Antitrust, l'Europa indagherà su Android?

Il consorzio FairSearch denuncia Google per un presunto abuso di posizione dominante nel mercato mobile. Mountain View vincolerebbe i vari produttori al proprio ecosistema di app, servizi e pubblicità

Roma – È finito nuovamente nel mirino di FairSearch , l’organizzazione internazionale in cui militano aziende del calibro di Microsoft, Oracle e Nokia. Il gigante Google avrebbe, a parere della coalizione , adottato strategie anti-competitive per dominare il mercato mobile con il suo sistema operativo Android , assumendo un pericoloso controllo dei dati scambiati dagli utenti a fini squisitamente pubblicitari.

Nella missiva inviata da FairSearch alla Commissione Europea, si segnala come l’OS di Mountain View sia attualmente in una posizione dominante nel mercato legato alla distribuzione di smartphone e tablet. Installato sul 70 per cento delle unità vendute alla fine del 2012 , almeno secondo i dati snocciolati da Strategy Analytics. La Grande G avrebbe poi conquistato il settore della search advertising con una quota di mercato pari al 96 per cento.

“Google sta sfruttando il suo sistema operativo mobile come un vero cavallo di Troia, per ingannare i suoi partner, monopolizzare il mercato e prendere il controllo dei dati scambiati dai consumatori”, ha spiegato Thomas Vinje, consigliere alla divisione europea del consorzio FairSearch . Le autorità antitrust del Vecchio Continente dovrebbero agire in maniera rapida e decisa contro gli abusi del colosso californiano.

Nella visione offerta da FairSearch alla Commissione Europea, Google avrebbe ingannato i vari produttori con la concessione gratuita del suo ecosistema Android, con tanto di applicazioni fondamentali come Maps, YouTube o il marketplace Play. In realtà, agli stessi produttori di dispositivi che operano con Android verrebbe imposta l’implementazione – in modalità default – dell’intera suite di applicazioni e servizi targati Google .

Nessun commento ufficiale da parte dell’azienda di Mountain View, mentre il commissario europeo alla concorrenza Joaquín Almunia ha fatto sapere che le stesse autorità antitrust hanno già avviato alcune indagini per un presunto abuso di posizione dominante nelle ricerche sul web. Android era già finito nel mirino della Federal Trade Commission (FTC) statunitense: il sistema operativo mobile costringerebbe i vari produttori di dispositivi a scegliere esclusivamente i servizi di Google a danno della concorrenza.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Leguleio scrive:
    Già resuscitati?
    Ohibò, siamo già al bis:http://www.corriere.it/cronache/13_novembre_14/rinasce-stormfront-razzismo-rete-8b0617f6-4cfc-11e3-9a7d-4e5fc30b1355.shtmlSono stati molto veloci.
  • attonito scrive:
    povero luca...
    chissa' per quele ferrea regola non puoi confessare "si sono io, e ti cancello, XXXXXXXX!!!". Ma stile, tempi e modi sono tuoi.
  • attonito scrive:
    t1000, t1000...
    spalmato su leguleio peggio dell'olio solare, incarognito con tutti gli altri, pattugliatore pronto ad intervenire entro 20 sencondi dal post. lo stile e' quello del cagrognone in capo.Ora, come tuo solito, dovresti bannarmi l'IP: giusto, luca?
  • attonito scrive:
    niente da fare, oggi t1000 rabbioso
    si vede che oggi tocca a luca fare il t1000, il suo stile e' inconfondibile
  • il solito bene informato scrive:
    Siete scorretti
    Mettere una notizia sul nazismo implica che tutte le discussioni violino la legge di Godwin, quindi siano invalidate (rotfl)
  • attonito scrive:
    ma annunziata fa il turno di notte?
    XXXXX, ma il tandem Leguleio-annunziata e' fortissimo! Leguleio segnala e annunziata-t1000 lavora di cancellino che e' un piacere.Vi piace vincere facile, eh?Passato l'innamoramento ruppolo-annunziata, e' ora la volta di leguleio-annunziata. Luca, come sei volubile...
    • ehm scrive:
      Re: ma annunziata fa il turno di notte?
      Non è volubile è una PROSTITUTA
      • attonito scrive:
        Re: ma annunziata fa il turno di notte?
        - Scritto da: ehm
        Non è volubile è una PROSTITUTAche paroloni, diciamo che tiene al suo stipendio e fa di tutto per preservare il "sedere al caldo". E se c'e' da vendere l'integrita' professionale, prostrarsi ad apple, o difendere l'indifendibile (articoli di maruccia) beh... lui e' sempre pronto.
  • Giovanni Fiorino scrive:
    Condanna agli arresti domiciliari?
    Forse chi scrive dovrebbe informarsi un attimino su cosa s'intende per "arresti domiciliari" e per "reclusione". Magari scoprirebbe che non esiste una condanna agli arresti domiciliari ma che gli stessi possono costituire o una misura cautelare personale (operativa prima che la condanna divenga definitiva) oppure, ricorrendone i presupposti, una modalità di espiazione della pena detentiva, una volta divenuta definitiva la sentenza di condanna. Così, per amore del diritto...
    • Leguleio scrive:
      Re: Condanna agli arresti domiciliari?
      - Scritto da: Giovanni Fiorino
      Forse chi scrive dovrebbe informarsi un attimino
      su cosa s'intende per "arresti domiciliari" e per
      "reclusione".

      Magari scoprirebbe che non esiste una condanna
      agli arresti domiciliari ma che gli stessi
      possono costituire o una misura cautelare
      personale (operativa prima che la condanna
      divenga definitiva) oppure, ricorrendone i
      presupposti, una modalità di espiazione della
      pena detentiva, una volta divenuta definitiva la
      sentenza di condanna.

      Così, per amore del diritto...Tutto vero, ma era solo un titolo, e per ragioni di spazio a volte si semplifica un po'. A volte un po' troppo.E mi voglio divertire a tirare la cosa per i capelli, e interpretare il titolo come: "Stormfront: i gestori condannati sono ora ai domiciliari". Un puro <I
      divertissement </I
      , per carità, non sono nella testa di quello che ha fatto il titolo. :-)
      • attonito scrive:
        Re: Condanna agli arresti domiciliari?
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: Giovanni Fiorino


        Forse chi scrive dovrebbe informarsi un
        attimino

        su cosa s'intende per "arresti domiciliari"
        e
        per

        "reclusione".



        Magari scoprirebbe che non esiste una
        condanna

        agli arresti domiciliari ma che gli stessi

        possono costituire o una misura cautelare

        personale (operativa prima che la condanna

        divenga definitiva) oppure, ricorrendone i

        presupposti, una modalità di espiazione della

        pena detentiva, una volta divenuta
        definitiva
        la

        sentenza di condanna.



        Così, per amore del diritto...

        Tutto vero, ma era solo un titolo, e per ragioni
        di spazio a volte si semplifica un po'. A volte
        un po'
        troppo.

        E mi voglio divertire a tirare la cosa per i
        capelli, e interpretare il titolo come:
        "Stormfront: i gestori condannati sono ora ai
        domiciliari". Un puro <I
        divertissement
        </I
        , per carità, non sono nella testa di
        quello che ha fatto il titolo.
        :-)[IMG]http://i46.tinypic.com/2yy1ppt.jpg[/IMG]No, aspetti, mi porga l'indice; ecco lo alzi così... guardi, guardi, guardi. Lo vede il dito? Lo vede che stuzzica? Che prematura anche? Ma allora io le potrei dire, anche con il rispetto per l'autorità, che anche soltanto le due cose come vice-sindaco, capisce?
    • ehm scrive:
      Re: Condanna agli arresti domiciliari?
      Tu pensa pure quello che vuoi ma io mi sono fatto diciotto mesi di ARRESTI DOMICILIARI per spaccio che mi sono stati comminati da un GIUDICE in un PROXXXXX con emissione di regolare SENTENZA!!!Così, per amore del diritto...
      • krane scrive:
        Re: Condanna agli arresti domiciliari?
        - Scritto da: ehm
        Tu pensa pure quello che vuoi ma io mi sono fatto
        diciotto mesi di ARRESTI DOMICILIARI per spaccio
        che mi sono stati comminati da un GIUDICE in un
        PROXXXXX con emissione di regolare
        SENTENZA!!!
        Così, per amore del diritto...Ma pensa che l'espertone locale di diritto sostiene che in questo paese te ne puoi andare in giro con 50grammi o qualcosa del genere...
        • Leguleio scrive:
          Re: Condanna agli arresti domiciliari?
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: ehm

          Tu pensa pure quello che vuoi ma io mi sono
          fatto

          diciotto mesi di ARRESTI DOMICILIARI per
          spaccio

          che mi sono stati comminati da un GIUDICE in
          un

          PROXXXXX con emissione di regolare

          SENTENZA!!!


          Così, per amore del diritto...

          Ma pensa che l'espertone locale di diritto
          sostiene che in questo paese te ne puoi andare in
          giro con 50grammi o qualcosa del
          genere...50 grammi di cosa?Detta così, non significa nulla.
          • krane scrive:
            Re: Condanna agli arresti domiciliari?
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: ehm


            Tu pensa pure quello che vuoi ma io mi
            sono

            fatto


            diciotto mesi di ARRESTI DOMICILIARI per

            spaccio


            che mi sono stati comminati da un
            GIUDICE
            in

            un


            PROXXXXX con emissione di regolare


            SENTENZA!!!




            Così, per amore del diritto...



            Ma pensa che l'espertone locale di diritto

            sostiene che in questo paese te ne puoi
            andare
            in

            giro con 50grammi o qualcosa del

            genere...
            50 grammi di cosa?
            Detta così, non significa nulla.hashish
  • rico scrive:
    Che c'entra questo post...
    ...con l'informatica?E' stato chiuso un sito che inneggia all'odio, mi fa piacere.Non mi piace la cagnara sviluppatasi nei commenti, e sospetto che la notizia sia stata postata solo per questo risultato.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Che c'entra questo post...
      - Scritto da: rico
      Che c'entra questo post...
      ...con l'informatica?Ecco perchè:"La sentenza odierna rappresenta un importante precedente - ha esordito l'avvocato di parte civile Daniele Stoppello - è la prima che riconosce il reato associativo per delle persone che comunicavano, tra di loro, usando la rete di Internet"
    • Leguleio scrive:
      Re: Che c'entra questo post...
      - Scritto da: rico
      ...con l'informatica?È il primo caso di un reato associativo applicato ad un weblog. Almeno in Italia.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Che c'entra questo post...
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: rico

        ...con l'informatica?

        È il primo caso di un reato associativo
        applicato ad un weblog. Almeno in
        Italia.Forum = Weblog ?
    • attonito scrive:
      Re: Che c'entra questo post...
      - Scritto da: rico
      ...con l'informatica?
      E' stato chiuso un sito che inneggia all'odio, mi
      fa
      piacere.
      Non mi piace la cagnara sviluppatasi nei
      commenti, e sospetto che la notizia sia stata
      postata solo per questo
      risultato.scatenare la cagnara e' il solo modo che ha qeusto sito per sopravvivere. La tattica della XXXXX paga, visto che ci galleggiano sopra da anni: sulla XXXXX, e' vero, ma almeno continuano a galleggiare.
    • ehm scrive:
      Re: Che c'entra questo post...
      la domanda giusta è:MA COSA XXXXX C'ENTRA 'STO SITO CON L'INFORMATICA?
      • ... scrive:
        Re: Che c'entra questo post...
        - Scritto da: ehm
        la domanda giusta è:MA COSA XXXXX C'ENTRA 'STO
        SITO CON L'INFORMATICA?credo ormai molto poco. la parola "informatico" nel nome de sito secondo me e' come quelle cose che restano come "avanzo" di epoche passate, come quei nomi tipo "banca di mutuo soccorso" o "istituto opere pie", che all'inizio nascono senza scopo di lucro per aiutare i poveri, a fini sociali, etc, ma che col passare del tempo perdono lo spirito iniziale dei fondatori e diventano squali della finanza pronti a scannare vedove e orfani se sono a credito nel loro confronti di 5 euro. Pero' l'intestazione resta sempre "banca di mutuo soccorso" o "istituto opere pie".PS: L'UTENTE LEGULEIO E' PREGATO DI NON, RIPETO NON, POSTARE A RISPOSTA, INTEGRAZIONE, CORREZIONE, ETC DI QUESTO POST, GRAZIE. (CC)(il sopracitato avviso e' disponibile in "Creative Common" per chiunque desideri "deleguleizzare" i propri post.)
    • Sgabbio scrive:
      Re: Che c'entra questo post...
      - Scritto da: rico
      ...con l'informatica?
      E' stato chiuso un sito che inneggia all'odio, mi
      fa
      piacere.
      Non mi piace la cagnara sviluppatasi nei
      commenti, e sospetto che la notizia sia stata
      postata solo per questo
      risultato.Il sito non è stato chiuso è stato semplicemente inibito l'acXXXXX in italia, al di fuori di ogni legge.
  • Skywalkersenior scrive:
    Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
    - Scritto da: vums1974
    Vorrei capire.

    Questi sono stati condannati non per aver
    tramato, picchiato od organizzato pestaggi ma
    solo per "aver diffuso messaggi, volantini,
    immagini, video e registrazioni
    audio"?
    Per esempio, per aver sostenuto la "superiorità
    della razza bianca" o il
    Negazionismo?
    Se è così, c'è da vergognarsi di essere italiani.
    E da preoccuparsi.
    Mai sentito parlare di "apologia del fascismo" (e, per estensione, del nazismo)? E' reato e, una volta tanto, qualcuno è stato pizzicato col sorcio in bocca.
    • Leguleio scrive:
      Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
      - Scritto da: Skywalkersenior
      Mai sentito parlare di "apologia del fascismo"
      (e, per estensione, del nazismo)? E' reato e, una
      volta tanto, qualcuno è stato pizzicato col
      sorcio in
      bocca.E due.Non è apologia del fascismo né del nazismo. È un reato a parte. Associazione per delinquere finalizzata all'istigazione all'odio razziale. È un'altra cosa.Ci sono anche singoli casi di diffamazione (ad esempio contro Saviano) e di istigazione a commettere reati specifici; ma il nocciolo dell'accusa era quello.
      • vums1974 scrive:
        Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: Skywalkersenior


        Mai sentito parlare di "apologia del
        fascismo"

        (e, per estensione, del nazismo)? E' reato
        e,
        una

        volta tanto, qualcuno è stato pizzicato col

        sorcio in

        bocca.

        E due.
        Non è apologia del fascismo né del nazismo.
        È un reato a parte. Associazione per
        delinquere finalizzata all'istigazione all'odio
        razziale. È un'altra
        cosa.

        Ci sono anche singoli casi di diffamazione (ad
        esempio contro Saviano) e di istigazione a
        commettere reati specifici; ma il nocciolo
        dell'accusa era
        quello.Un reato come "istigazione all'odio razziale" è un perfetto esempio di "reato ideologico" (ma lo sono anche quelli di apologia del fascismo o di vilipendio della religione ed altri).Ovvero un obbrobrio dal punto di vista del rispetto delle idee.Oltretutto questo è discutibile anche nella parzialità della sua ottica: perchè è punito l'odio razziale e non quello politico? Per esempio, perchè si possono denigrare atrocemente i "comunisti" e non etnie o razze?Negli USA c'è il Primo Emendamento che garantisce il rispetto della libertà di parola e di stampa e viene osservato.Anche da noi ci sarebbe l'Art. 21, ma è quasi carta straccia.E basta andare a vedere quanto è conciso il Primo Emendamento e quanto invece è prolisso, arzigogolato e in parte perfino ridicolo l'Art. 21 (si sono premurati di esplicitare solo, da bravi bacchettoni del dopoguerra, che è vietato ciò che è contrario al "buon costume"!) per capire che noi siamo partiti già male, da paese degli azzeccagarbugli, con tanti "se" e tanti "ma".
        • Leguleio scrive:
          Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
          - Scritto da: vums1974
          Un reato come "istigazione all'odio razziale" è
          un perfetto esempio di "reato ideologico" (ma lo
          sono anche quelli di apologia del fascismo o di
          vilipendio della religione ed
          altri).
          Ovvero un obbrobrio dal punto di vista del
          rispetto delle
          idee.E in effetti la legge 24 febbraio 2006, n° 85, recita: "Modifiche al codice penale in materia di reati di opinione". :-)
          Oltretutto questo è discutibile anche nella
          parzialità della sua ottica: perchè è punito
          l'odio razziale e non quello politico? Per
          esempio, perchè si possono denigrare atrocemente
          i "comunisti" e non etnie o
          razze?Suppongo perché l'etnia non si può nascondere, a differenza del voto politico, che è personale e segreto.Comunque non è vero che non si può farlo: sulla carta, un'associazione comunista può intentare una causa per diffamazione. Se poi venga accettata, non ti so dire.
          l'Art.
          21 (si sono premurati di esplicitare solo, da
          bravi bacchettoni del dopoguerra, che è vietato
          ciò che è contrario al "buon costume"!) per
          capire che noi siamo partiti già male, da paese
          degli azzeccagarbugli, con tanti "se" e tanti
          "ma".Anche la convenzione europea dei diritti dell'uomo ammette deroghe al principio generale della libertà di espressione (art. 10):"Lesercizio di queste libertà, comportando doveri e responsabilità, può essere sot­toposto a determinate formalità, condizioni, restrizioni o sanzioni previste dalla legge e costituenti misure necessarie in una società democratica, per la sicurezza na­zionale, lintegrità territoriale o lordine pubblico, la prevenzione dei reati, la prote­zione della salute e della morale, la protezione della reputazione o dei diritti altrui, o per impedire la divulgazione di informazioni confidenziali o per garantire lautorità e la imparzialità del potere giudiziario".
    • uno bianco e anticomuni sta scrive:
      Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
      - Scritto da: Skywalkersenior
      Mai sentito parlare di "apologia del fascismo"
      (e, per estensione, del nazismo)? E' reato e, una
      volta tanto, qualcuno è stato pizzicato col
      sorcio in
      bocca.E dov'è il reato di apologia del comunismo nel nostro codice penale signor rosso Russia? Sarebbe ora di introdurlo per tacitare voi frequentatori di discariche centri sociali!
      • ... scrive:
        Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
        - Scritto da: uno bianco e anticomuni sta
        - Scritto da: Skywalkersenior


        Mai sentito parlare di "apologia del fascismo"

        (e, per estensione, del nazismo)? E' reato e,
        una

        volta tanto, qualcuno è stato pizzicato col

        sorcio in

        bocca.

        E dov'è il reato di apologia del comunismo nel
        nostro codice penale signor rosso Russia? Sarebbe
        ora di introdurlo per tacitare voi frequentatori
        di discariche centri
        sociali!se la seconda guerra mondiale avesse visto gli estremismi opposti invertiti (USSR naziefascista, Germania e italia Comuniste) oggi avremmo leggi severe contro i comunisti e centri sociali con la svastica, saluti romani etc. Chi vince comanda.PS: L'UTENTE 'LEGULEIO' E' PREGATO DI NON, RIPETO: NON, POSTARE A RISPOSTA, CORREZIONE, INTEGRAZIONE, ETC. DEL MIO POST, GRAZIE.
      • krane scrive:
        Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
        - Scritto da: uno bianco e anticomuni sta
        - Scritto da: Skywalkersenior

        Mai sentito parlare di "apologia del fascismo"

        (e, per estensione, del nazismo)? E' reato e,

        una volta tanto, qualcuno è stato pizzicato

        col sorcio in bocca.
        E dov'è il reato di apologia del comunismo nel
        nostro codice penale signor rosso Russia? Sarebbe
        ora di introdurlo per tacitare voi frequentatori
        di <s
        discariche </s
        centri sociali!Mah, piu' che apologia del fascismo a quanto ho letto qua e la' sul sito si insultavano apertamente singole persone facendo abbondanti nomi e cognomi, quindi non vedo piu' di tanto il lato destrosinistro con c'entri.
  • Skywalkersenior scrive:
    Peccato
    Peccato che siano solo agli arresti domiciliari! Un annetto in una piccola cella con sei o sette "diversamente bianchi" e si sarebbero divertiti sicuramente di più! Magari ne sarebbero usciti un po' più aperti, forse non di mentalità, ma qualcosa di più aperto ce l'avrebbero avuto sicuramente!
    • Sgabbio scrive:
      Re: Peccato
      - Scritto da: Skywalkersenior
      Peccato che siano solo agli arresti domiciliari!
      Un annetto in una piccola cella con sei o sette
      "diversamente bianchi" e si sarebbero divertiti
      sicuramente di più! Magari ne sarebbero usciti un
      po' più aperti, forse non di mentalità, ma
      qualcosa di più aperto ce l'avrebbero avuto
      sicuramente!02/10
    • uno bianco e anticomuni sta scrive:
      Re: Peccato
      - Scritto da: Skywalkersenior
      Peccato che siano solo agli arresti domiciliari!
      Un annetto in una piccola cella con sei o sette
      "diversamente bianchi" e si sarebbero divertiti
      sicuramente di più! Magari ne sarebbero usciti un
      po' più aperti, forse non di mentalità, ma
      qualcosa di più aperto ce l'avrebbero avuto
      sicuramente!Allora hai fatto esperienza diretta eh, missisSkywalker? ;)
      • Skywalkersenior scrive:
        Re: Peccato
        - Scritto da: uno bianco e anticomuni sta

        Allora hai fatto esperienza diretta eh,
        missisSkywalker?
        ;)Si, ma stavo dietro...
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Peccato
      - Scritto da: Skywalkersenior
      Peccato che siano solo agli arresti domiciliari!Se il QI basso fosse un motivo per condannare qualcuno alla pari dei reati d'opinione, a te davano l'ergastolo.
    • Ciccio Baragia scrive:
      Re: Peccato
      conoscendo Mirko Viola... metterlo in cella con "diversamente bianchi" avrebbe sortito l'unico effetto di vedere i muri della cella dipinti con il sangue dei diversamente bianchi, meglio a casa... molto meglio per i "diversamente bianchi".:-)
  • Leguleio scrive:
    Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
    - Scritto da: ...
    leggi
    contro il razzismo negli Stati Uniti d'america
    etc etc. Queste mi giungono nuove. :-)Ci sono precise disposizioni che mirano a non creare discriminazioni soprattutto fra bianchi e neri, negli impieghi pubblici (in alcuni ambiti, persino nel privato). Ma non esistono leggi che puniscono i razzisti e i suprematisti, che anzi laggiù hanno vita facile.
    • ... scrive:
      Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
      - Scritto da: Leguleio
      - Scritto da: ...


      leggi

      contro il razzismo negli Stati Uniti
      d'america

      etc etc.

