Yahoo, trimestre nuvoloso con schiarite sulla Cina

Il sito in viola non fa faville e rispetta le aspettative. Ma la cinese Alibaba potrebbe aprire la porta della ripresa

Roma – Il primo trimestre finanziario del 2014 si chiude per Yahoo nel rispetto delle aspettative. E, anche se queste non erano affatto ottimistiche, permette all’azienda guidata da Marissa Mayer di un segno di ripresa, quantunque minimo.

Il sito in viola ha registrato un fatturato pari a 1.087 miliardi di dollari e le sue azioni hanno guadagnato 38 centesimi: si tratta – al netto dei costi di acquisto del traffico – appena dell’uno per cento di crescita rispetto all’ anno scorso .

Nel dettaglio il fatturato legato all’advertising è cresciuto di due punti percentuali raggiungendo i 409 milioni di dollari, con una crescita del 7 per cento della pubblicità venduta e un calo del cinque per cento nel prezzo. Inoltre, è cresciuto di nove punti percentuali (fino a 44 milioni di dollari) il fatturato legato al motore di ricerca.

Secondo il CEO Marissa Mayer “anche se per la crescita desiderata occorrono diversi anni, si tratta di un buon inizio”.
Da qui, dunque, Mayer conta di far ingranare la sua strategia, finora basata sull’acquisizione di altre aziende: anche nell’ultimo trimestre ha continuato a comprare, spendendo 22 milioni di dollari per 8 aziende in totale .

A far sorridere l’azienda, in realtà, sono soprattutto le performance della cinese Alibaba di cui Yahoo detiene il 24 per cento : il fatturato del servizio di ecommerce, che sta preparando l’IPO per esordire in Borsa, è cresciuto del 66 per cento fino a raggiungere quota 3,1 miliardi di dollari, con un aumento del 110 per cento del guadagno che gli ha permesso di incassare 1,4 miliardi di dollari.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Monopolio naturale
    Non ha senso avere due reti elettriche sovrapposte in concorrenza, non ha senso avere due reti dell'acqua, delle fognature, di autostrade, di raccolta rifiuti, eccetera eccetera.Allo stesso modo non ha senso avere più aziende che fanno ognuna la propra rete di telecomunicazioni con i propri cavi e le propri antenne. E' una follia pura che ci è costata inutilmente un mare di soldi.
    • ... scrive:
      Re: Monopolio naturale
      Finchè fanno i <b
      cartelli </b
      tra di loro non ha senso.Se ci fosse vera, libera concorrenza avrebbe tutto più senso.Se ognuno ha la sua rete (di qualsiasi rete si parli) e deve mantenerla efficiente perchè deve garantire un servizio efficiente per poter essere competitivo con le ditte concorrenti, vedi che tutto funziona.Se ci sono i cartelli, nessuno si preoccupa della manutenzione e aggiornamento, tanto nessuno gli fa VERA concorrenza.
      • Funz scrive:
        Re: Monopolio naturale
        - Scritto da: ...
        Finchè fanno i <b
        cartelli </b

        tra di loro non ha
        senso.
        Se ci fosse vera, libera concorrenza avrebbe
        tutto più
        senso.
        Se ognuno ha la sua rete (di qualsiasi rete si
        parli) e deve mantenerla efficiente perchè deve
        garantire un servizio efficiente per poter essere
        competitivo con le ditte concorrenti, vedi che
        tutto
        funziona.

        Se ci sono i cartelli, nessuno si preoccupa della
        manutenzione e aggiornamento, tanto nessuno gli
        fa VERA
        concorrenza.non hai capito. Non ha senso avere più reti in concorrenza. Ci va una rete *pubblica* con un gestore unico (possiblimente gestita BENE), e tutti gli altri pagano per farvi transitare i propri servizi in concorrenza.Oggi abbiamo tante reti in concorrenza che non riescono manco a coprire tutto il territorio e a fare un servizio decente.
  • a b c scrive:
    abcd
    30Mbps è solo l'inizio.col fiber to the cab permetti l'impiego della VDSL che sericordo bene ha un raggio di 500 metri per la massima velocità(250Mbps in download e mi sembra 50Mbps in upload).Quindi il primo passo è portare la fibra in ogni cabinet agliangoli della strada e poi col doppino entrare in casa, risparmiun sacco di soldi nei cablaggi, costa pochissimo il modem,la velocità è decente (certo non ti cascano i capelli ma sele reti non si saturano è una bella velocità).In Italia più che in altri paesi è importante coprire anche lepiccole città visto che la popolazione è piuttosto distribuitae anche le più grandi città sono relativamente piccole.Spero si colga l'occasione per portare IPv6 con ip pubblici (e magari statici) in ogni casa!
    • panda rossa scrive:
      Re: abcd
      - Scritto da: a b c
      Spero si colga l'occasione per portare IPv6 con
      ip pubblici

