BlackBerry protegge le chat aziendali

L'applicazione per le comunicazioni in tempo reale (teoricamente) a prova di intercettazioni viene rilasciata in anticipo sui tempi. Le aziende la adoreranno, promette e spera BlackBerry
L'applicazione per le comunicazioni in tempo reale (teoricamente) a prova di intercettazioni viene rilasciata in anticipo sui tempi. Le aziende la adoreranno, promette e spera BlackBerry

Dopo la presentazione ufficiale del mese scorso , BlackBerry è ora pronta alla distribuzione della nuova app BBM Protected per le chat aziendali ultra-sicure. Inizialmente attesa come parte integrante della suite enterprise eBBM Suite , la app è ora un software stand-alone rilasciato in anticipo sui tempi.

Caratteristica qualificante di BBM Protected è il fatto di aggiungere un terzo livello di sicurezza alle comunicazioni scambiate tra gli utenti del servizio di messaggistica istantanea BBM, un layer extra che è per di più controllato interamente dalle aziende che decidono di fare uso della app per una riservatezza nelle comunicazioni ancora maggiore.

BBM Protected cripta le chat tra due o più utenti (o anche tra gruppi di utenti) con una chiave crittografica univoca per quella singola comunicazione, il tutto richiedendo lo scambio di una parola d’ordine segreta fra chi inizia la chat e gli altri membri della discussione.

Lo scambio della parola d’ordine è stato semplificato il più possibile, suggerisce BlackBerry sul blog corporate, e la gestione delle chiavi crittografiche avviene esclusivamente tramite i server dell’azienda a cui fanno riferimento gli utenti della chat.

BlackBerry qualifica BBM Protected come l’unico client di instant messaging sicuro che integra la libreria crittografica verificata FIPS 140-2, mentre per quanto riguarda la disponibilità la app è in via di distribuzione ai clienti dotati di terminali BBOS (con BES 5 o successivo) e smartphone BlackBerry 10 (BES10) con licenza gold in modalità EMM regulated Work Space . Ulteriori versioni della app per terminali BB10 e OS concorrenti (iOS e Android) dovrebbero essere rilasciate in seguito.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 06 2014
Link copiato negli appunti