YouTube responsabilizza la rete

La piattaforma di sharing dispensa consigli e strumenti: spetta ai netizen ripulire i canali dai contenuti inadatti. Contenuti sgraditi ai genitori, sgraditi alle autorità, sgraditi agli investitori

Roma – YouTube intende dimostrare la propria maturità: gli investitori si moltiplicano, i legislatori premono. È il momento di responsabilizzarsi e di responsabilizzare gli utenti, è il momento di offrire loro un punto di riferimento per segnalare abusi e per indirizzarli verso le autorità competenti.

YouTube resta un semplice intermediario, un intermediario fra i netizen e una rete pulita e adatta a tutti i tipi di pubblico: il portalone ha attivato un Abuse and Safety Center orchestrato in collaborazione con istituzioni e organizzazioni a difesa dei cittadini, nel quale dispensa consigli a favore dei netizen. Li invita a tutelare la propria immagine mantenendo privati le clip potenzialmente compromettenti, raccomanda loro di segnalare i video che violino le linee guida della comunità e di bloccare con l’ausilio di nuovi strumenti gli utenti che li infastidissero, confida nella capacità dei netizen di moderare toni troppo focosi e turpi sortite.

Per ogni tipo di questione YouTube offre una risposta. Ci si imbatte in dibattiti violenti o in rigurgiti di odio formato clip? YouTube ha recentemente confermato che i contenuti che possono animare istinti violenti risultano incompatibili con le linee guida . Lo ribadisce con i consigli snocciolati nel centro di aiuto, stilati con la collaborazione dell’Anti-Defamation League, schierata in prima linea per la rimozione dalla rete di questo tipo di contenuti: si devono segnalare questi video, ammoniscono da YouTube, ci si deve mobilitare per abbattere i pregiudizi.

Vittime di cyberbullismo ? YouTube spinge i netizen a segnalare i video incriminati , sarà lo staff a deliberare riguardo alla rimozione per mettere il servizio di sharing al riparo da eventuali accuse di corresponsabilità con gli aguzzini. Se invece ci si dovesse imbattere in un netizen che minaccia il suicidio, l’utente di YouTube è chiamato a intervenire , a segnalare la clip: YouTube sembra voler prevenire le polemiche scaturite dall’urgenza di decodificare situazioni ancora troppo complesse .

YouTube, si ribadisce dall’Abuse and Safety Center, è un ambiente che anche i minori devono poter esplorare in tutta sicurezza. Ammesso che abbiano compiuto i 13 anni. Per questo motivo si ricorda che le immagini sessualmente allusive sono riservate ai soli adulti: i video inadatti devono essere opportunamente classificati . Onde evitare che i giovani compresi tra i 13 e 18 anni si imbattano in un contenuto sfuggito al controllo della comunità, YouTube raccomanda ai genitori di meditare se sia il caso di presidiare le postazioni dalle quali i minori accedono alla rete.

YouTube, alla ricerca di un modello di business con cui mettere a frutto la popolazione sempre più numerosa dei suoi utenti, si adopera per ammorbidire il proprio atteggiamento nei confronti di autorità che vorrebbero che le piattaforme operassero in maniera sempre più attiva sui contenuti postati da netizen sconsiderati. Gradiranno gli investitori che stanno iniziando ad affollare la piattaforma: penserà la comunità dei netizen a ripulire YouTube dai contenuti che rischiano di proiettare un’immagine negativa sui contenuti di natura commerciale che popolano la piattaforma.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Paolo scrive:
    Prima fate applicazioni serie!!!!!!!!!
    Si ma le due "applicazioni" citate nell'articolo non mi sembrano cosi' da "cervelloni" o di grande utilità.Twitterrific nella versione a pagamento vogliono 7,99Frenzic 3,99.Sicuramente è pieno di applicazioni inutili e decisamente pessime ma anche queste due ragazzi ........cari programmatori da 200dollari forse è meglio fare qualcosa di piu' e poi parlare
  • Lex scrive:
    Senza provare è difficile spendere tanto
    Il vero problema di AppleStore è che per molte applicazioni non è possibile provare una applicazione PRIMA di comprarla.Con gli altri os (windows mobile, palm etc.) si scarica sempre gratuitamente l'applicazione limitata a tot giorni, la si prova a fondo e poi, se piace, si paga per avere il seriale. Se non piace, la si cancella e non si paga nulla.Invece AppleStore non prevede questo sistema ma PRIMA PAGHI e DOPO lo provi!!! Il programma non ti piace? Razzi tuoi. Hai speso soldi che nessuno ti rimborserà. E' chiaro che così ben poche persone rischiano di acquistare programmi da 10-15 euro in su poichè se ne compri anche solo una decina che poi non ti piacciono sarebbero già 100-150 euro buttati via!!! Meglio comprare quelle da 1-2 euro così se non piace non si perdono troppi soldi!Quindi è ovvio che è difficile produrre programmi più consistenti. Questi difficilmente si possono vendere a meno di 10-20 euro ma poche persone rischiano tutti quei soldi senza prima provare.E' anche vero che ci sono programmi di AppleStore per cui esistono demo gratuite con funzioni ridotte (lite) ma sono una minoranza dato che la strategia di vendita migliore è quella di offrire un programma completo ma limitato nel tempo (e non nelle funzionalità altrimenti l'utente potrebbe farsi un'idea sbagliata delle funzioni della versione completa) e sbloccabile oltre i tot giorni con un seriale. Inoltre non tutti i prog sono adatti a farne una lite demo gratuita. Infatti quasi tutti i prog commerciali per WM, palm etc. sono così. Ma Apple non permette questa strategia. E' convinta che i suoi utenti sopporteranno sempre di pagare per programmi che poi non gli piacciono. Diversi programmi costano meno dell'equivalente WM ma se poi devi pagare anche quelle che non ti piacciono... E così Apple si intasca tanti 30% del costo delle applicazioni (mentre con altri os come WM et. si può pagare il seriale direttamente sul sito privato del programmatore scavalcando il sito-store come palmgear etc. da dove si è scaricato la versione limitata a tot giorni).E non tirate fuori la storiella che questo sistema è stato pensato contro la pirateria dato che questa esiste anche per l'iPhone. Infatti: http://www.iphoneitalia.com/app-crakkate-chiude-themonkey%E2%80%99sball-10487.htmlTanto so già che arriveranno i troll macachi alla ruppolo, FinalCut etc. a negare l'evidenza e a fare fuffa senza fornire argomentazioni sensate.
    • FinalCut scrive:
      Re: Senza provare è difficile spendere tanto
      - Scritto da: Lex
      Il vero problema di AppleStore è che per molte
      applicazioni non è possibile provare una
      applicazione PRIMA di
      comprarla.
      Con gli altri os (windows mobile, palm etc.) si
      scarica sempre gratuitamente l'applicazione
      limitata a tot giorni, la si prova a fondo e poi,
      se piace, si paga per avere il seriale. Se non
      piace, la si cancella e non si paga
      nulla.

      Invece AppleStore non prevede questo sistema ma
      PRIMA PAGHI e DOPO lo provi!!!Sacrosante parole, però prova anche a fare un ricerca sull'iTunes Store cercando: "Lite" vedrai che scopri un mondo....(linux)(apple)
      • Lex scrive:
        Re: Senza provare è difficile spendere tanto
        - Scritto da: FinalCut
        - Scritto da: Lex

        Il vero problema di AppleStore è che per molte

        applicazioni non è possibile provare una

        applicazione PRIMA di

        comprarla.

        Con gli altri os (windows mobile, palm etc.) si

        scarica sempre gratuitamente l'applicazione

        limitata a tot giorni, la si prova a fondo e
        poi,

        se piace, si paga per avere il seriale. Se non

        piace, la si cancella e non si paga

        nulla.



        Invece AppleStore non prevede questo sistema ma

        PRIMA PAGHI e DOPO lo provi!!!

        Sacrosante parole, però prova anche a fare un
        ricerca sull'iTunes Store cercando: "Lite" vedrai
        che scopri un
        mondo....Ma non mi avevi plonkato?Comunque ho cercato su iTunes Store la parola "lite" con programmi gratuiti e sono uscite 14 pagine da 30 applicazioni l'una cioè 420 in tutto. Poichè le applicazioni sono in tutto 11700 (http://148apps.com/10000/) ne consegue che le versioni di prova sono il 3,6% del totale contro la quasi totalità delle altre piattaforme!!! Ciò conferma quello che dicevo nel post precedente.Sarebbe questo il (micro) mondo da scoprire? Bell'affare!!! :|
        • FinalCut scrive:
          Re: Senza provare è difficile spendere tanto
          - Scritto da: Lex
          Comunque ho cercato su iTunes Store la parola
          "lite" con programmi gratuiti e sono uscite 14
          pagine da 30 applicazioni l'una cioè 420 in
          tutto. Poichè le applicazioni sono in tutto 11700
          (http://148apps.com/10000/) ne consegue che le
          versioni di prova sono il 3,6% del totale contro
          la quasi totalità delle altre piattaforme!!! Ciò
          conferma quello che dicevo nel post
          precedente.Scusa... ma come li fai i conti? 11700 sono TUTTE le Apps dello store.Vorresti avere la versione "lite" anche delle Applicazioni gratutite? :E poi alcune semplicemente non usano la parola "lite" ma "Free", altre invece non scrivono nulla e poi differenziano la la scritta "Pro" quella a pagamento...
          Sarebbe questo il (micro) mondo da scoprire?
          Bell'affare!!!
          :|Tu non sai fare nemmeno due calcoli in croce, figuriamoci se riusciresti a scoprire qualcosa....(linux)(apple)
          • Lex scrive:
            Re: Senza provare è difficile spendere tanto
            - Scritto da: FinalCut
            - Scritto da: Lex

            Comunque ho cercato su iTunes Store la parola

            "lite" con programmi gratuiti e sono uscite 14

            pagine da 30 applicazioni l'una cioè 420 in

            tutto. Poichè le applicazioni sono in tutto
            11700

            (http://148apps.com/10000/) ne consegue che le

            versioni di prova sono il 3,6% del totale contro

            la quasi totalità delle altre piattaforme!!! Ciò

            conferma quello che dicevo nel post

            precedente.

            Scusa... ma come li fai i conti? 11700 sono TUTTE
            le Apps dello
            store.

            Vorresti avere la versione "lite" anche delle
            Applicazioni gratutite?
            :

            E poi alcune semplicemente non usano la parola
            "lite" ma "Free", altre invece non scrivono nulla
            e poi differenziano la la scritta "Pro" quella a
            pagamento...Per una volta hai ragione. Mi ero dimenticato di quelle gratuite. Allora rifaccio i calcoli:11700-2871=8829 programmi a pagamento.Quelle gratuite con la parola "lite" sono 420. Difficile dire quante siano le demo in totale dato che non tutte le "pro" hanno poi la versione demo. Es. esistono Tilt Meter Pro e Tilt Meter Standard ma sono entrambe a pagamento.Comunque dato che le applicazioni scaricabili gratuitamente sono 2871 ne consegue che le demo sono sicuramente molte meno di 2871. Facciamo 2000 (ma è una stima mooolto ottimistica considerando tutte le applicazioni veramente gratis e non demo) e poichè 8829/2000 si ha che le demo sono il 22,6% o meno.Quindi questo conferma (anche se con numeri meno disastrosi) quello che ho detto nel post iniziale e cioè che "per molte applicazioni non è possibile provare una applicazione PRIMA di comprarla."

            Sarebbe questo il (micro) mondo da scoprire?

            Bell'affare!!!

            :|Mi correggo: è un mini mondo se confrontato con le altre piattaforme dove nella quasi totalità dei casì si possono provare i programmi (tra l'altro nelle versioni complete e non demo, così si possono giudicare meglio). All'inizio ho sbagliato i conti ma anche correggendoli in meglio resta il fatto che la maggior parte delle volte non si può provare il programma prima di comprarlo. Bell'affare!!! :|
            Tu non sai fare nemmeno due calcoli in croce,
            figuriamoci se riusciresti a scoprire
            qualcosa....Prova tu allora a fare dei calcoli che dimostrino il contrario e cioè che non sarebbe vero che "per molte applicazioni non è possibile provare una applicazione PRIMA di comprarla."Tu non hai ancora capito che l'iPhone è una mezza ciofeca, figuriamoci se riuscirai mai a scoprirlo...
          • ruppolo scrive:
            Re: Senza provare è difficile spendere tanto
            - Scritto da: Lex
            Mi correggo: è un mini mondo se confrontato con
            le altre piattaforme dove nella quasi totalità
            dei casì si possono provare i programmi (tra
            l'altro nelle versioni complete e non demo, così
            si possono giudicare meglio).Ovvio, i programmi delle altre piattaforme costano dalle 10 alle 30 volte di più.Ah, il "mini" mondo è al momento il più grande.
            Tu non hai ancora capito che l'iPhone è una mezza
            ciofeca, figuriamoci se riuscirai mai a
            scoprirlo...L'invidia è una brutta cosa, non lo sai? Ti fa fare di quelle figure...
          • Lex scrive:
            Re: Senza provare è difficile spendere tanto
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Lex

            Mi correggo: è un mini mondo se confrontato con

            le altre piattaforme dove nella quasi totalità

            dei casì si possono provare i programmi (tra

            l'altro nelle versioni complete e non demo, così

            si possono giudicare meglio).
            Ovvio, i programmi delle altre piattaforme
            costano dalle 10 alle 30 volte di
            più.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Quanto sei falso o ignorante!Dato che la maggior parte delle applicazioni per iPhone (escludendo quelle gratis) costano da 1 a 10 dollari allora secondo te le applicazioni per le altre piattaforme costerebbero dalle 10-30 ai 100-300 dollari!!!!! Il che è falsissimo dato che la maggior parte costa dagli 1 ai 20 dollari. Ma non ti vergogni di quello che scrivi? Ma ti piace coprirti di ridicolo?Senza contare la maggior parte delle applicazioni di AppleStore non si possono provare prima di comprarli. Questo implica che inevitabilmente si spendono soldi per programmi che poi non si usano perchè non piacciono.Bell'affare!!!
            Ah, il "mini" mondo è al momento il più grande.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Ancora con questa menata??? Palm OS, WM etc hanno moooolte applicazioni native in più, senza considerare quelle emulate!Incredibile come ci siano persone come te che riescono anche a negare l'evidenza dei fatti.

