Amazon: con Alexa per restare vicini agli anziani

Amazon ha annunciato The Care Hub, nuovo progetto per consentire alle persone di restare vicine ai propri cari attraverso l'ecosistema Alexa.
Amazon ha annunciato The Care Hub, nuovo progetto per consentire alle persone di restare vicine ai propri cari attraverso l'ecosistema Alexa.
Guarda 9 foto Guarda 9 foto

Chi ha familiari anziani che vivono soli in questo momento, ben conosce l’importanza di avere un canale semplice per entrare in contatto con questi ultimi, portare un attimo di conforto, verificare che stiano bene, assisterli nelle loro necessità. Al tempo stesso non è semplice trovare un canale realmente efficiente per poter avere cura a distanza dei propri cari, senza risultare invadenti, ma al tempo stesso potendo carpire quelle informazioni che la distanza non consente di avere (a che ora è andato a letto? Si è alzato stamattina? Come sta?). Amazon ha però a disposizione uno strumento prezioso che, grazie alla sua dimensione di ecosistema, può esprimersi al meglio il questa direzione: si tratta di Alexa, l’assistente intelligente che unisce dispositivi audio, app, lampadine intelligenti, sensori e altro ancora.

Amazon annuncia The Care Hub

Il nuovo “The Care Hub” parte dagli Stati Uniti, ma in caso di buone risultanze è presumibile un sollecito export verso il resto del mondo. L’idea è quella di creare una connessione tra più account Amazon, affinché un account remoto abbia il permesso di ricevere alcune specifiche informazioni che consentono di capire cosa stia accadendo nell’abitazione della persona assistita.

Le informazioni possono essere di due tipi: dirette, attraverso una comunicazione audio/video che equivale in tutto e per tutto ad una chiamata (ma avviata con il solo uso della voce, aspetto non indifferente per persone impossibilitate o in difficoltà nell’uso della tecnologia), e indirette, quali un feed di attività eseguite durante la giornata (quali ad esempio l’accensione delle luci o altri segnali che indicano una attività in essere). Attraverso questi canali è possibile capire, con massima discrezione, quanto stia accadendo nell’abitazione da tenere sotto osservazione. L’effetto tranquillizzante è evidente: “lontani ma vicini”, per sfruttare un’espressione abusata durante i mesi di isolamento sociale, può diventare un nuovo modo di restare insieme.

Amazon ha pubblicato una pagina dedicata che descrive i tratti essenziali di questa prima sperimentazione: un tentativo interessante di mettere a frutto la ricchezza dell’ecosistema Alexa, affinché regalare un Amazon Echo a Natale possa avere un significato in più.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

12 11 2020
Link copiato negli appunti