CRO crolla dopo che Crypto.com riduce i premi sulle carte Visa

CRO crolla dopo che Crypto.com riduce i premi sulle carte Visa

Crypto.com ha annunciato di aver ridotto i premi sulle carte Visa e così la quotazione del suo token CRO è crollata inesorabilmente.
Crypto.com ha annunciato di aver ridotto i premi sulle carte Visa e così la quotazione del suo token CRO è crollata inesorabilmente.

Domenica 1° maggio 2022 Crypto.com ha ufficialmente comunicato sul suo blog un aggiornamento legato alle carte Visa. Questa notizia non ha fatto per nulla bene alla quotazione del suo token CRO che, in meno di 24 ore, è crollata di un buon 12%.

Il famoso exchange ha infatti annunciato la riduzione dei premi sulle carte Visa che entrerà in vigore dal 1° giugno 2022. Lanciate a novembre 2018, queste sono attualmente diventate un programma di carte crittografiche più popolare nel mondo.

La disponibilità in 40 Paesi, i vantaggi e la sostenibilità a lungo termine, avevano reso questa opzione davvero interessante. Peccato però che è stata proprio la sostenibilità a lungo termine ad aver costretto Crypto.com a una serie di modifiche ai premi CRO Card.

Come previsto, una simile notizia ha regalato le peggiori performance al token CRO. Attualmente è scambiato a 0,2927 dollari e la sua capitalizzazione di mercato è pari a 5,68 miliardi di dollari (al momento della scrittura). Insomma, oggi è la peggiore criptovaluta delle ultime 24 ore.

Tuttavia, per i temerari del trading crypto, questa è un’occasione interessante da coglie al volo. Puoi acquistare CRO grazie a Coinbase. Questo exchange offre un piano di investimento a lungo termine che ti permetterà di attendere momenti migliori per questo asset digitale e così beneficiare della sua crescita futura.

CRO perde il 12% perché Crypto.com continua con le sue rimodulazioni

Fondamentalmente il token CRO ha perso il 12% a motivo delle scelte correttive di Crypto.com che, nonostante continui a crescere come exchange, sembra sia obbligato a delle rimodulazioni. Infatti, la società, nel suo comunicato ufficiale, ci ha tenuto a specificare che si è trattato di una “decisione difficile”:

L’introduzione di queste modifiche al programma delle carte è una decisione difficile. Ci impegniamo a continuare a esplorare e stringere nuove partnership per sbloccare maggiore valore e vantaggi per i nostri titolari di carte, come la nostra partnership con Dosh, una piattaforma di premi cash-back negli Stati Uniti.

Il principale motivo di questa decisione è la necessità di sostenibilità. Crypto.com è stato pesantemente criticato per aver ridotto le ricompense sulle sue carte crittografiche. In alcuni casi, lo scambio ha anche ricevuto minacce da utenti pronti ad abbandonarlo in cerca di altre piattaforme come, ad esempio, Coinbase.

Se vuoi approfittare del crollo di CRO per sperare in una sua risalita e così guadagnare, puoi decidere di acquistare questo token proprio su Coinbase. Grazie a questo exchange, molto apprezzato in tutto il mondo, non solo potrai aprire il tuo personale conto gratuito, ma avrai a disposizione anche un wallet per detenere le tue criptovalute.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 3 mag 2022
Link copiato negli appunti