Yahoo resterà senza Yahoo

L'azienda americana fa dietrofront e annuncia l'intenzione di liberarsi di tutte le sue proprietà ad eccezione delle azioni Alibaba. Prevedibilmente, la società spin-off sarà più che aperta alle offerte di acquisto provenienti da terzi

Roma – Il management di Yahoo ha deciso di liberarsi del business di Yahoo, concentrandosi piuttosto sul lucro finanziario delle azioni Alibaba e preventivando la nascita di una nuova società spin-off che andrà a gestire le attività di rete che hanno fin qui caratterizzato la storia del marchio americano.

L’ annunciata operazione di “reverse spin-off” rappresenta l’esatto opposto di quanto previsto nei giorni scorsi , vale a dire lo scorporo delle azioni del colosso cinese Alibaba e la nascita di una nuova realtà finanziaria atta a contenerle.

Il piano iniziale è stato cassato perché non era esente dall’obbligo di pagare le tasse, spiega Yahoo: la corporation ha quindi pensato di cambiare i suoi piani per far contenti gli azionisti e il mercato piuttosto che lo stato federale USA.

Yahoo si libererà quindi del business di Yahoo con una nuova società, il che equivale a dire che le proprietà e i marchi dell’ex-colosso saranno presto in vendita al miglior offerente. Il reverse spin-off farà felici gli azionisti, ma non è andato giù a Max Levchin, membro del consiglio di amministrazione di Yahoo che ha ora abbandonato la società .
Un abbandono dovuto ad altri motivi professionali e non certo a un disaccordo con la nuova direzione imposta alla corporation, si è affrettato infine a giustificarsi il consiglio. In ogni caso Levchin non verrà sostituito e il suo posto rimarrà vacante.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti