Zoom acquisisce Liminal e punta ai grandi eventi

Zoom acquisisce Liminal e punta ai grandi eventi

Zoom ha acquisito alcuni punti chiave della startup Liminal, i fondatori Andy Carluccio e Jonathan Kokotajlo e gli add-on ZoomOSC e ZoomISO.
Zoom ha acquisito alcuni punti chiave della startup Liminal, i fondatori Andy Carluccio e Jonathan Kokotajlo e gli add-on ZoomOSC e ZoomISO.

Zoom non è assolutamente intenzionata ad ignorare il gran successo riscosso durante il periodo di pandemia tra DaD e smart working, difatti intende continuare a migliorarsi il più possibile per raggiungere obiettivi sempre più grandi. Lo dimostrano le piccole novità che di tanto in tanto vengono introdotte, ma anche e soprattutto le mosse di un certo rilievo, come l'acquisizione di Liminal da poco messa a segno.

Nel corso delle ultime ore, infatti, Zoom ha acquisito alcuni punti chiave della summenzionata startup, impegnata proprio nella realizzazione di tool per la nota piattaforma di videoconferenza. Ciò permetterà a Zoom di migliorare ulteriormente il suo operato, per realizzare eventi sempre più grandi, complessi ed elaborati e per diventare una piattaforma maggiormente completa e professionale, grazie alla convergenza di tutti i suoi strumenti.

Zoom compra gli add-on ZoomOSC e ZoomISO

Nello specifico, adesso fanno parte di Zoom Andy Carluccio e Jonathan Kokotajlo, che sono due dei fondatori di Liminal, e ZoomOSC e ZoomISO, i due add-on prodotti dalla startup. ZoomOSC consente di implementare il protocollo OSC (Open Sound Control) nella piattaforma di videoconferenze, al fine di integrare Zoom con altri software di terze parti, controller hardware e server multimediali. ZoomISO permette, invece, di esportare il feed video di ogni partecipante in una traccia separata e fino a un massimo di  cinque in contemporanea a risoluzione HD, il che va a rivelarsi utile quando le conferenze si interfacciano con apparecchiature di produzione video di stazza professionale.

Per quel che concerne il futuro di Liminal in sé, non è ancora chiaro se la startup continuerà ad operare in maniera autonoma oppure se con l'acquisizione chiuderà i battenti. Al momento, comunque, non sono attesi cambiamenti, gli strumenti esistenti di Liminal restano disponibili sul relativo sito e gli abbonamenti continuano a poter essere rinnovati come fatto sino a questo momento.

Fonte: The Verge
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 12 2021
Link copiato negli appunti