Bitcoin: segnali incoraggianti per volatilità ai minimi in 7 mesi

Bitcoin: segnali incoraggianti per volatilità ai minimi in 7 mesi

Secondo gli analisti da Bitcoin arrivano segnali incoraggianti. Ciò perché la crypto ha segnato una volatilità ai minimi storici in 7 mesi.
Secondo gli analisti da Bitcoin arrivano segnali incoraggianti. Ciò perché la crypto ha segnato una volatilità ai minimi storici in 7 mesi.

Nonostante Bitcoin non riesca a risollevarsi completamente da quota 58.000 dollari, gli analisti non sono così negativi in merito al suo futuro. Al contrario, sembrano essere quasi certi che la regina delle criptovalute difficilmente subirà un ulteriore calo di prezzo. Ovviamente non si sta parlando di una minima percentuale, ma di cifre importanti. Dopo un'improvvisa risalita di ieri, BTC è tornato a 56.810,19 dollari (momento della scrittura). Ciò nonostante, quello che interessa particolarmente gli investitori sono le previsioni degli esperti che stanno registrando segnali incoraggianti che arrivano proprio da Bitcoin. Questo deriva dal fatto che la crypto ha segnato una volatilità ai minimi storici da 7 mesi.

I segnali di Bitcoin sono incoraggianti, il peggio è passato

Bitcoin ha decisamente consolidato il suo supporto qui, producendo una lunga wick inferiore verso il limite della struttura wedge e rimbalzando con forza. Inoltre, la candela di oggi sta formando un minimo crescente in relazione alla candela giornaliera di ieri“. Per contestualizzare, questo è ciò che ha twittato il trader e analista Rekt Capital sul suo profilo Twitter il 24 novembre proprio per convincere gli investitori che il trend della crypto non peggiorerà bruscamente. Anzi, la speranza è proprio che inverta la rotta e riprenda una risalita tutta in positivo.

La sua posizione è stata confermato anche dalle dichiarazioni di QCP Capital che ha detto: “Finora, la pressione di vendita ha limitato effettivamente ogni rally. La domanda è se questo porterà a un breakdown ribassista. Siamo convinti che il mercato si consoliderà invece di calare ulteriormente“.

Quindi si potrebbe evincere che ci sarebbero buone probabilità di una risalita per Bitcoin e per le altre crypto a essa legate. Ovviamente si tratta sempre di previsioni che possono essere soggette a variazioni anche estreme. Perciò occorrerebbe sempre muoversi con estrema prudenza anche se qualcuno direbbe: “Bitcoin a 56.000 dollari sembra un vero affare“. Ai posteri larga sentenza.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

26 11 2021
Link copiato negli appunti