      Queste mi giungono nuove. :-)
      Ci sono precise disposizioni che mirano a non
      creare discriminazioni soprattutto fra bianchi e
      neri, negli impieghi pubblici (in alcuni ambiti,
      persino nel privato). Ma non esistono leggi che
      puniscono i razzisti e i suprematisti, che anzi
      laggiù hanno vita
      facile.Scusa, mi ero dimenticato l'avviso "Leguleio e' pregato di non postare".Provvedero' nei prossimi post.(e' fortemente apprezzabile che tu rispetti l'invito quando lo vedrai scritto, grazie)
      • Leguleio scrive:
        Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
        - Scritto da: ...
        Scusa, mi ero dimenticato l'avviso "Leguleio e'
        pregato di non
        postare".
        Provvedero' nei prossimi post.
        (e' fortemente apprezzabile che tu rispetti
        l'invito quando lo vedrai scritto,
        grazie)Non credo che Punto Informatico te lo passi. Te lo cancellerebbe come contrario alla policy.
        • ... scrive:
          Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
          - Scritto da: Leguleio
          - Scritto da: ...



          Scusa, mi ero dimenticato l'avviso "Leguleio
          e'

          pregato di non

          postare".

          Provvedero' nei prossimi post.

          (e' fortemente apprezzabile che tu rispetti

          l'invito quando lo vedrai scritto,

          grazie)


          Non credo che Punto Informatico te lo passi. Te
          lo cancellerebbe come contrario alla
          policy.soprattutto quando ci sono quelli cosi' solerti ad avvisare la redazione, eh? Ad ogni modo io lo metto, o concordiamo una frase in codice, qualcosa di discreto e poco compresnsibile tipo "LEGULEIO FUORI DALLE BALLE CHE NON SE NE PUO' PIU'".
          • Leguleio scrive:
            Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!

            qualcosa di discreto e poco compresnsibile tipo
            "LEGULEIO FUORI DALLE BALLE CHE NON SE NE PUO'
            PIU'".Ma perché ce l'hanno tutti con me?[img]http://www.storiaradiotv.it/calimero%20CAROSELLO.jpg[/img]
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
            - Scritto da: Leguleio

            qualcosa di discreto e poco compresnsibile
            tipo

            "LEGULEIO FUORI DALLE BALLE CHE NON SE NE
            PUO'

            PIU'".


            Ma perché ce l'hanno tutti con me?
            [img]http://www.storiaradiotv.it/calimero%20CAROSEForse perchè sei pesantino, che dici?
          • ... scrive:
            Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
            - Scritto da: Leguleio

            qualcosa di discreto e poco compresnsibile
            tipo

            "LEGULEIO FUORI DALLE BALLE CHE NON SE NE
            PUO'

            PIU'".


            Ma perché ce l'hanno tutti con me?
            [img]http://www.storiaradiotv.it/calimero%20CAROSEpetunante, noioso, puntiglioso, antipatico... hai presente quando ti resta il grasso del prosciutto incastrato tra i denti? fastidiso, vero? ecco, eleva al quadrato quel fastidio e non siamo neanche ad un ottavo di quello che procuri tu. Almeno a me, agli altri non so, ma leggendo qua e la', credo che ad alcuni procuri le stesse (se non peggio), sensazioni.
    • ... scrive:
      Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
      - Scritto da: Leguleio
      - Scritto da: ...


      leggi

      contro il razzismo negli Stati Uniti
      d'america

      etc etc.

      Queste mi giungono nuove. :-)
      Ci sono precise disposizioni che mirano a non
      creare discriminazioni soprattutto fra bianchi e
      neri, negli impieghi pubblici (in alcuni ambiti,
      persino nel privato). Ma non esistono leggi che
      puniscono i razzisti e i suprematisti, che anzi
      laggiù hanno vita
      facile.anche se hai detto al tuo amichetto di cassarmi i post, te lo ripeto; NON RISOONDERMI PIU'! che nessuno ti ha cercato, nessuno ti ha voluto, anzi se te ne vai ti pago pure il biglietto! di sola andata!
  • Conte Cobram scrive:
    Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
    A livello intellettuale, se fossimo in un altro paese, ti darei ragione.Invece siamo in Italia e vedere la legge Scelba finalmente applicata mi rende meno infelice di essere italiano.
    • vums1974 scrive:
      Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
      - Scritto da: Conte Cobram
      A livello intellettuale, se fossimo in un altro
      paese, ti darei
      ragione.
      Invece siamo in Italia e vedere la legge Scelba
      finalmente applicata mi rende meno infelice di
      essere
      italiano.Capisco.Devi essere uno di quelli che dice (ne ho sentiti diversi, anche ultimamente) "si, quella legge è anticostituzionale ... ma è giusto che ci sia".E' per quello che ho scritto "teste non pensanti".Non è una questione di "livello intellettuale", è che non è concepibile mandare in galera della gente per delle IDEE. E basta.E se tu ti credi, come suppongo che ti credi, di essere un bravo cittadino "democratico", ti do una notizia: non lo sei.Certamente non meglio di quei quattro.Comunque, mi spiace, quando verranno a prendere te io non ci sarò.Ma non perchè sarenno già venuti a prendere anche me, ma perchè IO mi sarò difeso preventivamente! :D
      • krane scrive:
        Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
        - Scritto da: vums1974
        - Scritto da: Conte Cobram

        A livello intellettuale, se fossimo in un altro

        paese, ti darei ragione.

        Invece siamo in Italia e vedere la legge Scelba

        finalmente applicata mi rende meno infelice di

        essere italiano.
        Capisco.
        Devi essere uno di quelli che dice (ne ho sentiti
        diversi, anche ultimamente) "si, quella legge è
        anticostituzionale ... ma è giusto che ci
        sia".
        E' per quello che ho scritto "teste non pensanti".Domanda: ma una testa pensante dovrebbe essersi fatta un'idea andado a dare un'occhiata al sito ed alle discussioni interessate.
        Non è una questione di "livello intellettuale", è
        che non è concepibile mandare in galera della
        gente per delle IDEE. E basta.Ma infatti: hai presente quando quelli dei centri sociali pubblicano la foto dei digos e poi gli chiudono la pagina e ne arrestano qualcuno ? Non e' che sia molto diverso quello che succedeva nei loro forum.Non e' che mandi la gente in galera per delle idee, lo fai quando ti accorgi che qualcuno sta tentando di organizzarzi per fare danni anche solo diffondendo fatti privati ed informazioni sensibili.
        • vums1974 scrive:
          Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: vums1974

          - Scritto da: Conte Cobram


          A livello intellettuale, se fossimo in
          un
          altro


          paese, ti darei ragione.


          Invece siamo in Italia e vedere la
          legge
          Scelba


          finalmente applicata mi rende meno
          infelice
          di


          essere italiano.


          Capisco.

          Devi essere uno di quelli che dice (ne ho
          sentiti

          diversi, anche ultimamente) "si, quella
          legge
          è

          anticostituzionale ... ma è giusto che ci

          sia".

          E' per quello che ho scritto "teste non
          pensanti".

          Domanda: ma una testa pensante dovrebbe essersi
          fatta un'idea andado a dare un'occhiata al sito
          ed alle discussioni
          interessate.Già fatto, anche prima della sentenza.E non ho trovato nulla che giustifichi una condanna (se non per reati di opinione, appunto).Negazionismo (in Italia mi risulta che libri negazionisti siano in libera vendita), espressioni "forti" contro ebrei, rom, gente di colore, comunisti, giornalisti, magistratura "rossa e giudaica" ecc.Opinioni, appunto.Una marea di sciocchezze, ma anche le sciocchezze sono opinioni.


          Non è una questione di "livello
          intellettuale",
          è

          che non è concepibile mandare in galera della

          gente per delle IDEE. E basta.

          Ma infatti: hai presente quando quelli dei centri
          sociali pubblicano la foto dei digos e poi gli
          chiudono la pagina e ne arrestano qualcuno ? Non
          e' che sia molto diverso quello che succedeva nei
          loro
          forum.
          Non e' che mandi la gente in galera per delle
          idee, lo fai quando ti accorgi che qualcuno sta
          tentando di organizzarzi per fare danni anche
          solo diffondendo fatti privati ed informazioni
          sensibili.Se devo stare alle cose che si sono sapute, pur da una stampa sempre pronta a dipingere "il diavolo", non mi risulta che abbiano pubblicato alcuna "informazione sensibile", solo liste di nomi di personaggi pubblici (tra i quali Fini) criticati per il loro "appoggio all'immigrazione" ecc.Sarebbe come dire che è diventato un reato criticare Vendola in quanto comunista e "amico degli immigrati".Nè che ci sia alcuna concreta prova che abbiano organizzato attacchi a campi rom ecc.Io credo che in molti non ci sia la consapevolezza della gravità della sentenza di ieri.Grave non per i quattro neonazisti, ma per tutti.
          • krane scrive:
            Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
            - Scritto da: vums1974
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: vums1974


            - Scritto da: Conte Cobram

            Domanda: ma una testa pensante dovrebbe essersi

            fatta un'idea andado a dare un'occhiata al sito

            ed alle discussioni interessate.
            Già fatto, anche prima della sentenza.
            E non ho trovato nulla che giustifichi una
            condanna (se non per reati di opinione,
            appunto).Insultare apertamente e pubblicamente delle persone facendone nomi e cognomi, postare liste con elenchi di persone, credo di aver visto anche degli indirizzi.Gia' solo per queste cose secondo me si sono meritati tutto quello che hanno preso, che fossero di destra, sinistra, m5s o chi ti pare.
            Negazionismo (in Italia mi risulta che libri
            negazionisti siano in libera vendita),
            espressioni "forti" contro ebrei, rom, gente di
            colore, comunisti, giornalisti, magistratura
            "rossa e giudaica" ecc.
            Opinioni, appunto.Io non ne conosco, indicamene qualcuno in sui si insulta apertamente qualcuno facendone nomi e cognomi.
            Una marea di sciocchezze, ma anche le
            sciocchezze sono opinioni.Le opinioni sono diversi dall'insulto.
            Se devo stare alle cose che si sono sapute, pur
            da una stampa sempre pronta a dipingere "il
            diavolo", non mi risulta che abbiano pubblicato
            alcuna "informazione sensibile", solo liste di
            nomi di personaggi pubblici (tra i quali Fini)
            criticati per il loro "appoggio all'immigrazione"
            ecc.Se fai un po' di query incrociate con google sul loro sito li troverai, ne ho lette alcune in una ricerca non approfondita. Non e' che mi sia impegnato granche' ma quello che ho letto mi e' bastato.
            Sarebbe come dire che è diventato un reato
            criticare Vendola in quanto comunista
            e "amico degli immigrati".Una cosa e' criticarlo, un'altra e' essere cosi' ingenui da scrivere una serie di insulti a lui indirizzati in un forum pubblico.
            Nè che ci sia alcuna concreta prova che abbiano
            organizzato attacchi a campi rom ecc.Altrimenti altro che domiciliari.
            Io credo che in molti non ci sia la
            consapevolezza della gravità della
            sentenza di ieri.Si, tipo a te per esempio, ma lascio al leguleo di spiegarti che anche solo insultare apertamente una persona ben precisa puo' essere motivo di indagine e condanna.
            Grave non per i quattro neonazisti, ma
            per tutti.Solo ingenui e maleducati, suvvia, ogni tanto qualcuno va dentro per essere stato beccato ad insultare. Nulla di strano.
          • vums1974 scrive:
            Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
            - Scritto da: krane
            Insultare apertamente e pubblicamente delle
            persone facendone nomi e cognomi, postare liste
            con elenchi di persone, credo di aver visto anche
            degli
            indirizzi.
            Gia' solo per queste cose secondo me si sono
            meritati tutto quello che hanno preso, che
            fossero di destra, sinistra, m5s o chi ti
            pare.Insultare?Peccato, ma non mi risulta che siano stati condannati per ingiurie (reato che non credo comporti anni di galera).Comunque è già un passo avanti, adesso siamo passati dall'accusa "incitamento all'odio" a quella di "insulti".Coraggio, ancora uno sforzo e pure una testa-non-pensante come te ci può (con fatica) arrivare ...P.S.: non ho certo scorso tutto quel sito, ma di indirizzi non ne ho visti (e mi pare neppure che la cosa sia stata citata nelle cronache del proXXXXX).
          • Leguleio scrive:
            Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
            - Scritto da: vums1974
            P.S.: non ho certo scorso tutto quel sito, ma di
            indirizzi non ne ho visti (e mi pare neppure che
            la cosa sia stata citata nelle cronache del
            proXXXXX).Ripeto la considerazione fatta in occasioni simili qui su PI: la sentenza non è ancora stata pubblicata, in particolare le motivazioni della sentenza. Si rischia di commentare sul nulla, su articoli di giornale imprecisi e poco approfonditi, e di prendere un granchio.Meglio aspettare l'articolo "Stormfront: finalmente la sentenza" su PI.
          • nonme lodire scrive:
            Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
            Onde evitare condanne, e rispettare la legge,suggerirei per esprimere "opinioni" senza diffamare e nemmeno "offendere" (nelle frome perseguite per legge) di usare espressioni chiaramente non violente e improbabili:"piovesse tanta merd@ da ricoprirti tutto""capra" (anche se credo sia copyright di Sgarbi)"maleducato""potesse tutta l'acqua che bevi per miracolo trasformarsi in pisc1o"ed evitare invece minacce, tipo "te la faró pagare cara".Ha il leguleio qualche suggerimento a proposito?NB: le espressioni usate sono solo a titolo di esempio, senza alcun riferimento concreto a fatti o persone reali o realmente esistiti.PS: Leguleio, mi piacevano di piú i tuoi commenti da non registrato, ora sei diventato tutto rose e fiori. Manca quella sana aggressivitá critica e documentata contro gli strafalcioni che di tanto in tanto vengono pubblicati/postati. :-)- Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: vums1974


            P.S.: non ho certo scorso tutto quel sito,
            ma
            di

            indirizzi non ne ho visti (e mi pare neppure
            che

            la cosa sia stata citata nelle cronache del

            proXXXXX).


            Ripeto la considerazione fatta in occasioni
            simili qui su PI: la sentenza non è ancora stata
            pubblicata, in particolare le motivazioni della
            sentenza. Si rischia di commentare sul nulla, su
            articoli di giornale imprecisi e poco
            approfonditi, e di prendere un
            granchio.

            Meglio aspettare l'articolo "Stormfront:
            finalmente la sentenza" su
            PI.
          • Leguleio scrive:
            Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
            - Scritto da: nonme lodire
            Ha il leguleio qualche suggerimento a proposito?No.Ma attenzione: un vecchio adagio francese recita "le ton fait le sens", il tono dà il senso (alla frase). Possiamo sforzarci di usare "anziano" al posto di "vecchio", ma un'accusa col punto esclamativo rivolta a una persona precisa offende anche col termine più blando e anodino.
            PS: Leguleio, mi piacevano di piú i tuoi commenti
            da non registrato, ora sei diventato tutto rose e
            fiori. Manca quella sana aggressivitá critica e
            documentata contro gli strafalcioni che di tanto
            in tanto vengono pubblicati/postati.
            :-)Ma guarda che non dipende dalla registrazione. Dipende da quali utenti intervengono, e come. Certo ultimamente PI non ha sfornato argomenti adatti a guerre di religione, sarà quello.
          • krane scrive:
            Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
            - Scritto da: vums1974
            - Scritto da: krane

            Insultare apertamente e pubblicamente delle

            persone facendone nomi e cognomi, postare

            liste con elenchi di persone, credo di aver

            visto anche degli indirizzi.

            Gia' solo per queste cose secondo me si sono

            meritati tutto quello che hanno preso, che

            fossero di destra, sinistra, m5s o chi ti

            pare.
            Insultare?
            Peccato, ma non mi risulta che siano stati
            condannati per ingiurie (reato che non
            credo comporti anni di galera).A riguardo ti ha risposto leguleo, personalmente ho gia' dato la mia opinione: "da quel che ho letto, secondo me, si sono meritati tutto quello che hanno preso".Per il resto non sono il giudice e non ho letto le carte del proXXXXX, se hai dei link a riguardo forse forse... No non me ne frega abbastanza guarda.
            Comunque è già un passo avanti, adesso siamo
            passati dall'accusa "incitamento all'odio" a
            quella di "insulti".Veramente non lancio accuse, credi forse di stare parlando con il giudice o con l'avvocato ?
            Coraggio, ancora uno sforzo e pure una
            testa-non-pensante come te ci può (con
            fatica) arrivare ...Strano che una persona dalla brillante intelligenza come te non sia in grado di esprimere cosa intenda dire esprimendosi in modo chiaro che tutti possano capire.
            P.S.: non ho certo scorso tutto quel sito, ma di
            indirizzi non ne ho visti (e mi pare neppure che
            la cosa sia stata citata nelle cronache del
            proXXXXX).Hai letto le cronache ? Ma quelle scritte dai giornali di sinistra o quali ?
          • Leguleio scrive:
            Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
            - Scritto da: krane
            Si, tipo a te per esempio, ma lascio al leguleo
            di spiegarti che anche solo insultare apertamente
            una persona ben precisa puo' essere motivo di
            indagine e
            condanna.Eccomiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!Reato di diffamazione, art. 595 del codice penale: 1) pena fino a un anno e multa fino a 1032 euro se è diffamazione semplice.2) pena fino a due anni e multa fino a 2065 euro se si attribuisce un fatto determinato alla persona diffamata3) pena fino a tre anni e multa dai 516 euro in su se se la diffamazione è stata commessa a mezzo stampa o manifesto o internet.Se ho ben capito nel forum volavano anche minacce, più o meno velate, un reato a parte, art. 612 del codice penale.
          • Leguleio scrive:
            Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
            - Scritto da: vums1974
            D'accordo, aspettiamo la motivazione della
            sentenza.
            Ma a te risulta che siano stati accusati e
            condannati per
            *diffamazione*?No. Ma vedi il punto seguente.
            A me no. A me risulta che la condanna sia per
            *associazione a delinquere* ed *incitamento
            all'odio
            razziale*.
            Non si parla di diffamazione (che ovviamente è un
            reato: se dico che qualcuno è un ladro e costui
            non lo è, non sto esprimendo un opinione, lo sto
            danneggiando senza
            giustificazione).Il reato di istigazione all'odio razziale è abbastanza affine alla diffamazione, e nel sistema giuridico italiano il reato maggiore assorbe il minore (assorbe nel senso che le due pene non si sommano: prevale la più grave sulla meno grave).Ora, si può istigare all'odio razziale senza diffamare gli oggetti d'odio? Sì, volendo fare acrobazie linguistiche ci si riesce anche, ma non credo fosse questo il caso. :-)Quindi non mi stupirebbe se la sentenza contenesse una condanna per diffamazione, che assorbe anche il reato di istigazione all'odio razziale.Se rileggi il commento di krane, il senso alla fin fine è: "Se avevano questa abitudine a insultare tutto e tutti, immaginati un po' in che modo hanno insultato le minoranze etniche e religiose!".
            Comunque, chiunque se vuole può andare a vedere
            quel sito (con i metodi ben noti), dove ci sono
            ancora le discussioni incriminate e giudicare con
            la propria
            testa.Io ho trovato questo:http://www.stormfront.org/forum/t923463/Titolo: "Lebreo Saviano vuole candidare un XXXXX come sindaco di Castelvolturno".E la discussione che segue è ancora più illuminante.
          • krane scrive:
            Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: vums1974
            Io ho trovato questo:
            http://www.stormfront.org/forum/t923463/
            Titolo: "Lebreo Saviano vuole candidare un XXXXX
            come sindaco di Castelvolturno".
            E la discussione che segue è ancora più
            illuminante.Vedo che da pagina 2 in poi dice: "Because of high visitor traffic resulting from Obamanation II, our servers are overloaded at the moment and discussions are accessible only to registered members. Please try again later. Or you can register here."Che la nostra discussione sopra su come proteggere la privacy degli user in un forum stia dando i loro frutti ?
          • krane scrive:
            Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
            - Scritto da: vums1974
            - Scritto da: Leguleio
            Si va in galera per aver scritto non "nero" ma
            "XXXXX" (termine che mi risulta ci sia sul
            vocabolario italiano e non necessariamente in
            senso dispregiativo)?
            No, ditemelo ...
            Si va in galera perchè (come leggo nella stessa
            discussione) si è definito un parlamentare,
            quindi non solo personaggio pubblico ma
            sottoposto al doveroso giudizio dell'elettorato,
            "un vero buffone, un pagliaccio"?
            Ok, fate partire la fila dei cellulari per San
            Vittore o Regina Coeli, per quelli che da
            vent'anni così si esprimono su Berlusconi.Lo sapremo solo quando usciranno le carte del proXXXXX, per ora si conoscono solo le condanne, noi possiamo solo fare ipotesi.
            Ma stiamo scherzando?
            Qui ci vorrebbe davvero un'opera di rieducazione
            delle menti, per rieducare non solo e non tanto
            alla tolleranza ma alla democrazia.Sono d'accordo, ad esempio iniziare a sparare sentenze prima che ci siano le carte che spiegano i motivi della condanna e' segno di intolleranza e voglia di sparar sentenze.
          • vums1974 scrive:
            Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
            - Scritto da: krane

            Ma stiamo scherzando?

            Qui ci vorrebbe davvero un'opera di
            rieducazione

            delle menti, per rieducare non solo e non
            tanto

            alla tolleranza ma alla democrazia.