            Tu non hai ancora capito che l'iPhone è una
            mezza

            ciofeca, figuriamoci se riuscirai mai a

            scoprirlo...
            L'invidia è una brutta cosa, non lo sai?Tipica risposta da macaco doc: chi fa notare difetti dell'iPhone allora è un invidioso.Ma invidia di cosa? Di uno smartphone castrato a livello hardware e software e con molte meno funzioni di altri? (rotfl)E poi cosa c'entra l'invidia? L'iPhone costa come il Samsung Omnia e il HTC Touch Diamond. Quindi se ho i soldi per comprare uno di questi due potrei prendermi in alternativa l'iPhone. Inoltre la vendita è libera, non mi risulta che bisogna essere soci di qualche club macaco.
            Ti fa fare di quelle figure...(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Ma senti chi parla!!!!! Proprio tu che nella tua disperata difesa dell'iPhone ti copri di ridicolo a ogni post! Sei un giullare! Non so neanche perchè perdo tempo a rispondere a un super troll come te che di informatica non ci capisce una cippa. O forse hai la mente annebbiata dall'amore per un marchio. :(
    • ruppolo scrive:
      Re: Senza provare è difficile spendere tanto
      - Scritto da: Lex
      Tanto so già che arriveranno i troll macachi alla
      ruppolo, FinalCut etc. a negare l'evidenza e a
      fare fuffa senza fornire argomentazioni
      sensate.Fornire argomentazioni a chi? A te? Resta nel tuo brodo.A te non si forniscono argomentazioni, a te si comunica solo che ogni giorno vengono scaricate da AppStore 2 MILIONI E DUECENTOMILA applicazioni e nascono 120 nuove applicazioni. Ogni giorno. Punto.
      • Lex scrive:
        Re: Senza provare è difficile spendere tanto
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Lex

        Tanto so già che arriveranno i troll macachi
        alla

        ruppolo, FinalCut etc. a negare l'evidenza e a

        fare fuffa senza fornire argomentazioni

        sensate.
        Fornire argomentazioni a chi? A te?Non ne fornisci perchè evidentemente NON ne hai.
        Resta nel tuo brodo.Resta nella tua religione-setta macaca.
        A te non si forniscono argomentazioni, a te si
        comunica solo che ogni giorno vengono scaricate
        da AppStore 2 MILIONI E DUECENTOMILA applicazioni
        e nascono 120 nuove applicazioni. Ogni giorno.
        Punto.Ma che centra????? Si parlava di come i programmi sono venduti su AppleStore e te ne esci con statistiche di vendita che non centrano NULLA con l'argomento del thread. Ho forse mai detto che l'AppleStore non ha avuto successo? Ma a cosa ti attacchi?Sei solo un giullare. Continua così che fai ridere! (rotfl)(rotfl)(rotfl)Come scritto nel post iniziale tu e l'altro troll macaco siete venuti a fare fuffa. Ma NESSUNO dei due ha dimostrato che avevo torto sull'argomento iniziale del thread. Solo fuffa, in pure stile macaco.Siete ridicoli.
  • FinalCut scrive:
    Quanti pochi commenti ieri....
    Avete notato ieri quanti pochi commenti sul Forum? Persino l'articolo di Annunziata è andato male.Troll praticamente inesistenti... io la butto la.. probabilmente la redazione di PI era stata allagata come mezza Roma e i troll non sono andati a lavorare?(rotfl) p)(linux)(apple)
  • Teo_ scrive:
    Hanno migliorato la classificazione
    Adesso le classifiche dei più scaricati gratis e più comprati sono per ogni categoria.http://www.appleinsider.com/articles/08/12/12/apple_tweaks_app_store_layout_amid_developer_unrest.html
  • FinalCut scrive:
    Non capisco il problema....
    Innanzitutto diciamo che c'è stato un periodo molto fortunato in cui uno o più programmatori piazzando qualche applicazione sullo store hanno fatto i soldi facili....Adesso le cose sono cambiate, lo store ha un sacco di Apps e per differenziarzi le Apps richiedono forti investimenti, lavoro, soldi e professionalità.... oppure un'idea geniale...dov'è il problema?Aprendo lo store Americano si trovano nella top ten dei più venduti:Fieldrunner a 4.99$Touchgrind a 4.99$Brothers in Arms a 9.99$Quindi non mi sembra ci sia una crisi sui prezzi delle Apps... le applicazioni buone vendono bene anche a 9.99$ se si scrivono applicazioni stupide NON riuscirai a venderele a più di .99 cents.... mi pare una legge sacrosanta del mercato.Una polemica stupida da parte di un wannabe-ma-non-sono-capace... che ovviamente Annunziata ha ripreso al volo... (mai lasciarsi sfuggire un'occasione per trollare).(linux)(apple)PS: 200$/h sono un prezzo di mercato onesto per un gioco, informatevi prima di trollare.
    • Darkat scrive:
      Re: Non capisco il problema....
      beh se non ho capito male dall'articolo questo tizio che parla è uno che ha vinto diversi premi per la programmazione sull'iphone non mi sembra il classico tipo non-lo-so-fare...
      • FinalCut scrive:
        Re: Non capisco il problema....
        - Scritto da: Darkat
        beh se non ho capito male dall'articolo questo
        tizio che parla è uno che ha vinto diversi premi
        per la programmazione sull'iphone non mi sembra
        il classico tipo
        non-lo-so-fare...ma infatti io non ho detto che non è capace a programmare... per me può essere anche un genio.Io ho detto: "per differenziare le Apps richiedono forti investimenti, lavoro, soldi e professionalità.... oppure un'idea geniale..."quindi non basta sapere tirare fuori un ottimo codice, manca la grafica il suono (se è un gioco), il character design, la storia, il maketing, ... bisogna avere le spalle grosse.Nulla vieta che se hai un'idea geniale puoi fare i soldi anche con qualcosa di meglio di iBeer...Lo sbaglio è considerare iTunes Store come la gallina dalle uova d'oro. E visti i commenti in giro che si scandalizzano sulla storia dei 200$ capisco anche il perché.(linux)(apple)
  • MeX scrive:
    Annunziata flame va a rotoli...
    http://www.tuaw.com/2008/12/12/stats-99-cent-apps-arent-selling-any-better/
    • 0verture scrive:
      Re: Annunziata flame va a rotoli...
      Il grafico mostra che le applicazioni che si "vendono" di più sono quelle gratuite. Per cui, a meno che, mammasantissima non conceda altre forme di guadagno (banner nei programmi), il flame di annunziata è più vivo che mai visto che mostra nei fatti che il mercato per iphone sta diventando anche peggiore di com'è stato descritto.Sarei curioso di capire come si fanno a coprire le spese di un programmatore regalando programmi (e qui non c'è free al gusto di luppolo che tenga)
      • Marco scrive:
        Re: Annunziata flame va a rotoli...

