Yahoo vuole fondersi con AOL

Per respingere Microsoft e rafforzare la propria posizione rilancia anche l'accordo pubblicitario con Google
Per respingere Microsoft e rafforzare la propria posizione rilancia anche l'accordo pubblicitario con Google

Si è ulteriormente vivacizzata nelle ultime ore la questione incandescente del futuro di Yahoo: assediata da Microsoft che intende acquisirne il controllo il prima possibile, l’azienda di Jerry Yang starebbe per firmare una intesa strategica a tutto campo con Time Warner, per fondere le sue attività Internet con quelle di AOL.

Le notizie provenienti da Wall Street parlano di una operazione che porterebbe Time Warner a infondere AOL in Yahoo e a detenere a fine operazione il 20 per cento della società risultante.

L’accordo non riguarderebbe la divisione dei servizi di accesso di AOL ma solo le sue attività Internet: si tratterebbe di una operazione da 10 miliardi di dollari, destinata a rivalutare Yahoo e a renderla un boccone più amaro per Microsoft. A contribuire a questo scenario anche l’intesa con Google sotto il profilo dell’advertising, una intesa che in queste ore sembra più concreta che mai. Le due aziende hanno varato una sperimentazione che coinvolgerà Google in una piccola parte della pubblicità complessiva di Yahoo.

Che basti questo ad affondare i progetti di acquisizione di Microsoft, che non convincono la Board di Yahoo, è però tutto da verificare. Si parla infatti di una intesa in arrivo tra Microsoft e News Corporation, il gigante di Rupert Murdoch, con cui si punterebbe ad una acquisizione congiunta di Yahoo. Le attività Internet di News Corp., da MySpace in giù, secondo alcuni osservatori potrebbero avvantaggiarsi non poco dalla partecipazione diretta dell’azienda in un nuovo colosso della rete.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

10 04 2008
Link copiato negli appunti