            Sono d'accordo, ad esempio iniziare a sparare
            sentenze prima che ci siano le carte che spiegano
            i motivi della condanna e' segno di intolleranza
            e voglia di sparar
            sentenze.Si, bravo. Nel frattempo devo ancora vedere qui uno straccio di "reato" che non sia di opinione.Ci saranno stati post realmente incriminanti? Io più guardo quel sito e più comincio a dubitarne.E considerato che quel sito lo si può controllare, si può almeno già dare un giudizio generale, cosa importante visto che i quattro pare che fossero gli amministratori della sezione italiana e sembrano accusati di una generale attività di "diffusione dell'odio".Il mio giudizio è: boiata pazzesca nel merito (mi ricordano i "nazisti dell'Illinois" di Blues Brother, "l'ebreo usa il XXXXX contro il bianco ...") ma non ho visto nulla che non sia una *opinione*.E scommetto che quando si sapranno le motivazioni si scoprirà che dietro non c'è nulla di più.Ma allora dubito che quelli come te "prudenti" sulle motivazioni ma (che strano ...) ugualmente prontissimi a dire "gli sta bene" (a proposito di *sparare sentenze*, vero?) ne prenderanno atto e commenteranno.
          • krane scrive:
            Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
            - Scritto da: vums1974
            - Scritto da: krane


            Ma stiamo scherzando?


            Qui ci vorrebbe davvero un'opera di


            rieducazione delle menti, per rieducare


            non solo e non tanto alla tolleranza ma


            alla democrazia.

            Sono d'accordo, ad esempio iniziare a sparare

            sentenze prima che ci siano le carte che

            spiegano i motivi della condanna e' segno di

            intolleranza e voglia di sparar sentenze.
            Si, bravo.
            Nel frattempo devo ancora vedere qui uno
            straccio di "reato" che non sia di opinione.
            Ci saranno stati post realmente incriminanti? Io
            più guardo quel sito e più comincio a dubitarne.
            E considerato che quel sito lo si può
            controllare, si può almeno già dare un giudizio
            generale, cosa importante visto che i quattro
            pare che fossero gli amministratori della sezione
            italiana e sembrano accusati di una generale
            attività di "diffusione dell'odio".Ognuno... Io leggendo alcuni post penso semplicemente che chi li ha postati sia stato estremamente ingenuo nell'usare sia il mezzo che i termini e sia nel confidare sull'assoluta liberta' di parola che in teoria dovrebbe esserci da questo lato di pianeta. L'ingenuita' si paga sia che dicano cose di estrema destra che di estrema sinistra che di estremo qualcos'altro, se si vuole andare contro certe convenzioni occorre farlo bene ed in modo furbo.
            Il mio giudizio è: boiata pazzesca nel merito (mi
            ricordano i "nazisti dell'Illinois" di Blues
            Brother, "l'ebreo usa il XXXXX contro il bianco
            ...") ma non ho visto nulla che non sia una
            *opinione*.
            E scommetto che quando si sapranno le motivazioni
            si scoprirà che dietro non c'è nulla di più.
            Ma allora dubito che quelli come te "prudenti"
            sulle motivazioni ma (che strano ...) ugualmente
            prontissimi a dire "gli sta bene" (a proposito di
            *sparare sentenze*, vero?) ne prenderanno atto e
            commenteranno.Le opinioni sono come le ch1app3, ognuno ha le sue...
          • vums1974 scrive:
            Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
            - Scritto da: Leguleio
            Il problema sta nel convincere il PM di essere
            legittimati a rappresentare una comunità, cosa
            non sempre
            facile.Eh, si, trovami qualcuno che "rappresenta il comunismo".Giusto col senso di colpa verso l'Olocausto ci può essere un magistrato che pensa che un'associazione rappresenti "gli ebrei".Ma nel caso di Torino il PM aveva capito tutto chiedendo l'archiviazione, poi si trova un giudice che si convince che pubblicare i "Protocolli" è un reato, ovvero un magistrato che può essere convinto di qualsiasi cosa anche da un bambino, ed è fatta.Sentenza secondo me assolutamente criticabile (e sto moderato), del resto in linea con questa su Stormfront (se non peggiore).L'esempio di Magdi Allam c'entra invece come i cavoli a merenda, perchè quella era un'accusa precisa (minacce e condanna a morte) nei confronti di un'associazione legalmente riconosciuta, non contro un'etnia o una filosofia politica.Qui è ovvio che l'associazione possa querelare per diffamazione, come lo potrebbe fare per esempio una scuola se qualcuno dicesse "in quella scuola ci sono maestri pedofili" senza accusare nessuno in particolare.Non capire questa differenza vuol dire aver capito ben poco.Ho detto avvocato e non lo sei?Allora capisco. Sei un dilettante.Tutto torna.

            La diffamazione è quando dico "il signor
            YYYY
            è

            un ladro, imbroglione, sfruttatore

            ecc."

            Non so se ti rendi conto che hai ripetuto la
            stessa frase di sopra, con un soggetto al
            singolare anziché al plurale.
            :-)No: la prima frase è rivolta ad una etnia, un ideologia, una religione ecc.La seconda è rivolta a persone (fisiche o giuridiche).A quanto pare non hai le idee chiare su questo.
            Ai fini della punibilità, è irrilevante quanti
            siano le persone offese o quanto sia numerosa la
            comunità a cui
            appartengono.Infatti non c'entra nulla la numerosità dei soggetti, ma il tipo dei soggetti.

            Ebreo è un insulto, in questo contesto.
            Si dice "di origine ebraica", se proprio si vuole
            specificare la
            religione.Ehi, genio giuridico, vai su siti di associazioni ebraiche e vedrai che loro stessi usano il termine "ebreo". :DTra l'altro, a parte la non accettabilità (per me) delle idee di Stormfront, nella loro accezione la religione non è la caratteristica base, per loro un "ebreo" è tale anche se ateo.



            Ha appoggiato o no una persona di colore come

            sindaco?

            Un XXXXX, prego.
            Insulto numero due. Ehm, genio giuridico, va a leggerti le cose che ha scritto il PM del proXXXXX a Stormfront: usa lui stesso con naturalezza il termine "XXXXX" (e *non* per sottolinearne l'accezione negativa data da Stormfront).L'ho letto oggi e mi ha stupito.In pratica, secondo te quel PM avrebbe dovuto essere querelato per diffamazione.
            Sei rimasto un po' indietro. Qualsiasi
            espressione offensiva è diffamazione, che sia
            vera o falsa non ha (quasi) mai rilevanza, per la
            legge.Stai scherzando, vero? :D

            Che altre affermazioni "illuminanti" sono
            state

            fatte?

            Le lascio leggere a te.Si, e non le ho viste.Dovrò cercare con la lente di ingrandimento.

            E' diffamazione o è *critica*?

            Diffamazione.
            Perché travalica il diritto di critica e la
            continenza. Esiste una giurisprudenza consolidata
            in merito. Se vuoi ti do il
            link.Si, vedo che ti piace dare i link.Peccato che a volte li dai a casaccio.
            Infatti è così, e forse la tua stima dell'80 % è
            pure bassa. Raramente vengono trascinati in
            giudizio, ma ogni tanto
            accade:

            http://www.metaforum.it/showthread.php/19589-Gli-i
            Accade di rado anche perchè è piuttosto difficile misurare cos'è la "continenza" e la "dignità".Poi, se trovi il magistrato fanatico sei nei guai comunque.Magari uno che ti accusa di vilipendio della religione cattolica solo perchè te la sei presa con i preti pedofili.

            La querela per diffamazione è una delle poche
            cose che ha funzione educativa, oggi. Altrimenti
            la gente non penserebbe prima di scrivere, non
            penserebbe prima di
            parlare.Nel senso allargato che gli dai, bel concetto di "funzione educativa", bravo.Complimenti.
            Volendo si viene condannati anche con "nero",
            comunque.Ok ... dammi il link!

            Ok, fate partire la fila dei cellulari per
            San

            Vittore o Regina Coeli, per quelli che da

            vent'anni così si esprimono su

            Berlusconi.

            Affari suoi. Doveva querelarli.Ehi, genio giuridico ... lo ha fatto.Vuoi sapere come è finita?Così:Insultò Berlusconi dandogli del "buffone"La Cassazione annulla la multaPiero Ricca era stato condannato a un'ammenda di 500 europer aver urlato all'allora premier: "Buffone fatti processare"L'espressione "buffone, fatti processare" non va condannata in quanto si tratta solo di una "forte critica". Che si tratti di una "semplice critica", ha sottolineato la Quinta sezione penale nelle motivazioni contenute nella sentenza 19509 con le quali ha annullato con rinvio la multa inflitta al Ricca "per avere offeso l'onore e il decoro di Silvio Berlusconi", "lo si desume in maniera non dubbia dal fatto che l'imputato - scrive Alfonso Amatao - ha fatto seguire all'epiteto incriminato espressioni che suonano come forte riprovazione della condotta tenuta dal querelante come 'homo publicus'".http://www.repubblica.it/2006/b/sezioni/cronaca/cassazione1/annullata-multa-ricca/annullata-multa-ricca.html
            Si insulta quando non si ha più nulla da perdere.
            È una compensazione della povertà, non solo
            economica, ma soprattutto culturale e sociale.
            :|A volte c'è semplicemente esasperazione.Tipo a leggere i tuoi post! :D(va bè, è una battuta)

            Ma stiamo scherzando?

            Qui ci vorrebbe davvero un'opera di
            rieducazione

            delle menti, per rieducare non solo e non
            tanto

            alla tolleranza ma alla

            democrazia.

            E invece ti devi sorbire il codice penale
            italiano e i democratici giudici
            italiani.
            In alternativa la frontiera è da quella parte.Finchè c'è gente che ha certa mentalità, *questo* è il vero problema, non il codice penale o la magistratura.Negli anni 60 e 70 c'era la censura su tanti aspetti del costume ma era così fuori dal mondo che dopo pochi anni solo alcuni magistrati bacchettoni continuavano a farsi ridere dietro denunciando bagnanti in topless.Oggi l'italiano medio è *molto più indietro* come mentalità "liberale" dell'italiano di quaranta o cinquanta anni fa.E i risultati si vedono.
          • Leguleio scrive:
            Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
            - Scritto da: vums1974

            Il problema sta nel convincere il PM di essere

            legittimati a rappresentare una comunità, cosa

            non sempre

            facile.

            Eh, si, trovami qualcuno che "rappresenta il
            comunismo".In principio è possibile. Io solo quello sostenevo.Che poi ci si tenti raramente, perché alla fine è solo una querela per diffamazione, e anche i risarcimenti sono modesti, è un'altra storia.
            Giusto col senso di colpa verso l'Olocausto ci
            può essere un magistrato che pensa che
            un'associazione rappresenti "gli
            ebrei".Benvenuto in Italia.Scusa, e riversare la tua bile in questo forum cambia le opinioni dei magistrati? Io che c'entro? Va' a dirlo a loro.
            Sentenza secondo me assolutamente criticabile (e
            sto moderato), del resto in linea con questa su
            Stormfront (se non
            peggiore).E tu continua a criticarla. Sai che soddisfazione.I giudici continuano a condannare. Sia che si insulti il singolo, sia una minoranza etnica o religiosa.
            L'esempio di Magdi Allam c'entra invece come i
            cavoli a merenda, A costituirsi in giudizio è un'associazione. Fine della polemica.Lascia deciderlo a chi di legge capisce qualcosina se la sentenza è pertinente o no, grazie.
            Ho detto avvocato e non lo sei?
            Allora capisco. Sei un dilettante.
            Tutto torna.Guarda che a salire su un piedistallo troppo alto provoca ipossia, lassù l'aria è rarefatta, e gli effetti per i neuroni sono spiacevoli: esagerata autostima, sbalzi d'umore...Scendi di un cinque-sei chilometri, ti farà bene.


            La diffamazione è quando dico "il signor

            YYYY

            è


            un ladro, imbroglione, sfruttatore


            ecc."Lascia decidere alla giurisprudenza, cioè ai giudici di professione, cosa è diffamazione e cosa no.
            No: la prima frase è rivolta ad una etnia, un
            ideologia, una religione
            ecc.
            La seconda è rivolta a persone (fisiche o
            giuridiche).
            A quanto pare non hai le idee chiare su questo.Sull'italiano invece le ho chiarissime.Tu hai semplicemente cambiato il soggetto. Forum canta.

            Ebreo è un insulto, in questo contesto.

            Si dice "di origine ebraica", se proprio si
            vuole

            specificare la

            religione.

            Ehi, genio giuridico, Scendi dal piedistallo, ripeto. Nessuno ha mai avuto ragione con battutine da seconda elementare.
            vai su siti di associazioni
            ebraiche e vedrai che loro stessi usano il
            termine "ebreo".
            :DLo so bene.Negli anni Settanta alcune organizzazioni gay avevano il termine XXXXXo nel nome:http://a2.ec-images.myspacecdn.com/images01/72/059ca4d4960975cde852ff2c9e78ee39/l.jpgOppure lo usavano sulle loro riviste, come <I
            Lambda </I
            e <I
            Fuori! </I
            .Loro lo possono usare per sé stessi. Gli altri, se l'intento è denigratorio, no.


            Ha appoggiato o no una persona di colore
            come


            sindaco?



            Un XXXXX, prego.

            Insulto numero due.

            Ehm, genio giuridico, va a leggerti le cose che
            ha scritto il PM del proXXXXX a Stormfront: No. Non è rilevante.
            L'ho letto oggi e mi ha stupito.
            In pratica, secondo te quel PM avrebbe dovuto
            essere querelato per
            diffamazione.No. Anche io ho usato il termine "XXXXX", se è per quello. È una citazione senza virgolette, un discorso riferito.Tra l'altro i PM non possono essere querelati per diffamazione se sono nell'esercizio delle loro funzioni.

            Sei rimasto un po' indietro. Qualsiasi

            espressione offensiva è diffamazione, che sia

            vera o falsa non ha (quasi) mai rilevanza, per
            la

            legge.

            Stai scherzando, vero? :DNo, è tutto vero. La diffamazione è questa, inutile immaginarsene un'altra.Io i link ce li ho, ma tanto non li leggeresti. Nemmeno li fornisco.
            Si, e non le ho viste.
            Dovrò cercare con la lente di ingrandimento.Buona ricerca, allora.Non ho l'abitudine di indicare il sole in pieno giorno e col cielo sereno.

            Diffamazione.

            Perché travalica il diritto di critica e la

            continenza. Esiste una giurisprudenza
            consolidata

            in merito. Se vuoi ti do il

            link.

            Si, vedo che ti piace dare i link.
            Peccato che a volte li dai a casaccio.Come sopra.Quando uno ha voglia di litigare, si attacca a tutto. Come se non ti conoscessi.

            Infatti è così, e forse la tua stima dell'80 % è

            pure bassa. Raramente vengono trascinati in

            giudizio, ma ogni tanto

            accade:




            http://www.metaforum.it/showthread.php/19589-Gli-i



            Accade di rado anche perchè è piuttosto difficile
            misurare cos'è la "continenza" e la
            "dignità".Nessuno ha detto che sia facile.I criteri sono quelli. Per non sbagliare, si fanno critiche con tono dimesso.

            La querela per diffamazione è una delle poche

            cose che ha funzione educativa, oggi. Altrimenti

            la gente non penserebbe prima di scrivere, non

            penserebbe prima di

            parlare.

            Nel senso allargato che gli dai, bel concetto di
            "funzione educativa",
            bravo.
            Complimenti.Grazie.Ma anche la cancellazione dei commenti su PI, nel suo piccolo, una funzione educativa ce l'ha. Pian pianino, anno dopo anno, la gente impara cosa può dire e cosa non può. O)

            Volendo si viene condannati anche con "nero",

            comunque.

            Ok ... dammi il link!Prima dici che i link li do a casaccio, ora me li chiedi tu. Nemmeno commento.In più nemmeno sai leggere bene la mia frase, perché io ho scritto "volendo". Se il fine è denigrare e attaccare una persona in base alla sua origine, non è la G in più e in meno che fa la differenza. Se in passato ci siano stati razzisti dal lessico politicamente corretto, io non lo so. In principio, è configurabile la diffamazione anche con una parola neutra. Il significato della frase è questo.

            Affari suoi. Doveva querelarli.

            Ehi, genio giuridico ... lo ha fatto.

            Vuoi sapere come è finita?
            Così:Lo so benissimo.Innanzitutto era ingiuria, non diffamazione.E Piero Ricca è figlio di un magistrato (Giovanni Ricca).E Berlusconi aveva diffamato i giudici mesi prima, forte della sua immunità parlamentare. È stata una sentenza ingiusta, ma giustificata dal desiderio di rivalsa della magistratura. Però non tutti i giudici sono vendicativi. **************************************************Ah, dimenticavo: quasi sicuramente sei lo stesso che mi ha già attaccato all'epoca degli arresti di Stormfront (http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3650765&m=3651855#p3651855). Lo stile è identico. Ma non mi interessa, a un intervento garbato si risponde in maniera garbata.Stavolta al prossimo attacco personale scatta la moderazione. Decidi tu: o continuare in maniera civile, o terminare qui.
          • vums1974 scrive:
            Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
            - Scritto da: Leguleio
            Ah, dimenticavo: quasi sicuramente sei lo stesso che mi ha già attaccato
            all'epoca degli arresti di Stormfront (http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3650765&m=365...).
            Lo stile è identico. Ma non mi interessa, a un intervento garbato si risponde in maniera garbata.

            Stavolta al prossimo attacco personale scatta la moderazione.
            Decidi tu: o continuare in maniera civile, o terminare qui.Rispondo solo a questo, essendo le altre tue contro-obiezioni il festival dell'inconsistenza e dell'irrilevanza.Che tu ci creda o no, non ho mai parlato qui di Stormfront.Ma se c'è qualcun'altro che ti ha criticato, con motivazioni analoghe alle mie, non mi stupisce affatto.Aggiungo solo che è tristissimo vedere chi non sa portare buoni argomenti attaccarsi all'"offesa" (presunta) e chiedere la censura.Sei il perfetto esempio di ciò che dicevo: gli italiani non sanno più tollerare il dissenso e la critica (trincerandosi spesso dietro una parola che usata in tale contesto sta diventando veleno per la democrazia: "dignità") e questo favorisce enormemente l'instaurarsi di leggi forcaiole contro la libera espressione.Che poi ci si scandalizzi (o si faccia finta di farlo per chiamare in soccorso i censori) per "attacchi personali" o addirittura "attacchi al gruppo (etnico, politico, filosofico ecc.)" nel paese che ha dato i natali a chi ha nobilitato l'"invettiva", Dante Alighieri, è cosa che dimostra tristemente quanto siamo caduti in basso, in pochi decenni.Oggi, evidentemente, c'è chi penserebbe normale e giusto che il Comune di Pisa querelasse l'Alighieri per aver definito quella città "vituperio delle genti".Settecento anni fa erano più seri, ti mandavano in esilio per concrete motivazioni politiche.Oggi siamo al chiedere manette semplicemente perchè qualcuno dice qualcosa che ci irrita.Grazie di avermi aiutato a dimostrare, col tuo impegno personale, l'esistenza di tale mentalità ormai diffusa presso l'italiano medio.Anche se personalmente non avevo bisogno di ulteriori prove.
          • Leguleio scrive:
            Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
            - Scritto da: vums1974

            Ah, dimenticavo: quasi sicuramente sei lo
            stesso che mi ha già attaccato


            all'epoca degli arresti di Stormfront
            (http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3650765&m=36

            Lo stile è identico. Ma non mi interessa, a un
            intervento garbato si risponde in maniera
            garbata.



            Stavolta al prossimo attacco personale scatta
            la moderazione.


            Decidi tu: o continuare in maniera civile, o
            terminare
            qui.