        Sarei curioso di capire come si fanno a coprire
        le spese di un programmatore regalando programmi
        (e qui non c'è free al gusto di luppolo che
        tenga)Ma scusa, non hanno fatto INTERI SISTEMI OPERATIVI (linux= senza essere pagati?
        • Darkat scrive:
          Re: Annunziata flame va a rotoli...
          primo linux non è un sistema opererativo ma un kernel, due torvald è sempre stato contrario al fatto di regalare le cose, terzo nei sistemi con linux si guadagna attraverso l'assistenza e le donazioni quindi una remunerazione c'è...
          • ruppolo scrive:
            Re: Annunziata flame va a rotoli...
            - Scritto da: Darkat
            primo linux non è un sistema opererativo ma un
            kernel, due torvald è sempre stato contrario al
            fatto di regalare le cose, terzo nei sistemi con
            linux si guadagna attraverso l'assistenza...Assistenza?Il re è nudo! (ma sono sicuro che sono i sudditi a non vederlo nudo...)
          • 0verture scrive:
            Re: Annunziata flame va a rotoli...
            Se fai i programmi in un certo modo ti assicuro che l'assistenza galoppa
          • ruppolo scrive:
            Re: Annunziata flame va a rotoli...
            - Scritto da: 0verture
            Se fai i programmi in un certo modo ti assicuro
            che l'assistenza
            galoppaCome dire: nulla è cambiato sotto il sole.Battute a parte, io non mi sono mai comportato in questo modo, nel senso che non ho mai favorito il verificarsi del bisogno di assistenza. Forse sarò ingenuo, ma almeno la notte dormo come un ghiro.
          • 0verture scrive:
            Re: Annunziata flame va a rotoli...
            Beh prova ad esempio un pacchetto "open source" per fare il negozietto di e-commerce tipo zencart o magento e ti accorgi che ci sono molti altri che non la pensano come te.
          • ruppolo scrive:
            Re: Annunziata flame va a rotoli...
            - Scritto da: 0verture
            Beh prova ad esempio un pacchetto "open source"
            per fare il negozietto di e-commerce tipo zencart
            o magento e ti accorgi che ci sono molti altri
            che non la pensano come
            te.Ho il vago sospetto che hai preso fischi per fiaschi.
        • 0verture scrive:
          Re: Annunziata flame va a rotoli...
          Ti assicuro che il free software è tutto meno che gratis. Ci sono metodi lì dentro per farsi pagare che da certi punti di vista al quanto sensibili potrebbero essere confusi perfino con la truffa, più o meno come succede con le sette made in usa
      • MeX scrive:
        Re: Annunziata flame va a rotoli...
        ehm veramente ci sono già 6 network diversi per veicolare publicità sule applicazione per iPhone:http://www.longest.com/2008/09/26/top-6-iphone-application-advertising-networks-for-publishers/Una delle prime è pinchmedia che ti fornisce anche statistiche sull'utilizzo dell'applicazione etc etc...Inoltre, se guardi tra le app free più scaricate vedrai che molte sono app del tipo "facebook", "google earth" o versioni "lite" di applicazioni a pagamento (ossia delle demo)Ripeto, il flame di Annunziata questa volta non ha fatto centro
        • 0verture scrive:
          Re: Annunziata flame va a rotoli...
          Non sembrano quello che intendo. Io parlavo di programmi con licenza basata su AD le quali potrebbero passare tranquillamente senza dover niente ad apple (ed è lì che si infrange il sogno)
          • MeX scrive:
            Re: Annunziata flame va a rotoli...
            ?non ho capito... già adesso si possono sviluppare applicazioni gratuite da cui guadagni grazie alla pubblicità...Lo store in se non ti togli visibilità, al massimo te ne dà... inoltre esistono altri infiniti canali su cui pubblicizzare le tue app... uno a caso:http://iphone.iusethis.com
          • 0verture scrive:
            Re: Annunziata flame va a rotoli...
            Siamo veramente sicuri che apple conceda agli sviluppatori di inserire banner dentro i propri programmi senza chiedere niente in cambio ?
          • MeX scrive:
            Re: Annunziata flame va a rotoli...
            si è esattamente così.
          • FinalCut scrive:
            Re: Annunziata flame va a rotoli...
            - Scritto da: MeX
            si è esattamente così.Confermo.
          • 0verture scrive:
            Re: Annunziata flame va a rotoli...
            Probabilmente è ancora in quella fase dove deve lasciare che la novità prenda presa per poi succhiarla dopo
  • Enjoy with Us scrive:
    Scusate ma...
    non ho capito i 99 centesimi sono il prezzo massimo imposto da Apple? mi era parso di capire che il prezzo lo fissava il proprietario del software, quindi non capisco il motivo della questione!99 centesimi non bastano? Che vendano a 5 o a 10 o a 20 euro, vedano insomma un pò qual'è la cifra per loro più conveniente!Per me l'Iphone è una cagata costosa, ma qui proprio non capisco di cosa ci si lamenti!
    • giagia scrive:
      Re: Scusate ma...
      concordo !!!
    • malandrino scrive:
      Re: Scusate ma...
      - Scritto da: Enjoy with Us
      non ho capito[ironic mode]strano...[/ironic mode]
      i 99 centesimi sono il prezzo
      massimo imposto da Apple?No, il minimo (99 centesimi di dollaro, 79 centesimi di Euro)
      mi era parso di capire
      che il prezzo lo fissava il proprietario del
      software, quindi non capisco il motivo della
      questione!il motivo è che in un bordello di 10000 applicazioni, vendono solo le applicazioni da 99 centesimi: la scelta è così vasta che la tua applicazioni strafica da 20 dollari difficilmente finirà in una TopTen dominata a RealFootball o giochini da 99 centesimi, quindi avrà poca visibilità.
      99 centesimi non bastano? Che vendano a 5 o a 10
      o a 20 euro, vedano insomma un pò qual'è la cifra
      per loro più conveniente!il rischio è che a quei prezzi venda poco o nulla, perché subbissato da prodotti più convenienti
      Per me l'Iphone è una cagata costosa, ma qui
      proprio non capisco di cosa ci si lamenti![ironic mode]strano...[/ironic mode]cmq sono abbastanza d'accordo con te: ognuno scelga il prezzo che ritiene opportuno. L'iPhone sta soffrendo il problema del troppo successo... vedremo come si assesterà
      • mirkojax scrive:
        Re: Scusate ma...

