Computex 2022: AMD Mendocino per notebook economici

Computex 2022: AMD Mendocino per notebook economici

AMD ha annunciato le nuove APU Mendocino (architettura Zen 2, quattro core e supporto memorie LPDDR5) per notebook e Chromebook di fascia bassa.
AMD ha annunciato le nuove APU Mendocino (architettura Zen 2, quattro core e supporto memorie LPDDR5) per notebook e Chromebook di fascia bassa.

Insieme ai nuovi processori desktop della serie Ryzen 7000, AMD ha svelato al Computex 2022 di Taipei alcune informazioni su Mendocino, una APU per notebook di fascia bassa. I primi prodotti arriveranno sul mercato nel quarto trimestre con prezzi compresi tra 399 e 499 dollari.

AMD Mendocino per notebook Windows e Chrome OS

Mendocino prenderà il posto di Picasso e Dali, le due APU Ryzen 3000C utilizzate in molti Chromebook. I miglioramenti rispetto alla precedente generazione sono parecchi. I nuovi processori sono basati sull’architettura Zen 2 e realizzati da TSMC con tecnologia di processo a 6 nanometri, come la serie Ryzen 6000 Mobile basata sull’architettura Zen 3+. La GPU integrata è invece basata sull’architettura RDNA 2.

AMD non ha fornito molti dettagli sui processori, specificando solo che avranno un massimo di 4 core (8 thread) e supporteranno le memorie LPDDR5. Si tratta comunque di un netto miglioramento rispetto alla serie Ryzen 3000C basata sull’architettura Zen+ a 12 nanometri con GPU Vega e supporto DDR4.

L’azienda californiana promette oltre 10 ore di autonomia (uso misto), grazie all’uso delle tecnologie di risparmio energetico introdotte con la serie Ryzen 6000 Mobile. Uno dei primi notebook ad arrivare sul mercato sarà il Lenovo Ideapad 1.

AMD ha infine annunciato una nuova tecnologia per i gaming laptop, denominata SmartAccess Storage, che supporta Microsoft DirectStorage e utilizza AMD Smart Access Memory per ridurre i tempi di caricamento dei giochi. In pratica elimina il collo di bottiglia dovuto alla decompressione dei dati, riducendo la latenza dello streaming. L’operazione viene effettuata direttamente dalla GPU, liberando le risorse della CPU.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: AMD
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 23 mag 2022
Link copiato negli appunti