BlackBerry: hardware nelle mani di terzi

L'azienda canadese sceglie l'outsouncing: il marchio BlackBerry non scomparirà dagli smartphone, ma saranno altre aziende ad imprimervelo
L'azienda canadese sceglie l'outsouncing: il marchio BlackBerry non scomparirà dagli smartphone, ma saranno altre aziende ad imprimervelo

BlackBerry non rinuncerà a competere sul mercato dell’hardware, non rinuncerà ad apporre il proprio marchio sugli smartphone, ma ridimensionerà sensibilmente i propri investimenti: nel corso dell’ annuncio dei risultati trimestrali l’azienda canadese ha comunicato che la produzione di dispositivi verrà portata avanti da terzi.

Dopo aver scommesso con decisione su Android e dopo il recente accantonamento del modello Classic, sono proprio i risultati finanziari a mostrare la necessità di un cambio di strategia : l’ inesorabile parabola discendente delle entrate, tenute a galla dalla divisione software, il margine incosnistente a fronte di investimenti cospicui che prevede il comparto hardware ha spinto BlackBerry a percorrere con più decisione la strada dell’ outsourcing per i propri dispositivi.

“L’azienda – ha dichiarato il CEO John Chen – prevede di porre fine a tutta la produzione interna di hardware e di affidarla in outsourcing”. Quella dell’azienda canadese è una scelta che non sorprende: già nel 2013 erano stati annunciati degli accordi con Foxconn ; il recente dispositivo DTEK50 è prodotto da TCL , l’azienda cinese proprietaria di Alcatel. Era poi stato lo stesso CEO Chen a ventilare questa possibilità esattamente un anno fa : l’obiettivo di vendere 5 milioni 3 milioni di smartphone nel giro di 12 mesi non è evidentemente stato raggiunto. Le stime relative alle vendite indicano una quota che non raggiunge le 500mila unità, e le analisi delle quote di mercato sono altrettanto impietose .

Se l’abbandono dell’hardware e la sparizione del glorioso marchio dagli smartphone non è cosa ancora conclamata , gli obiettivi sono definitivamente cambiati nel corso degli ultimi anni, e la Borsa mostra di apprezzare . “Ci stiamo concentrando sullo sviluppo del software, di soluzioni per la sicurezza e applicazioni” spiega Chen: soluzioni da integrare in propri prodotti e da concedere in licenza. BlackBerry le vuole proporre anche sul terreno fertile dei mercati emergenti , come dimostra l’ accordo appena siglato con la joint venture indonesiana PT BB Merah Putih.

Gaia Bottà

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 09 2016
Link copiato negli appunti