        il motivo è che in un bordello di 10000
        applicazioni, vendono solo le applicazioni da 99
        centesimi: la scelta è così vasta che la tua
        applicazioni strafica da 20 dollari difficilmente
        finirà in una TopTen dominata a RealFootball o
        giochini da 99 centesimi, quindi avrà poca
        visibilità.eh si ma mica bisogna avere l'applicazione nella top ten per vendere.Se e' non e' la versione deluxe di iBeer ed e' una cosa utile professionale da 400$ puo' stare ovunque, poi sono gli utenti che nel motore di ricerca dell'app store la trovano.Io ho comprato un planetario da 12$ perche' volevo un software un po' fatto bene per vedere le stelle e non c'era nella top ten. Nella top ten c'erano sono cagatine da 99cents. Se ci fosse stato un planetario ancora piu' completo da piu' soldi forse avrei preso quello..Tutte chiacchiere e distintivo sti programmatori avidi.
        • malandrino scrive:
          Re: Scusate ma...
          - Scritto da: mirkojax
          eh si ma mica bisogna avere l'applicazione nella
          top ten per vendere.ovvio... ma se l'applicaizone è in vista è palese che vende di più...
          Se e' non e' la versione deluxe di iBeer ed e'
          una cosa utile professionale da 400$ puo' stare
          ovunque, poi sono gli utenti che nel motore di
          ricerca dell'app store la trovano.peccato che siano pochi quelli che vanno a cercare quello che gli serve: i più "caxxeggiano" alla ricerca di qualcosa di "carino" e scaricano roba gratis o poco costosa.
          Io ho comprato un planetario da 12$ perche'
          volevo un software un po' fatto bene per vedere
          le stelle e non c'era nella top ten. Nella top
          ten c'erano sono cagatine da 99cents. Se ci fosse
          stato un planetario ancora piu' completo da piu'
          soldi forse avrei preso quello..hai fatto bene, ma il fatto che il tuo planetario non sia nella Top Ten, non fa che confermare quello che dicevo io: i prodotti più costosi (o specifici) vendono poco... è ovvio... succede così anche sui normali computer... quante applicazioni hai? prezzo medio?onestamente, se dovessi mettermi a programmare per iPhone, io stesso penserei a qualcosa di "accattivante", poco impegnativo da vendere a 79 centesimi; non avrebe senso (per me) buttarmi in qualcosa di grosso, investendo tempo e denaro, senza (tra l'altro) avere la certezza che Apple pubblichi il software
          • mirkojax scrive:
            Re: Scusate ma...
            Se la gente cerca roba poco costosa e non utile non e' il pubblico dell'applicazione fatta bene e non comprerebbe neanche se la app fosse in prima pagina.pooooooooi secondo me il principio di fare una app grossa su un cellulare non ha senso... vuoi editare un video o usare photoshop sul cell?per i soldi che spendo voglio una versione da desktop non per un coso con uno schermo da puffo.
          • malandrino scrive:
            Re: Scusate ma...
            non mi hai risposto... quante applicazioni hai e qual'è il loro prezzo medio?io, sono onesto, ho circa 150 apps (circa la metà istallate), di cui 100-120 sono gratuite (o perlomeno erano gratuite quando le ho prese in promozione), un'altra ventina sono da 79 centesimi (o prese in promozione a basso prezzo), quelle che avanzano (10-15) hanno prezzi tra 1,59 e 7,99 Euro. Di questi ultimi alcune le ho prese all'apertura dello store e adesso stanno a prezzi molto più bassi (e alcuni neanche li ricomprerei)
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Scusate ma...
            - Scritto da: malandrino
            non mi hai risposto... quante applicazioni hai e
            qual'è il loro prezzo
            medio?

            io, sono onesto, ho circa 150 apps (circa la metà
            istallate), di cui 100-120 sono gratuite (o
            perlomeno erano gratuite quando le ho prese in
            promozione), un'altra ventina sono da 79
            centesimi (o prese in promozione a basso prezzo),
            quelle che avanzano (10-15) hanno prezzi tra 1,59
            e 7,99 Euro. Di questi ultimi alcune le ho prese
            all'apertura dello store e adesso stanno a prezzi
            molto più bassi (e alcuni neanche li
            ricomprerei)150 installazioni di cui 75 installate? E cosa ci devi fare con tutti questi programmi?Ho verificato appena adesso che sul mio PC desktop di programmi installati ne ho circa 45, cosa cavolo ci fai con 75 applicazioni su un'iphone, visto che non ci gira una suite tipo office, non ci gira certo Photoshop o similari, non ci gira media studio, ne certo il mulo!
        • 0verture scrive:
          Re: Scusate ma...

          Se e' non e' la versione deluxe di iBeer Ehhh ? E che avrebbe di meglio dell'altra ? Si mette ad animare un boccale da 1 pinta ? Cambia colore alla birra dicendo che è di un'altra marca ? Mostra Homer mentre tracanna dalla spina ?
    • 0verture scrive:
      Re: Scusate ma...
      Però se vedi che la maggior parte dei programmi che vendono sono messi a 99 cent cominci a pensare che sarà dura chiedere qualcosa di più.Bisogna anche capire qual'è il compratore tipo su appstore.Sono professionisti che se gli metti su una suite d'ufficio valida ti danno anche 100 dollari a copia o una manica di bimbiminkia ?
      • me_medesimo scrive:
        Re: Scusate ma...
        - Scritto da: 0verture
        Però se vedi che la maggior parte dei programmi
        che vendono sono messi a 99 cent cominci a
        pensare che sarà dura chiedere qualcosa di
        più.
        Bisogna anche capire qual'è il compratore tipo su
        appstore.
        Sono professionisti che se gli metti su una suite
        d'ufficio valida ti danno anche 100 dollari a
        copia o una manica di bimbiminkia
        ?sono professionisti_bimbiminkia che si sono comprati il melafonino per fare i fighi con iBeer.PS= io ho un iPhone, ma non ho i paraocchi ;)
    • ruppolo scrive:
      Re: Scusate ma...
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Per me l'Iphone è una cagata costosa,È il caso che tutti qui sappiano che sei ossessionato dai soldi. Quindi o sei uno sfigato senza soldi o sei pieno di soldi e taccagno quanto il Paperone.
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Scusate ma...
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Enjoy with Us

        Per me l'Iphone è una cagata costosa,

        È il caso che tutti qui sappiano che sei
        ossessionato dai soldi. Quindi o sei uno sfigato
        senza soldi o sei pieno di soldi e taccagno
        quanto il
        Paperone.Quando sento parlare di iperconsumismo inutile penso proprio a te e ai tuoi Iphone!Non sono un ecologista, ma almeno cerco di evitare di riempire il mondo di scarti inquinanti quando per me non sia veramente utile, cambiare ogni 8-10 mesi cellulare per inseguire le mode e per di più pagandoli 500 e passa euro è proprio l'esempio più lampante di ipercosumismo deleterio!Sarà contento Berlusconi, se tutti facessero come te addio crisi!
        • ruppolo scrive:
          Re: Scusate ma...
          - Scritto da: Enjoy with Us
          Quando sento parlare di iperconsumismo inutile
          penso proprio a te e ai tuoi
          Iphone!Io però non ho un sistema home theatre come te. Ho un televisore del 1989.
          Non sono un ecologista, ma almeno cerco di
          evitare di riempire il mondo di scarti inquinanti
          quando per me non sia veramente utile, cambiare
          ogni 8-10 mesi cellulare per inseguire le modeMai comprato un cellulare di moda. Anche l'iPhone lo preso quando qui non sapevano nemmeno cosa fosse.
          e
          per di più pagandoli 500 e passa euro è proprio
          l'esempio più lampante di ipercosumismo
          deleterio!Non meno di 4 dei miei cellulari precedenti sono costati di più.Sappi però che io uso il cellulare per lavoro, e da prima che in Italia ci fosse il GSM.
          Sarà contento Berlusconi, se tutti facessero come
          te addio
          crisi!Lo ritengo un complimento.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Scusate ma...
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Enjoy with Us

            Quando sento parlare di iperconsumismo inutile

            penso proprio a te e ai tuoi

            Iphone!
            Io però non ho un sistema home theatre come te.
            Ho un televisore del
            1989.
            Ah ecco perchè guardi i film sullo schermetto dell'Iphone!Guarda che con 500 euro ci prendi un LCD anche da 40 pollici, molto meglio dell'Icoso!

