Aumentano i casi d'uso delle criptovalute a difesa dell'inflazione

Aumentano i casi d'uso delle criptovalute a difesa dell'inflazione

Nel mondo continuano ad aumentare i casi d'uso delle criptovalute come difesa da inflazione e instabilità politica: ecco cosa sta succedendo.
Nel mondo continuano ad aumentare i casi d'uso delle criptovalute come difesa da inflazione e instabilità politica: ecco cosa sta succedendo.

L’adozione delle criptovalute sta crescendo costantemente nel mondo. Il mercato crittografico, nonostante questo inverno che dura ormai da 60 settimane circa, rimane ancora un porto sicuro per molte persone. Ma da dove stanno scappando diversi utenti che cercano rifugio nella criptosfera?

I due nemici principali sono l’inflazione dilagante, che in molti Paesi sta raggiungendo livelli insostenibili, e l’instabilità politica, che comprende anche corruzione e squilibri economici. Proprio per questo gli asset digitali, soprattutto i più importanti, come Bitcoin ed Ethereum, diventano una riserva di valore alternativa.

È quello che sta vivendo attualmente l’America Latina, nello specifico il Perù. Questa è una delle economie che, negli ultimi 15 anni, ha registrato il livello più rapido di crescita. Tuttavia, i suoi cittadini stanno soffrendo nell’ultimo anno, penalizzato da molta incertezza e una situazione macroeconomica in stallo.

Proprio per questo le criptovalute stanno diventando un rifugio per proteggersi da questi due elementi pericolosi: l’inflazione e l’instabilità politica. Non è un caso quindi che molti exchange stanno cercando di investire in questi Paesi dove le risorse crittografiche sono acclamate come salvatori.

Criptovalute: un’arma di difesa contro inflazione e instabilità politica

I dati parlano chiaro, sempre più persone cercano nelle criptovalute un’arma di difesa dall’inflazione e dall’instabilità politica. A rivelarlo sono i dati. Infatti, lo scambio crittografico con sede in Cile Buda.com ha registrato una “crescita esponenziale” solo nel 2021, secondo quanto dichiarato dal suo manager della divisione in Perù, Carlos Bernos.

Lo stesso è stato confermato da Matías Romero, manager di Buenbit – exchange con sede in Argentina – per il Perù. Le piattaforme crittografiche sono praticamente prese d’assalto a protezione di questi due pericolosi nemici che stanno preoccupando il mondo intero. Spiegando la situazione economica del Paese, Romero ha affermato:

Per noi, che non abbiamo un’inflazione da molto tempo, il 9% è piuttosto alto. Nonostante il tasso di cambio non sia aumentato, la valuta locale si è gradualmente deprezzata rispetto al dollaro USA. Pertanto, c’è un crescente interesse da parte degli utenti per proteggere il proprio reddito e trovano nelle criptovalute un ottimo modo per farlo.

Se parliamo di inflazione e instabilità economica anche in Italia non siamo messi molto bene. L’attuale crisi di Governo, la situazione dei rincari e l’attesa di un lockdown energetico stanno mettendo a dura prova molte famiglie. Diversi stanno pensando di proteggere i propri risparmi acquistando criptovalute.

Se anche tu pensi possa essere utile contro le difficoltà odierne, allora apri un conto su Coinbase. Potrai da subito investire in tantissimi asset digitali organizzando un piano di accumulo per farlo a lungo termine. Coinbase è uno degli exchange più famosi al mondo.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Coindesk
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 1 set 2022
Link copiato negli appunti