Le transazioni in Bitcoin sono illegali secondo la Banca Centrale Etiope

Le transazioni in Bitcoin sono illegali secondo la Banca Centrale Etiope

La Banca Centrale Etiope ha definito illegali le transazioni commerciali che utilizzano come moneta di scambio Bitcoin o altre criptovalute.
La Banca Centrale Etiope ha definito illegali le transazioni commerciali che utilizzano come moneta di scambio Bitcoin o altre criptovalute.

L’altra faccia dell’Africa. Dopo che la Repubblica Centrafricana ha reso Bitcoin moneta a corso legale, ora arriva una stoccata per le criptovalute. Infatti, la Banca Centrale Etiope ha da poco rilasciato una dichiarazione in merito alla criptosfera.

Secondo la National Bank of Ethiopia (NBE), le transazioni commerciali effettuate con Bitcoin e altre criptovalute sono illegali. Si tratta di un monito e di un promemoria per tutti i cittadini di questo Paese.

Inoltre, ha identificato che tali “transazioni finanziarie informali” con BTC vengono utilizzate come “schemi per il riciclaggio di denaro“. Un’affermazione forte e generalista, forse supportata dai dati e dalle indagini, ma che rischia di fare di tutta l’erba un fascio.

Nonostante la notizia sia un colpo al cuore per chi sostiene l’adozione della criptosfera in tutto il mondo, indica quanto le criptovalute si stiano diffondendo a macchia d’olio. Anche tu stesso puoi acquistare Bitcoin aprendo un conto su Binance. Questo exchange è forte e sicuro. Ora ha anche la licenza ufficiale per operare in Italia.

Bitcoin ha un nemico in più, la National Bank of Ethiopia

In una nota ufficiale la Banca Centrale Etiope ha ricordato a tutti i cittadini che effettuare transazioni in Bitcoin o, più in generale, in criptovalute è illegale. Proprio nel testo ufficiale redatto da NBE, pubblicato e diffuso il 6 giugno dai media locali, si legge:

La valuta nazionale dell’Etiopia è la Birr etiope, con qualsiasi transazione finanziaria in Etiopia da pagare in Birr, secondo la legge.

Questa affermazione non lascia certo spazio a dubbi. Si tratta all’effettivo di un avvertimento generale ad “astenersi dal commercio di valute digitali e a segnalare alle autorità quando si scoprono tali transazioni illegali“.

In un articolo pubblicato da BBC News Afaan Oromoo, viene specificato meglio quanto la Banca Centrale Etiope sa in merito a tali transazioni con Bitcoin e criptovalute:

La banca afferma che non è chiaro se ci siano aziende in Etiopia che utilizzano la criptovaluta per acquistare e vendere beni o servizi.
La banca ha affermato che tali transazioni digitali stanno diventando sempre più diffuse nel paese e ha avvertito che ciò è illegale, ma non ha detto chi ha utilizzato la criptovaluta.

Tutti possono acquistare Bitcoin e gestirli su una buona piattaforma di scambio. Tra le tante disponibili una delle più apprezzate è Binance. Questo è il primo exchange al mondo per volume di transazioni.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 7 giu 2022
Link copiato negli appunti