            Rispondo solo a questo, essendo le altre tue
            contro-obiezioni il festival dell'inconsistenza e
            dell'irrilevanza.È il tuo stile, di nuovo.
            Che tu ci creda o no, non ho mai parlato qui di
            Stormfront.Meglio così. Ma non era un'accusa, bada bene. Su PI si possono cambiare gli pseudonimi quando lo si desidera.
            Ma se c'è qualcun'altro che ti ha criticato, con
            motivazioni analoghe alle mie, non mi stupisce
            affatto.Non criticato, le critiche sono ben accette.Mi ha <B
            attaccato </B
            sul piano personale. Come hai fatto tu nel commento precedente, e più volte.
            Aggiungo solo che è tristissimo vedere chi non sa
            portare buoni argomenti attaccarsi all'"offesa"
            (presunta) e chiedere la
            censura.Sì, tristissimo, vero?!?Come è crudele il mondo: la gente pretende rispetto, se non per le idee, perlomeno per la persona che sta dietro alla tastiera, e vengono tacciate di tristezza. Viviamo in tempi bui.
            Sei il perfetto esempio di ciò che dicevo: gli
            italiani non sanno più tollerare il dissenso e la
            critica (trincerandosi spesso dietro una parola
            che usata in tale contesto sta diventando veleno
            per la democrazia: "dignità") e questo favorisce
            enormemente l'instaurarsi di leggi forcaiole
            contro la libera
            espressione.Veramente la legge sulla diffamazione è così dal 19 ottobre 1930. Da allora non hanno cambiato una virgola, solo l'importo della multa per adattarlo all'inflazione.Però se ti piace pensare che gli italiani sono diventati permalosi tutto d'un colpo, pensalo. Non cambia nulla.
            Che poi ci si scandalizzi (o si faccia finta di
            farlo per chiamare in soccorso i censori) per
            "attacchi personali" o addirittura "attacchi al
            gruppo (etnico, politico, filosofico ecc.)" nel
            paese che ha dato i natali a chi ha nobilitato
            l'"invettiva", Dante Alighieri, è cosa che
            dimostra tristemente quanto siamo caduti in
            basso, in pochi
            decenni.Eh sì. C'è un rapporto debito/PIL stratosferico, falliscono aziende come piovesse, lo Stato non paga le imprese per i lavori svolti, ma l'Italia è caduta in basso a causa di quelli che di fronte a un insulto reagiscono, anziché porre l'altra guancia.Ecco illustrato il declino storico-politico dell'Italia. "Querelate di meno, e l'Italia si risolleverà".
            Oggi, evidentemente, c'è chi penserebbe normale e
            giusto che il Comune di Pisa querelasse
            l'Alighieri per aver definito quella città
            "vituperio delle
            genti".Dante ha dovuto patire qualcosa di ben peggiore della condanna che ha colpito quelli di Stormfront. L'esilio da Firenze. È non è stato mai a Pisa. Chiediti perché.Tra l'altro insultare i pisani allora equivale, oggi, a insultare gli iraniani che stanno in Iran (non gli immigrati, che spesso hanno il dente avvelenato con la loro patria più degli occidentali). È diffamazione, ma visti i rapporti non proprio distesi fra l'Europa e quello Stato, chi deve giudicare? Il tribunale dell'Aia?
            Settecento anni fa erano più seri, ti mandavano
            in esilio per concrete motivazioni
            politiche.Bene, se ti piacciono le motivazioni politiche per cui Dante fu condannato all'esilio, proponile come nuova legge. L'Italia tornerà al suo splendore.Ecco la risposta alle sfide del presente (non dico a quelle del futuro): spostare indietro di settecento anni le lancette della storia.
            Oggi siamo al chiedere manette semplicemente
            perchè qualcuno dice qualcosa che ci
            irrita.Ho spiegato due volte che quella delle manette è una tua argomentazione retorica. Il carcere non si applica per la diffamazione.Sallusti è stato un caso a parte: recidivo, e rinunciatario alla difesa (al proXXXXX nemmeno c'era il suo avvocato...).I quattro di Stormfront hanno fatto qualcosa di più della diffamazione, per essere ai domiciliari. Ma non ho la sentenza, dettagli non ne posso fornire.
            Grazie di avermi aiutato a dimostrare, col tuo
            impegno personale, l'esistenza di tale mentalità
            ormai diffusa presso l'italiano
            medio.Prego.Sarebbe stato meglio se te ne fossi reso conto da te, ma forse hai vissuto tutta la vita in Groenlandia.
            Anche se personalmente non avevo bisogno di
            ulteriori
            prove.Ecco appunto, lo sospettavo.Avevi bisogno di sfogarti. Perché proprio qui, quando di forum per riversare la propria bile ce ne sono a migliaia, non si capisce...
          • vums1974 scrive:
            Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
            - Scritto da: Leguleio

            Ecco appunto, lo sospettavo.
            Avevi bisogno di sfogarti. Perché proprio qui,
            quando di forum per riversare la propria bile ce
            ne sono a migliaia, non si
            capisce...Veramente io sono intervenuto per dire un concetto molto preciso: è ora che la gente cominci a *difendersi*, perchè gli strumenti ci sono ma non vengono usati se non da una strettissima minoranza.Questo è il messaggio che mi interessava, il resto può essere più o meno interessante ma al confronto è acqua fresca.Certamente ho sbagliato a farmi trascinare in una discussione basata sul *nulla* (diffamazione, quando non c'è alcun cenno al fatto che quelli di Stormfront siano stati condannati per diffamazione), a maggior ragione con un'*intollerante* che evidentemente deve avere qualche problemino psicologico se 1) chiama la mamma ad ogni critica che non gli piace2) si sente un Calimero perseguitato3) non si pone evidentemente il problema sul *perchè* viene (così tanto?) criticato.Quindi nessuno sfogo, solo una deviazione dall'obiettivo.Deviazione inutile, visto l'interlocutore.O forse invece utile, a parte la personale perdita di tempo, visto sempre l'interlocutore particolarmente "esemplificativo".Con alcuni concetti, qui espressi nero su bianco, da "incorniciare" (ma non in senso elogiativo) e che rimangono agli atti.Adesso però basta perdere (o usare) altro tempo qui.Così potrai ottenere ciò a cui agogni: non vedere altre "orrende" critiche e vivere tranquillo.
          • Leguleio scrive:
            Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
            - Scritto da: vums1974
            - Scritto da: Leguleio

            Ecco appunto, lo sospettavo.

            Avevi bisogno di sfogarti. Perché proprio qui,

            quando di forum per riversare la propria bile ce

            ne sono a migliaia, non si

            capisce...

            Veramente io sono intervenuto per dire un
            concetto molto preciso: è ora che la gente
            cominci a *difendersi*, perchè gli strumenti ci
            sono ma non vengono usati se non da una
            strettissima
            minoranza.E a quell'affermazione, come chiunque può constatare, io non ho obiettato nulla.
            Questo è il messaggio che mi interessava, il
            resto può essere più o meno interessante ma al
            confronto è acqua
            fresca.Uhmm... uno scambio di 6 messaggi (lunghi) è acqua fresca.Evidentemente sei un appassionato di acqua fresca.
            Certamente ho sbagliato a farmi trascinare in una
            discussione basata sul *nulla* (diffamazione,
            quando non c'è alcun cenno al fatto che quelli di
            Stormfront siano stati condannati per
            diffamazione), Non c'è alcuna traccia finora. Ed è anche possibile che non esista proprio. Vedremo quando la sentenza sarà pubblicata. Il motivo per cui ho citato la diffamazione lo può leggere chiunque qui:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3762433&m=3763169#p3763169E chiunque può constatare che sei stato tu a inserirti nella discussione, che era fra me e krane, non viceversa.
            a maggior ragione con
            un'*intollerante* che evidentemente deve avere
            qualche problemino psicologico seTu qualche problema l'hai con gli apostrofi. "Un'intollerante" è femminile, ed è riferito a me. Mi hai scambiato per Vladimir Luxuria?
            1) chiama la mamma ad ogni critica che non gli
            piaceTu non fare attacchi personali e io non chiamo né la mamma né il papà. E continuo pure a discutere della materia, che è sicuramente più interessante delle tue battutine.
            2) si sente un Calimero perseguitatoMava', quella era autoironia. E Calimero non era proprio perseguitato, giocava alla vittima.Non sono perseguitato da nessuno.
            3) non si pone evidentemente il problema sul
            *perchè* viene (così tanto?)
            criticato.Guarda che io stesso critico affermazioni fatte da altri, espongo il mio dissenso. A che serve un forum sennò? A scrivere in 1000 "sono d'accordo con l'articolo"?Tu continui a non capire che c'è una bella differenza fra critica e insulto.
            Quindi nessuno sfogo, solo una deviazione
            dall'obiettivo.Ben sei commenti deviati.La prossima volta calibra meglio il puntatore.
            Deviazione inutile, visto l'interlocutore.Sai, quando si perde, tutti gli interlocutori sono una perdita di tempo inutile.E alle olimpiadi si va per partecipare, mica per vincere.E quell'uva lì era una schifezza, quasi quasi è meglio che non riesco ad agguantarla.Devo continuare?
            O forse invece utile, a parte la personale
            perdita di tempo, visto sempre l'interlocutore
            particolarmente
            "esemplificativo".Esemplificativo di cosa?
            Con alcuni concetti, qui espressi nero su bianco,
            da "incorniciare" (ma non in senso elogiativo) e
            che rimangono agli
            atti.Certo che rimangono: li scrivo per questo.Non rimangono, di norma, gli insulti (ma la moderazione di PI non è perfetta, qua e là ce ne sono ancora :).
            Adesso però basta perdere (o usare) altro tempo
            qui.Ti aspetta la lotta di liberazione dai PM che perseguono i reati d'opinione. Affrettati.
            Così potrai ottenere ciò a cui agogni: non vedere
            altre "orrende" critiche e vivere
            tranquillo.Mai usato l'aggettivo "orrende". Non so perché lo metti fra virgolette.E le critiche sono il sale della discussione. Gli attacchi personali, no. Prima imparerai la differenza fra le due, prima potrai discutere nei forum senza tema di censure. <B
            Tutti </B
            i forum, non solo questo.
          • attonito scrive:
            Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
            - Scritto da: krane
            Si, tipo a te per esempio, ma lascio al leguleo
            di spiegarti che anche solo insultare apertamente
            una persona ben precisa puo' essere motivo di
            indagine e condanna.eh va beh krane dai! se si arriva al punto di offrire la vergine all'orco cannibale, non ce lo leveremo mai di torno... don't feed the trolleio!
          • krane scrive:
            Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
            - Scritto da: attonito
            - Scritto da: krane

            Si, tipo a te per esempio, ma <b
            lascio

            al leguleo </b
            di spiegarti che anche

            solo insultare apertamente una persona

            ben precisa puo' essere motivo di

            indagine e condanna.
            eh va beh krane dai! se si arriva al punto di
            offrire la vergine all'orco cannibale, non ce
            lo leveremo mai di torno... don't feed the
            trolleio!A me non sta cosi' antipatico, sara' che per buona parte ignoro i suoi post; anche se lo insulto regolarmente quando dimostra la sua non fantasia e incapacita' di fare ipotesi.In fondo l'ho offerto a un nazy dai... Magari lo prendon per ebreo e lo bruciano.
      • il solito bene informato scrive:
        Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
        - Scritto da: vums1974
        - Scritto da: Conte Cobram

        A livello intellettuale, se fossimo in un altro

        paese, ti darei

        ragione.

        Invece siamo in Italia e vedere la legge Scelba

        finalmente applicata mi rende meno infelice di

        essere

        italiano.

        Capisco.
        Devi essere uno di quelli che dice (ne ho sentiti
        diversi, anche ultimamente) "si, quella legge è
        anticostituzionale ... ma è giusto che ci
        sia".
        E' per quello che ho scritto "teste non pensanti".

        Non è una questione di "livello intellettuale", è
        che non è concepibile mandare in galera della
        gente per delle IDEE. E
        basta.
        E se tu ti credi, come suppongo che ti credi, di
        essere un bravo cittadino "democratico", ti do
        una notizia: non lo
        sei.
        Certamente non meglio di quei quattro.

        Comunque, mi spiace, quando verranno a prendere
        te io non ci
        sarò.
        Ma non perchè sarenno già venuti a prendere anche
        me, ma perchè IO mi sarò difeso preventivamente!
        :Dguarda che i primi che verranno a prendere saranno quelli sospettati di usare la crittografia :D
        • krane scrive:
          Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
          - Scritto da: il solito bene informato
          - Scritto da: vums1974

          - Scritto da: Conte Cobram
          guarda che i primi che verranno a prendere
          saranno quelli sospettati di usare la
          crittografia
          :DSarebbe ora, non se ne puo' piu' di queste banche !!
        • vums1974 scrive:
          Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
          - Scritto da: il solito bene informato
          guarda che i primi che verranno a prendere
          saranno quelli sospettati di usare la
          crittografia
          :DSospettino pure. Anzi, trovino pure che c'è stato utilizzo della crittografia.Usa una crittografia forte, adotta le altre precauzioni al contorno e nessuno sarà in grado di trovare alcuna prova.Però è vero.Se si continua così, a dire che si possono accettare certe storture legislative e giudiziarie per "difenderci da terroristi, pedofili, nazisti ecc.", prima o poi verrà fatto passare come normale che si vieti la crittografia ai privati, che si vieti l'uso di Tor ecc.A quel punto saremo già come la Cina o l'Iran.E già ora non ci siamo molto distanti, grazie alle teste non pensanti.
    • Leguleio scrive:
      Re: Difesa di massa, prima che sia tardi!
      - Scritto da: Conte Cobram
      A livello intellettuale, se fossimo in un altro
      paese, ti darei
      ragione.
      Invece siamo in Italia e vedere la legge Scelba
      finalmente applicata mi rende meno infelice di
      essere
      italiano.La legge Scelba non c'entra nulla.Si tratta di associazione per delinquere finalizzata all'istigazione all'odio razziale, se ho ben capito. Nessun documento ufficiale con gli articoli di legge pertinente è finora emerso dal web. Quindi suppongo: art. 416 del codice penale (associazione per delinquere) finalizzata all'art. 3, comma 1, lettera a) della legge 13 ottobre 1975, n° 654 (istigazione all'odio razziale). Articolo modificato nel febbraio 2006, per inciso.
  • uno scrive:
    ...
    "I quattro gestori della sezione italiana del forum Stormfront dovranno scontare un totale di oltre 10 anni agli arresti domiciliari, condannati con rito abbreviato dal gup di Roma"...Tutto questo mentre i compagni comunisti dei centri sociali scorazzano impuniti per le città distruggendo tutto e facendo addirittura la parte delle vittime.Evidentemente la giustizia ha due pesi e due misure!
    • Leguleio scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: uno
      "I quattro gestori della sezione italiana del
      forum Stormfront dovranno scontare un totale di
      oltre 10 anni agli arresti domiciliari,
      condannati con rito abbreviato dal gup di
      Roma"...

      Tutto questo mentre i compagni comunisti dei
      centri sociali scorazzano impuniti per le città
      distruggendo tutto e facendo addirittura la parte
      delle
      vittime.Si scrive scorrazzano.
      Evidentemente la giustizia ha due pesi e due
      misure!Molti fanno considerazioni simili, non necessariamente legate alle condanne per associazione per delinquere di questo tipo.Io ogni volta dico: portate le prove in procura di queste scorribande e di questi atti vandalici, e poi scrivete come sono andate a finire le cose.Se permetti individuare gli anonimi partecipanti di un forum che rimane lì , leggibile per anni, è cosa diversa da individuare chi compie atti vandalici, specialmente durante le manifestazioni. Difficile non significa impossibile: basta non dimenticarsi che le forze dell'ordine non possono compiere arresti solo sulla base di pettegolezzi.
      • Leguchiacch iere scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: Leguleio
        Io ogni volta dico: portate le prove in procura
        di queste scorribande e di questi atti vandalici,
        e poi scrivete come sono andate a finire le
        cose.E come può un partecipante ad un forum raccogliere le prove dei crimini e poi portarle in procura? Sarà mica Tom Ponzi...
        • Leguleio scrive:
          Re: ...
          - Scritto da: Leguchiacch iere

          Io ogni volta dico: portate le prove in procura

          di queste scorribande e di questi atti
          vandalici,

          e poi scrivete come sono andate a finire le

          cose.

          E come può un partecipante ad un forum
          raccogliere le prove dei crimini e poi portarle
          in procura? Sarà mica Tom
          Ponzi...Beh, non si tratta di esami del DNA o ricostruzioni della scena del crimine. :-)Parlo semplicemente di foto oppure di video, come questo:http://www.youtube.com/watch?v=iYAToOv-ZV4Qualcosa si vede, anche se riconoscere i responsabili non è facilissimo.
          • sgabbio non loggato scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: Leguleio

            Beh, non si tratta di esami del DNA o
            ricostruzioni della scena del crimine.
            :-)

            Parlo semplicemente di foto oppure di video, come
            questo:

            http://www.youtube.com/watch?v=iYAToOv-ZV4

            Qualcosa si vede, anche se riconoscere i
            responsabili non è
            facilissimo.Scarsetto: 03/10.
  • Leguleio scrive:
    Re: Condanna
    - Scritto da: Trollollero

    - Scritto da: aphex_twin




    Leguleio invece chiedeva "Mi citeresti
    un


    assassino ricco condannato a meno di 3


    anni?"



    Specifico:

    - imputato italiano

    - possibilmente casi un po' più freschi del
    1981

    - i casi di omicidio colposo non valgono.
    No, bello.
    Tu hai chiesto "assassino ricco condannato a meno
    di tre
    anni".
    Grillo rientra nella categoria.
    Non puoi cambiar regole dopo che ti e' stato
    portato un esempio a
    sfavore....Vabbè, ma questo è un gioco da prima classe della scuola materna.Lo sanno tutti che il reato per omicidio colposo ha un massimo della pena molto basso. Mi pareva sottinteso.Le persone condannate a meno di tre anni, in Italia, ricche e povere, sono alcune migliaia all'anno.http://noi-italia.istat.it/fileadmin/user_upload/allegati/55.pdfIo non credo proprio che il ragazzo alla guida dell'auto in questo caso fosse ricco: http://lecce.ilquotidianoitaliano.it/dalla-provincia/2013/03/news/salice-salentino-mori-una-giovanissima-in-un-incidente-stradale-condannato-il-conducente-53245.html/Il reato di omicidio colposo in Italia è così.
    • Trollollero scrive:
      Re: Condanna
      - Scritto da: Leguleio
      - Scritto da: Trollollero




      - Scritto da: aphex_twin






      Leguleio invece chiedeva "Mi
      citeresti

      un



      assassino ricco condannato a meno
      di
      3



      anni?"





      Specifico:


      - imputato italiano


      - possibilmente casi un po' più freschi
      del

      1981


      - i casi di omicidio colposo non
      valgono.

      No, bello.

      Tu hai chiesto "assassino ricco condannato a
      meno

      di tre

      anni".

      Grillo rientra nella categoria.

      Non puoi cambiar regole dopo che ti e' stato

      portato un esempio a

      sfavore....

      Vabbè, ma questo è un gioco da prima classe della
      scuola
      materna.
      Lo sanno tutti che il reato per omicidio colposo
      ha un massimo della pena molto basso. Mi pareva
      sottinteso.
      Le persone condannate a meno di tre anni, in
      Italia, ricche e povere, sono alcune migliaia
      all'anno.
      http://noi-italia.istat.it/fileadmin/user_upload/a

      Io non credo proprio che il ragazzo alla guida
      dell'auto in questo caso fosse ricco:


      http://lecce.ilquotidianoitaliano.it/dalla-provinc

      Il reato di omicidio colposo in Italia è così.Io di mestiere faccio il programmatore."Sottintenso" non esiste: se non e' messo nero su bianco dalle specifiche non va semplicimente preso in considerazione.Lamentele come le tue ("Ho chiesto A ma intendevo B") ne vedo in quantita' industriale tutti i santi giorni.Tu hai chiesto un condannato, per omicidio, a meno di tre anni.Io ti ho portato l'esempio di un condannato, per omicidio, a 14 mesi in via definitiva.Non lo volevi condannato per omicidio colposo ?Lo volevi condannato piu' di recente ?Le specifiche non lo comprendevano.Problema tuo se adesso ti trovi ad aver torto sulla base di quanto tu stesso hai richiesto.
      • Leguleio scrive:
        Re: Condanna
        - Scritto da: Trollollero
        Io ti ho portato l'esempio di un condannato, per
        omicidio, a 14 mesi in via
        definitiva.

        Non lo volevi condannato per omicidio colposo ?
        Lo volevi condannato piu' di recente ?
        Le specifiche non lo comprendevano.
        Problema tuo se adesso ti trovi ad aver torto
        sulla base di quanto tu stesso hai
        richiesto.Sì, trollollero: io ho torto.E tu sei <B
        ridicolo </B
        . Soprattutto perché la domanda non era rivolta a te.Come si possa confrontare una condanna di oggi con una di oltre 30 anni fa, e per un reato colposo, proprio non lo so.Riporto l'affermazione di marco79, a benefico dei distratti:"Non sono certo a favore del razzismo ma gli stupratori non vengono manco condannati, assassini liberi solo perché ricchi e questi prendono più di 10 anni in 4..."La prossima volta, citami il caso di feudatario nella Francia del Seicento, condannato a una pena lievissima, per rispondere ancora meglio alla domanda.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Condanna
          - Scritto da: Leguleio
          - Scritto da: Trollollero


          Io ti ho portato l'esempio di un condannato,
          per

          omicidio, a 14 mesi in via

          definitiva.



          Non lo volevi condannato per omicidio
          colposo
          ?

          Lo volevi condannato piu' di recente ?

          Le specifiche non lo comprendevano.

          Problema tuo se adesso ti trovi ad aver torto

          sulla base di quanto tu stesso hai

          richiesto.

          Sì, trollollero: io ho torto.
          E tu sei <B
          ridicolo </B
          .
          Soprattutto perché la domanda non era rivolta a
          te.

          Come si possa confrontare una condanna di oggi
          con una di oltre 30 anni fa, e per un reato
          colposo, proprio non lo
          so.
          Riporto l'affermazione di marco79, a benefico dei
          distratti:

          "Non sono certo a favore del razzismo ma gli
          stupratori non vengono manco condannati,
          assassini liberi solo perché ricchi e questi
          prendono più di 10 anni in
          4..."

          La prossima volta, citami il caso di feudatario
          nella Francia del Seicento, condannato a una pena
          lievissima, per rispondere ancora meglio alla
          domanda.[IMG]http://i.imgur.com/IAKfsTj.jpg[/IMG]
        • ... scrive:
          Re: Condanna
          - Scritto da: Leguleio
          - Scritto da: Trollollero


          Io ti ho portato l'esempio di un condannato,
          per

          omicidio, a 14 mesi in via

          definitiva.



          Non lo volevi condannato per omicidio
          colposo
          ?

          Lo volevi condannato piu' di recente ?

          Le specifiche non lo comprendevano.

          Problema tuo se adesso ti trovi ad aver torto

          sulla base di quanto tu stesso hai

          richiesto.

          Sì, trollollero: io ho torto.
          E tu sei <B
          ridicolo </B
          .
          Soprattutto perché la domanda non era rivolta a
          te.detto da uno che si infila in ogni discussione suona molto piu' che ridicolo: suona infantile. La prossima volta vai con "la palla e' mia e a voi non vi faccio piu' giocare".
          Come si possa confrontare una condanna di oggi
          con una di oltre 30 anni fa, e per un reato
          colposo, proprio non lo
          so.
          Riporto l'affermazione di marco79, a benefico dei
          distratti:

          "Non sono certo a favore del razzismo ma gli
          stupratori non vengono manco condannati,
          assassini liberi solo perché ricchi e questi
          prendono più di 10 anni in
          4..."

          La prossima volta, citami il caso di feudatario
          nella Francia del Seicento, condannato a una pena
          lievissima, per rispondere ancora meglio alla
          domanda.ma non sei tu quello che tira in ballo i papi del 1400, il codice di hammurabi e via discorrendo? tipico esempio del bue che dal del "cornuto" al XXXXX, eccolo qui. "Io lo posso fare ma gli altri no". Bravo, coerenza non pervenuta.
        • Trollollero scrive:
          Re: Condanna
          - Scritto da: Leguleio
          - Scritto da: Trollollero


          Io ti ho portato l'esempio di un condannato,
          per

          omicidio, a 14 mesi in via

          definitiva.



          Non lo volevi condannato per omicidio
          colposo
          ?

          Lo volevi condannato piu' di recente ?

          Le specifiche non lo comprendevano.

          Problema tuo se adesso ti trovi ad aver torto

          sulla base di quanto tu stesso hai

          richiesto.

          Sì, trollollero: io ho torto.
          E tu sei <B
          ridicolo </B
          .
          Soprattutto perché la domanda non era rivolta a
          te.

          Come si possa confrontare una condanna di oggi
          con una di oltre 30 anni fa, e per un reato
          colposo, proprio non lo
          so.
          Riporto l'affermazione di marco79, a benefico dei
          distratti:

          "Non sono certo a favore del razzismo ma gli
          stupratori non vengono manco condannati,
          assassini liberi solo perché ricchi e questi
          prendono più di 10 anni in
          4..."

