Zombie Linux contro server SSH?

Scovata una nuova botnet, e questa volta si tratterebbe di sistemi Linux compromessi: sarebbero istruiti per tentare di penetrare in maniera intelligente e distribuita nei server funzionanti con protocollo SSH

Roma – Il consulente e sviluppatore IT Nazar Aziz ha scovato quella che, a suo dire, è una botnet Linux-powered che agisce seguendo un basso, bassissimo profilo , “spalmando” un attacco a forza bruta alla ricerca di password sui vari componenti della rete malevola, in modo da non insospettire sysadmin e sistemi di difesa proattiva impiegati per prevenire accessi indesiderati.

La botnet, che Aziz dice di aver individuato durante il monitoraggio dei server Linux che ha in gestione, prova a indovinare la password di accesso su server SSH ma lo fa in modo da non destare facili sospetti: piuttosto che provare all’infinito l’attacco a uno stesso bot, dopo tre tentativi falliti il sistema continua con il bot successivo e quindi con un diverso indirizzo IP. Usare uno stesso indirizzo IP per soli tre tentativi di accesso significa a suo dire rendere sostanzialmente invisibile la botnet .

Aziz avrebbe scovato il pattern dell’attacco solo grazie a un controllo dettagliato dei file di log generati dal tool di sicurezza e statistica per server SSH DenyHost . Piuttosto che concentrarsi sullo sfruttamento di particolari vulnerabilità, dunque, la botnet usa un database condiviso con cui tentare di individuare password non particolarmente sicure.

Col tempo, dice Aziz, il tentativo di penetrazione sui suoi server si è spostato dalle porte del protocollo SSH all’account root del sistema, ma quello che non è cambiato è il meccanismo usato per rendere invisibili le tracce dell’attacco. “Siccome l’attacco viene passato al prossimo bot (con un differente indirizzo IP), in effetti viene continuato senza essere individuato”, spiega.

Per contrastare la botnet, Aziz ha sviluppato uno script in grado di avvertire automaticamente gli amministratori dei server da cui sembrano partire i tentativi di accesso non autorizzato. Secondo le informazioni più aggiornate postate online, Aziz sostiene di aver spedito alcune notifiche e di aver ricevuto in risposta la conferma dell’effettiva compromissione dei server individuati .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Matteo C. scrive:
    Estate in India
    Questa estate vado in India :-)Mi sa che tornerò con un gioco nuovo (geek)
  • Enjoy with Us scrive:
    Le stime non sono attendibili
    Vedrete che i netbook saranno il più grande successo planetario dall'introduzione dei notebook.La maggior parte dei consumatori ricerca computer leggeri ed ultraportatili a prezzi contenuti.Basta che il netbook sia in grado di far girare gli applicativi di office (basta anche Open Office), sia in grado di navigare su internet e possa visualizzare foto e filmati, se poi ci gira qualche giochino meglio ancora.Al 90 % degli utenti basta ed avanza, vedrete che nei prossimi anni il mercato dei notebook sarà sconvolto, rimarranno sostanzialmente solo due grandi categorie:1. I desktop replacement2. I netBook3. Una terza categoria ma molto più marginale sarà costituita da ultraportatili ultracostosi per uso aziendale/fighetti figli di papàNon mi stupirei se prendessero piede i touch screen e le tastiere virtuali e se il peso di tali oggetti passasse dall'attuale chilo a 500 grammi.
    • patrestov scrive:
      Re: Le stime non sono attendibili
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Vedrete che i netbook saranno il più grande
      successo planetario dall'introduzione dei
      notebook.visto che sei tanto bravo a prevedere il futuro, perché non ci dai anche i numeri per vincere al Superenalotto?!
      • XYZ scrive:
        Re: Le stime non sono attendibili
        - Scritto da: patrestov
        - Scritto da: Enjoy with Us

        Vedrete che i netbook saranno il più grande

        successo planetario dall'introduzione dei

        notebook.

        visto che sei tanto bravo a prevedere il futuro,
        perché non ci dai anche i numeri per vincere al
        Superenalotto?!Perchè lo Stato cripta lo streaming delle visioni future a proposito del Superenalotto. Và a trollare altrove và!
    • XYZ scrive:
      Re: Le stime non sono attendibili
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Vedrete che i netbook saranno il più grande
      successo planetario dall'introduzione dei
      notebook.
      La maggior parte dei consumatori ricerca computer
      leggeri ed ultraportatili a prezzi
      contenuti.
      Basta che il netbook sia in grado di far girare
      gli applicativi di office (basta anche Open
      Office), sia in grado di navigare su internet e
      possa visualizzare foto e filmati, se poi ci gira
      qualche giochino meglio
      ancora.
      Al 90 % degli utenti basta ed avanza, vedrete che
      nei prossimi anni il mercato dei notebook sarà
      sconvolto, rimarranno sostanzialmente solo due
      grandi
      categorie:
      1. I desktop replacement
      2. I netBook
      3. Una terza categoria ma molto più marginale
      sarà costituita da ultraportatili ultracostosi
      per uso aziendale/fighetti figli di
      papà

      Non mi stupirei se prendessero piede i touch
      screen e le tastiere virtuali e se il peso di
      tali oggetti passasse dall'attuale chilo a 500
      grammi.Per quel che mi riguarda, "Solo" e "Al Massimo" 1 PC desktop (o un mac e uno win, con ovvia partizioncella slackware o ubuntu)... Quando esco, non voglio gingilli ipertecnologici rompipalle in giro. :)Poi sono pareri.
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Le stime non sono attendibili
        - Scritto da: XYZ
        - Scritto da: Enjoy with Us

        Vedrete che i netbook saranno il più grande

        successo planetario dall'introduzione dei

        notebook.

        La maggior parte dei consumatori ricerca
        computer

        leggeri ed ultraportatili a prezzi

        contenuti.

        Basta che il netbook sia in grado di far girare

        gli applicativi di office (basta anche Open

        Office), sia in grado di navigare su internet e

        possa visualizzare foto e filmati, se poi ci
        gira

        qualche giochino meglio

        ancora.

        Al 90 % degli utenti basta ed avanza, vedrete
        che

        nei prossimi anni il mercato dei notebook sarà

        sconvolto, rimarranno sostanzialmente solo due

        grandi

        categorie:

        1. I desktop replacement

        2. I netBook

        3. Una terza categoria ma molto più marginale

        sarà costituita da ultraportatili ultracostosi

        per uso aziendale/fighetti figli di

        papà



        Non mi stupirei se prendessero piede i touch

        screen e le tastiere virtuali e se il peso di

        tali oggetti passasse dall'attuale chilo a 500

        grammi.

        Per quel che mi riguarda, "Solo" e "Al Massimo" 1
        PC desktop (o un mac e uno win, con ovvia
        partizioncella slackware o ubuntu)...


        Quando esco, non voglio gingilli ipertecnologici
        rompipalle in giro.
        :)

        Poi sono pareri.Ha ma se leggi bene Io parlavo del mercato dei notebook che attualmente rappresenta oltre il 50% di tutte le vendite di PC.Mi pare chiaro che i PC desktop sono fuori da questa mia classificazione e che risentiranno molto meno dell'introduzione dei NetPC (peso, dimensioni e consumi in questo caso sono molto meno importanti, contano molto di più le prestazioni)
    • CCC scrive:
      Re: Le stime non sono attendibili
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Vedrete che i netbook saranno il più grande
      successo planetario dall'introduzione dei
      notebook.
      La maggior parte dei consumatori ricerca computer
      leggeri ed ultraportatili a prezzi
      contenuti.
      Basta che il netbook sia in grado di far girare
      gli applicativi di office (basta anche Open
      Office), sia in grado di navigare su internet e
      possa visualizzare foto e filmati, se poi ci gira
      qualche giochino meglio
      ancora.
      Al 90 % degli utenti basta ed avanza, vedrete che
      nei prossimi anni il mercato dei notebook sarà
      sconvolto, rimarranno sostanzialmente solo due
      grandi
      categorie:
      1. I desktop replacement
      2. I netBook
      3. Una terza categoria ma molto più marginale
      sarà costituita da ultraportatili ultracostosi
      per uso aziendale/fighetti figli di
      papà

      Non mi stupirei se prendessero piede i touch
      screen e le tastiere virtuali e se il peso di
      tali oggetti passasse dall'attuale chilo a 500
      grammi.però si parlava di OLPC... sei "leggermente" OT...
  • CCC scrive:
    il grillo parlante...
    e fino a poco tempo fa c'era ancora (anche nei forum di PI) chi dava del pazzo a quelli (me compreso) che erano "perplessi" (eufemismo) sul progetto OLPC...
Chiudi i commenti