Alexa, nuova app per definire nuove priorità

Amazon sta rilasciando una nuova app Alexa che modifica in parte interfaccia e ruolo dell'app stessa, ridefinendone le priorità di funzione.
Amazon sta rilasciando una nuova app Alexa che modifica in parte interfaccia e ruolo dell'app stessa, ridefinendone le priorità di funzione.

Amazon ha annunciato il rilascio di una nuova versione della propria app Alexa, il punto di riferimento per gestire l’intero ecosistema Alexa sui vari device sui quali è abilitata. L’aggiornamento sarà rilasciato poco alla volta, tentando di portare l’intera utenza Alexa sulla nuova versione entro i prossimi mesi. Nel momento in cui scriviamo il rollout in Italia non sembra essere ancora iniziato.

Alexa, nuova app

Sulla base di quanto emerso, l’app non sembra introdurre particolari novità, ma riorganizza al tempo stesso gli spazi per tentare di rendere più utile e navigabile il menu. La sensazione netta è che Amazon voglia anzitutto dare specifiche priorità all’interno dell’app, favorendo ad esempio tutto quel che è l’uso quotidiano dell’assistente rispetto a quelle che sono invece le funzioni aggiuntive. Sulla “home”, infatti, trovano maggior visibilità i consigli sull’uso dell’app sulla base delle preferenze ipotizzate per l’utente, mentre le skill sono spostate in un menu secondario.

App Alexa

Le skill dovevano essere l’elemento in più di Alexa, candidandosi a diventare per l’ecosistema quel che Google Play è per Google e App Store è per Apple. Ora Amazon sembra invece voler favorire l’uso di Alexa come assistente nell’avvio di app già installate, abbassando l’asticella rispetto alle ambizioni iniziali e facendo però al tempo stesso ben più pragmatica l’impronta di Alexa sul mobile. Le skill, infatti, non sfondano: l’utilizzo è basso, l’utilità stessa non sembra svettare e ciò potrebbe aver consigliato ad Amazon una corsa maggiormente incentrata sulle proprie stesse capacità che non sull’interazione con developer terzi. Questa suggestione sarà più chiara in prospettiva, ma la riorganizzazione odierna sembra suggerire quantomeno un modo diverso di organizzare l’incontro tra skill e utenti.

In prospettiva l’app aiuterà l’utente a configurare i propri Amazon Echo e le varie preferenze nel rapporto con l’assistente, ma da mobile l’interazione vocale potrà essere molto utile anche per lanciare altre app. Cambierà quindi in modo importante l’immagine stessa di Alexa agli occhi dell’utente e per tale motivo occorre un’app più confacente alle nuove esigenze emergenti. Quello che può sembrare un semplice aggiornamento dell’interfaccia, insomma, sembra celare qualcosa di più profondo: Amazon sta ridisegnando il posizionamento di Alexa, focalizzando l’attenzione sui punti forti che potranno aiutare l’assistente ad imporsi nella vita quotidiana degli utenti.

Tutte le novità

Queste le novità indicate da Amazon nella propria disamina sulla versione in arrivo:

  • Esperienza maggiormente personalizzata: man mano che i clienti utilizzano l’app, nella schermata principale vedranno apparire suggerimenti personalizzati in base ai temi di loro maggiore interesse come, ad esempio, l’accesso ai promemoria o l’ascolto di un audiolibro con Audible. I clienti vedranno i controlli relativi alle funzionalità attive o utilizzate di frequente. Potranno controllare, ad esempio, il livello del volume dei propri dispositivi Echo come lo si era lasciato dall’ultimo utilizzo.
  • Interazione con Alexa: i clienti vedranno il pulsante Alexa posizionato in alto nella schermata principale, per rendere ancora più semplice e immediata l’identificazione di Alexa e la possibilità di iniziare a parlare con lei. I clienti possono ancora attivare l’esperienza di interazione con Alexa senza ricorrere all’uso delle mani, pronunciando semplicemente la parola “Alexa” ogni volta che l’app è aperta sullo schermo.
  • Suggerimenti per i nuovi clienti: i nuovi clienti avranno a disposizione suggerimenti utili per iniziare a utilizzare Alexa e per compiere azioni come, ad esempio, riprodurre brani musicali da Amazon Music o gestire la propria lista della spesa.
  • La voce “Altro” è stata spostata: i clienti possono ora selezionare la voce “Altro” nella barra di navigazione in basso per visualizzare – con il formato di un’app – funzionalità come promemoria, routine, competenze, impostazioni e altro.
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 07 2020
Link copiato negli appunti