Bitcoin: la paura dei 41mila dollari è segno di successo

Bitcoin: la paura dei 41mila dollari è segno di successo

Avere paura dell'attuale quotazione di Bitcoin è segno di successo perché la criptovaluta sta diventando sempre più comune nella vita di tutti.
Avere paura dell'attuale quotazione di Bitcoin è segno di successo perché la criptovaluta sta diventando sempre più comune nella vita di tutti.

Se pensiamo solo a un anno fa Bitcoin ci stava facendo emozionare. Dopo aver superato il suo massimo storico a 41.000 dollari, si stava preparando alla scalata verso i 60.000 dollari. Oggi però, il sentiment per la criptovaluta è cambiato. Seppur positivo, molti hanno paura dell’attuale quotazione che solo un anno fa, al contrario, li rendeva felici. Il prezzo della regina delle crypto si è fermato poco sopra i 43.000 dollari, segnando un simpatico +3% (al momento della scrittura). Per questo, la paura dei 41mila dollari, oggi è un segno di successo. Scopriamo perché.

Bitcoin a 41mila dollari fa paura

Avere paura che la quotazione di Bitcoin possa scendere ulteriormente è normale. Questo è segno che le criptovalute in generale stanno catturando sempre più l’attenzione di molti investitori, siano essi istituzionali, società o privati alle prime armi. Tuttavia, il problema di fondo è capire quanto importante sia concentrarsi sui fondamentali e sulla tendenza a lungo termine.

Quali sono i fondamentali di Bitcoin? Semplicemente si tratta di un sistema di cassa distribuito peer-to-peer completamente differente da qualsiasi altro sistema monetario. I suoi concorrenti sono svantaggiati in quanto a tempi di regolamento, facilità d’uso e apertura. Pensiamo anche solo alla sua credibilità, una parola che ormai chi è abituato a Bitcoin la dà per scontata.

Inoltre, un’intera società si sta rimodellando intorno a Bitcoin e a questa macchina che definiamo settore crypto. Le più importanti aziende finanziarie legate ai pagamenti digitali si stanno adeguando alla nuova tendenza. Solo ieri il gruppo bancario N26 ha dichiarato la sua volontà di entrare nel mondo delle criptovalute, facendo il “mea culpa” per non averlo fatto prima.

Addirittura un intero Paese, El Salvador, ha approvato Bitcoin come moneta digitale con corso legale. Sta pensando a Bitcoin City e come verranno alimentate le attività della città e di mining. Non solo, ma anche il mondo dello sport ha accettato questo nuovo modo di acquistare, vendere e pagare. Thompson e Iguodala, giocatori NBA, hanno annunciato che il prossimo stipendio lo riceveranno in BTC.

Insomma, Bitcoin si sta facendo strada e il fatto che possa spaventare la sua quotazione a 41mila dollari è segno del suo successo e di una crescente normalizzazione della crypto nella società.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 12 gen 2022
Link copiato negli appunti