BitTorrent? Le major si innamorano

Dopo la partnership con Warner Bros., ecco arrivare 20th Century Fox, Paramount Pictures, MTV e tante altre; il prossimo febbraio saranno disponibili centinaia di film e telefilm. Nuovo hardware spara BitTorrent in una nuova dimensione

Roma – La società fondata da Bram Cohen, BitTorrent , a poco meno di un mese da Natale, ha già trovato sotto l’albero tanti pacchettini con su scritti i nomi dei suoi nuovi amici: 20th Century Fox, Paramount Pictures, MTV, Lionsgate, Palm Pictures etc. Dopo aver convinto, la scorsa primavera, Warner Bros a distribuire film e telefilm attraverso il suo sistema P2P, ecco che arrivano gli altri.

Dal prossimo febbraio gli utenti BitTorrent potranno acquistare o noleggiare – in base ai DRM relativi – film, serie e quant’altro. Si parla già di titoli come 24, South Park, Mission: Impossible III, Saw III, X-Men The Last Stand e altri prodotti di grido.

Il primo comunicato ufficiale al riguardo purtroppo non ha svelato alcun dettaglio tecnico o i futuri prezzi di listino; è certo però che alcuni contenuti video conterranno pubblicità. La Palm Pictures, inoltre, ha promesso che il suo ” Children of Men ” di Alfonso Cuarón – molto apprezzato all’ultimo Festival di Venezia – sarà disponibile prima online e poi al cinema e nelle videoteche.

“Siamo elettrizzati da queste partnership così importanti”, ha sottolineato Ashwin Navin, presidente e co-fondatore BitTorrent. “Questa è la dimostrazione del valore della nostra comunità, della nostra tecnologia e della posizione a cui aspiriamo nel settore della distribuzione e del divertimento”.

“BitTorrent, fondamentalmente, ha cambiato l’architettura del Web permettendo una distribuzione contenuti veloce e ad alta qualità. Adesso abbiamo annunciato il ruolo di BitTorrent come hub per i consumatori, ma domani la stessa piattaforma potrà essere utilizzata da migliaia di siti per distribuire contenuti auto-prodotti”, ha concluso Navin.

Aspirazioni che potrebbero concretizzarsi anche grazie al sostengo dei produttori , come Asus, che stanno sviluppando client hardware.

Proprio sul fronte hardware, come segnala Quintas Blog , BitTorrent si sta muovendo sempre più per diffondere i suoi dispositivi di “storage intelligente” che non solo consentiranno di adottare client P2P come eDonkey ma anche di attivare il download condiviso di file a PC spento.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti