Crypto Solidarity: la Finlandia vuole donare Bitcoin all'Ucraina

Crypto Solidarity: la Finlandia vuole donare Bitcoin all'Ucraina

In una corsa crypto solidale la Finlandia ha fatto sapere di voler donare Bitcoin sequestrati da indagini penali per aiutare l'Ucraina.
In una corsa crypto solidale la Finlandia ha fatto sapere di voler donare Bitcoin sequestrati da indagini penali per aiutare l'Ucraina.

Effettuare donazioni in criptovalute e Bitcoin si sta rivelando una soluzione intelligente e pratica per aiutare l’Ucraina. Purtroppo, infatti, la crisi umanitaria dovuta all’invasione della Russia e alla relativa guerra sta rendendo necessario sostenere il Paese.

La corsa solidale si sta dimostrando fondamentale per l’Ucraina. Sono molti i governi che si sono adoperati per dare un aiuto concreto alla popolazione piagata dal conflitto. A questo progetto crypto solidale si era aggiunta da tempo anche la Finlandia che ora ha dichiarato di voler donare Bitcoin provenienti da sequestri frutto di indagini penali.

L’importo totale sequestrato finora dovrebbe ammontare a circa 77 milioni di dollari. Di questo non si sa quanti Bitcoin verranno stanziati. Infatti, la somma che la Finlandia vorrebbe donare all’Ucraina non è ancora stata stabilita. Il Governo dovrà prima valutare una serie di situazioni e poi, nel caso, approvarle.

Una notizia che dimostra quanto il settore crittografico sia di utilità anche in situazioni di emergenza. La notizia che la Finlandia stia valutando donazioni in Bitcoin è fortemente rialzista per il sentiment degli investitori crypto. Puoi acquistare BTC su Bitstamp, un exchange completo e sicuro pensato per il trading del futuro.

Bitcoin sequestrati saranno di aiuto all’Ucraina

Il quotidiano finlandese Helsingin Sanomat ha riportato che il Governo Finlandese sta valutando di donare Bitcoin all’Ucraina. La somma dovrebbe essere prelevata dal totale sequestrato a organizzazioni criminali. Ecco cosa ha dichiarato il quotidiano finlandese:

Il governo deve ancora decidere quanto dell’importo di circa 70 milioni di euro di Bitcoin della Finlandia sarà dato all’Ucraina. Fonti governative promettono che almeno una “parte significativa” andrà all’Ucraina. Si tratterebbe di un aumento davvero notevole, perché la Finlandia ha deciso di concedere all’Ucraina 14 milioni di euro di aiuti a febbraio.

Prosegue quindi questa gara a sostegno di un Paese fortemente piagato dalla guerra. Anche diversi exchange crypto si sono mobilitati per aiutare gli ucraini. Ad esempio, Binance ha realizzato una carta crittografica dedicata agli sfollati. Questa soluzione permetterà l’invio di criptovalute a chi è dovuto fuggire dall’Ucraina e ora si trova in un Paese Europeo da rifugiato.

Comunque, secondo fonti interne al Governo Finlandese, pare che ci vorrà ancora un po’ di tempo prima che vengano definiti i fondamentali per procedere con la donazione. Stando a quanto riportato dal giornale Helsingin Sanomat, l’attesa potrebbe durare fino a fine maggio 2022:

L’assistenza finanziaria all’Ucraina passerà attraverso un bilancio supplementare e il governo dovrebbe decidere formalmente nelle prossime settimane. Il bilancio suppletivo è attualmente all’esame del ministero delle Finanze e sarà presentato al Parlamento a fine maggio.

Acquista Bitcoin e inizia a investire nel settore crittografico. Un ottimo exchange è Bitstamp che offre le migliori tecnologie di trading crypto. Efficienza, rapidità, efficacia e sicurezza sono le quattro parole d’ordine di questa piattaforma.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 28 apr 2022
Link copiato negli appunti