          La prossima volta, citami il caso di feudatario
          nella Francia del Seicento, condannato a una pena
          lievissima, per rispondere ancora meglio alla
          domanda.Sul "forum" di una rivista online che si chiama Punto Informatico arriva un tizio il cui unico scopo sembra far le pulci alla grammatica e alla sintassi dei post altrui e sproloquiare di giurisprudenza.Interventi che abbiano (anche solo vagamente) a che fare con l'informatica: da zero in giu' (ripeto: Punto INFORMATICO.)Se cerco "ridicolo" sul dizionario mi sa che di fianco ci trovo la sua foto.....
          • Leguleio scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: Trollollero
            Sul "forum" di una rivista online che si chiama
            Punto Informatico arriva un tizio il cui unico
            scopo sembra far le pulci alla grammatica e alla
            sintassi dei post altrui e sproloquiare di
            giurisprudenza.
            Interventi che abbiano (anche solo vagamente) a
            che fare con l'informatica: da zero in giu'
            (ripeto: Punto
            INFORMATICO.)Perché, invece gli articoli? :-D
            Se cerco "ridicolo" sul dizionario mi sa che di
            fianco ci trovo la sua
            foto.....Buona ricerca, allora.Io mi limito a constatarlo nel tuo atteggiamento, non negli argomenti di cui scrivi.
          • Trollollero scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Trollollero


            Sul "forum" di una rivista online che si
            chiama

            Punto Informatico arriva un tizio il cui
            unico

            scopo sembra far le pulci alla grammatica e
            alla

            sintassi dei post altrui e sproloquiare di

            giurisprudenza.

            Interventi che abbiano (anche solo
            vagamente)
            a

            che fare con l'informatica: da zero in giu'

            (ripeto: Punto

            INFORMATICO.)

            Perché, invece gli articoli? :-D



            Se cerco "ridicolo" sul dizionario mi sa che
            di

            fianco ci trovo la sua

            foto.....

            Buona ricerca, allora.
            Io mi limito a constatarlo nel tuo atteggiamento,
            non negli argomenti di cui
            scrivi.CVD.Nemmeno arrivi a capire che, in un forum, una domanda e' aperta ("non l'ho chiesto a te......": non e' la prima volta che te lo vedo scrivere.....)E sai, registrarsi per poter aver maggior peso nelle richieste di rimozione dei commenti sgraditi aumenta di parecchio la ridicolaggine...
          • Leguleio scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: Trollollero
            E sai, registrarsi per poter aver maggior peso
            nelle richieste di rimozione dei commenti
            sgraditi aumenta di parecchio la
            ridicolaggine...Questa illazione nemmeno la commento.E anzi, spero che PI la lasci, così da potertela rinfacciare in futuro. Per mostrare meglio a chi non é assiduo frequentatore come si pone Trollollero su questo forum.
          • Trollollero scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Trollollero


            E sai, registrarsi per poter aver maggior
            peso

            nelle richieste di rimozione dei commenti

            sgraditi aumenta di parecchio la

            ridicolaggine...

            Questa illazione nemmeno la commento.
            E anzi, spero che PI la lasci, così da potertela
            rinfacciare in futuro. Per mostrare meglio a chi
            non é assiduo frequentatore come si pone
            Trollollero su questo
            forum.Io ho semplicemente notato che, dalla registrazione in poi, "magicamente" molti commenti sgraditi sono spariti, spesso e volentieri in tempo zero.Sia miei che altrui (vedi sotto attonito).
      • attonito scrive:
        Re: Condanna
        - Scritto da: Trollollero
        - Scritto da: Leguleio

        - Scritto da: Trollollero







        - Scritto da: aphex_twin








        Leguleio invece chiedeva "Mi

        citeresti


        un




        assassino ricco condannato a
        meno

        di

        3




        anni?"







        Specifico:



        - imputato italiano



        - possibilmente casi un po' più
        freschi

        del


        1981



        - i casi di omicidio colposo non

        valgono.


        No, bello.


        Tu hai chiesto "assassino ricco
        condannato
        a

        meno


        di tre


        anni".


        Grillo rientra nella categoria.


        Non puoi cambiar regole dopo che ti e'
        stato


        portato un esempio a


        sfavore....



        Vabbè, ma questo è un gioco da prima classe
        della

        scuola

        materna.

        Lo sanno tutti che il reato per omicidio
        colposo

        ha un massimo della pena molto basso. Mi
        pareva

        sottinteso.

        Le persone condannate a meno di tre anni, in

        Italia, ricche e povere, sono alcune migliaia

        all'anno.


        http://noi-italia.istat.it/fileadmin/user_upload/a



        Io non credo proprio che il ragazzo alla
        guida

        dell'auto in questo caso fosse ricco:






        http://lecce.ilquotidianoitaliano.it/dalla-provinc



        Il reato di omicidio colposo in Italia è
        così.
        Io di mestiere faccio il programmatore.
        "Sottintenso" non esiste: se non e' messo nero su
        bianco dalle specifiche non va semplicimente
        preso in
        considerazione.
        Lamentele come le tue ("Ho chiesto A ma intendevo
        B") ne vedo in quantita' industriale tutti i
        santi
        giorni.

        Tu hai chiesto un condannato, per omicidio, a
        meno di tre
        anni.
        Io ti ho portato l'esempio di un condannato, per
        omicidio, a 14 mesi in via
        definitiva.

        Non lo volevi condannato per omicidio colposo ?
        Lo volevi condannato piu' di recente ?
        Le specifiche non lo comprendevano.
        Problema tuo se adesso ti trovi ad aver torto
        sulla base di quanto tu stesso hai
        richiesto.E qui c'e' un'arcata sopraciliare spaccata completamente, palese come la luce del sole! ottimo! e siamo 29 a 8, non c'e' storia! a legu', ti massacreremo: noi siamo tanti, tu sei uno solo, eheheh
  • leguminoso scrive:
    come agire tecnicamente?
    domando come si possa agire tecnicamente affinche' le opinioni espresse sul proprio sito non siano raggiungibili da persecuzione di chicchessia.
    • Legumeleio scrive:
      Re: come agire tecnicamente?
      - Scritto da: leguminoso
      domando come si possa agire tecnicamente
      affinche' le opinioni espresse sul proprio sito
      non siano raggiungibili da persecuzione di
      chicchessia.ci sono molti modi, ad esempio usando gli hidden services di tor:https://www.torproject.org/docs/tor-hidden-service.html.en
      • vums1974 scrive:
        Re: come agire tecnicamente?
        - Scritto da: Legumeleio
        - Scritto da: leguminoso

        domando come si possa agire tecnicamente

        affinche' le opinioni espresse sul proprio
        sito

        non siano raggiungibili da persecuzione di

        chicchessia.

        ci sono molti modi, ad esempio usando gli hidden
        services di
        tor:

        https://www.torproject.org/docs/tor-hidden-serviceQuesto più che essere "uno dei modi" è l'unico sicuro, proteggendo sia i creatori/gestori del sito che gli utenti che vi accedono, leggono e scrivono (si, Tor funziona bene sia in lettura che in scrittura, anche se qualcuno qui sembra non essersene accorto! :D).Anzi, sono stupito che (anche qui) se ne parli così poco.Naturalmente ciò vuol dire rinunciare alla rete "in chiaro", ma dubito che si possa altrimenti arrivare ad un livello accettabile di anonimato per i titolari dei siti (se i titolari vivono in paesi come l'Italia che non sempre rispettano la libera espressione delle idee).Bisognerebbe trovare un sistema di hosting che accetti pagamenti anonimi (es. bitcoin) e sia gestibile *completamente* via Tor.Non so se esistono sistemi simili, così anonimi, per l'internet in chiaro. Ne dubito.Dico gestire con Tor perchè le VPN *non* sono un sistema sicuro (nè per gestire un sito nè per collegarsi come semplice utente) quando ci si deve difendere dalle autorità statali, che possono forzare (a colpi di norme di legge) i titolari dell'hosting o a dare gli estremi reali dei gestori del sito o ad aiutare le autorità stesse a tracciarli. E questo indipendentemente dalle dichiarazioni dei gestori VPN che dicono "noi non divulghiamo il vostro nome e non logghiamo": si, non divulgano e non loggano se glielo chiede il vostro capufficio ma se lo chiede la magistratura ...Comunque sarebbe anche ora che l'uso di Tor si diffondesse a livello di massa.Funziona bene, è ormai diventato ben più veloce di qualche anno fa e, con il Browser Bundle, praticamente non richiede alcuna configurazione.Con Tor e con la crittografia forte con plausible deniability (esempio: Truecrypt), il 90% dei problemi (almeno di quelli strettamente tecnici) sarebbero risolti.
        • krane scrive:
          Re: come agire tecnicamente?
          - Scritto da: vums1974
          - Scritto da: Legumeleio

          - Scritto da: leguminoso


          domando come si possa agire tecnicamente


          affinche' le opinioni espresse sul


          proprio sito non siano raggiungibili da


          persecuzione di chicchessia.

          ci sono molti modi, ad esempio usando gli

          hidden services di tor:
          https://www.torproject.org/docs/tor-hidden-service
          Questo più che essere "uno dei modi" è l'unico
          sicuro, proteggendo sia i creatori/gestori del
          sito che gli utenti che vi accedono, leggono e
          scrivono (si, Tor funziona bene sia in lettura
          che in scrittura, anche se qualcuno qui sembra
          non essersene accorto!
          :D).
          Anzi, sono stupito che (anche qui) se ne parli
          così poco.
          Naturalmente ciò vuol dire rinunciare alla rete
          "in chiaro", ma dubito che si possa altrimenti
          arrivare ad un livello accettabile di anonimato
          per i titolari dei siti (se i titolari vivono in
          paesi come l'Italia che non sempre rispettano la
          libera espressione delle
          idee).
          Bisognerebbe trovare un sistema di hosting che
          accetti pagamenti anonimi (es. bitcoin) e sia
          gestibile *completamente* via
          Tor.
          Non so se esistono sistemi simili, così anonimi,
          per l'internet in chiaro. Ne
          dubito.

          Dico gestire con Tor perchè le VPN *non* sono un
          sistema sicuro (nè per gestire un sito nè per
          collegarsi come semplice utente) quando ci si
          deve difendere dalle autorità statali, che
          possono forzare (a colpi di norme di legge) i
          titolari dell'hosting o a dare gli estremi reali
          dei gestori del sito o ad aiutare le autorità
          stesse a tracciarli. E questo indipendentemente
          dalle dichiarazioni dei gestori VPN che dicono
          "noi non divulghiamo il vostro nome e non
          logghiamo": si, non divulgano e non loggano se
          glielo chiede il vostro capufficio ma se lo
          chiede la magistratura
          ...

          Comunque sarebbe anche ora che l'uso di Tor si
          diffondesse a livello di
          massa.
          Funziona bene, è ormai diventato ben più veloce
          di qualche anno fa e, con il Browser Bundle,
          praticamente non richiede alcuna
          configurazione.

          Con Tor e con la crittografia forte con plausible
          deniability (esempio: Truecrypt), il 90% dei
          problemi (almeno di quelli strettamente tecnici)
          sarebbero risolti.Infatti, se ne parlava anche appena sotto nel tread: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3762433&m=3763838#p3763838
    • Leguleio scrive:
      Re: come agire tecnicamente?
      - Scritto da: leguminoso
      domando come si possa agire tecnicamente
      affinche' le opinioni espresse sul proprio sito
      non siano raggiungibili da persecuzione di
      chicchessia.Ci si trasferisce negli Usa.Un sito con server Usa e dominio Usa ma gestito da una persona residente in Italia è soggetto alla legge italiana (o meglio: le persone che lo gestiscono o vi apportano discussioni sono sottoposte alla legge italiana). Si può giocare a lungo con pseudonimi e proxy server, ma prima o poi qualcosa va storto e le autorità identificano i gestori.
      • collione scrive:
        Re: come agire tecnicamente?
        i gestori sono identificabili solo se l'azienda USA collaborabasta prendere un bel sever a Hong Kong e voglio proprio vedere come faranno a rintracciarti
        • Leguleio scrive:
          Re: come agire tecnicamente?
          - Scritto da: collione
          i gestori sono identificabili solo se l'azienda
          USA
          collaboraL'Italia non è l'Iran o l'Arabia Saudita. Non c'è motivo per cui Stati che fanno parte dell'Interpol non forniscano assistenza giuridica. In ritardo, magari, ma la forniscono.
          basta prendere un bel sever a Hong Kong e voglio
          proprio vedere come faranno a
          rintracciartiProva.Non venire a piangere da me se poi qualcosa va storto. ;-)
        • Andrea scrive:
          Re: come agire tecnicamente?
          Il problema non e' solo tecnico ma anche giuridico : semplicemente in altri Stati non esiste il reato d'opinione e quindi una qualsiasi Autorita' si rifiutera' categoricamente di fornire informazioni o dettagli per attivita' che per l'ordinamento locale e' perfettamente legale.Il fatto grave in questo caso specifico e' che due delle persone sono state condannate (o almeno si presuppone siano state condannate visto che questa era la tesi dell'accusa e che per ora le motivazioni non sono ancora state pubblicate) non perche' scrivessero attivamente sul forum ma in quanto redattori del forum (quindi una sorta di mancato controllo dei contenuti pubblicati).Non e' il primo caso e temo che non sara' neppure l'ultimo di mancata conoscenza delle logiche che governano il web, i forum, la differenza tra un forum pubblico ed uno privato, la differenza tra scambiarsi messaggi privati e pubblici.
          • Leguleio scrive:
            Re: come agire tecnicamente?
            - Scritto da: Andrea
            Il problema non e' solo tecnico ma anche
            giuridico : semplicemente in altri Stati non
            esiste il reato d'opinione e quindi una qualsiasi
            Autorita' si rifiutera' categoricamente di
            fornire informazioni o dettagli per attivita' che
            per l'ordinamento locale e' perfettamente
            legale.Sì e no.Ormai comportamenti compulsivi e scomposti come quelli di Stormfront sono reato un po' ovunque, nei Paesi occidentali, fuorché negli Usa. Dove più, dove meno, c'è un reato che punisce questi comportamenti. Mi chiedi se sono reato anche a Timor Est o nel Bhutan? Non lo so. Chi va mai a mettere i server a Timor Est o nel Bhutan...? ;-)
      • Legumeleio scrive:
        Re: come agire tecnicamente?
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: leguminoso


        domando come si possa agire tecnicamente

        affinche' le opinioni espresse sul proprio
        sito

        non siano raggiungibili da persecuzione di

        chicchessia.

        Ci si trasferisce negli Usa.
        Un sito con server Usa e dominio Usa ma gestito
        da una persona residente in Italia è soggetto
        alla legge italiana (o meglio: le persone che lo
        gestiscono o vi apportano discussioni sono
        sottoposte alla legge italiana). Si può giocare a
        lungo con pseudonimi e proxy server, ma prima o
        poi qualcosa va storto e le autorità identificano
        i
        gestori.non fai prima a pigliare un vps pagando in bitcoin (oggi parecchi isp accettano bitcoin come forma di pagamento), usando tor per tutte le operazioni (pagamento e gestione) e mettendoci sopra un hidden service?
        • Leguleio scrive:
          Re: come agire tecnicamente?
          - Scritto da: Legumeleio


          domando come si possa agire tecnicamente


          affinche' le opinioni espresse sul
          proprio

          sito


          non siano raggiungibili da persecuzione
          di


          chicchessia.



          Ci si trasferisce negli Usa.

          Un sito con server Usa e dominio Usa ma
          gestito

          da una persona residente in Italia è soggetto

          alla legge italiana (o meglio: le persone
          che
          lo

          gestiscono o vi apportano discussioni sono

          sottoposte alla legge italiana). Si può
          giocare
          a

          lungo con pseudonimi e proxy server, ma
          prima
          o

          poi qualcosa va storto e le autorità
          identificano

          i

          gestori.

          non fai prima a pigliare un vps pagando in
          bitcoin (oggi parecchi isp accettano bitcoin come
          forma di pagamento), usando tor per tutte le
          operazioni (pagamento e gestione) e mettendoci
          sopra un hidden
          service?Nessun problema per i pagamenti in bitcoin.Non lo so, io ho idea che questi servizi anonimi hanno anche delle limitazioni. E la volta che ci si collega al server senza la protezione di tor, perché quella cosa particolare non si riesce a fare, la frittata è fatta... e la polizia bussa alla porta.
          • Legumeleio scrive:
            Re: come agire tecnicamente?
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Legumeleio





            domando come si possa agire
            tecnicamente



            affinche' le opinioni espresse sul

            proprio


            sito



            non siano raggiungibili da
            persecuzione

            di



            chicchessia.





            Ci si trasferisce negli Usa.


            Un sito con server Usa e dominio Usa ma

            gestito


            da una persona residente in Italia è
            soggetto


            alla legge italiana (o meglio: le
            persone

            che

            lo


            gestiscono o vi apportano discussioni
            sono


            sottoposte alla legge italiana). Si può

            giocare

            a


            lungo con pseudonimi e proxy server, ma

            prima

            o


            poi qualcosa va storto e le autorità

            identificano


            i


            gestori.



            non fai prima a pigliare un vps pagando in

            bitcoin (oggi parecchi isp accettano bitcoin
            come

            forma di pagamento), usando tor per tutte le

            operazioni (pagamento e gestione) e
            mettendoci

            sopra un hidden

            service?


            Nessun problema per i pagamenti in bitcoin.
            Non lo so, io ho idea che questi servizi anonimi
            hanno anche delle limitazioni.no, nessuna limitazione
            E la volta che ci
            si collega al server senza la protezione di tor,
            perché quella cosa particolare non si riesce a
            fare, la frittata è fatta... e la polizia bussa
            alla
            porta.cosa non riusciresti a fare in una connessione ssh attraverso tor rispetto ad una connessione ssh diretta?
          • Leguleio scrive:
            Re: come agire tecnicamente?
            - Scritto da: Legumeleio

            E la volta che ci

            si collega al server senza la protezione di
            tor,

            perché quella cosa particolare non si riesce
            a

            fare, la frittata è fatta... e la polizia
            bussa

            alla

            porta.

            cosa non riusciresti a fare in una connessione
            ssh attraverso tor rispetto ad una connessione
            ssh
            diretta?Una volta ho usato tor e non riuscivo a postare su un forum (non questo, preciso: era su blogger).Non chiedermi tecnicamente il motivo, perché non lo so. Ti dico come è andata a me. :|-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 aprile 2013 19.20-----------------------------------------------------------
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: come agire tecnicamente?
            contenuto non disponibile
          • Legumeleio scrive:
            Re: come agire tecnicamente?
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Legumeleio



            E la volta che ci


            si collega al server senza la
            protezione
            di

            tor,


            perché quella cosa particolare non si
            riesce

            a


            fare, la frittata è fatta... e la
            polizia

            bussa


            alla


            porta.



            cosa non riusciresti a fare in una
            connessione

            ssh attraverso tor rispetto ad una
            connessione

            ssh

            diretta?

            Una volta ho usato tor e non riuscivo a postare
            su un forum (non questo, preciso: era su
            blogger).
            Non chiedermi tecnicamente il motivo, perché non
            lo so. Ti dico come è andata a me.
            :|un forum usa http, io sto parlando di ssh, sono due protocolli molto differenti.
          • Leguleio scrive:
            Re: come agire tecnicamente?
            - Scritto da: Legumeleio
            un forum usa http, io sto parlando di ssh, sono
            due protocolli molto
            differenti.Giusto. Ma qui parliamo di Stormfront, che aveva un forum. Sono stati condannati i gestori, ed era ovvio, ma anche gente che semplicemente ci scriveva sopra. Usando http, suppongo:http://www.stormfront.org/forum/f148/Quindi la mia obiezione rimane: magari chi mette su un sito da zero può usare TOR in tutti i passaggi, ma poi, se vuole che ci siano commenti pubblici su un forum, come fa a garantire il loro anonimato? Se intende intervenire per rispondere ai frequentatori, come fa?
          • krane scrive:
            Re: come agire tecnicamente?
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Legumeleio

            un forum usa http, io sto parlando di

            ssh, sono due protocolli molto

            differenti.
            Giusto. Ma qui parliamo di Stormfront, che aveva
            un forum. Sono stati condannati i gestori, ed era
            ovvio, ma anche gente che semplicemente ci
            scriveva sopra. Usando http,
            suppongo:

            http://www.stormfront.org/forum/f148/

            Quindi la mia obiezione rimane: magari chi mette
            su un sito da zero può usare TOR in tutti i
            passaggi, ma poi, se vuole che ci siano commenti
            pubblici su un forum, come fa a garantire il loro
            anonimato? Se intende intervenire per rispondere
            ai frequentatori, come fa?htpps, poi sta ai frequentatori usare tor.
          • Leguleio scrive:
            Re: come agire tecnicamente?
            - Scritto da: krane

            Quindi la mia obiezione rimane: magari chi
            mette

            su un sito da zero può usare TOR in tutti i

            passaggi, ma poi, se vuole che ci siano
            commenti

            pubblici su un forum, come fa a garantire il
            loro

            anonimato? Se intende intervenire per
            rispondere

            ai frequentatori, come fa?

            htpps, poi sta ai frequentatori usare tor.Siamo daccapo alla domanda iniziale: "domando come si possa agire tecnicamente affinche' le opinioni espresse sul proprio sito non siano raggiungibili da persecuzione di chicchessia". A parte il fatto che non mi pare che il semplice https garantisca da intercettazioni del traffico da parte delle autorità, le rende più difficili, TOR va bene per leggere gli interventi, ma non per scriverli. Se ci si limita a un sito solo di testo e immagini, senza interventi dei lettori, può bastare. In caso contrario...
          • krane scrive:
            Re: come agire tecnicamente?
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: krane


            Quindi la mia obiezione rimane: magari


            chi mette su un sito da zero può usare


            TOR in tutti i passaggi, ma poi, se


            vuole che ci siano commenti pubblici su


            un forum, come fa a garantire il loro


            anonimato? Se intende intervenire per


            rispondere ai frequentatori, come fa?

            htpps, poi sta ai frequentatori usare tor.
            Siamo daccapo alla domanda iniziale: "domando
            come si possa agire tecnicamente affinche' le
            opinioni espresse sul proprio sito non siano
            raggiungibili da persecuzione di chicchessia".Allora, immaginiamo due scenari, se a qualcuno vengono in mente altre ipotesi ben venga:1) sito pubblico su internetLe informazioni che inserisci in un sito pubblico sono li' per essere lette da tutti, ed il gestore del sito e' responsabile del mantenimento dei log per legge (che varia a seconda delle nazioni). Se il gestore crea il sito con strumenti anonimi e dati falsi il dominio e' a rischio chiusura da un momento all'altro.In questo caso mi viene in mente che il gestore possa oranizzare le cose per essere ritenuto poco responsabile, ad esempio appunto facendo si che l'intero sito sia in https ed "invitando" gli utenti ad utilizzare tor in modo che i log che lui deve tenere siano inutilizzabili.2) sito su una stealthnetIn questo caso non c'e' problema, solo gli utenti in grado di utilizzare strumenti di criptazione avanzati saranno in grado di raggiungere il sito. Ma scordati di essere raggiunto attraverso la normale internet.
            A parte il fatto che non mi pare che il semplice
            https garantisca da intercettazioni del traffico
            da parte delle autorità, le rende più difficili,
            TOR va bene per leggere gli interventi, ma non
            per scriverli.https serve in questo caso a far si che le autorita' non capiscano quale ip ha scritto che cosa. Non vedo problemi a scrivere interventi se il sito e' fatto perbene ed in modo da permetterlo.
            Se ci si limita a un sito solo di testo e
            immagini, senza interventi dei lettori, può
            bastare. In caso contrario...Parliamone...
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: come agire tecnicamente?
            contenuto non disponibile
    • panda rossa scrive:
      Re: come agire tecnicamente?
      - Scritto da: leguminoso
      domando come si possa agire tecnicamente
      affinche' le opinioni espresse sul proprio sito
      non siano raggiungibili da persecuzione di
      chicchessia.Non devi tenerle solo sul tuo sito!Una bella distribuzione condivisa e ridondata dell'informazione, in modo che risieda ovunque piu' volte, consente a tutti di accedervi e a nessuno di eliminarla.
  • Legumeleio scrive:
    i reati d'opinione
    i reati d'opinione sono una delle cose più illiberali e anti democratiche che esistano; non si può combattere ideologie come il nazismo con leggi naziste.
    • Sgabbio scrive:
      Re: i reati d'opinione
      Più che altro, non è che usare i blocchi IP a XXXXX, si risolvano certi problemi.
    • aphex_twin scrive:
      Re: i reati d'opinione
      Ti piacerebbe eh che non fosse cosí ?! :DInvece "col razzo" che puoi fare ideologia del nazismo e restare impunito.Se ti piace giocare con i fiammiferi un giorno o l'altro ti brucerai.
      • Legumeleio scrive:
        Re: i reati d'opinione
        - Scritto da: aphex_twin
        Ti piacerebbe eh che non fosse cosí ?! :Dno veramente non me ne può XXXXXXX di meno
        Invece "col razzo" che puoi fare ideologia del
        nazismo e restare
        impunito.