            Non sono un ecologista, ma almeno cerco di

            evitare di riempire il mondo di scarti
            inquinanti

            quando per me non sia veramente utile, cambiare

            ogni 8-10 mesi cellulare per inseguire le mode
            Mai comprato un cellulare di moda. Anche l'iPhone
            lo preso quando qui non sapevano nemmeno cosa
            fosse.


            e

            per di più pagandoli 500 e passa euro è proprio

            l'esempio più lampante di ipercosumismo

            deleterio!
            Non meno di 4 dei miei cellulari precedenti sono
            costati di
            più.
            Sappi però che io uso il cellulare per lavoro, e
            da prima che in Italia ci fosse il
            GSM.
            Beh anche Io uso il cellulare per lavoro, sai ho le reperibilità, e ho preso il primo cellulare nel 1995 era un Etacs, però non è che stia a cambiarli ogni piè sospinto, dal 1995 in tutto ho avuto 5 cellulari compreso quello che utilizzo oggi e li ho tutti cambiati solo perchè era più conveniente comprarne uno nuovo piuttosto che cambiare la batteria o quasi, infatti l'ultimo l'ho pagato 29.90 euro compresi 5 euro di traffico, quando per la batteria del vecchio volevano i folli 15 euro!Chissà perchè ma a me basta e avanza un cellulare da 30 euro!

            Sarà contento Berlusconi, se tutti facessero
            come

            te addio

            crisi!
            Lo ritengo un complimento.
  • 0verture scrive:
    Insomma...
    Sviluppare programmi seri e validi no, perchè se patchano i limiti della saponetta, la santa censura interviene, fa sparire tutto e lo sviluppatore non ha neppure diritto di lamentarsi sul suo blog. Se richiedono troppo tempo, se sono più complessi del cruciverba o di una demo con l'accelerometro no, perchè a 99 cent dovrebbero vendere un fracco e sanno di non potercela fare (soprattutto quando l'utente tipo tende a seguire più effimere mode che le cose pratiche)Alla fine, tutti a sviluppare la nuova variante di iAccendino e iBeer, stavolta con le fiamme che escono dal culo e la varechina al posto della birra...
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Insomma...
      - Scritto da: 0verture
      Sviluppare programmi seri e validi no, perchè se
      patchano i limiti della saponetta, la santa
      censura interviene, fa sparire tutto e lo
      sviluppatore non ha neppure diritto di lamentarsi
      sul suo blog. Se richiedono troppo tempo, se sono
      più complessi del cruciverba o di una demo con
      l'accelerometro no, perchè a 99 cent dovrebbero
      vendere un fracco e sanno di non potercela fare
      (soprattutto quando l'utente tipo tende a seguire
      più effimere mode che le cose
      pratiche)

      Alla fine, tutti a sviluppare la nuova variante
      di iAccendino e iBeer, stavolta con le fiamme che
      escono dal culo e la varechina al posto della
      birra...Eh ma così hanno già 10.000 applicazioni!Qualcuno nei vari post afferma di avere già 150-200 programmi scaricati sul suo iphone, cavolo IO 150 programmi non li tengo sul mio PC, sull'Iphone che cavolo ci deve fare?
  • ZioPippo scrive:
    200usdh
    che delocalizzassero lo sviluppo in italia, qua c'è bisogno di lavorare e non costiamo certo 200usdh... diciamo che non costiamo più di 20 usdu (e ho esagerato)..Per non parlare di cina o india...
    • Gas scrive:
      Re: 200usdh
      - Scritto da: ZioPippo
      che delocalizzassero lo sviluppo in italia, qua
      c'è bisogno di lavorare e non costiamo certo
      200usdh... diciamo che non costiamo più di 20
      usdu (e ho
      esagerato)..
      Per non parlare di cina o india...Quoto al 100%Io (programmatore) prendo LORDI meno di 15$.. Magari non ho l'esperienza di uno di questi fantomatici guru, ma non credo che questi riescano a produrre un un giorno quello che io faccio in un mese
      • Marco scrive:
        Re: 200usdh


        200usdh...
        Quoto al 100%
        Io (programmatore) prendo LORDI meno di 15$..
        non credo che questi
        riescano a produrre un un giorno quello che io
        faccio in un meseInfatti ci mettono mezza giornata.
        • Gas scrive:
          Re: 200usdh
          - Scritto da: Marco


          200usdh...

          Quoto al 100%

          Io (programmatore) prendo LORDI meno di 15$..


          non credo che questi

          riescano a produrre un un giorno quello che io

          faccio in un mese
          Infatti ci mettono mezza giornata.=)
      • malandrino scrive:
        Re: 200usdh
        - Scritto da: Gas
        Quoto al 100%
        Io (programmatore) prendo LORDI meno di 15$.. quello che prendi tu, non equivale a quello che "costi" all'azienda... l'azienda ci mette anche la struttura, gli strumenti, i contributi, i costi degli uffici amminstrativi, le ferie in cui sei pagato senza lavorare, i giorni in cui non avresti niente da fare ma non ti lasciano a casa e magari di fanno fare un po di R&D, ecc... ecc...Se prendi 15 Euro all'ora, posso immaginare che ne costi grossomodo 50, che è comunque un bel pezzo sotto i 200 dollari, ma in USA le cosa vanno un po' diversamente
        • Gas scrive:
          Re: 200usdh
          - Scritto da: malandrino
          - Scritto da: Gas


          Quoto al 100%

          Io (programmatore) prendo LORDI meno di 15$..

          quello che prendi tu, non equivale a quello che
          "costi" all'azienda... l'azienda ci mette anche
          la struttura, gli strumenti, i contributi, i
          costi degli uffici amminstrativi, le ferie in cui
          sei pagato senza lavorare, i giorni in cui non
          avresti niente da fare ma non ti lasciano a casa
          e magari di fanno fare un po di R&D, ecc...
          ecc...
          Se prendi 15 Euro all'ora, posso immaginare che
          ne costi grossomodo 50, che è comunque un bel
          pezzo sotto i 200 dollari, ma in USA le cosa
          vanno un po'diversamenteProbabilmente mi sono spiegato male: io (come molti dipendenti in Italia) prendo meno di 12 euro lordi (considerando anche 13a,14a e ferie (facciamo finta che sia una 15a)).Dubito di costare piu' di altri 20 euro (al giorno) di cose accessorie (affitto, riscaldamento, corrente, materiale, HW)Diventano 15 Euro/h che sono 1/10 rispetto ai 200$/h di cui si parlava ( 150 euro).Poi posso sbagliarmi sulle cifre precise, ma ho la certezza di non costare piu' di 150-160 Euro al giorno.Detto questo.. fortunati quelli che prendono si fanno pagare cifre cosi' alte: mi sembra una cosa poco furba ma non sono certo io a pagarli!
          • malandrino scrive:
            Re: 200usdh
            - Scritto da: Gas

            quello che prendi tu, non equivale a quello che

            "costi" all'azienda... l'azienda ci mette anche

            la struttura, gli strumenti, i contributi, i

            costi degli uffici amminstrativi, le ferie in cui

            sei pagato senza lavorare, i giorni in cui non

            avresti niente da fare ma non ti lasciano a casa

            e magari di fanno fare un po di R&D, ecc...

            ecc...

