Apple: SOS via satellite su iPhone farà ancora di più

Apple: SOS via satellite su iPhone farà ancora di più

Un brevetto di Apple descrive nuovi modi di utilizzo della funzione SOS via Satellite di iPhone 14, andando oltre le comunicazioni testuali.
Un brevetto di Apple descrive nuovi modi di utilizzo della funzione SOS via Satellite di iPhone 14, andando oltre le comunicazioni testuali.

Con iPhone 14 ha fatto per la prima volta capolino sugli smartphone della “mela morsicata” la funzione SOS via satellite e proprio in questi giorni è stata attivata anche in Europa. C’è però un brevetto, recentemente depositato, che descrive quelli che a quanto pare sono i piani futuri di Apple su tale fronte e che fa ben intuire come lo scenario in questione potrebbe andarsi ad arricchire ulteriormente.

Apple: nuovo brevetto e nuove funzioni per la comunicazione satellitare

Attualmente, il servizio SOS via satellite di Apple è limitato alle sole comunicazioni basate sul testo, ma prossimamente lo scenario potrebbe allargarsi e i satelliti potrebbero venire sfruttati pure per comunicare via voce, tramite video e molto altro ancora.

Andando più nello specifico, in un passaggio chiave del brevetto, viene descritto come mediante ricetrasmettitori sia possibile includere altri circuiti per la gestione delle comunicazioni di rete locale wireless, comunicazioni di rete di area personale wireless, comunicazioni telefoniche cellulari o altri comunicazioni non satellitari e/o terresti utilizzando radiatori per antenne.

I dati delle comunicazioni satellitari trasmessi dai ricetrasmettitori dai radiatori per antenne possono comprendere dati multimediali, come ad esempio streaming video, dati televisivi, dati radio satellitari o anche dati vocali come ad esempio dati telefonici, dati Internet e/o qualsiasi altro dato desiderato.

Nel brevetto è contenuto pure un diagramma di moduli di antenna illustrativi con lenti e radiatori corrispondenti che possono essere attivati selettivamente per dirigere i segnali a radiofrequenza in diverse direzioni. C’è altresì un diagramma di flusso dei passaggi illustrativi coinvolti nel funzionamento di una matrice graduale di moduli di antenna.

Ovviamente non è da dare per certo il fatto che quanto descritto nella proprietà intellettuale vada effettivamente a concretizzarsi, ma considerando le intenzioni del gruppo di Cupertino di spingere maggiormente sul fronte satellitare ci sono buone probabilità che ciò accada davvero.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Fonte: 9to5Mac
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 15 dic 2022
Link copiato negli appunti