        Se ti piace giocare con i fiammiferi un giorno o
        l'altro ti
        brucerai.non so se tu sia un ragazzino o se semplicemente stai trollando, ma ti sembra corretto che si combatta un'ideologia anti democratica con leggi anti democratiche?
        • aphex_twin scrive:
          Re: i reati d'opinione
          - Scritto da: Legumeleio
          non so se tu sia un ragazzino o se semplicemente
          stai trollando, ma ti sembra corretto che si
          combatta un'ideologia anti democratica con leggi
          anti
          democratiche?Contro il nazismo tutto é lecito a mio parere.
          • Legumeleio scrive:
            Re: i reati d'opinione
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: Legumeleio

            non so se tu sia un ragazzino o se
            semplicemente

            stai trollando, ma ti sembra corretto che si

            combatta un'ideologia anti democratica con
            leggi

            anti

            democratiche?

            Contro il nazismo tutto é lecito a mio parere.la democrazia non si può usare un tanto al kg, o sei democratico o non lo sei
          • aphex_twin scrive:
            Re: i reati d'opinione
            Io ho le mie idee , alcune possono essere accostate alla sx altre alla dx.Discorsi tipo "o bianco o nero", "o sei con me o contro di me" li lascio a chi non sa ragionare con la propria testa.
          • Legumeleio scrive:
            Re: i reati d'opinione
            - Scritto da: aphex_twin
            Io ho le mie idee , alcune possono essere
            accostate alla sx altre alla
            dx.

            Discorsi tipo "o bianco o nero", "o sei con me o
            contro di me" li lascio a chi non sa ragionare
            con la propria
            testa.che c'entra le destra e la sinistra? si parla di democrazia, dicendo che non puoi essere democratico solo quando ti fa comodo, o lo sei o non lo sei; ci sono casi in cui la realtà è manicheista, casi in cui la realtà è o bianca o nera; la democrazia è uno di questi casi.Tra le altre cose i reati d'opinione sono un residuato dei regimi totalitari; difendendoli, difendi i metodi in uso in quei regimi.
          • aphex_twin scrive:
            Re: i reati d'opinione
            Fai come vuoi , queste sono le mie idee.Se per te io sono antidemocratico ... amen.
          • Shiba scrive:
            Re: i reati d'opinione
            - Scritto da: aphex_twin
            Fai come vuoi , queste sono le mie idee.

            Se per te io sono antidemocratico ... amen.Non per lui, per definizione.
          • aphex_twin scrive:
            Re: i reati d'opinione
            ... amen, me ne faró una ragione. (rotfl)
          • Shiba scrive:
            Re: i reati d'opinione
            - Scritto da: aphex_twin
            ... amen, me ne faró una ragione. (rotfl)Ti farai una ragione del fatto che non sei democratico.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: i reati d'opinione
            - Scritto da: aphex_twin
            Fai come vuoi , queste sono le mie idee.

            Se per te io sono antidemocratico ... amen.Durante il nazismo e il fascismo, chi era a favore del regime che era in vigore era liberissimo di esprimersi. Era chi era contrario che veniva censurato, condannato, picchiato, ucciso.Ora dimmi dove starebbe la differenza tra l'essere nazisti e il tappare la bocca ai nazisti, perché la libertà di dire di essere d'accordo con lo status quo c'è sempre stata anche nei regimi più totalitari, è la libertà di dissenso che manca. Comportandoti come loro dimostri di non essere migliore.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: i reati d'opinione
            - Scritto da: tucumcari
            Ci sono regimi ultra autoritari che sono andati
            al potere con le elezioni e l'appoggio di
            cospicue maggioranze!Per la cronaca il nazismo è tra questi (il fascismo no)
            La libertà è una cosa diversa!La libertà è la libertà di dissentire da chi è al potere.Se manca quella libertà, non c'è la libertà.Punto.
          • oltrelamente scrive:
            Re: i reati d'opinione
            secondo me tu hai compiuto 13 anni l'altro ieri.. :D
          • collione scrive:
            Re: i reati d'opinione
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: Legumeleio

            non so se tu sia un ragazzino o se
            semplicemente

            stai trollando, ma ti sembra corretto che si

            combatta un'ideologia anti democratica con
            leggi

            anti

            democratiche?

            Contro il nazismo tutto é lecito a mio parere.ovvero stai dicendo che sei antidemocratico
          • aphex_twin scrive:
            Re: i reati d'opinione
            Mi chiedi se sono antidemocratico contro il nazismo ? La mia risposta é SI TUTTA LA VITA !
          • Legumeleio scrive:
            Re: i reati d'opinione
            - Scritto da: aphex_twin
            Mi chiedi se sono antidemocratico contro il
            nazismo ?


            La mia risposta é SI TUTTA LA VITA !non puoi essere "antidemocratico contro il nazismo", o sei democratico o non lo sei; se sei antidemocratico in una ristretta circostanza, sei antidemocratico in generale
          • aphex_twin scrive:
            Re: i reati d'opinione
            Fai come vuoi , queste sono le mie idee.Se per te io sono antidemocratico ... amen.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: i reati d'opinione
            - Scritto da: aphex_twin
            Fai come vuoi , queste sono le mie idee.

            Se per te io sono antidemocratico ... amen.Manca solo il "gne gne gne".Sei come quello che si vedeva in quella pubblicità progresso che si tappava le orecchie e diceva LALALALALALALALALALALALALALA per non sentire...
          • Sgabbio scrive:
            Re: i reati d'opinione
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: Legumeleio

            non so se tu sia un ragazzino o se
            semplicemente

            stai trollando, ma ti sembra corretto che si

            combatta un'ideologia anti democratica con
            leggi

            anti

            democratiche?

            Contro il nazismo tutto é lecito a mio parere.Hmmm... no.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: i reati d'opinione
            - Scritto da: aphex_twin
            Contro il nazismo tutto é lecito a mio parere.E' <b
            esattamente </b
            ciò che dicevano i nazisti nei confronti degli ebrei, degli omosessuali e di tutte le categorie che hanno sterminato.
          • Izio01 scrive:
            Re: i reati d'opinione
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: aphex_twin

            Contro il nazismo tutto é lecito a mio
            parere.

            E' <b
            esattamente </b
            ciò che
            dicevano i nazisti nei confronti degli ebrei,
            degli omosessuali e di tutte le categorie che
            hanno
            sterminato.Mi consola vedere che c'è tanta gente che ragiona: leggendo i vari forum politicizzati in Italia, credevo ormai che il dogmatismo fosse la norma.Non mi riferisco tanto al caso specifico, quanto all'abitudine di appioppare etichette arbitrarie a chi la pensa diversamente e pretendere di censurarlo sulla base di principi "democratici" ed "universali".Quanto ad aphex_twin, ha chiarito a più riprese che la sua è un'opinione (e non un dato di fatto) e quindi automaticamente la rispetto, indipendentemente dal fatto che la condivida o meno.Discussione molto matura, insomma. :)
          • il solito bene informato scrive:
            Re: i reati d'opinione
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: Legumeleio

            non so se tu sia un ragazzino o se
            semplicemente

            stai trollando, ma ti sembra corretto che si

            combatta un'ideologia anti democratica con
            leggi

            anti

            democratiche?

            Contro il nazismo tutto é lecito a mio parere.Si dice sempre che "conoscere la storia è importante per non commettere di nuovo gli stessi errori" ma è una str****ta colossale.Sarebbe vero se la storia fosse scritta da un'entità superiore ed imparziale ma, in realtà, la storia viene scritta "dai vincitori". Quindi ecco che per decenni ci hanno imbottito di luoghi comuni sui nazisti "cattivi", gli alleati "buoni" e gli ebrei "povere vittime" ma, anche se fosse tutto vero al 100%, è <b
            PASSATO </b
            e concentrare tutti i propri sforzi a colpire i fantasmi del passato, si finisce con non guardare il presente e non vedere che si commettono gli stessi errori che hanno portato alle grandi tragedie della storia.Israele che entra nello stato Palestinese e lo occupa, con il beneplacito delle grandi potenze internazionali, in cosa è diverso dalla Germania che nel '36 reclama come propria la Cecoslovacchia e annette territori che, secondo loro, storicamente gli spettavano?Hai idea di quanto Hitler e i nazisti fossero <b
            amati </b
            dai potenti degli USA per il semplice fatto che la loro politica di riarmo ebbe il potere di risollevare l'economia mondiale dopo la crisi del '29? Sai che le opinioni critiche ai nazisti venivano censurate e Chaplin dovette combattere per far uscire <i
            Il Grande Dittatore </i
            ?Tornando all'articolo, per come la vedo, questa è una sentenza da stato fascista, perché mossa da pruriti censori e dall'indignazione popolare verso un'ideologia che, al massimo, oggi raccoglierà qualche decina di migliaia di adepti in europa e non sarebbe comunque in grado di fare danni, mentre si è ciechi a ciò che accade in giro per il mondo: massacri, minoranze oppresse... tutto perché si è storicamente incapaci di guardare il mondo con occhi imparziali ma con quelli di chi ha un interesse economico di fondo.
          • Leguleio scrive:
            Re: i reati d'opinione
            - Scritto da: il solito bene informatoPremesso che tutta l'analisi mi trova d'accordo, abbiamo due visioni della storia molto molto simili ;-), correggo un solo punto:
            Israele che entra nello stato Palestinese e lo
            occupa, con il beneplacito delle grandi potenze
            internazionali, in cosa è diverso dalla Germania
            che nel '36 reclama come propria la
            Cecoslovacchia e annette territori che, secondo
            loro, storicamente gli
            spettavano?Lo Stato Palestinese non esisteva allora, e per molti aspetti nemmeno ora. Dal 1920 al 1948 è esistito un Mandato britannico sulla Palestina, i cui confini molto più ampi di quella attuale sono stati stabiliti fra le potenze vincitrici della I guerra mondiale, non certo su basi etniche o storiche.Per la nascita dello Stato di Israele, c'è stata una votazione all'assemblea generale dell'ONU il 29 novembre 1947: 33 favorevoli, 13 contrari, 10 astenuti e 1 assente. Non si tratta quindi solo delle "grandi potenze". Sulle successive guerre di espansione, hai ragione tu, sono illegittime. Ma da sempre i territori sono di chi vince le guerre, e non di chi le perde. :
        • snoopy scrive:
          Re: i reati d'opinione

          non si può combattere ideologie come il nazismo con leggi naziste.
          non so se tu sia un ragazzino o se semplicemente
          stai trollando, ma ti sembra corretto che si
          combatta un'ideologia anti democratica con leggi
          anti
          democratiche?per come la vedo io non è una legge nazista e non è antidemocratica, la maggioranza ha semplicemente scelto di vietarla, come avviene con il fumo nei locali (non ho voglia di esprimermi su queste due leggi...)per come la vedo il nazismo non è un'ideologia antidemocratica, ma semplicemente criminale
          • Legumeleio scrive:
            Re: i reati d'opinione
            - Scritto da: snoopy

            non si può combattere ideologie come il nazismo
            con leggi
            naziste.


            non so se tu sia un ragazzino o se semplicemente

            stai trollando, ma ti sembra corretto che si

            combatta un'ideologia anti democratica con leggi

            anti

            democratiche?

            per come la vedo io non è una legge nazista e non
            è antidemocratica,quindi non reputi anti democratici i reati d'opinione? leggendo opinioni come le tue capisco come abbia fatto il nazismo a prendere piede in germania
            la maggioranza ha
            semplicemente scelto di vietarla, come avviene
            con il fumo nei localiè proprio la stessa cosa; da una parte abbiamo un reato d'opinione e dall'altra una legge a tutela della salute di chi avrebbe dovuto sorbirsi il fumo passivo.
            per come la vedo il nazismo non è un'ideologia
            antidemocratica, ma semplicemente
            criminaleun qualcosa è criminale se viola la legge, in germania ai tempi del nazismo, il nazismo era ovviamente legale quindi non criminale; il nazismo era un'ideologia anti democratica (tra le altre cose), esattamente come i reati d'opinione (non a caso, proprio nei regimi totalitari come il nazismo, i reati d'opinione hanno visto la loro maggiore applicazione).I reati d'opinione sono un residuato nazista (tra gli altri) che oggi viene usato per combattere il nazismo; proprio una bella idea, complimenti a chi li propugna ancora oggi. http://www.studiolegalefragale.it/in_difesa_della_falce_e_martello_e_del_fascio_litt.html
          • snoopy scrive:
            Re: i reati d'opinione

            quindi non reputi anti democratici i reati
            d'opinione? leggendo opinioni come le tue capisco
            come abbia fatto il nazismo a prendere piede in
            germaniain una democrazia la maggioranza decide a scapito di una minoranza, quindi no.ci sono tante cose che io non posso fare perché una maggioranza non vuole, questa è democrazia, io la democrazia non la promuovo e non la esporto

            con il fumo nei locali

            è proprio la stessa cosa; da una parte abbiamo un
            reato d'opinione e dall'altra una legge a tutela
            della salute di chi avrebbe dovuto sorbirsi il
            fumo
            passivo.questione di punti di vista, io il fumo passivo lo respiro tutti i giorni dagli scarichi delle automobili, ma nessuno le vieta. oppure non si poteva permettere di aprire bar dove il veniva indicata la possibilità di fumare?? così uno poteva scegliere?? potrei continuare mavabbéper la tua opinione il nazismo è una semplice opinione, per la storia, per le vittime, per una società evoluta, per molta gente qualunque no, questa è democrazia

            un qualcosa è criminale se viola la legge, in
            germania ai tempi del nazismo, il nazismo era
            ovviamente legale quindi non criminale; il
            nazismo era un'ideologia anti democratica (tra le
            altre cose), esattamente come i reati d'opinione
            (non a caso, proprio nei regimi totalitari come
            il nazismo, i reati d'opinione hanno visto la
            loro maggiore
            applicazione).criminale: che ha commesso un delitto o si suppone possa commetterlomi ricorda molto il nazismo......cmq ti sto solo rompendo le balle sul termine "democrazia" e sulla definizione "legge nazista"
          • Legumeleio scrive:
            Re: i reati d'opinione
            - Scritto da: snoopy

            quindi non reputi anti democratici i reati

            d'opinione? leggendo opinioni come le tue
            capisco

            come abbia fatto il nazismo a prendere piede in

            germania


            in una democrazia la maggioranza decide a scapito
            di una minoranza, quindi
            no.in una democrazia si suppone ci debba essere libertà di manifestare il pensiero (cosa che i reati di opinione negano)


            con il fumo nei locali



            è proprio la stessa cosa; da una parte abbiamo
            un

            reato d'opinione e dall'altra una legge a tutela

            della salute di chi avrebbe dovuto sorbirsi il

            fumo

            passivo.

            questione di punti di vista, io il fumo passivo
            lo respiro tutti i giorni dagli scarichi delle
            automobili, ma nessuno le vieta.quali punti di vista? l'inquinamento delle automobili non è stato vietato tout court perchè, ad oggi, è impraticabile, non perchè non leda la salute pubblica (se così non fosse non ci sarebbero le leggi anti inquinamento)
            oppure non si
            poteva permettere di aprire bar dove il veniva
            indicata la possibilità di fumare?? così uno
            poteva scegliere?? potrei continuare
            mavabbéno, perchè il bar è un luogo pubblico, non un'abitazione privata
            per la tua opinione il nazismo è una semplice
            opinione, per la storia, per le vittime, per una
            società evoluta, per molta gente qualunque no,
            questa è
            democraziano, questo è nazismo (non a caso i reati di opinione hanno avuto la loro massima diffusione in regimi totalitari come il nazismo)

            un qualcosa è criminale se viola la legge, in

            germania ai tempi del nazismo, il nazismo era

            ovviamente legale quindi non criminale; il

            nazismo era un'ideologia anti democratica (tra
            le

            altre cose), esattamente come i reati d'opinione

            (non a caso, proprio nei regimi totalitari come

            il nazismo, i reati d'opinione hanno visto la

            loro maggiore

            applicazione).

            criminale: che ha commesso un delitto o si
            suppone possa
            commetterlo

            mi ricorda molto il nazismo...no, perchè in germania a quei tempi i dettami del nazismo erano legali
            ...cmq ti sto solo rompendo le balle sul termine
            "democrazia" e sulla definizione "legge
            nazista"puoi rompere all'infinito ma i reati di opinione sono tipici dei regimi totalitari, anti democratici e illiberali e questo la dice lunga su chi li propugna:http://www.studiolegalefragale.it/in_difesa_della_falce_e_martello_e_del_fascio_litt.html
          • snoopy scrive:
            Re: i reati d'opinione

            quindi non reputi anti democratici i reati
            d'opinione? leggendo opinioni come le tue capisco
            come abbia fatto il nazismo a prendere piede in
            germaniain una democrazia la maggioranza decide a scapito di una minoranza, quindi no.ci sono tante cose che io non posso fare perché una maggioranza non vuole, questa è democrazia, io la democrazia non la promuovo e non la esporto

            con il fumo nei locali

            è proprio la stessa cosa; da una parte abbiamo un
            reato d'opinione e dall'altra una legge a tutela
            della salute di chi avrebbe dovuto sorbirsi il
            fumo
            passivo.questione di punti di vista, io il fumo passivo lo respiro tutti i giorni dagli scarichi delle automobili, ma nessuno le vieta. oppure non si poteva permettere di aprire bar dove il veniva indicata la possibilità di fumare?? così uno poteva scegliere?? potrei continuare mavabbéper la tua opinione il nazismo è una semplice opinione, per la storia, per le vittime, per una società evoluta, per molta gente qualunque no, questa è democrazia

            un qualcosa è criminale se viola la legge, in
            germania ai tempi del nazismo, il nazismo era
            ovviamente legale quindi non criminale; il
            nazismo era un'ideologia anti democratica (tra le
            altre cose), esattamente come i reati d'opinione
            (non a caso, proprio nei regimi totalitari come
            il nazismo, i reati d'opinione hanno visto la
            loro maggiore
            applicazione).criminale: che ha commesso un delitto o si suppone possa commetterlomi ricorda molto il nazismo......cmq ti sto solo rompendo le balle sul termine "democrazia" e sulla definizione "legge nazista"
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: i reati d'opinione
            - Scritto da: snoopy
            in una democrazia la maggioranza decide a scapito
            di una minoranza, quindi no.Sbagliato. In una democrazia tutte le minoranze vanno tutelate e rispettate, altrimenti non è democrazia, ma regime. Nei regimi infatti la maggioranza decide a scapito della minoranza.Lo stesso Hitler andò al potere con elezioni democratiche.
            ci sono tante cose che io non posso fare perché
            una maggioranza non vuole, questa è democrazia,
            io la democrazia non la promuovo e non la
            esportoFinché le tue azioni non creano un danno a qualcuno (danno reale e dimostrabile verso una o più persone precise e non aleatorie) in democrazia dovresti essere libero di fare quello che ti pare. E se così non è, la legge che te lo impedisce è una legge sbagliata.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: i reati d'opinione
            - Scritto da: snoopy
            per come la vedo io non è una legge nazista e non
            è antidemocratica, la maggioranza ha
            semplicemente scelto di vietarla, come avviene
            con il fumo nei locali (non ho voglia di
            esprimermi su queste due leggi...)Quindi per te se uno dicesse che non è giusta la legge che vieta di fumare nei locali andrebbe incriminato?
            per come la vedo il nazismo non è un'ideologia
            antidemocratica, ma semplicemente criminaleCriminale è chi tappa la bocca a un altro tacciandolo di essere un criminale solo per le sue idee.Cioè esattamente quello che facevano i nazisti.E voi adesso giustificate chi tappa la bocca agli altri solo perché non è un problema che vi riguarda, voi siete dalla parte del potere.Esattamente come facevano i nazisti. Loro erano dalla parte del potere.La cosa preoccupante è che nemmeno vedete l'incongruenza della questione.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: i reati d'opinione
        - Scritto da: aphex_twin
        Ti piacerebbe eh che non fosse cosí ?! :D

        Invece "col razzo" che puoi fare ideologia del
        nazismo e restare
        impunito.

