Criptovalute: licenziamenti anche per l'exchange Swyftx

Criptovalute: licenziamenti anche per Swyftx

L'exchange australiano Swyftx ha annunciato un taglio del personale: non è la prima realtà del mondo crypto a licenziare, non sarà l'ultima.
L'exchange australiano Swyftx ha annunciato un taglio del personale: non è la prima realtà del mondo crypto a licenziare, non sarà l'ultima.

Altro taglio del personale nel territorio delle criptovalute: questa volta tocca a Swyftx, exchange australiano che ha annunciato licenziamenti per il 21% del proprio staff. Sono in totale 74 i dipendenti che dovranno obbligatoriamente trovare una nuova occupazione, come reso noto oggi dai co-CEO Alex Harper e Ryan Parsons.

Altro taglio nelle crypto: l’exchange Swyftx licenzia

È la diretta conseguenza della necessità di ristrutturare il business per far fronte alle attuali condizioni del mercato, molto diverse rispetto a quelle dell’ultimo biennio, caratterizzato da una crescita costante. Lo si legge nella dichiarazione che riportiamo di seguito in forma tradotta. Una sorta di mantra per le realtà del settore, che abbiamo incrociato più volte nel corso degli ultimi mesi, dall’inizio del cosiddetto Crypto Winter in poi, di volta in volta con lievi variazioni sul tema.

Come tutti sappiamo, stiamo operando in un contesto economico incerto, con livelli di inflazione interna che non si vedevano da oltre due decenni, tassi di interesse in aumento, mercati altamente volatili per tutte le categorie di asset e il potenziale per una recessione globale.

Un portavoce ha aggiunto quanto segue, affidando le sue parole alla redazione del sito Cointelegraph, sottolineando come si tratti di una decisione difficile.

Vogliamo essere molto chiari sul fatto che impattare sui nostri colleghi in questo modo sia l’ultima risorsa e che non rappresenta in alcun modo un riflesso del loro talento o dell’impegno profuso da ognuno. È stata una decisione difficile, ma prudente, per assicurare che le nostre uscite siano compatibili con questo esteso periodo di incertezza economica.

Proprio questa mattina abbiamo riportato la notizia riguardante altri licenziamenti operati in modo silenzioso da Crypto.com. Nei mesi scorsi ha fatto lo stesso anche Coinbase. L’unico exchange di criptovalute che sembra andare in controtendenza, assumendo anziché ridurre il proprio organico, è  Binance.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Cointelegraph
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 19 ago 2022
Link copiato negli appunti