Zoom per la scuola: quattro nuove funzionalità

Con qualche giorno di ritardo sulla ripresa delle scuole ecco l'aggiornamento di Zoom che introduce novità per la gestione delle lezioni online.
Con qualche giorno di ritardo sulla ripresa delle scuole ecco l'aggiornamento di Zoom che introduce novità per la gestione delle lezioni online.
Guarda 21 foto Guarda 21 foto

Che la si chiami “didattica a distanza” oppure “didattica digitale integrata” poco cambia: le lezioni online sono forzatamente diventate la nuova normalità per la scuola nei mesi scorsi e anche in seguito al rientro in aula di queste settimane non verranno abbandonate. Lo sa bene Zoom che per mantenere la quota di utenti acquisita dall’esplosione della crisi sanitaria in poi annuncia alcune funzionalità inedite dedicate in modo specifico all’ambito educativo.

Le novità di Zoom per la scuola nell’ultimo aggiornamento

Sono indirizzate principalmente agli insegnanti. La prima è quella che consente di organizzare in modo personalizzato i riquadri attribuiti agli studenti nella griglia che può ospitare fino a 49 partecipanti in contemporanea. Questo può tornare utile per avere un colpo d’occhio sulla classe in grado tenendo conto ad esempio della suddivisione degli alunni in gruppi di lavoro, migliorando così la gestione delle attività.

Passi in avanti si registrano poi per quanto concerne attivazione e disattivazione del segnale audio proveniente dai singoli utenti. Sebbene per molti non costituisca un problema, l’aggregarsi di più voci può essere di disturbo a coloro che soffrono di problemi all’udito.

Gli insegnanti possono inoltre selezionare fino a nove studenti mettendoli in evidenza così che l’intera classe possa prestare attenzione. Una feature pensata ad esempio per i momenti in cui un gruppo deve esporre un lavoro o un compito eseguito in collaborazione.

Le novità sono già in fase di rollout. Per poterne beneficiare gli utenti non devono far altro che aggiornare il client di Zoom giunto alla versione 5.3

Fonte: Zoom
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti