App IO e SPID: rallentamenti in vista del cashback

App IO e SPID: rallentamenti in vista del cashback

I problemi che stanno attanagliando l'app IO non sono dovuti a SPID, ma ad un eccessivo carico di utenti in vista del cashback dell'8 dicembre.
I problemi che stanno attanagliando l'app IO non sono dovuti a SPID, ma ad un eccessivo carico di utenti in vista del cashback dell'8 dicembre.
Guarda 15 foto Guarda 15 foto

L'avvicinamento alla data dell'8 dicembre, data in cui ha inizio il Super cashback di Natale (fino a 150 euro ottenibili su un massimale di 1500 euro di spesa) ha portato a non pochi dubbi sulla capacità dell'app IO di reggere l'urto delle aumentate attività da parte degli utenti. I rallentamenti sono infatti stati evidenti, con problemi di varia natura per quanto hanno tentato di installare l'app per dare il via alle spese pre-natalizie con in tasca uno sconto potenziale del 10% direttamente da parte dello Stato.

AGGIORNAMENTO 6/12 ore 14

Le nostre prove hanno testimoniato un accesso pressoché istantaneo con alcuni SPID, mentre con altri il problema si è confermato anche in queste ore. Ciò sembra testimoniare il fatto che il problema non sia lo SPID in generale, né l'app IO in sé, quanto alcuni gestori di SPID che in queste ore stanno faticando a gestire i molti tentativi di accredito in arrivo. Con ogni probabilità il problema sarà smaltito con il passare dei giorni, quando i carichi di lavoro andranno a diminuire e sarà possibile registrare il proprio sistema di pagamento su IO con maggior facilità.

AGGIORNAMENTO 7/12 ore 10

In mattinata si registrano problemi nel caricamento dei metodi di pagamento su app IO. Il tutto è dovuto al sovraccarico di accessi in queste ore ed i tecnici ci stanno lavorando fin dalla prima mattinata per tentare di smaltire al meglio il traffico in entrata sull'app. Si consiglia di ritentare più tardi, spalmando gli accessi durante la giornata per consentire ai server di gestire il carico in questa giornata di accessi extra.

Il problema non è lo SPID

Alla luce di queste difficoltà, Poste Italiane ha voluto chiarire la propria posizione: il problema non sarebbe a livello di SPID (come invece avvenuto nel recente passato, in occasione del lancio del Bonus Mobilità), ma direttamente a livello dell'app IO:

Eventuali errori o caricamenti prolungati riscontrati dagli utenti nell'accesso all'App IO possono essere dovuti agli interventi di rafforzamento della piattaforma in vista dell'avvio del Cashback previsto per l'8 dicembre.

Polemica sgonfiata sul nascere, dunque, e attenzioni spostate altrove (attenzione: vedi aggiornamento). Nel frattempo Satispay aggiorna la sua app per consentire l'accesso al cashback senza IO, SPID o CIE, così come presto sarà realizzato anche da Nexi e Hype. Per chi usa queste app il tutto si riduce ad una serie di “tap” sull'app, abilitando il cashback in pochi secondi e senza alcuna difficoltà.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

06 12 2020
Link copiato negli appunti