      (e magari statici) in ogni casa!Follia!L'IP domestico deve essere dinamico e rinnovato con elevata frequenza.Non e' pensabile che possa sussistere un legame tracciabile tra IP e utenza domestica.Ne va della nostra liberta'.
      • prova123 scrive:
        Re: abcd
        ed anche della nostra sicurezza, l'ip statico è un ottimo bersaglio essendo tale. A coloro che pensano queste XXXXXXXt* si dovrebbe fare un esame genetico in quanto sarebbe molto utile alla medicina ad approfondire l'origine genetica di queste tare mentali.
        • Marco scrive:
          Re: abcd
          - Scritto da: prova123
          ed anche della nostra sicurezza, l'ip statico è
          un ottimo bersaglio essendo tale. A coloro che
          pensano queste XXXXXXXt* si dovrebbe fare un
          esame genetico in quanto sarebbe molto utile alla
          medicina ad approfondire l'origine genetica di
          queste tare
          mentali.Beh possiamo sempre partire da te a studiare... dato che anche con l'ip dinamico, non pensare che tu non sia tracciabile.. esiste sempre una associazione ip-
          arco temporale-
          utenza.. inoltre, l'ip statico e' vulnerabile quanto uno dinamico, perche' non e' l'"IP" ad essere vulnerabile, ma i tuoi apparati... se pensi che cambiare ip ti metta in qualche modo al sicuro da quello che ti stava attaccando, sappi che con l'ip nuovo che ti arriva probabilmente puo' arrivarti un attacco che prima non avevi... quindi e' solo questione di XXXX, non certo di dinamico o fisso...
          • Passante scrive:
            Re: abcd
            - Scritto da: Marco
            - Scritto da: prova123

            ed anche della nostra sicurezza, l'ip statico è

            un ottimo bersaglio essendo tale. A coloro che

            pensano queste XXXXXXXt* si dovrebbe fare un

            esame genetico in quanto sarebbe molto utile
            alla

            medicina ad approfondire l'origine genetica di

            queste tare

            mentali.

            Beh possiamo sempre partire da te a studiare...
            dato che anche con l'ip dinamico, non pensare che
            tu non sia tracciabile.. esiste sempre una
            associazione ip-
            arco temporale-
            utenza..Ma questo va benissimo, se uno commette un crimine e la polizia puo' risalire a lui va bene...Se mio figlio litiga con un compagno di scuola e questo mi flodda il frigorifero non mi va piu' bene !! Dammi la possibilita' di liberarmi di uno stupido flood di ripicca riavviando il modem. Nel frattempo che chiarisco due cose con floddato e floddatore. ( e' solo uno stupido esempio eh, ma quando stavo su irc sai i flood per scherzo che ci si faceva ? )
            inoltre, l'ip statico e' vulnerabile quanto uno
            dinamico, perche' non e' l'"IP" ad essere
            vulnerabile, ma i tuoi apparati... se pensi che
            cambiare ip ti metta in qualche modo al sicuro da
            quello che ti stava attaccando, sappi che con
            l'ip nuovo che ti arriva probabilmente puo'
            arrivarti un attacco che prima non avevi...
            quindi e' solo questione di XXXX, non certo di
            dinamico o fisso...Vero verissimo, per carita', ma io penso che quando ero piccolo io e mi floddavano per gioco la mia famiglia non veniva coinvolta, l'unica cosa affacciata a quell'ip era il mio Amiga 500 e si rideva e si scherzava. Al piu' mi buttavano fuori rete fino al riavvio del modem (appunto) ora stiamo andando verso la direzione della domotica spinta, con tutte le conseguenze del caso.
      • ruppolo scrive:
        Re: abcd
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: a b c


        Spero si colga l'occasione per portare IPv6
        con

        ip pubblici



        (e magari statici) in ogni casa!

        Follia!
        L'IP domestico deve essere dinamico e rinnovato
        con elevata
        frequenza.
        Non e' pensabile che possa sussistere un legame
        tracciabile tra IP e utenza
        domestica.
        Ne va della nostra liberta'.Libertà di delinquere?Ben venga l'IPv6, se tarperà le ali di quelli come te!
        • Trollollero scrive:
          Re: abcd
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: a b c




          Spero si colga l'occasione per portare
          IPv6

          con


          ip pubblici





          (e magari statici) in ogni casa!



          Follia!

          L'IP domestico deve essere dinamico e
          rinnovato

          con elevata

          frequenza.

          Non e' pensabile che possa sussistere un
          legame

          tracciabile tra IP e utenza

          domestica.

          Ne va della nostra liberta'.

          Libertà di delinquere?
          Ho idea che in una gara di intelligenza tra te e un comodino il comodino si ritirerebbe per manifesta superiorita'......Quello che ha detto panda e' sacrosanto, se non riesci a capirlo problema tuo.
          Ben venga l'IPv6, se tarperà le ali di quelli
          come
          te!
        • ... scrive:
          Re: abcd
          - Scritto da: ruppolo
          Libertà di delinquere?Definisci delinquere , poi ne riparliamo.
        • Funz scrive:
          Re: abcd
          - Scritto da: ruppolo liberta'.

          Libertà di delinquere?

          Ben venga l'IPv6, se tarperà le ali di quelli
          come
          te!Quando sarà pubblico il tuo IP fisso e immutabile, allora tu piangerai e noi rideremo.
  • Rolo scrive:
    Che spreco di denaro
    Se pensiamo che le adsl piu veloci in italia non fibra arrivano a 20 mega, aggiornare la rete per passare da 20 a 30 mi pare una bella XXXXXXXta.Se si utilizzassero tecnologie più veloci per andare almeno a 1GBits avrebbe un senso.
    • Sperando in meglio scrive:
      Re: Che spreco di denaro
      - Scritto da: Rolo
      Se pensiamo che le adsl piu veloci in italia non
      fibra arrivano a 20 mega, aggiornare la rete per
      passare da 20 a 30 mi pare una bella
      XXXXXXXta.
      Se si utilizzassero tecnologie più veloci per
      andare almeno a 1GBits avrebbe un
      senso.Purtroppo c'è da dire che molti nemmeno li vedono i 20mb (anzi nemmeno arrivano a 7mb) oltre che chi li può avere spesso non si aggancia alla portante massima disponibile, vuoi per distanza o per rete vecchia e malmessa. Quindi sarebbe un passo avanti avere i 30mb /3mbche se non ho capito male potrebbero passare a 50/5mb con cambiamenti tecnici nelle centraline. Sarebbe giusto il minimo avere 30/3 o 50/5....Sopratutto per chi non sta nelle città, che certe velocità le vede solo in pubblicità!!!E la telecom continua a volere fare da sola...Invece di unire le forze e far arrivare la fibra to the cabinet, almeno questa!!! fiber to home è più costoso e difficile (NON impossibile ovvio, servono investimenti)Oramai fra poco ci passa davanti anche un qualsaisi stato dell'Africa!!E noi ancora a discutere se internet è utile (noi lo abbiamo capito i politici?)
    • nushuth scrive:
      Re: Che spreco di denaro
      - Scritto da: Rolo
      Se pensiamo che le adsl piu veloci in italia non
      fibra arrivano a 20 mega, aggiornare la rete per
      passare da 20 a 30 mi pare una bella
      XXXXXXXta.
      Se si utilizzassero tecnologie più veloci per
      andare almeno a 1GBits avrebbe un
      senso.probabilmente non ti sei informato abbastanza...quando arrivarono le prime ADSL, si sapeva gia che la tecnologia sarebbe arrivata a 7 mega (prima che nascesse ADSL2+ fino a 20 mega) tuttavia gli operatori ti attivavano la linea a velocità tra 256Kbit e 640Kbit a seconda di quanto eri disposto a pagare.oggi con la VDSL è la stessa cosa: la tecnologia arriva a 52Mbit in downstream e 12 Mbit in upstream.la tecnologia VDSL2 invece (cioè quella che si sta attivando in italia) ha standardizzato profili fino a 200 MBit in downstream, ma è gia previsto un upgrade futuro a 400Mbit.quindi l'investimento non è per portare "solo" 30 mega, ma per portare la fibra fino alla strada. e questo permette un buon margine evolutivo. quando poi 400 mega non dovessero piu bastare, sarà gia pronto un nuovo standard in grado di superare tale limite.Per completezza, telecom e vodafone offrono profili 30M/3M, mentre fastweb offre un profilo 20M/10M.Volevo poi agigungere due parole sulla diatriba ip statico o ip dinamico:io credo che la cosa giusta stia nel mezzo anche in questo caso, come sempre. SCEGLIERE.invece, purtroppo, all'utente non è mai permesso farlo. qualcuno potrebbe trovare comodo avere un ip statico, qualcun altro no. io vorrei solo che sul contratot ci fosse una casellina da "barrare", lo vuoi SI/NO
      • Teo_ scrive:
        Re: Che spreco di denaro
        - Scritto da: nushuth
        Volevo poi agigungere due parole sulla diatriba
        ip statico o ip
        dinamico:
        io credo che la cosa giusta stia nel mezzo anche
        in questo caso, come sempre.
        SCEGLIERE.
        invece, purtroppo, all'utente non è mai permesso
        farlo. qualcuno potrebbe trovare comodo avere un
        ip statico, qualcun altro no. io vorrei solo che
        sul contratot ci fosse una casellina da
        "barrare", lo vuoi
        SI/NOOra in molti casi cè la possibilità di scegliere: in genere viene fornito un IP dinamico e se interessa, a pagamento uno statico (nel mio caso 90 + Iva o 400 + Iva allanno per 8 IP).
Chiudi i commenti