        Se ti piace giocare con i fiammiferi un giorno o
        l'altro ti
        brucerai.Chi usa la censura per impedire agli altri di esprimersi, sta solo dimostrando di non essere in grado di ribattere punto su punto con controargomentazioni convincenti, e allora per evitare che altri si convincano di fronte alle sue inesistenti argomentazioni, cerca di chiudere la bocca alle persone più capaci e intelligenti di lui.
    • qualcuno scrive:
      Re: i reati d'opinione
      Tra avere una opinione ed incitare alla violenza c'é una bella differenza.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: i reati d'opinione
        - Scritto da: qualcuno
        Tra avere una opinione ed incitare alla violenza
        c'é una bella differenza.Se io ti dico "buttati di sotto" tu lo fai?La maggioranza della gente risponderà "no".Se tu anche fossi tra quelli che rispondono "sì", in che modo la tua dabbenaggine dovrebbe essere correlata alla mia?
        • qualcuno scrive:
          Re: i reati d'opinione
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
          - Scritto da: qualcuno

          Tra avere una opinione ed incitare alla
          violenza

          c'é una bella differenza.

          Se io ti dico "buttati di sotto" tu lo fai?
          La maggioranza della gente risponderà "no".
          Se tu anche fossi tra quelli che rispondono "sì",
          in che modo la tua dabbenaggine dovrebbe essere
          correlata alla
          mia?Qui non si tratta di dire ad uno di buttarsi da una finestra. Se tu prendi un gruppo di rimbambiti e gli fai il lavaggio del cervello finché questi non si trasformano in delle vere e proprie armi, tu sei responsabile, anche se quelli che ti hanno ascoltato sono dei rimbambiti.
  • Marco79 scrive:
    Condanna
    Non sono certo a favore del razzismo ma gli stupratori non vengono manco condannati, assassini liberi solo perché ricchi e questi prendono più di 10 anni in 4... Mah!
    • Trollollero scrive:
      Re: Condanna
      - Scritto da: Marco79
      Non sono certo a favore del razzismo ma gli
      stupratori non vengono manco condannati,
      assassini liberi solo perché ricchi e questi
      prendono più di 10 anni in 4...
      Mah!10 anni IN TUTTO.Diviso 4 fa 2 anni e mezzo di domiciliari a testa, praticamente assolti....
    • panda rossa scrive:
      Re: Condanna
      - Scritto da: Marco79
      Non sono certo a favore del razzismo ma gli
      stupratori non vengono manco condannati,
      assassini liberi solo perché ricchi e questi
      prendono più di 10 anni in 4...
      Mah!La questione non e' tanto il reato in se' quanto chi e' il colpevole e chi la vittima.Se il colpevole e' un povero pezzente e la vittima ricca e famosa, allora si applica il massimo della pena, con tutte le aggravanti possibili, nessuna attenuante, e pure le parti civili ottengono il massimo del risarcimento.Se il colpevole e' invece ricco e famoso e la vittima un povero pezzente, allora subentra l'indulto, la prescrizione, a volte persino l'assoluzione (a cui segue la controdenuncia per calunnia, con certezza di condanna).
      • Leguleio scrive:
        Re: Condanna
        - Scritto da: panda rossa
        Se il colpevole e' invece ricco e famoso e la
        vittima un povero pezzente, allora subentra
        l'indulto, la prescrizione, a volte persino
        l'assoluzione L'indulto non c'entra assolutamente nulla. È un provvedimento di sconto che si applica a tutti i reati e a tutti i condannati, e abbrevia la pena, non la cancella. Vero, l'ultimo indulto aveva una tabella lunga così di eccezioni, ma i reati a cui erano applicabili erano comunque la maggioranza. Colgo l'occasione per ricordare che dal 1992 è necessaria la maggioranza dei due terzi del parlamento perché una legge sull'indulto sia approvata. Lo dice la costituzione. L'epoca degli indulti concessi in media ogni 18 mesi è finita da un bel pezzo.
        • panda rossa scrive:
          Re: Condanna
          - Scritto da: Leguleio
          - Scritto da: panda rossa


          Se il colpevole e' invece ricco e famoso e la

          vittima un povero pezzente, allora subentra

          l'indulto, la prescrizione, a volte persino

          l'assoluzione

          L'indulto non c'entra assolutamente nulla. È
          un provvedimento di sconto che si applica a tutti
          i reati e a tutti i condannati, e abbrevia la
          pena, non la cancella. Tu sei straniero. Non sei bene addentro nelle italiche questioni.L'indulto era stato deciso proprio per far uscire di galera uno di quelli grossi e potenti.Come effetto collaterale sono usciti anche migliaia di assassini, stupratori e pedofili, ma il motivo per cui era stato votato a larga maggioranza non era certo quello delle carceri troppo piene.Vatti a rileggere la cronaca dell'epoca.L'indulto c'entra eccome!
          Vero, l'ultimo indulto
          aveva una tabella lunga così di eccezioni, ma i
          reati a cui erano applicabili erano comunque la
          maggioranza.Quell'indulto era una legge ad personam.Cosi' come lo sono state tutte le leggi di riforma della giustizia da 20 anni a questa parte.
          Colgo l'occasione per ricordare che dal 1992 è
          necessaria la maggioranza dei due terzi del
          parlamento perché una legge sull'indulto sia
          approvata.Ce li hanno ancora i 2/3 del parlamento gli inciuciatori, in questa legislatura?
          • BSD_like scrive:
            Re: Condanna
            Anche in Gran Bretagna per l'affollamento delle carceri venne fatto qualche anno dopo di noi, un indulto.Solo che lì riguardò casi limitati (dal punto di vista penale) seppur comprendenti circa 300 persone (almeno questa era la stima; probabilmente si è arrivata a quasi 500).Il metodo approcciato fù cmq diverso: solo reati fiscali e/o frodi truffe al max; insomma reati che non avevano forte impatto sulla persona e in cui cmq i detenuti avevano scontato almeno i 2/3 della pena.Qui quando venne proposto l'indulto per le carceri piene (a parte che invece di fare indulti, si può ragionare sul sistemare le carceri finite e mai aperte, le vecchie carceri che possono essere riutilizzate, le pene alternative anche con braccialetti e/o cavigliere *)), ci fù divisione.Il CDX di allora voleva limitarlo ai soli reati fiscali e/o truffe, etc (come in GB, in forma più estesa), la SX (soprattutto, più del CSX) si oppose sostenendo che ne beneficiavano essenzialmente "solo i colletti bianchi" e non i ceti sociali più bassi, dato che generalmente "interessati" da reati più pesanti.Alla fine l'accordo fù quello che conosciamo!Perché in GB si (e nessuno sostanzialmente, a parte una sparuta minoranza, si oppose; anzi probabilmente far uscire gente con reati più pesanti avrebbe portato alla chiusura del governo), e qui da noi no?*)Perché non ristrutturare il sistema carcerario, sull'esempio del modello USA, dove hanno 4 livelli di carcere.Vi è la prigione della città, dove vi và chi è fermato in attesa di vedere il giudice e/o chi ha compiuto reati minori (ad esempio la famosa Paris Hilton), dove puoi anche ordinarti il pranzo al faast-food accanto.La prigione di contea - la peggiore - dove vi vanno i rei che devono scontare i reati più pesanti (anche nel tempo) effettuati sul territorio.La prigione di stato, dove vi và chi deve scontare reati di interesse dello stato nazionale.La prigione federale, dove vi và chi deve scontare reati di interesse federale, come i reati fiscali, i reati che impattano su più stati e come tali d'interesse federale (ad esempio chi tiene il traffico di droga a livello più alto). Anche Guantánamo è un carcere federale, seppur militare e per reati di altro tipo.Non dico 4 livelli, cmq 2 o 3 con la possibilità di ridurre i costi per detenuto offrendo in caso di collaborazione o altro di poter stare in carcere di livello inferiore; oppure per buona condotta, o già avendo scontato parte della pena, per reati meno gravi; oppure anche la disponibilità a stare in una struttura carceraria inferiore (e quindi più amichevole) dislocata in altre parti d'Italia e più lontana dai propri familiari, permettendo magari allo stato di risparmiare. E cosi via.Unita a braccialetti e/o cavigliere per il cui studio lo stato ha già speso oltre 30 M.l.ni di uro (che studi ci saranno da fare di particolare, poi, dato che in altri stati sono già usati da anni???).
          • Leguleio scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: BSD_like
            Qui quando venne proposto l'indulto per le
            carceri piene (a parte che invece di fare
            indulti, si può ragionare sul sistemare le
            carceri finite e mai aperte, le vecchie carceri
            che possono essere riutilizzate, le pene
            alternative anche con braccialetti e/o cavigliere
            *)), ci fù
            divisione.Tu proponi la reintroduzione della tortura: a questo equivale la riapertura delle vecchie carceri. :|Sull'apertura di nuove carceri, il discorso è semplice: non ci sono soldi non tanto per ultimarle, in certo casi manca solo l'ultima mano di vernice; ma per assumere le persone necessarie a farle funzionare. L'Italia spende pochissimo in politiche carcerarie, nonostante la percentuale di reclusi negli ultimi quarant'anni sia molto aumentata, e far aumentare gli effettivi del personale penitenziario del 30 % o 40 % (non so quante siano esattamente le stime per rendere umane le carceri italiane) è semplicemente <B
            impensabile </B
            , con i fondi che ci sono oggi. Già è un miracolo che il personale non diminuisca e che le carceri non vengano accorpate per mancanza di fondi!
          • Leguleio scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: panda rossa


            Se il colpevole e' invece ricco e
            famoso e
            la


            vittima un povero pezzente, allora
            subentra


            l'indulto, la prescrizione, a volte
            persino


            l'assoluzione



            L'indulto non c'entra assolutamente nulla.
            È

            un provvedimento di sconto che si applica a
            tutti

            i reati e a tutti i condannati, e abbrevia la

            pena, non la cancella.

            Tu sei straniero. Non sei bene addentro nelle
            italiche
            questioni.Addentro no, ma i giornali li leggo con un'acribia assente nella maggior parte degli italiani. E i risultati si vedono.
            L'indulto era stato deciso proprio per far uscire
            di galera uno di quelli grossi e
            potenti.
            Come effetto collaterale sono usciti anche
            migliaia di assassini, stupratori e pedofili, ma
            il motivo per cui era stato votato a larga
            maggioranza non era certo quello delle carceri
            troppo
            piene.Allora, il papa aveva espressamente invocato un'amnistia e un indulto nel 2000, in coincidenza con l'anno santo, governo di centrosinistra:http://archiviostorico.corriere.it/2000/novembre/06/appello_del_Papa_non_sblocca_co_0_0011067369.shtmlNon c'erano i numeri in parlamento, non se ne fece nulla.Ci ritentarono nel 2004, con un governo di centrodestra, anche quella volta senza sucXXXXX, http://archiviostorico.corriere.it/2005/aprile/12/Indulto_poi_amnistia_riapre_trattativa_co_8_050412038.shtml
            Vatti a rileggere la cronaca dell'epoca.
            L'indulto c'entra eccome!Non ne ho bisogno, ho buona memoria.I numeri sono stati trovati, guarda caso, quando al governo c'era una risicatissima maggioranza di centrosinistra, e gli oppositori al decreto, molto agguerriti tra l'altro, erano equamente divisi fra destra e sinistra: http://archiviostorico.corriere.it/2006/novembre/15/Liberi_per_indulto_caos_sui_co_9_061115129.shtmlMentre la persona a cui fai riferimento tu era del centrodestra.Un esempio più goffo non lo potevi fare. :-D

            Vero, l'ultimo indulto

            aveva una tabella lunga così di eccezioni,
            ma
            i

            reati a cui erano applicabili erano comunque
            la

            maggioranza.

            Quell'indulto era una legge ad personam.
            Cosi' come lo sono state tutte le leggi di
            riforma della giustizia da 20 anni a questa
            parte.Se vuoi vedere così tutti gli avvenimenti politici che non ti piacciono o che non riesci a capire...Non offenderti poi se qualcuno ti chiama paranoico.

            Colgo l'occasione per ricordare che dal 1992
            è

            necessaria la maggioranza dei due terzi del

            parlamento perché una legge sull'indulto sia

            approvata.
            Ce li hanno ancora i 2/3 del parlamento gli
            inciuciatori, in questa
            legislatura?Non credo proprio!Epperò... a volte in parlamento si producono maggioranze trasversali davvero sorprendenti. Mai dire mai.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: panda rossa





            Se il colpevole e' invece ricco e

            famoso e

            la



            vittima un povero pezzente, allora

            subentra



            l'indulto, la prescrizione, a volte

            persino



            l'assoluzione





            L'indulto non c'entra assolutamente
            nulla.

            È


            un provvedimento di sconto che si
            applica
            a

            tutti


            i reati e a tutti i condannati, e
            abbrevia
            la


            pena, non la cancella.



            Tu sei straniero. Non sei bene addentro nelle

            italiche

            questioni.

            Addentro no, ma i giornali li leggo con
            un'acribia assente nella maggior parte degli
            italiani. E i risultati si
            vedono.



            L'indulto era stato deciso proprio per far
            uscire

            di galera uno di quelli grossi e

            potenti.

            Come effetto collaterale sono usciti anche

            migliaia di assassini, stupratori e
            pedofili,
            ma

            il motivo per cui era stato votato a larga

            maggioranza non era certo quello delle
            carceri

            troppo

            piene.

            Allora, il papa aveva espressamente invocato
            un'amnistia e un indulto nel 2000, in coincidenza
            con l'anno santo, governo di
            centrosinistra:

            http://archiviostorico.corriere.it/2000/novembre/0

            Non c'erano i numeri in parlamento, non se ne
            fece
            nulla.
            Ci ritentarono nel 2004, con un governo di
            centrodestra, anche quella volta senza sucXXXXX,


            http://archiviostorico.corriere.it/2005/aprile/12/



            Vatti a rileggere la cronaca dell'epoca.

            L'indulto c'entra eccome!

            Non ne ho bisogno, ho buona memoria.
            I numeri sono stati trovati, guarda caso, quando
            al governo c'era una risicatissima maggioranza di
            centrosinistra, e gli oppositori al decreto,
            molto agguerriti tra l'altro, erano equamente
            divisi fra destra e
            sinistra:

            http://archiviostorico.corriere.it/2006/novembre/1


            Mentre la persona a cui fai riferimento tu era
            del
            centrodestra.
            Un esempio più goffo non lo potevi fare. :-D




            Vero, l'ultimo indulto


            aveva una tabella lunga così di
            eccezioni,

            ma

            i


            reati a cui erano applicabili erano
            comunque

            la


            maggioranza.



            Quell'indulto era una legge ad personam.

            Cosi' come lo sono state tutte le leggi di

            riforma della giustizia da 20 anni a questa

            parte.

            Se vuoi vedere così tutti gli avvenimenti
            politici che non ti piacciono o che non riesci a
            capire...
            Non offenderti poi se qualcuno ti chiama
            paranoico.





            Colgo l'occasione per ricordare che dal
            1992

            è


            necessaria la maggioranza dei due terzi
            del


            parlamento perché una legge
            sull'indulto
            sia


            approvata.



            Ce li hanno ancora i 2/3 del parlamento gli

            inciuciatori, in questa

            legislatura?

            Non credo proprio!
            Epperò... a volte in parlamento si producono
            maggioranze trasversali davvero sorprendenti. Mai
            dire
            mai.[IMG]http://i.imgur.com/IAKfsTj.jpg[/IMG]
          • attonito scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: panda rossa








            Se il colpevole e' invece ricco e


            famoso e


            la




            vittima un povero pezzente,
            allora


            subentra




            l'indulto, la prescrizione, a
            volte


            persino




            l'assoluzione







            L'indulto non c'entra assolutamente

            nulla.


            È



            un provvedimento di sconto che si

            applica

            a


            tutti



            i reati e a tutti i condannati, e

            abbrevia

            la



            pena, non la cancella.





            Tu sei straniero. Non sei bene addentro
            nelle


            italiche


            questioni.



            Addentro no, ma i giornali li leggo con

            un'acribia assente nella maggior parte degli

            italiani. E i risultati si

            vedono.






            L'indulto era stato deciso proprio per far

            uscire


            di galera uno di quelli grossi e


            potenti.


            Come effetto collaterale sono usciti anche


            migliaia di assassini, stupratori e

            pedofili,

            ma


            il motivo per cui era stato votato a larga


            maggioranza non era certo quello delle

            carceri


            troppo


            piene.



            Allora, il papa aveva espressamente invocato

            un'amnistia e un indulto nel 2000, in
            coincidenza

            con l'anno santo, governo di

            centrosinistra:




            http://archiviostorico.corriere.it/2000/novembre/0



            Non c'erano i numeri in parlamento, non se ne

            fece

            nulla.

            Ci ritentarono nel 2004, con un governo di

            centrodestra, anche quella volta senza sucXXXXX,






            http://archiviostorico.corriere.it/2005/aprile/12/






            Vatti a rileggere la cronaca dell'epoca.


            L'indulto c'entra eccome!



            Non ne ho bisogno, ho buona memoria.

            I numeri sono stati trovati, guarda caso, quando

            al governo c'era una risicatissima maggioranza
            di

            centrosinistra, e gli oppositori al decreto,

            molto agguerriti tra l'altro, erano equamente

            divisi fra destra e

            sinistra:




            http://archiviostorico.corriere.it/2006/novembre/1





            Mentre la persona a cui fai riferimento tu era

            del

            centrodestra.

            Un esempio più goffo non lo potevi fare. :-D







            Vero, l'ultimo indulto



            aveva una tabella lunga così di

            eccezioni,


            ma


            i



            reati a cui erano applicabili erano

            comunque


            la



            maggioranza.





            Quell'indulto era una legge ad personam.


            Cosi' come lo sono state tutte le leggi di


            riforma della giustizia da 20 anni a questa


            parte.



            Se vuoi vedere così tutti gli avvenimenti

            politici che non ti piacciono o che non riesci a

            capire...

            Non offenderti poi se qualcuno ti chiama

            paranoico.









            Colgo l'occasione per ricordare che
            dal

            1992


            è



            necessaria la maggioranza dei due
            terzi

            del



            parlamento perché una legge

            sull'indulto

            sia



            approvata.






            Ce li hanno ancora i 2/3 del parlamento gli


            inciuciatori, in questa


            legislatura?



            Non credo proprio!

            Epperò... a volte in parlamento si producono

            maggioranze trasversali davvero sorprendenti.
            Mai

            dire

            mai.
            [IMG]http://i.imgur.com/IAKfsTj.jpg[/IMG]No, aspetti, mi porga l'indice; ecco lo alzi così... guardi, guardi, guardi. Lo vede il dito? Lo vede che stuzzica? Che prematura anche? Ma allora io le potrei dire, anche con il rispetto per l'autorità, che anche soltanto le due cose come vice-sindaco, capisce?
        • Sgabbio scrive:
          Re: Condanna
          - Scritto da: Leguleio
          - Scritto da: panda rossa


          Se il colpevole e' invece ricco e famoso e la

          vittima un povero pezzente, allora subentra

          l'indulto, la prescrizione, a volte persino

          l'assoluzione

          L'indulto non c'entra assolutamente nulla. È
          un provvedimento di sconto che si applica a tutti
          i reati e a tutti i condannati, e abbrevia la
          pena, non la cancella. Vero, l'ultimo indulto
          aveva una tabella lunga così di eccezioni, ma i
          reati a cui erano applicabili erano comunque la
          maggioranza.

          Colgo l'occasione per ricordare che dal 1992 è
          necessaria la maggioranza dei due terzi del
          parlamento perché una legge sull'indulto sia
          approvata. Lo dice la costituzione. L'epoca degli
          indulti concessi in media ogni 18 mesi è finita
          da un bel
          pezzo.[IMG]http://i.imgur.com/IAKfsTj.jpg[/IMG]
        • Sgabbio scrive:
          Re: Condanna
          - Scritto da: Leguleio
          - Scritto da: panda rossa


          Se il colpevole e' invece ricco e famoso e la

          vittima un povero pezzente, allora subentra

          l'indulto, la prescrizione, a volte persino

          l'assoluzione

          L'indulto non c'entra assolutamente nulla. È
          un provvedimento di sconto che si applica a tutti
          i reati e a tutti i condannati, e abbrevia la
          pena, non la cancella. Vero, l'ultimo indulto
          aveva una tabella lunga così di eccezioni, ma i
          reati a cui erano applicabili erano comunque la
          maggioranza.

          Colgo l'occasione per ricordare che dal 1992 è
          necessaria la maggioranza dei due terzi del
          parlamento perché una legge sull'indulto sia
          approvata. Lo dice la costituzione. L'epoca degli
          indulti concessi in media ogni 18 mesi è finita
          da un bel
          pezzo.[IMG]http://i.imgur.com/IAKfsTj.jpg[/IMG]
        • Sgabbio scrive:
          Re: Condanna
          - Scritto da: Leguleio
          - Scritto da: panda rossa


          Se il colpevole e' invece ricco e famoso e la

          vittima un povero pezzente, allora subentra

          l'indulto, la prescrizione, a volte persino

          l'assoluzione

          L'indulto non c'entra assolutamente nulla. È
          un provvedimento di sconto che si applica a tutti
          i reati e a tutti i condannati, e abbrevia la
          pena, non la cancella. Vero, l'ultimo indulto
          aveva una tabella lunga così di eccezioni, ma i
          reati a cui erano applicabili erano comunque la
          maggioranza.

          Colgo l'occasione per ricordare che dal 1992 è
          necessaria la maggioranza dei due terzi del
          parlamento perché una legge sull'indulto sia
          approvata. Lo dice la costituzione. L'epoca degli
          indulti concessi in media ogni 18 mesi è finita
          da un bel
          pezzo.[IMG]http://i.imgur.com/IAKfsTj.jpg[/IMG]
    • Leguleio scrive:
      Re: Condanna
      - Scritto da: Marco79
      Non sono certo a favore del razzismo ma gli
      stupratori non vengono manco condannati,Ogni volta che c'è una condanna che fa un minimo discutere, c'è anche qualcuno che sostiene che sono a piede libero, a scelta:1) Gli stupratori2) I pedofili3) I politici corrotti4) Gli assassini5) I responsabili della Thyssen-Krupp................................................................e la lista è lunga.Generalizzazioni che non significano assolutamente nulla, perché si può essere assolti per non aver commesso il fatto sia da accuse di associazione per delinquere sia per violenza sessuale, atti sessuali su minori di anni 14, corruzione e omicidio.
      assassini liberi solo perché ricchi e questi
      prendono più di 10 anni in 4...Tre anni la pena massima applicata.Due anni e sei mesi la pena minima. La somma totale fa oltre dieci anni, ma è solo per fare il titolo di giornale. Le pene per associazione per delinquere vanno da 1 a 5 anni per gli associati, e da 3 a 7 anni per i capi o promotori. Come vedi, nessun accanimento particolare.Mi citeresti un assassino ricco condannato a meno di 3 anni?
      • Trollollero scrive:
        Re: Condanna
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: Marco79


        Non sono certo a favore del razzismo ma gli

        stupratori non vengono manco condannati,

        Ogni volta che c'è una condanna che fa un minimo
        discutere, c'è anche qualcuno che sostiene che
        sono a piede libero, a
        scelta:

        1) Gli stupratori
        2) I pedofili
        3) I politici corrotti
        4) Gli assassini
        5) I responsabili della Thyssen-Krupp
        ..................................................
        e la lista è lunga.
        Generalizzazioni che non significano
        assolutamente nulla, perché si può essere assolti
        per non aver commesso il fatto sia da accuse di
        associazione per delinquere sia per violenza
        sessuale, atti sessuali su minori di anni 14,
        corruzione e
        omicidio.




        assassini liberi solo perché ricchi e questi

        prendono più di 10 anni in 4...

        Tre anni la pena massima applicata.
        Due anni e sei mesi la pena minima.
        La somma totale fa oltre dieci anni, ma è solo
        per fare il titolo di giornale. Le pene per
        associazione per delinquere vanno da 1 a 5 anni
        per gli associati, e da 3 a 7 anni per i capi o
        promotori. Come vedi, nessun accanimento
        particolare.

        Mi citeresti un assassino ricco condannato a meno
        di 3
        anni?Grillo.14 mesi per omicidio colposo.
        • aphex_twin scrive:
          Re: Condanna
          Beppe Grillo ricco ? Nel 1981 ? Credo che abbiamo una visione differente su chi siano le persone RICCHE.
          • Trollollero scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: aphex_twin
            Beppe Grillo ricco ? Nel 1981 ?

            Credo che abbiamo una visione differente su chi
            siano le persone
            RICCHE.Due anni prima aveva condotto il Festival di San Remo.E non mi risulta che mamma Rai pagasse (e paghi) in noccioline i conduttori del Festival.Comunque ok, altro nome ?O.J. Simpson (addirittura assolto...)
          • aphex_twin scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: Trollollero
            Due anni prima aveva condotto il Festival di San
            Remo.
            E non mi risulta che mamma Rai pagasse (e paghi)
            in noccioline i conduttori del
            Festival.
            Ok paga bene, ma UN Sanremo non ti rende ricco.
            Comunque ok, altro nome ?
            O.J. Simpson (addirittura assolto...)Appunto, é stato assolto non condannato. Leguleio invece chiedeva "Mi citeresti un assassino ricco condannato a meno di 3 anni?"
          • Trollollero scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: Trollollero

            Due anni prima aveva condotto il Festival di
            San

            Remo.

            E non mi risulta che mamma Rai pagasse (e
            paghi)

            in noccioline i conduttori del

            Festival.



            Ok paga bene, ma UN Sanremo non ti rende ricco.
            Io ho 'sto vizio di parlare coi macachi come se fossero capaci di intendere e di volere, colpa mia, lo riconosco....

            Comunque ok, altro nome ?

            O.J. Simpson (addirittura assolto...)

            Appunto, é stato assolto non condannato.

            Leguleio invece chiedeva "Mi citeresti un
            assassino ricco condannato a meno di 3
            anni?"Continuo a citare Grillo, omicidio colposo, mesi 14 in via definitiva.E il fatto che per te "ricco" voglia dire un'altra cosa non rende di certo un (all'epoca) cabarettista e personaggio televisivo di sucXXXXX "non ricco".
          • Leguleio scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: aphex_twin
            Leguleio invece chiedeva "Mi citeresti un
            assassino ricco condannato a meno di 3
            anni?"Specifico:- imputato italiano- possibilmente casi un po' più freschi del 1981- i casi di omicidio colposo non valgono.
          • Trollollero scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: aphex_twin


            Leguleio invece chiedeva "Mi citeresti un

            assassino ricco condannato a meno di 3

            anni?"

            Specifico:
            - imputato italiano
            - possibilmente casi un po' più freschi del 1981
            - i casi di omicidio colposo non valgono.No, bello.Tu hai chiesto "assassino ricco condannato a meno di tre anni".Grillo rientra nella categoria.Non puoi cambiar regole dopo che ti e' stato portato un esempio a sfavore....E comunque, vorrei capire cosa c'era che non andava nella mia risposta ad aphex twin, "magicamente" sparita.....
          • Trollollero scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: aphex_twin


            Leguleio invece chiedeva "Mi citeresti un

            assassino ricco condannato a meno di 3

            anni?"

            Specifico:
            - imputato italiano
            - possibilmente casi un po' più freschi del 1981
            - i casi di omicidio colposo non valgono.Gente, non so chi si diverta a farlo ma cominciano a sparire un po' troppi miei messaggi.Replay: chiedevi un condannato ricco a meno di tre anni.Grillo risponde ai requisiti.Il fatto che poi, in corsa, ti metta a cambiare i requisiti per non aver torto non e' un problema mio.E ad aphex twin faccio notare che un cabarettista di sucXXXXX, con all'attivo alcuni anni di televisione, un festival di San Remo, un Fantastico e una trasmissione personale (Te la do io l'America), il tutto entro il 1981, di certo non puo' definirsi "povero".Se poi questo messaggio non piaccia al T1000 non so che farci.
          • Leguleio scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: Trollollero
            Replay: chiedevi un condannato ricco a meno di
            tre
            anni.
            Grillo risponde ai requisiti.
            Il fatto che poi, in corsa, ti metta a cambiare i
            requisiti per non aver torto non e' un problema
            mio.Ti ho risposto qui:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3762433&m=3762564#p3762564
          • aphex_twin scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: Trollollero
            E ad aphex twin faccio notare che un cabarettista
            di sucXXXXX, con all'attivo alcuni anni di
            televisione, un festival di San Remo, un
            Fantastico e una trasmissione personale (Te la do
            io l'America), il tutto entro il 1981, di certo
            non puo' definirsi
            "povero".Non sto dicendo che sia povero , dico che non era ricco quanto poteva essere ricco , per esempio, O.J.Simpsons (assolto).I ricchi , a mio parere, sono gente con milioni di euro in banca , non chi ha fatto SanRemo e altre trasmissioni. Non credo proprio che i compensi in RAI arrivavano a quelle cifre. Insomma quanto poteva essere pagato un comico per una serata di SanRemo ? Secondo me se dico 50mio delle vecchie lire sto esagerando.Penso che abbia guadagnato molto di piú dopo con i suoi spettacoli.
          • panda rossa scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: Trollollero

            Due anni prima aveva condotto il Festival di
            San

            Remo.

            E non mi risulta che mamma Rai pagasse (e
            paghi)

            in noccioline i conduttori del

            Festival.



            Ok paga bene, ma UN Sanremo non ti rende ricco.


            Comunque ok, altro nome ?

            O.J. Simpson (addirittura assolto...)

            Appunto, é stato assolto non condannato.

            Leguleio invece chiedeva "Mi citeresti un
            assassino ricco condannato a meno di 3
            anni?"OJ si e' fatto meno di 3 anni di carcere?SI.Allora l'esempio calza.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Condanna
            Ma non é stato condannato.L'esempio continua a non calzare.
          • panda rossa scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: aphex_twin
            Ma non é stato condannato.

            L'esempio continua a non calzare.Si e' fatto o non si e' fatto almeno 3 anni di carcere?
          • aphex_twin scrive:
            Re: Condanna
            I requisiti richiesti sono :1 E' ricco2 E' stato condannato per omicidio3 la condanna era sotto i 3 anniOJS é ricco. Non é stato condannato per omicidio. Il punto 3 viene escluso automaticamante.OSJ risponde ad un solo requisito richiesto , il primo.L'esempio non calza.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Condanna
          L'omicidio colposo e un filino diverso come reato....
          • Trollollero scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: Sgabbio
            L'omicidio colposo e un filino diverso come
            reato....E' omicidio.Chi lo commette e' un omicida (o assassino).Che sia punito piu' lievemente perche' involontario non cambia il fatto che qualcuno ci ha rimesso le penne per via delle azioni del condannato.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: Trollollero
            - Scritto da: Sgabbio
            E' omicidio.
            Chi lo commette e' un omicida (o assassino).
            Che sia punito piu' lievemente perche'
            involontario non cambia il fatto che qualcuno ci
            ha rimesso le penne per via delle azioni del
            condannato.Non è un omicida o un assassino se si tratta di una cosa non voluta, non cerchiamo di cambiar le cose.
          • Trollollero scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: Trollollero

            - Scritto da: Sgabbio


            E' omicidio.

            Chi lo commette e' un omicida (o assassino).

            Che sia punito piu' lievemente perche'

            involontario non cambia il fatto che qualcuno ci

            ha rimesso le penne per via delle azioni del

            condannato.

            Non è un omicida o un assassino se si tratta di
            una cosa non voluta, non cerchiamo di cambiar le
            cose.Problemi con l'italiano ?Omicidio = ammazzare qualcuno.Omicida = chi commette un omicidio.E' "non voluto" ? La pena e' piu' lieve, ma sempre di omicidio (uccisione di un essere umano, atto commesso da un omicida) si tratta.Non e' che in caso di omicidio colposo la vittima sia semplicemente "diversamente viva".....
      • Sgabbio scrive:
        Re: Condanna
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: Marco79


        Non sono certo a favore del razzismo ma gli

        stupratori non vengono manco condannati,

        Ogni volta che c'è una condanna che fa un minimo
        discutere, c'è anche qualcuno che sostiene che
        sono a piede libero, a
        scelta:

        1) Gli stupratori
        2) I pedofili
        3) I politici corrotti
        4) Gli assassini
        5) I responsabili della Thyssen-Krupp
        ..................................................
        e la lista è lunga.
        Generalizzazioni che non significano
        assolutamente nulla, perché si può essere assolti
        per non aver commesso il fatto sia da accuse di
        associazione per delinquere sia per violenza
        sessuale, atti sessuali su minori di anni 14,
        corruzione e
        omicidio.




        assassini liberi solo perché ricchi e questi

        prendono più di 10 anni in 4...

        Tre anni la pena massima applicata.
        Due anni e sei mesi la pena minima.
        La somma totale fa oltre dieci anni, ma è solo
        per fare il titolo di giornale. Le pene per
        associazione per delinquere vanno da 1 a 5 anni
        per gli associati, e da 3 a 7 anni per i capi o
        promotori. Come vedi, nessun accanimento
        particolare.

        Mi citeresti un assassino ricco condannato a meno
        di 3
        anni?[IMG]http://i.imgur.com/IAKfsTj.jpg[/IMG]
      • panda rossa scrive:
        Re: Condanna
        - Scritto da: Leguleio

        Mi citeresti un assassino ricco condannato a meno
        di 3
        anni?OJ Simpson.Invece se andiamo a cercare nelle recenti cronache italiane hanno assolto sia quella di perugia che quello di garlasco.
        • aphex_twin scrive:
          Re: Condanna
          OJ Simpson é stato assolto.
          • panda rossa scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: aphex_twin
            OJ Simpson é stato assolto.Quindi ha avuto meno di 3 anni.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Condanna
            Ma non é stato condannato.
          • panda rossa scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: aphex_twin
            Ma non é stato condannato.E quindi non si e' fatto la galera.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Condanna
            Forse ti sfugge la domanda :"Mi citeresti un assassino ricco condannato a meno di 3 anni?"OJS non é stato condannato , quindi non é un assassino, quindi l'esempio non calza.Chiaro che non si é fatto la galera, é INNOCENTE.
          • panda rossa scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: aphex_twin
            Forse ti sfugge la domanda :

            "Mi citeresti un assassino ricco condannato a
            meno di 3
            anni?"

            OJS non é stato condannato , quindi non é un
            assassino, quindi l'esempio non
            calza.

            Chiaro che non si é fatto la galera, é INNOCENTE.Si certo, come no.INNOCENTE esattamente come quella la era la nipote di mubarak.
          • Leguleio scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: panda rossa

            "Mi citeresti un assassino ricco condannato a

            meno di 3

            anni?"



            OJS non é stato condannato , quindi non é un

            assassino, quindi l'esempio non

            calza.



            Chiaro che non si é fatto la galera, é
            INNOCENTE.

            Si certo, come no.
            INNOCENTE esattamente come quella la era la
            nipote di
            mubarak.Orenthal James Simpson deve dire grazie a un clamoroso autogol dell'accusa. Un colpo di Q che avviene una volta ogni cento anni. Le prove erano schiaccianti. Bisogna ammettere con sé stessi che gli errori giudiziari consistono non solo in un innocente ritenuto colpevole, ma anche in un colpevole ritenuto innocente. La giustizia umana funziona così. Per quella divina, ogni credente si darà una risposta per sé.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Condanna
            Questo é quello che pensano tutti ma per la legge é INNOCENTE.
          • panda rossa scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: aphex_twin
            Questo é quello che pensano tutti ma per la legge
            é
            INNOCENTE.Esattamente come per legge quella la' era la nipote di mubarak.Quando capirai che legge e verita' sono cose diverse, potrai tornar qui a dirci di essere cresciuto.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Condanna
            Il fatto é che OJS ne é uscito <u
            innocente </u
            , tu puoi dire ció che vuoi ma i fatti sono quelli.Se cerchi un assassino non guardare OJS.
          • panda rossa scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: aphex_twin
            Il fatto é che OJS ne é uscito <u

            innocente </u
            , tu puoi dire ció che
            vuoi ma i fatti sono
            quelli.I fatti sono che ha ammazzato la moglie e non lo hanno condannato.
            Se cerchi un assassino non guardare OJS.Assassino e' chi ammazza. A prescindere da eventuale condanna.
          • shevathas scrive:
            Re: Condanna

            Assassino e' chi ammazza.
            A prescindere da eventuale condanna.ottima definizione. Adesso puoi dimostrare che l'assassino è OJS?
          • panda rossa scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: shevathas

            Assassino e' chi ammazza.

            A prescindere da eventuale condanna.

            ottima definizione. Adesso puoi dimostrare che
            l'assassino è
            OJS?Ti bastano gli atti processuali riassunti in questa pagina?http://www.gazzetta.it/Atletica/14-02-2013/da-monzon-oj-simpson-campione-che-uccide-moglie--914286771267.shtml
          • krane scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: aphex_twin
            Il fatto é che OJS ne é uscito <u

            innocente </u
            , tu puoi dire ció
            che vuoi ma i fatti sono quelli.
            Se cerchi un assassino non guardare OJS.Beh, anche Al Capone e' stato vittima di un accanimento a causa di 3 spiccoli di tasse no ?
          • panda rossa scrive:
            Re: Condanna
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: aphex_twin

            Il fatto é che OJS ne é uscito <u


            innocente </u
            , tu puoi dire ció

            che vuoi ma i fatti sono quelli.


            Se cerchi un assassino non guardare OJS.

            Beh, anche Al Capone e' stato vittima di un
            accanimento a causa di 3 spiccoli di tasse no
            ?Giudici comunisti!!!Sempre a prendersela con le persone oneste!
        • Sgabbio scrive:
          Re: Condanna
          Se parli di quello di perugia, devono rifare il proXXXXX d'appello, anche se credo che Amanda Nox non la rivedranno mai più.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Condanna
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: Marco79


        Non sono certo a favore del razzismo ma gli

        stupratori non vengono manco condannati,

        Ogni volta che c'è una condanna che fa un minimo
        discutere, c'è anche qualcuno che sostiene che
        sono a piede libero, a
        scelta:

        1) Gli stupratori
        2) I pedofili
        3) I politici corrotti
        4) Gli assassini
        5) I responsabili della Thyssen-Krupp
        ..................................................
        e la lista è lunga.
        Generalizzazioni che non significano
        assolutamente nulla, perché si può essere assolti
        per non aver commesso il fatto sia da accuse di
        associazione per delinquere sia per violenza
        sessuale, atti sessuali su minori di anni 14,
        corruzione e
        omicidio.




        assassini liberi solo perché ricchi e questi

        prendono più di 10 anni in 4...

        Tre anni la pena massima applicata.
        Due anni e sei mesi la pena minima.
        La somma totale fa oltre dieci anni, ma è solo
        per fare il titolo di giornale. Le pene per
        associazione per delinquere vanno da 1 a 5 anni
        per gli associati, e da 3 a 7 anni per i capi o
        promotori. Come vedi, nessun accanimento
        particolare.

        Mi citeresti un assassino ricco condannato a meno
        di 3
        anni?[IMG]http://i.imgur.com/IAKfsTj.jpg[/IMG]
      • Sgabbio scrive:
        Re: Condanna
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: Marco79


        Non sono certo a favore del razzismo ma gli

        stupratori non vengono manco condannati,

        Ogni volta che c'è una condanna che fa un minimo
        discutere, c'è anche qualcuno che sostiene che
        sono a piede libero, a
        scelta:

        1) Gli stupratori
        2) I pedofili
        3) I politici corrotti
        4) Gli assassini
        5) I responsabili della Thyssen-Krupp
        ..................................................
        e la lista è lunga.
        Generalizzazioni che non significano
        assolutamente nulla, perché si può essere assolti
        per non aver commesso il fatto sia da accuse di
        associazione per delinquere sia per violenza
        sessuale, atti sessuali su minori di anni 14,
        corruzione e
        omicidio.




        assassini liberi solo perché ricchi e questi

        prendono più di 10 anni in 4...

        Tre anni la pena massima applicata.
        Due anni e sei mesi la pena minima.
        La somma totale fa oltre dieci anni, ma è solo
        per fare il titolo di giornale. Le pene per
        associazione per delinquere vanno da 1 a 5 anni
        per gli associati, e da 3 a 7 anni per i capi o
        promotori. Come vedi, nessun accanimento
        particolare.

        Mi citeresti un assassino ricco condannato a meno
        di 3
        anni?[IMG]http://i.imgur.com/IAKfsTj.jpg[/IMG]
  • Leguleio scrive:
    Rito abbreviato
    Non è mai una buona idea il rito abbreviato, soprattutto quando gli imputati sono in custodia cautelare. Le prove cartacee che li tengono dietro le sbarre sono sostanzialmente le stesse che verranno usate in udienza, davanti al GUP. Possibilità di venire assolti: molto vicine allo zero.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Rito abbreviato
      - Scritto da: Leguleio
      Non è mai una buona idea il rito abbreviato,
      soprattutto quando gli imputati sono in custodia
      cautelare. Le prove cartacee che li tengono
      dietro le sbarre sono sostanzialmente le stesse
      che verranno usate in udienza, davanti al GUP.
      Possibilità di venire assolti: molto vicine allo
      zero.[IMG]http://i.imgur.com/IAKfsTj.jpg[/IMG]
    • Sgabbio scrive:
      Re: Rito abbreviato
      - Scritto da: Leguleio
      Non è mai una buona idea il rito abbreviato,
      soprattutto quando gli imputati sono in custodia
      cautelare. Le prove cartacee che li tengono
      dietro le sbarre sono sostanzialmente le stesse
      che verranno usate in udienza, davanti al GUP.
      Possibilità di venire assolti: molto vicine allo
      zero.[IMG]http://i.imgur.com/IAKfsTj.jpg[/IMG]
    • ThEnOra scrive:
      Re: Rito abbreviato
      - Scritto da: Leguleio
      Non è mai una buona idea il rito abbreviato,
      soprattutto quando gli imputati sono in custodia
      cautelare. Le prove cartacee che li tengono
      dietro le sbarre sono sostanzialmente le stesse
      che verranno usate in udienza, davanti al GUP.
      Possibilità di venire assolti: molto vicine allo
      zero.Ma solitamente il rito abbreviato non lo chiede la difesa, così da scontare la possibilie pena?A volte avere solo prove "parziali" potrebbe invece portare all'assoluzione.Ovviamente, non in questo caso.
      • Leguleio scrive:
        Re: Rito abbreviato
        - Scritto da: ThEnOra

        Non è mai una buona idea il rito abbreviato,

        soprattutto quando gli imputati sono in
        custodia

        cautelare. Le prove cartacee che li tengono

        dietro le sbarre sono sostanzialmente le
        stesse

        che verranno usate in udienza, davanti al
        GUP.

        Possibilità di venire assolti: molto vicine
        allo

        zero.
        Ma solitamente il rito abbreviato non lo chiede
        la difesa, così da scontare la possibilie
        pena?È così.Soltanto che col rito ordinario c'è la possibilità di un dibattimento e di convocare testimoni a difesa e di controinterrogare quelli dell'accusa; con il rito abbreviato no.
        A volte avere solo prove "parziali" potrebbe
        invece portare
        all'assoluzione.
        Ovviamente, non in questo caso.Non è che il rito abbreviato usi prove parziali. Si basa solo sugli atti. È un proXXXXX a tavolino.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 aprile 2013 23.49-----------------------------------------------------------
  • Sgabbio scrive:
    10 anni di domiciliari ???
    Mi sembra un pò troppo.PS: "Sito bloccato a livello isp" ? Al massimo IP.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 aprile 2013 13.56-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti