Zune? Jobs ci ride sopra

La mente della Mela si dice convinto che il lettore multimediale con tecnologia wireless prodotto da Microsoft non possa intaccare l'egemonia di iPod sul mercato: il dispositivo di Apple sarebbe ormai un fenomeno culturale
La mente della Mela si dice convinto che il lettore multimediale con tecnologia wireless prodotto da Microsoft non possa intaccare l'egemonia di iPod sul mercato: il dispositivo di Apple sarebbe ormai un fenomeno culturale

New York (USA) – Il numero uno di Apple , Steve Jobs, non sembra essere preoccupato dal lettore multimediale di Microsoft , presentato poco più di un mese fa col nome ufficiale di Zune . In un’ intervista rilasciata al prestigioso Newsweek , Jobs ha fatto capire che iPod resterà il numero uno sul mercato nonostante le numerose innovazioni dei riproduttori Zune, come l’interfaccia senza fili per la condivisione di musica.

“Ho visto Zune in funzione”, ha dichiarato Jobs, “ed ho visto come viene utilizzata l’interfaccia wireless per condividere canzoni, ma è troppo lenta”. Il sistema realizzato da Microsoft, secondo il CEO di Apple, “può essere rimpiazzato con mezzo metro di cavo audio: si prende un auricolare e si mette nell’orecchio della ragazza seduta al tuo tavolo”.

Alcuni, come gli osservatori di Engadget , pensano che le dichiarazioni di Jobs siano un chiaro segno d’invidia. Secondo il celebre blog di notizie tecnologiche, infatti, Jobs starebbe giocando una carta ben nota: “Sua altezza Jobs ai tempi dei primi Mac invidiava le interfacce di rete degli altri computer e sosteneva che fossero inutili”, si legge, “quindi sappiamo che prima o poi Apple copierà le funzioni wireless di Zune”.

Riguardo al futuro del prodotto di punta di Apple, Steve Jobs crede che la scelta di vendere su iTunes contenuti digitali non interoperabili sia sostanzialmente corretta. “Quando i nostri clienti vorranno interoperabilità, allora ce la chiederanno”, ha aggiunto Jobs, “ma finora tutti sanno che se compri musica su iTunes lo fai per ascoltarla sul tuo iPod”.

“Con iPod abbiamo riportato la musica al centro della vita delle persone”, ha detto Jobs, “ed abbiamo aiutato la gente a reintrodurre la musica nella quotidianità”. L’imprenditore californiano che ha letteralmente trasformato il mercato discografico è sicuro che iPod sia un vero e proprio fenomeno culturale ormai inossidabile.

Tanto che a suo dire il dispositivo multimediale più venduto al mondo non è solo destinato ad essere il leader per ancora “molto, molto tempo” nel settore della musica digitale, ma persino uno strumento filantropico . Bono, il cantante del gruppo irlandese U2, ha infatti lanciato un’iniziativa per contribuire alla lotta contro l’HIV, che sta decimando la popolazione africana: già dai prossimi giorni si potrà acquistare un modello di iPod “griffato” da Bono, Armani e Gap. Con l’acquisto di iPod Nano Red, questo il nome del prodotto, circa 10 dollari verranno devoluti ad un fondo per finanziare la prevenzione dal virus e la ricerca di medicinali per l’AIDS.

Tommaso Lombardi

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

16 10 2006
Link copiato negli appunti