complesso, a parere dei blogger di OLPC: è pressoché impossibile che Microsoft riesca replicare l’intreccio di applicazioni collaborative tagliate su misura del laptop solidale adattando un sistema operativo pre-esistente.

Ma le mire di Microsoft non si indirizzano solo su XO: il colosso di Redmond intende posizionarsi in maniera competitiva sul mercato dei PC a basso costo, spesso animati da sistemi operativi open source. Rilascerà delle linee guida per i produttori hardware in maniera che possano sviluppare dei dispositivi flash in grado di convivere al meglio con la versione compatta di Windows XP.

Microsoft, probabilmente in vista del fatto che OLPC sta iniziando ad arrivare ai suoi utenti, ha strizzato l’occhio ai governi che meditano di investire in XO a favore dei bimbi del loro paese, invitandoli a tenersi aggiornati riguardo alla prossima disponibilità di Windows XP per XO.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • w le SS scrive:
    risposta al quesito
    io ho una mega collezione di fumetti hentai quindi anche questi fumetti hentai sono da considerarsi pedoXXXXXgrafia anche se non esistono nella realtà
  • aun sua scrive:
    Re: Perché sempre e solo pedoporno? Sessuofo
    Io sono completamente d'accordo con te.Ormai la "caccia" ai pedofili è diventata lo sport nazionale preferito in questo Paese. Dopo il calcio, forse...È una vergognosa persecuzione tale e quale a quella perpetrata nei confronti degli ebrei ai tempi del fascismo.Io ritengo che la strumentalizzazione di questo fenomeno sia veramente diventata demenziale e l'ignoranza di quelle persone che si fanno plagiare da tale strumentalizzazione, dilaga ovunque.Mah, chissà come mai tutto ciò succede SOLO nel nostro Paese...Sarà forse dovuto ad una qualche "istituzione" che sta in alto... Molto in alto, direi...
  • E dirla tutta? scrive:
    Re: Perché sempre e solo pedoporno? Sessuofo
    Le statistiche dicono anche che la gran parte di queste molestie non sono perpetrate da pedofili ma da persone normalissime attratte da adulti.Di questa parte delle statistiche immagino tu te ne sia dimenticato.Per approfondimenti: Ames & Houson, 1990; Freund, 1981; Okami & Goldberg, 1992; Howells, 1981; Sandfort, 1987
    • inet user scrive:
      Re: Perché sempre e solo pedoporno? Sessuofo
      Se ne sarà sicuramente "dimenticato"...Come fanno tutti, ormai.Sai com'è, molto spesso la gente si ricorda solo di ciò che gli fa comodo...
  • Stupidaggin i scrive:
    Re: Perché sempre e solo pedoporno? Sessuofo
    Stupidaggini. Non ci deve essere nessuna forma di tolleranza per quelli come te.
    • inet user scrive:
      Re: Perché sempre e solo pedoporno? Sessuofo
      - Scritto da: Stupidaggin i
      Stupidaggini. Non ci deve essere nessuna forma di
      tolleranza per quelli come
      te.Bravo. Certe persone dovrebbero farsi un bell'esame di coscienza e iniziare a vergognarsi...
  • ERRORE scrive:
    Redazione: GRAVE SVISTA
    I disegni sono legali, in Italia come in USA. Quello che chiamate "pedoporno apparente" (anche detto "virtuale") altro non sono che immagini realistiche realizzate utilizzando immagini di minorenni o parte di esse.Il che vuol dire che se prendo una foto di un bambino (NON pedopornografica) e la modifico in modo tale da far sembrare realisticamente che sia una foto pedopornografica, allora commetto un crimine.Stessa cosa se con un programma avanzato di grafica 3D disegnassi un bambino dal nulla, senza partire da un soggetto reale.Ma in entrambi i Paesi, un disegno o un fumetto (che quindi, per definizione, NON partono da soggetti reali) dev'essere realistico per essere condannabile. Tutto quello che è 2D non è realistico, mancando della profondità non si può avere dubbi sulla sua irrealisticità.Tutti i fumetti 2D (cioè la stragrande maggioranza di quelli giapponesi e buona parte di quelli occidentali) quindi sono assolutamente legali, in Italia come negli USA.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Redazione: GRAVE SVISTA
      si ma è troppo vaga sta legge che colpisce modelli 3d e fotomontaggi.....
    • Si ma scrive:
      Re: Redazione: GRAVE SVISTA
      - Scritto da: ERRORE
      Tutti i fumetti 2D (cioè la stragrande
      maggioranza di quelli giapponesi e buona parte di
      quelli occidentali) quindi sono assolutamente
      legali, in Italia come negli
      USA.Perché non lo spieghi a Volonté che se ha invocato proprio quella legge sul "pedoporno virtuale" per impedire che il gioco sugli abusi sessuali compiuti dai preti potesse circolare liberamente.
      • Micci scrive:
        Re: Redazione: GRAVE SVISTA
        - Scritto da: Si ma
        - Scritto da: ERRORE

        Tutti i fumetti 2D (cioè la stragrande

        maggioranza di quelli giapponesi e buona parte
        di

        quelli occidentali) quindi sono assolutamente

        legali, in Italia come negli

        USA.

        Perché non lo spieghi a Volonté che se ha
        invocato proprio quella legge sul "pedoporno
        virtuale" per impedire che il gioco sugli abusi
        sessuali compiuti dai preti potesse circolare
        liberamente.Ha invocato con ignoranza, infatti il gioco e il sito non sono mica stati sequestrati e non c'e' stato nessun intervento delle forze dell'ordine. Il gioco gira tutt'ora per la rete, almeno io l'ho visto su piu' siti (versione uncut).
Chiudi i commenti