Come creare la propria libreria di prompt con l'estensione PI Prompts

Come creare la propria libreria di prompt con l'estensione PI Prompts

L’estensione PI Prompts per Google Chrome è uno strumento potente che facilita e ottimizza l’inserimento dei prompt per guidare l’AI. Ecco come integrarla e utilizzarla in modo efficace.
Come creare la propria libreria di prompt con l'estensione PI Prompts
L’estensione PI Prompts per Google Chrome è uno strumento potente che facilita e ottimizza l’inserimento dei prompt per guidare l’AI. Ecco come integrarla e utilizzarla in modo efficace.

L’intelligenza artificiale, con tutti gli strumenti che permettono di utilizzarla e sfruttarla in modo efficiente e pratico, rappresenta indubbiamente un supporto significativo. Basti pensare alla velocità di ChatGPT e di altri servizi di intelligenza artificiale che consentono un lavoro ottimale e preciso semplicemente inserendo un prompt. Tuttavia, per un lavoro accurato è necessario un input di testo diretto, chiaro e conciso. Proprio a questo scopo, è possibile integrare l’estensione PI Prompts di Google Chrome per accelerare il processo di salvataggio e creazione dei prompt. PI Prompts consente di creare e salvare la propria libreria di prompt, rendendo il lavoro su ChatGPT e simili sempre più rapido ed efficiente. Ecco come aggiungere e utilizzare l’estensione PI Prompts per un lavoro su ChatGPT e simili sempre più veloce.

PI Prompts: prompt a portata di click

I prompt sono un elemento cruciale per il funzionamento dell’intelligenza artificiale, poiché rappresentano il mezzo attraverso il quale è possibile guidarla e indirizzarla a generare ciò che è necessario. Lintegrazione di ChatGPT nelle attività quotidiane può risultare un processo complesso e lento, soprattutto se si deve inserire ogni volta le istruzioni copiandole e incollandole da un file di testo o da un foglio Excel. Ma non solo, copiare e incollare istruzioni o altri tipi di testo nel campo di input può portare a problemi di comprensione da parte dell’intelligenza artificiale e può causare errori di copia che possono portare a problemi di formattazione.

PI prompts i prompt a portata di click

Per questo motivo, l’estensione PI Prompts è indispensabile per creare la propria libreria di prompt. La sua semplicità di utilizzo la rende veloce e pratica da utilizzare, infatti, una volta installata, l’estensione appare direttamente sull’interfaccia di ChatGPT. Nella pratica, PI Prompts permette di aggiungere o caricare la propria libreria di prompt, che apparirà sul lato destro dell’interfaccia ChatGPT. L’aggiunta dell’estensione di Google Chrome consente un accesso rapido e veloci ai prompt più utilizzati, ottimizzando così l’efficienza del lavoro con l’intelligenza artificiale.

Come aggiungere PI Prompts

Dopo le dovute spiegazioni, la parte più importante è sicuramente quella di poter gestire i prompt direttamente su ChatGPT in modo pratico e veloce. Per farlo, è necessario aggiungere l’estensione gratuita di Google Chrome, PI Prompts. Per procedere in maniera veloce e semplice, basterà seguire questi passaggi:

  • Aprire il Chrome Web Store;
  • Cercare “PI Prompts for ChatGPT, Bard, Claude & PI”;
  • Selezionare “Aggiungi”;
  • Confermare su “Aggiungi estensione”.

In pochi secondi, l’estensione è pronta per essere utilizzata. Basterà infatti aprire la piattaforma AI, come ChatGPT, e avviare una qualsiasi conversazione con il Chatbot. A questo punto, basterà cliccare nello spazio dove solitamente si digita il testo per vedere aprire di fianco alla pagina web la finestra di PI Prompts.

Come utilizzare l’estensione PI Prompts di Google Chrome

Aggiungere l’estensione di Google Chrome è un processo tanto semplice quanto utilizzarla. Infatti, una volta aperta la pagina di conversazione con il Chatbot, si visualizzerà la nuova scheda di PI Prompts lateralmente e anche  l’aggiunta del tasto “+” direttamente su ChatGPT. Da qui, è possibile procedere seguendo diversi passaggi a seconda delle esigenze. In pratica, basta cliccare sull’icona del più che apparirà direttamente sull’interfaccia di ChatGPT, vicino all’icona dell’invio del testo. Il tasto “Aggiungi” permette di creare un percorso personalizzato di suggerimenti utilizzati di frequente nel pannello PI Prompts.

Come utilizzare l'estensione PI Prompts di Google Chrome

Inoltre, è possibile anche modificare e inserire nuovi prompt ogni volta che si desidera, per adattarli alle proprie esigenze. Nello specifico, questo processo permette di velocizzare l’inserimento del testo di un prompt che si utilizza frequentemente, semplicemente selezionandolo dalla pagina di PI Prompts, laterale a ChatGPT. Il prompt può essere inserito e modificato anche una volta aggiunto. Inoltre, con un clic sul prompt, che si trova nel pannello di PI Prompts, è possibile ottenere il prompt direttamente sulla conversazione di ChatGPT. L’estensione riempirà il campo di input su ChatGPT in un secondo, rendendo così il processo di conversazione con l’AI sempre più veloce e fluida.

Prompt oltre l’estensione Pi prompt

I prompt sono un elemento fondamentale per guidare l’intelligenza artificiale nella generazione di contenuti ottimali. Questo richiede una certa padronanza nel formulare e inserire un input di testo valido, che sia chiaro e concreto, al fine di ottenere ciò che è realmente utile per i propri progetti. Infatti, quando ci si avvicina all’intelligenza artificiale, è possibile incontrare delle difficoltà, in quanto l’intelligenza artificiale potrebbe non comprendere adeguatamente il testo e la richiesta, generando così risposte errate. Tuttavia, mettendo da parte per un momento i problemi tecnici relativi all’intelligenza artificiale, è possibile affermare con certezza che una buona risposta deriva da un buon prompt.

Pertanto, per ottenere la risposta perfetta, è necessario seguire alcune regole semplici ma efficaci. Prima di tutto, è fondamentale definire il proprio obiettivo e delineare ciò che si desidera che il modello raggiunga al termine del suo lavoro, soprattutto se si tratta di un compito tecnico e complesso, come potrebbe essere la programmazione in Javascript. In ogni campo e per ogni richiesta, è necessario essere specifici e dettagliati riguardo le caratteristiche utili in quel determinato contesto. Per fare un esempio è necessario indicare anche il tono, la lingua e il formato desiderati. Dopodiché, concentrarsi sull’inserimento di parole chiave, senza però esagerare o fornire troppe informazioni in un solo prompt. Sicuramente, come spiegato per l’estensione PI Prompts, nel tempo è fondamentale creare una propria libreria di prompt per velocizzare il processo di creazione e d’inserimento dei prompt. Infine, è importante ricordare che, per soddisfare appieno le richieste dell’utente, l’intelligenza artificiale deve disporre di tutte le linee guida necessarie per farlo.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 22 gen 2024
Link copiato negli appunti