Arrivano i primi GPTs per Copilot: sono gratis

Arrivano i primi GPTs per Copilot: sono gratis

I primi GPTs per Copilot sono in distribuzione: Microsoft li sta rendendo disponibili anche attraverso la versione gratuita del servizio.
Arrivano i primi GPTs per Copilot: sono gratis
I primi GPTs per Copilot sono in distribuzione: Microsoft li sta rendendo disponibili anche attraverso la versione gratuita del servizio.

Microsoft ha dato il via all’integrazione dei GPTs nella versione gratuita di Copilot. Il rollout è in corso e per qualcuno la novità risulta già disponibile. Per accedervi non sono necessari né l’utilizzo del browser Edge né l’autenticazione con il proprio account. Vediamo di cosa si tratta.

Copilot: GPTs anche per la versione gratuita

Il gruppo di Redmond ha confermato alla redazione di WindowsLatest che la funzionalità non sarà un’esclusiva offerta a coloro in possesso di un abbonamento Pro e che è pronta per una distribuzione su larga scala. Il sito ha pubblicato lo screenshot visibile qui sotto.

I primi GPTs disponibili in Copilot

Al momento, i GPTs messi a disposizione degli utenti, sono costituiti da moduli in grado di fornire supporto mirato per attività come la creazione di immagini partendo da un prompt testuale (attraverso Designer e facendo leva sulle potenzialità del modello DALL·E 3 di OpenAI), per la pianificazione di un viaggio, per trovare e preparare ricette e per il fitness.

Microsoft ha reso nota l’intenzione di introdurne altri nel corso delle prossime settimane, destinati a svolgere compiti precisi. Di fatto, ognuno di questi agenti IA personalizza l’esperienza già offerta da Copilot, mediante un set di skill e di conoscenze specifiche.

Come creare GPTs con Microsoft Copilot

Chi è in possesso di un abbonamento Pro (annunciato la scorsa settimana, proposto in Italia al prezzo mensile di 22 euro) può creare e personalizzare i propri GPTs. Il metodo è simile a quello offerto da OpenAI al lancio del GPT Store. Il processo può prendere il via ponendo una domanda mirata a Copilot, strutturandosi poi in passaggi che prevedono l’upload di un dataset e altre azioni.

Restando in tema, il gruppo di Redmond ha confermato, sempre al sito WindowsLatest, l’intenzione di continuare a proporre l’accesso al modello GPT-4 Turbo attraverso la versione gratuita del proprio assistente, ma solo durante le fasce orarie in cui non si registrano picchi di richieste.

L’offerta per te oggi è…

Il tuo Wi-fi è lento? Non giochi mai a 60 FPS? Paghi ogni mese un prezzo diverso per la tua rete internet?

Scopri Virgin Fibra! La Fibra più veloce, senza telefono fisso, oggi è a un prezzo SPECIALE (e bloccato!)Scoprila qui!

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.
Fonte: WindowsLatest
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 23 gen 2024
Link copiato negli appunti