            Se prendi 15 Euro all'ora, posso immaginare che

            ne costi grossomodo 50, che è comunque un bel

            pezzo sotto i 200 dollari, ma in USA le cosa

            vanno un po'diversamente

            Probabilmente mi sono spiegato male: per niente
            io (come molti dipendenti in Italia) prendo meno
            di 12 euro lordi (considerando anche 13a,14a e
            ferie (facciamo finta che sia una 15a)).
            Dubito di costare piu' di altri 20 euro (al
            giorno) di cose accessorie (affitto,
            riscaldamento, corrente, materiale, HW)
            Diventano 15 Euro/h che sono 1/10 rispetto ai
            200$/h di cui si parlava ( 150 euro).scusa eh... ma 15 Euro della tu paga lorda + "altri 20 Euro" che dici tu degli extra, fanno 35 Euro, che non è affatto 1/10 dei 150.Inoltre i tuoi "altri 20 Euro" secondo me sono pochi, perché il tuo lavoro deve coprire, per esempio, anche il lavoro indiretto di chi non programma ma fa altre cose per l'azienda: commerciale, amministrativi, ecc... quindi aggiungi (mediamente) la paga di un'altra persona, e dai 35 Euro arrivi ai 50 che dicevo io.
            Poi posso sbagliarmi sulle cifre precise, ma ho
            la certezza di non costare piu' di 150-160 Euro
            al giorno.Ma infatti io non ho detto che costi 150: ho detto che costi 50, che sono sempre meno rispetto agli USA, ma la proporzione è un po' diversa rispetto a come la dici tu.Se ci aggiungi che negli USA devi pagarti l'assistenza medica, la pensione, non hai TFR, ti possono licenziare in tronco, sempre e comunque, fai i tuoi conti.
            Detto questo.. fortunati quelli che prendono si
            fanno pagare cifre cosi' alte: mi sembra una cosa
            poco furba ma non sono certo io a pagarli!non si fanno pagare così: costano così all'azienda. se invece lavorano in proprio, non è detto che lavorino tutto l'anno, quindi il prezzo compensa anche quello, e considera che su quella cifra ci devono anche pagare le tasse. in definitiva, negli USA il lavoro "tecnico" (che sia programmazione, ma anche di ingegneria e simili) è sicuramente pagato più che da noi (da noi sono i commerciali che guadagnano), ma non ti illudere... non è tutto oro quel che luccica...
          • Gas scrive:
            Re: 200usdh
            Ultimo replay, poi la smetto.I 20 Euro di cui parlavo nella risposta di prima da aggiungere alla mia retribuzione sono "al giorno", non "ogni ora" come hai interpretato tu: sommando tutto io probabilmente costo alla mia azienda tra i 120 e i 150 euro al giorno: i 200$ di cui parlano nell'articolo sono all'ora (che diventano 150Euro ogni ora-
            1200 Euro ogni giorno lavorativo). Ribadisco: io costo circa 1/10 rispetto a quello che vengono pagati i programmatori a cui si fa riferimento (che "vengono pagati 200$/h" e non "costano 200$/h")E ti ripeto, IMHO prendono una esagerazione di soldi (e buon per loro)..
          • ricorsivo scrive:
            Re: 200usdh
            - Scritto da: Gas
            Ultimo replay, poi la smetto.
            I 20 Euro di cui parlavo nella risposta di prima
            da aggiungere alla mia retribuzione sono "al
            giorno", non "ogni ora" come hai interpretato tu:

            sommando tutto io probabilmente costo alla mia
            azienda tra i 120 e i 150 euro al giornoROTFL... continua a fare il programmatore, perché di conti ne capisci molto poco... 120 Euro al giorno... ROTFL...
          • Marco scrive:
            Re: 200usdh

            Probabilmente mi sono spiegato male:
            io (come molti dipendenti in Italia) prendo meno
            di 12 euro lordi (considerando anche 13a,14a e
            ferie (facciamo finta che sia una
            15a)).
            Dubito di costare piu' di altri 20 euro (al
            giorno) di cose accessorie (affitto,
            riscaldamento, corrente, materiale,
            HW)della tua paga lorda, l'azienda paga almeno altrettanto allo Stato in tasse varie.Prendi 15? Tra stipendio e tasse l'azienda spende 30. A questi poi puoi aggiungere i 20 euro "di cose accessorie".Ti faccio l'esempio di mio padre: ha un dipendente che prende 1500 eur/mese, mio padre ne tira fuori 3000 al mese e questo oltre tutte le spese di riscaldamento, auto, affitto eccetera.
      • ruppolo scrive:
        Re: 200usdh
        - Scritto da: Gas
        Io (programmatore) prendo LORDI meno di 15$.. Bravo, continua così che vai bene.
    • soulista scrive:
      Re: 200usdh
      - Scritto da: ZioPippo
      che delocalizzassero lo sviluppo in italia, qua
      c'è bisogno di lavorare e non costiamo certo
      200usdh... diciamo che non costiamo più di 20
      usdu (e ho
      esagerato)..Sarebbe l'ingresso ufficiale dell'italia tra i paesi del terzo mondo. (non ufficialmente già lo siamo...)
      • Mirko scrive:
        Re: 200usdh

        Sarebbe l'ingresso ufficiale dell'italia tra i
        paesi del terzo mondo. (non ufficialmente già lo
        siamo...)Perché?Ti rendi conto di cosa dici e di quanto stai offendendo e deridendo persone che nel terzo mondo ci sono davvero? Bravo, continua a sputare sulla ricchezza che abbiamo in Italia.
    • kappa_bi scrive:
      Re: 200usdh
      non esageriamo, io lavoro a 35 euro/ora e sono uno dei meno cari in giro.una applicazione sviluppata dalla mia azienda costerebbe 1/3.
  • Teo_ scrive:
    Paura di non avere successo?
    "Per arrivare al pareggio in queste condizioni occorrerebbe vendere non meno di 215mila o 322mila copie del proprio software, un obiettivo decisamente più complesso del caso precedente, che presuppone un'idea geniale, un successo da non meno di 10mila acquisti al giorno per almeno un mese."O di 1000 acquisti al giorno per 10 mesi o 500 per 20 mesi. O un progetto di 6-9 mesi uomo dovrebbe diventare obsoleto e inutile dopo un mese?La sviluppatrice di 2 Across ha venduto un botto con delle semplici parole crociate. Forse chi pensa a progetti di ampio dovrebbe prima valutare se lapplicazione può vendere a sufficienza. Non basta metterci tempo per fare un buon prodotto.Credo comunque che i sistemi di classificazioni dellApp Store potrebbero essere gestiti diversamente per aiutare il cliente a trovare le applicazioni che davvero gli servono.
    • gips scrive:
      Re: Paura di non avere successo?
      Se i possessori di aifon comprassero SOLO ed ESCLUSIVAMENTE quello che gli serve, prob non si venderebbe nemmeno il 5% del totale di venduto ad oggi....(e forse, lancio la trollata, attenti: non avrebbero nemmeno comprato il melafonino!)gips - in vena di troll, ma con leggerezza, non prendetevela!
      • Teo_ scrive:
        Re: Paura di non avere successo?
        - Scritto da: gips
        Se i possessori di aifon comprassero SOLO ed
        ESCLUSIVAMENTE quello che gli serve, prob non si
        venderebbe nemmeno il 5% del totale di venduto ad
        oggi....Se i possessori di uno stomaco comprassero solo pillole di vitamine, proteine e tutto il resto che ci serve per vivere, molte catene produttive avrebbero già chiuso.
      • soulista scrive:
        Re: Paura di non avere successo?
        - Scritto da: gips
        Se i possessori di aifon comprassero SOLO ed
        ESCLUSIVAMENTE quello che gli serve, prob non si
        venderebbe nemmeno il 5% del totale di venduto ad
        oggi....

        (e forse, lancio la trollata, attenti: non
        avrebbero nemmeno comprato il
        melafonino!)

        gips - in vena di troll, ma con leggerezza, non
        prendetevela!...ed esisterebbero i cellulari per telefonare e mandare messaggini solamente...
  • mirkojax scrive:
    e costa vorrebbero sti programmatori?
    vendere a 80.000$ le loro applicazioni? manco adobe con tutto il lavoro che ha fatto per photoshop ha mai osato dire una cagata del genere.se spendono 3 mesi di lavoro con programmatori esperti a 200$/h e vendono le applicazioni per 99cent sono scemi loro.
    • matik scrive:
      Re: e costa vorrebbero sti programmatori?
      non si possono paragonare le due cose...photoshop lo paghi 1000$, ed è un prodotto non nuovo (ovvero lavorano sullo stesso codice da anni), e che si continua a vendere negli anni (perché utile),questi invece dovrebbero fare una applicazione nuova e venderla a 5$ per qualche mese, poi basta...loro giustamente dicono che più di una ciofeca non può uscire fuori... e via a fare ciofecaware su iphone!
      • ... scrive:
        Re: e costa vorrebbero sti programmatori?
        E che c'è di strano?Ciofeca-ware su un ciofeca-phone!Ora tutti i fessi che hanno buttato i soldi per quello schifo di telefono cosa faranno?Non vi pentite ancora di non aver preso un telefono piu serio?Forse vi basta il fatto di sentirvi fighi perchè avete il telefono che va di moda anche se come applicazioni fa davvero pena? Contenti voi...
        • 0verture scrive:
          Re: e costa vorrebbero sti programmatori?
          C'è la mela stampata dietro ?Allora è cool. Per loro, esseri senza personalità alcuna, avere qualcosa di cool, credono li renda qualcuno. In realtà continuano ad essere le nullità di sempre
          • Matteo C. scrive:
            Re: e costa vorrebbero sti programmatori?
            Mamma mia che toni esagerati.Io personalemento ho un touch e attraverso la connessione wi-fi (che ormai si trova in ogni ufficio o albergo dove vado), mi scarico le mie mail in serenità, rispondo ai clienti e in taluni casi rimango in contatto con loro via msn o skype (fring), gestisco i miei appuntamenti, navigo in internet decentemente...non capisco cosa intendiate per strumenti + seri...la sera se sono in albergo mi sento la mia musica e mi rilasso...forse servirebbe anche a voi...
          • ... scrive:
            Re: e costa vorrebbero sti programmatori?
            Anche io ho un touch esattamente come il tuo, ma me lo sono scelto secondo le mie esigenze, infatti ho un comodo HTC con tastiera estraibile, e con la possibilità di installare tutto quello che voglio...Altro che iphone che ti costringono a installare quello che vogliono loro, e l'unica personalizzazione che puoi fare è cambiare lo sfondo o la suoneria (che guarda caso sono oggetti di business).E il mio HTC non mi costringe a fare una flat da 50 al mese per usarlo, io spendo quello che ho voglia ogni mese, senza nessuno che mi punta la pistola.Probabilmente hai interpretato male il mio post precedente, non sono contro la tecnologia, tutt'altro! Sono contro questi apparecchietti da 4 soldi che vengono sponsorizzati come il top dei top al popolo ignorante e incompetente in campo informatico che credono di farsi fighi perche hanno il modello piu avanzto con la mela, quando esistono apparecchiature che non vengono spacciate per oggetti "cool" e fanno 100 volte quello che fa l'iphone...Senza contare che poi quella gente è la prima a scassare le palle ai negozianti perche neanche sanno come si usa e al primo problema vanno in panico...
  • LuNa scrive:
    insomma una ciofecata ..
    come da titolo. con questa politica infarciamo il telefono di rumenta e non di applicazioni che servono a qualcosa. direi scontata mossa di marketing per guadagnare il più possibile da questo prodotto già sfigato e castrato di suo. "ma si diamo una montagna di m***a ai c******i che scuciono soldini"e Jobbs si frega le mani. Ifregatura !
    • ruppolo scrive:
      Re: insomma una ciofecata ..
      - Scritto da: LuNa
      come da titolo. con questa politica infarciamo il
      telefono di rumenta e non di applicazioni che
      servono a qualcosa. direi scontata mossa di
      marketing per guadagnare il più possibile da
      questo prodotto già sfigato e castrato di suo.Si rosica, eh?
  • James Kirk scrive:
    200$/ora
    beati loro
    • sathia scrive:
      Re: 200$/ora
      non è niente di straordinario.ho consulenti che prendono 300$/hcerto è che quando lavorano loro fanno per 10 ed è garantito.
      • Gas scrive:
        Re: 200$/ora
        - Scritto da: sathia
        non è niente di straordinario.
        ho consulenti che prendono 300$/h
        certo è che quando lavorano loro fanno per 10 ed
        è
        garantito.300$/ora ? un affarone ! Non fate i tirchi e dategli ben di piu' che altrimenti come fanno ad arrivare alla fine del mese.. poverini.Poi la gente si stupisce del fatto che le aziende falliscono..
        • MeX scrive:
          Re: 200$/ora
          si é risaputo che le aziende falliscono perché pagano stipendi troppo alti, era meglio quando c'era lo schivismo...Ma poi... se il tuo dipendente non guadadna una mazza, chi comprerá i prodotti che produci?Patetico.
        • sathia scrive:
          Re: 200$/ora
          io ti parlo di consulenze ad altissimo livello.cose che un normale programmatore non è in grado di fare nemmeno in 20 giorni, o proprio non si sogna nemmeno come farle.ovvio che è tanto, ma è un po' il discorso che fai quando compri una ferrari. vai più forte
      • nome e cognome scrive:
        Re: 200$/ora
        - Scritto da: sathia
        non è niente di straordinario.
        ho consulenti che prendono 300$/h
        certo è che quando lavorano loro fanno per 10 ed
        è
        garantito.E li paghi poco...
    • gips scrive:
      Re: 200$/ora
      credo che le cifre siano un forfettario comprendente tutto il possibile: corrente, materiale, pasti, etc....no?Altrimenti, per quelle cifre, emigro, prendo una laurea e ciao a tutti!gips
    • pippo75 scrive:
      Re: 200$/ora
      - Scritto da: James Kirk
      beati lorodipende se sono 200$/ora da dividere in 10 spese pranzo incluse e lordi.Sviluppatori e designer non costano meno di 150-200 dollariNon uno solo, ma tutti insieme.200$/Ora * 8 ore = 1600$1600$/Giorno * 20 Giorno = 32000$/mese32000$/Mese * 3 = 96000$ per 3 mesiQuindi lo stipendio dipende tutto da quanti sono a dividerlo.
Chiudi i commenti